Notebookcheck

Recensione dell'Apple iPhone 12 Pro - Smartphone potente con stile retrò

Entusiasmante. L'iPhone 12 Pro ha ricevuto un aggiornamento del design che ricorda il vecchio iPhone 5s. È dotato delle più recenti tecnologie che i californiani hanno da offrire, tra cui il 5G e la nuova funzione MagSafe magnetica di Apple. Scoprite se vale la pena o meno di cambiare nella nostra recensione.
Daniel Schmidt, 👁 Daniel Schmidt (traduzione a cura di G. De Luca),

L'iPhone 12 Pro ha ricevuto un aggiornamento del design ed è ora più incisivo di prima. Il nuovo design ricorda i modelli di iPhone 4 e 5 di un tempo. Lo smartphone di Apple è uno dei primi dispositivi ad essere dotato di un SoC prodotto con un processo a 5 nm, Apple A14 Bionic. La tripla fotocamera è ora dotata di un sensore LiDAR aggiuntivo, e MagSafe supporta il fissaggio magnetico di custodie e caricabatterie compatibili. In generale, Apple si è impegnato a mettere a punto questo dispositivo.

La scelta dei modelli è rimasta sostanzialmente invariata. Il Pro è disponibile in tre livelli di archiviazione con la versione più piccola da 128 GB a partire da $999. L'iPhone 11 Pro costa lo stesso con soli 64 GB di RAM. Altre versioni includono uno con 256 GB (+ $100) e uno con 512 GB (+ $300). I due modelli di storage di livello superiore sono più economici di 50 dollari che in precedenza.

Oltre al 12 Pro Apple ha anche rilasciato un nuovo 12 Pro Max con non solo un display più grande e una batteria più grande, ma per la prima volta anche un array di fotocamere migliorato rispetto al 12 Pro. In cambio, con dimensioni praticamente identiche l'iPhone 12 è dotato di meno spazio di memorizzazione, una fotocamera peggiore e una batteria più piccola, ma è anche significativamente più economico con prezzi a partire da soli 799 dollari. Per la prima volta in assoluto, Apple offre anche un iPhone mini con un design particolarmente compatto a partire da soli 699 dollari.

Scoprite quali altri dettagli Apple sono migliorati rispetto all'ultima generazione e come l'iPhone si comporta rispetto alla concorrenza Android nella nostra recensione.

Apple iPhone 12 Pro (iPhone Serie)
Processore
Apple A14 Bionic 6 x
Scheda grafica
Apple A14 Bionic GPU
Memoria
6144 MB 
, LPDDR4
Schermo
6.10 pollici 19.5:9, 2532 x 1170 pixel 457 PPI, capacitive, OLED, Super Retina Display XDR, lucido: si, HDR, 60 Hz
Harddisk
256 GB NVMe, 256 GB 
, 242 GB libera
Porte di connessione
1 USB 2.0, 1 Firewire, 1 HDMI, Connessioni Audio: Lightning, NFC, Sensore luminosità, Sensori: Bussola digitale, Face ID, Barometro, Giroscopio a tre assi, Accelerometro, Sensore di prossimità, Lightning
Rete
802.11 a/b/g/n/ac/ax (a/b/g/n = Wi-Fi 4/ac = Wi-Fi 5/ax = Wi-Fi 6), Bluetooth 5.0, 2G (850, 900, 1,800, 1,900 MHz), 3G (850, 900, 1,700/2,100, 1,900, 2,100 MHz), LTE (1, 2, 3, 4, 5, 7, 8, 12, 13, 17, 18, 19, 20, 25, 26, 28, 30, 32, 34, 38, 39, 40, 41, 42, 46, 48, 66), 5G (1, 2, 3, 5, 7, 8, 12, 20, 25, 28, 38, 40, 41, 66, 71, 77, 78, 79), Dual SIM, LTE, 5G, GPS
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 7.4 x 146.7 x 71.5
Batteria
10.78 Wh, 2815 mAh ioni di litio, 3.83 V
Ricarica
ricarica wireless, ricarica rapida
Sistema Operativo
Apple iOS 14
Camera
Fotocamera Principale: 12 MPix (Grandangolo, f/1.6, OIS) + 12 MPix (Ultra Grandangolo, f/2.4) + 12 MPix (2x Zoom, f/2.2, OIS) + LiDAR Scanner, registrazione video HDR con Dolby Vision fino a 4k/60 fps
Fotocamera Secondaria: 12 MPix (f/2.2), registrazione video HDR con Dolby Vision fino a 4k/30 fps
Altre caratteristiche
Casse: Stereo, Tastiera: onscreen, Cavo da USB-C a Lightning, strumento SIM, documentazione, adesivo, 12 Mesi Garanzia, SAR testa/corpo: 0.99 W/kg, senza ventola, resistente all'acqua
Peso
189 gr
Prezzo
1237 Euro
Nota: il produttore potrebbe usare componenti di fornitori diversi pannelli dei diplay, drive o banchi di memoria con specifiche simili.

 

Dispositivi di confronto

Punteggio
Data
Modello
Peso
Drive
Dimensione
Risoluzione
Miglior Prezzo
90 %
11/2020
Apple iPhone 12 Pro
A14, A14 Bionic GPU
189 gr256 GB NVMe6.10"2532x1170
88 %
09/2019
Apple iPhone 11 Pro
A13 Bionic, A13 Bionic GPU
188 gr256 GB NVMe5.80"2436x1125
89 %
04/2020
Huawei P40 Pro
Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16
209 gr256 GB UFS 3.0 Flash6.58"2640x1200
88 %
10/2020
OnePlus 8T
SD 865, Adreno 650
188 gr128 GB UFS 3.1 Flash6.55"2400x1080
89 %
09/2020
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Exynos 990, Mali-G77 MP11
208 gr256 GB UFS 3.1 Flash6.90"3088x1440
88 %
04/2020
Xiaomi Mi 10 Pro
SD 865, Adreno 650
208 gr256 GB UFS 3.0 Flash6.67"2340x1080
iPhone 12 Pro colori
iPhone 12 Pro colori

Nella parte anteriore, l'iPhone 12 Pro è protetto dal cosiddetto scudo in ceramica, che dovrebbe essere il vetro del display più resistente mai messo su uno smartphone. Nella parte posteriore troviamo lo stesso vetro opaco dell'anno scorso con una cornice in acciaio inossidabile lucidata alla perfezione. Secondo alcuni recensori il telaio dovrebbe essere abbastanza suscettibile ai graffi, cosa che non possiamo né confermare né confutare dato che la nostra unità di recensione è stata installata in una custodia protettiva per la maggior parte del tempo. Detto questo, non ci aspettiamo un aumento del numero di graffi durante l'uso regolare, anche se dobbiamo ammettere che i graffi sono più visibili sulle superfici lucidate.

Il display dell'iPhone è cresciuto leggermente nelle dimensioni, ma il dispositivo è diventato ancora più piccolo. La configurazione della fotocamera posteriore sporge di circa 1,75 mm causando una discreta quantità di oscillazioni quando viene posizionata su una superficie piana come un tavolo. Tutto ciò può essere alleviato con una custodia protettiva opzionale. Il lato posteriore si è rivelato molto piacevole al tatto, con una bella e maneggevole cornice che fungeva da superba calamita per le ditate. I segni sul telaio sono esteticamente piacevoli.

La qualità costruttiva complessiva è eccellente. I gap sono stretti e consistenti, e non siamo stati in grado di deformare o comprimere il dispositivo. Inoltre, l'iPhone 12 Pro è certificato IP68 contro l'ingresso di polvere e acqua per un massimo di 30 minuti ad una profondità di 20 ft che rappresenta un aumento di quasi 7 ft rispetto alla generazione precedente iPhone 11 Pro. Tuttavia, il periodo di tempo limitato per l'immersione in acqua rimane parte della certificazione IP68.

Il vassoio SIM ospita una singola scheda SIM Nano e come prima è in metallo. La sua piastra frontale esterna si differenzia sempre leggermente dal resto del telaio. Le opzioni di colore per l'iPhone 12 Pro includono argento, grafite, oro e blu Pacifico.

Confronto Dimensioni

164.8 mm 77.2 mm 8.1 mm 208 g162.6 mm 74.8 mm 8.96 mm 208 g160.7 mm 74.1 mm 8.4 mm 188 g158.2 mm 72.6 mm 8.95 mm 209 g146.7 mm 71.5 mm 7.4 mm 189 g144 mm 71.4 mm 8.1 mm 188 g

Connessioni - MagSafe Yay, USB Nay.

Come prima l'iPhone 12 Pro è dotato del connettore proprietario di Apple Lightning . La sua versatilità contribuisce ad alleviare questo aspetto negativo; tuttavia, continua a soffrire di velocità di trasferimento dati molto lente quando è collegato a un computer, il che può essere a dir poco fastidioso.

Le comunicazioni wireless near-field includono Bluetooth 5.0 e NFC per Apple Pay. Non ci sarebbe dispaciuto avere una versione più recente del Bluetooth, anche se non ci aspettiamo problemi durante l'uso quotidiano. L'NFC rimane limitato all'accesso in sola lettura.

Il MagSafe, d'altra parte, è una nuovissima funzionalità introdotta con la famiglia iPhone 12. Fondamentalmente, si tratta di un anello magnetico sul retro dell'iPhone progettato per fissare i caricabatterie wireless ed evitare che il telefono scivoli via. Inoltre, può essere utilizzato anche come sistema di aggancio magnetico per gli accessori. Il MagSafe era precedentemente utilizzato sui MacBook e si riferiva al loro connettore di alimentazione magnetico a sgancio rapido.

Lato superiore
Lato superiore
A sinistra: vassoio SIM, regolatore di volume, interruttore mute
A sinistra: vassoio SIM, regolatore di volume, interruttore mute
A destra: pulsante di accensione
A destra: pulsante di accensione
In basso: casse, porta Lightning, microfono
In basso: casse, porta Lightning, microfono

Software - Ora con Widget e App Library

L'iPhone 12 Pro viene fornito con iOS 14.1 ed è stato aggiornato a iOS 14.2 nel corso della nostra recensione. Gli smartphones Apple sono noti per i loro lunghissimi cicli di supporto software.

Con iOS 14, il sistema operativo per smartphone Apple ha finalmente ottenuto il supporto per i widgets, che sono disponibili in tre diverse dimensioni e possono essere impilati. L'App Library è una lista pre-ordinata di tutte le app installate sul telefono. L'ultima versione di iOS offre diverse nuove funzionalità oltre a quelle Apple elencate qui.

Comunicazioni e GNSS - Wi-Fi 6, 5G e servizi di localizzazione precisi

Il modulo Wi-Fi installato nell'iPhone 12 Pro supporta il Wi-Fi 6 ed è quindi in grado di utilizzare entrambe le bande a 2,4 e 5 GHz. In teoria, la velocità di trasferimento dati dovrebbe essere possibile grazie alla tecnologia dell'antenna MIMO. Tuttavia, l'iPhone ha funzionato peggio del previsto quando collegato al nostro router di riferimento Netgear Nighthawk AX 12. Durante la trasmissione dei dati, è stato appena più veloce dell'iPhone 11 Pro dell'anno scorso con l'ac Wi-Fi. La portata e la stabilità sono state eccellenti. Avremmo però desiderato un passaggio di consegne leggermente più veloce nelle reti Mesh.

La connessione cellulare ora include 5G grazie ad un modem Qualcomm Snapdragon X55 dedicato leggermente invecchiato. Apple non elenca alcuna velocità massima teorica dei dati. Il modem stesso dovrebbe essere in grado di trasmettere fino a 7 Gbps, connessione cellulare ottimale e tecnologia di antenna fornita. Sfortunatamente, i clienti europei di Apple non avranno l'antenna mmWave che ricevono i clienti americani e saranno quindi limitati nelle loro velocità massime di trasmissione dati. Troviamo questo fatto molto difficile da comprendere. Sì, può essere vero che l'Europa non dispone al momento di un'infrastruttura cellulare compatibile. Tuttavia, sono state annunciate reti compatibili e dovrebbero essere disponibili in un futuro non troppo lontano.

Come previsto, i restanti standard di comunicazione cellulare sono all'altezza del compito di fornire una connessione ottimale. Oltre a 2G e 3G l'iPhone supporta anche Gigabit LTE. In tutti e tre gli standards l'iPhone 12 Pro supporta un'ampia varietà di bande e frequenze, e dovrebbe quindi essere in grado di raggiungere una connessione ottimale in tutto il mondo.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Xiaomi Mi 10 Pro
Adreno 650, SD 865, 256 GB UFS 3.0 Flash
883 (834min - 919max) MBit/s ∼100% +68%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Mali-G77 MP11, Exynos 990, 256 GB UFS 3.1 Flash
870 (841min - 882max) MBit/s ∼99% +65%
Huawei P40 Pro
Mali-G76 MP16, Kirin 990 5G, 256 GB UFS 3.0 Flash
821 (388min - 998max) MBit/s ∼93% +56%
OnePlus 8T
Adreno 650, SD 865, 128 GB UFS 3.1 Flash
767 (611min - 837max) MBit/s ∼87% +46%
Apple iPhone 11 Pro
A13 Bionic GPU, A13 Bionic, 256 GB NVMe
582 (414min - 625max) MBit/s ∼66% +10%
Apple iPhone 11 Pro
A13 Bionic GPU, A13 Bionic, 256 GB NVMe
522 (272min - 554max) MBit/s ∼59% -1%
Apple iPhone 12 Pro
A14 Bionic GPU, A14, 256 GB NVMe
527 (457min - 562max) MBit/s ∼60%
Media della classe Smartphone
  (5.9 - 1414, n=620)
286 MBit/s ∼32% -46%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Huawei P40 Pro
Mali-G76 MP16, Kirin 990 5G, 256 GB UFS 3.0 Flash
1544 (797min - 1619max) MBit/s ∼100% +110%
Xiaomi Mi 10 Pro
Adreno 650, SD 865, 256 GB UFS 3.0 Flash
816 (403min - 832max) MBit/s ∼53% +11%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Mali-G77 MP11, Exynos 990, 256 GB UFS 3.1 Flash
772 (691min - 832max) MBit/s ∼50% +5%
Apple iPhone 12 Pro
A14 Bionic GPU, A14, 256 GB NVMe
736 (667min - 787max) MBit/s ∼48%
OnePlus 8T
Adreno 650, SD 865, 128 GB UFS 3.1 Flash
716 (679min - 724max) MBit/s ∼46% -3%
Apple iPhone 11 Pro
A13 Bionic GPU, A13 Bionic, 256 GB NVMe
557 (439min - 614max) MBit/s ∼36% -24%
Apple iPhone 11 Pro
A13 Bionic GPU, A13 Bionic, 256 GB NVMe
489 (254min - 634max) MBit/s ∼32% -34%
Media della classe Smartphone
  (9.4 - 1599, n=620)
273 MBit/s ∼18% -63%
0102030405060708090100110120130140150160170180190200210220230240250260270280290300310320330340350360370380390400410420430440450460470480490500510520530540550560570580590600610620630640650660670680690700710720730740750760770780790Tooltip
; iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10; iperf 3.1.3: Ø526 (457-562)
; iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10; iperf 3.1.3: Ø736 (667-787)

I servizi GNSS supportati includono GPS, Glonass, BeiDou, QZSS e Galileo. Purtroppo, Apple non specifica se l'iPhone 12 Pro supporta o meno la connessione dual-band. Inoltre, il dispositivo include anche una bussola digitale e un barometro.

Le nostre esperienze nel mondo reale mostrano una registrazione molto precisa dei percorsi GPS, e l'iPhone 12 Pro si è rivelato ancora più preciso nel nostro consueto tour in bicicletta di 7,5 miglia rispetto al navigatore satellitare professionale Garmin Edge 500 che usiamo per il confronto.

Apple iPhone 12 Pro - panoramica
Apple iPhone 12 Pro - panoramica
Apple iPhone 12 Pro - intorno al lago
Apple iPhone 12 Pro - intorno al lago
Apple iPhone 12 Pro - punto di svolta
Apple iPhone 12 Pro - punto di svolta
Garmin Edge 500 - panoramica
Garmin Edge 500 - panoramica
Garmin Edge 500 - intorno al lago
Garmin Edge 500 - intorno al lago
Garmin Edge 500 - punto di svolta
Garmin Edge 500 - punto di svolta

Telefonia e qualità delle chiamate

Applicazione telefonica

Come in precedenza, l'app per la telefonia dell'iPhone è chiaramente definita, e non ci sono nuove funzioni.

La qualità delle chiamate è stata eccellente con il dispositivo tenuto all'orecchio. Le basse frequenze erano leggermente sottorappresentate, il che rendeva l'intero scenario sonoro leggermente innaturale. Il filtraggio del rumore ambientale ha funzionato abbastanza bene nel complesso, anche se i suoni molto forti e a bassa frequenza sono rimasti percepibili come un ronzio di sottofondo basso, con una leggera tonalità nasale sulla persona che parla. In vivavoce, il dispositivo è stato molto ben utilizzabile in ambienti silenziosi anche a distanza. Quest'ultimo si traduceva in un'eco minore.

L'iPhone 12 Pro supporta le chiamate Wi-Fi e il VoLTE. Oltre alla singola scheda Nano SIM fisica fornisce funzionalità Dual SIM grazie all'eSIM integrato.

Fotocamere - Tripla fotocamera ridimensionata per l'iPhone 12 Pro

La fotocamera frontale non è cambiata in modo evidente. Le sue specifiche sono identiche a quelle dell'iPhone dell'anno scorso e l'unica differenza è che la fotocamera TrueDepth ora supporta la registrazione video DolbyVision ad un frame rate limitato a 30 FPS. La qualità è praticamente identica all'iPhone 11 Pro. Le selezioni sono naturali e con una buona messa a fuoco, e le varie modalità di ritratto sono ancora supportate.

L'array di fotocamere principali posteriori comprende tre sensori da 12 MP e un sensore LiDAR aggiuntivo. Quest'ultimo assisterà la messa a fuoco automatica in situazioni di scarsa illuminazione e raccoglierà informazioni sulla profondità di campo per le foto in modalità ritratto. Inoltre, può essere utilizzato anche da app di terze parti per catturare singoli oggetti 3D o addirittura intere stanze.

L'obiettivo grandangolare rimane il fulcro della tripla fotocamera. Secondo Apple, offre una lunghezza focale di 26 mm con pixel di 1,4 µm per una buona sensibilità alla luce. Un'apertura maggiore di f/1,6 consente di migliorare le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. L'iPhone 12 Pro Max è dotato di un sensore ancora più grande con pixel di 1,7 µm e di un nuovissimo stabilizzatore ottico d'immagine a spostamento del sensore. In confronto, l'iPhone 12 Pro sembra più un iPhone 11 Pro vestito di nuovi stracci con una lente supplementare che migliora la nitidezza intorno ai bordi delle foto gettate per buona misura.

L'ultra grandangolare da 13 mm è rimasto identico alla fotocamera dell'anno scorso, ma è stato in grado di produrre immagini con dettagli leggermente più nitidi lungo i bordi. Detto questo, abbiamo comunque notato un calo di nitidezza rispetto al centro. Il teleobiettivo offre uno zoom ottico 2x (52 mm) ed è stabilizzato da un OIS - come prima. Il Pro Max, invece, offre un teleobiettivo da 65 mm e quindi una capacità di zoom leggermente migliore.

Nell'uso quotidiano l'iPhone 12 Pro si è dimostrato capace di creare foto ben bilanciate con una gamma dinamica relativamente ampia grazie ai suoi nuovi algoritmi HDR3. Si è comportato relativamente bene negli scatti in controluce, ma ha sofferto di una rappresentazione dei colori leggermente fredda nelle foto in primo piano, a meno che non siano state scattate in modalità ritratto. Le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione sono state migliorate anche senza utilizzare la funzione di modalità notturna. Nonostante il fatto che l'iPhone non possa catturare quasi tutta la luce come il Huawei Mate 40 Pro le foto in condizioni di scarsa illuminazione sono risultate buone e ricche di dettagli.

Se si vuole zoomare più in profondità di quanto lo zoom ottico sia in grado di fare, la qualità dell'immagine ne risentirà. Abbiamo notato un calo molto visibile della qualità a circa 5x già con uno zoom massimo di soli 10x. Le riprese in RAW non sono ancora supportate. Tuttavia, Apple ha già annunciato che porterà Apple ProRAW sull'iPhone con un futuro aggiornamento iOS.

Mentre i video non sono ancora registrati in 8K l'iPhone 12 Pro supporta HDR e DolbyVision con una profondità di colore a 10 bit. Queste specifiche possono sembrare impressionanti, ma non sono necessariamente immediatamente percepibili durante l'uso quotidiano, soprattutto se si considera che anche il dispositivo di riproduzione deve supportarle. La registrazione di video rimane il capolavoro dell'iPhone, e i video si sono rivelati ottimi per uno smartphone. Il codec video scelto da Appleè un codec H.265 ad alta efficienza. È obbligatorio per i video [email protected] Hz e HDR e ottimale per tutti gli altri video, che possono essere registrati in alternativa in H.264.

Seleziona lo scatto con l'iPhone 12 Pro, da sinistra a destra: modalità foto senza filtro, modalità ritratto: naturale, studio, contorno, luce di scena, luce di scena mono, luce di scena mono, highkey mono

Confronto immagini

Scegliete una scena e navigate nella prima immagine. Un click cambia lo zoom. Un click sulla immagine zoommata apre quella originale in una nuova finestra. La prima immagine mostra la fotografia ridimensionata del dispositivo di test.

WeitwinkelWeitwinkelUltraweitwinkelZoom (5-fach)Low-Light

I colori erano molto pronunciati e forti in condizioni di luce normalizzata, ma la rappresentazione dei colori dell'iPhone 12 Pro non si discostava troppo dall'originale. Il bilanciamento del bianco era per lo più naturale, e i colori della pelle mostravano una tinta rossa molto minore.

Sul nostro grafico di prova, la nitidezza e la messa a fuoco sono state buone fino alla fine. Apple ha così mantenuto questa particolare promessa. Anche le transizioni di colore e i caratteri scuri su sfondo scuro non hanno causato problemi. Guardando la foto ultra grandangolare del nostro grafico di prova abbiamo notato che Apple applica la correzione della distorsione per ridurre la curvatura dell'obiettivo. Sfortunatamente, i bordi sono rimasti nel complesso abbastanza sfumati. Il teleobiettivo ha scattato sempre foto nitide.

ColorChecker
29.4 ∆E
53.2 ∆E
39.3 ∆E
34.1 ∆E
45.2 ∆E
60.7 ∆E
51.8 ∆E
33.7 ∆E
42.2 ∆E
29 ∆E
62.9 ∆E
62.6 ∆E
29.4 ∆E
46.7 ∆E
36.2 ∆E
73 ∆E
43.2 ∆E
41.2 ∆E
83.9 ∆E
69 ∆E
51 ∆E
36.4 ∆E
23.8 ∆E
13.3 ∆E
ColorChecker Apple iPhone 12 Pro: 45.46 ∆E min: 13.35 - max: 83.9 ∆E
ColorChecker
8.2 ∆E
5.4 ∆E
9.1 ∆E
15.2 ∆E
7.5 ∆E
5.2 ∆E
2.7 ∆E
6.7 ∆E
7.6 ∆E
5.4 ∆E
8.2 ∆E
7.1 ∆E
4.8 ∆E
9.1 ∆E
6.4 ∆E
6 ∆E
4.6 ∆E
9 ∆E
3.4 ∆E
1.6 ∆E
4.9 ∆E
3.9 ∆E
1.7 ∆E
2.9 ∆E
ColorChecker Apple iPhone 12 Pro: 6.11 ∆E min: 1.6 - max: 15.25 ∆E
Tabella di prova (obiettivo ultra grandangolare)
Tabella di prova (obiettivo ultra grandangolare)
Tabella di prova (teleobiettivo)
Tabella di prova (teleobiettivo)

Accessori e garanzia - Confezione ridotta per l'iPhone

AppleCare+
AppleCare+

La prima cosa che si nota quando si tiene in mano la confezione dell'iPhone 12 Pro è la sua dimensione ridotta. Non c'è da stupirsi, dopotutto Apple ha ridotto notevolmente il numero di accessori inclusi in questa generazione. Le uniche cose che si trovano nella confezione, oltre al telefono stesso e ad alcuni documenti, sono uno strumento SIM e un cavo USB-C verso Lightning. Anche il numero di adesivi è stato dimezzato da due a uno.

Il ragionamento ufficiale alla base di queste misure è di natura ecologica. Riducendo il numero di accessori potenzialmente inutili nella confezione Apple è in grado di ridurre le dimensioni della confezione  stessa, riducendo così ulteriormente le emissioni di CO2 sia per la confezione stessa che per il suo trasporto. Questa potrebbe non essere una cattiva idea di per sé, e non è la prima volta che vediamo questo tipo di argomentazione prendere forma. Tuttavia, la realtà può essere ben diversa, e per molti sarà un boccone amaro da ingoiare. Prima di tutto, sarà necessario fornire il proprio alimentatore USB-C. Apple ha iniziato a vendere solo quelli con la precedente generazione di iPhone. Prima di allora, vendevano e includevano solo il loro alimentatore USB-A standard da 5 W. Pertanto, non molti clienti potranno continuare ad utilizzare i loro alimentatori già esistenti. In secondo luogo, mentre Apple è riuscito a risparmiare un po' di soldi eliminando l'alimentatore e l'auricolare dalla confezione, non ha trasmesso questi risparmi al cliente. A dire il vero, Apple avrebbe potuto risolvere il problema in modo più elegante.

Apple continua a offrire un'enorme varietà di accessori opzionali per l'intera linea di iPhone. Molti opteranno probabilmente per un alimentatore USB-C a partire da 19 dollari per il modello da 20 W che è anche pienamente compatibile con il caricabatterie magnetico wireless MagSafe da 39 dollari. Apple ha anche integrato il MagSafe nelle proprie cover protettive. Di conseguenza, sono diventati un po' più costosi rispetto alla generazione dell'anno scorso.

Di default, gli smartphones Apple sono dotati di un anno di garanzia limitata. Inoltre, è possibile acquistare AppleCare+ entro 60 giorni dall'acquisto. Copre due casi di protezione contro i danni accidentali ogni 12 mesi al costo di 99 dollari. Potete acquistare due anni di AppleCare+ e pagare in anticipo, che vi costerà $199 per l'iPhone 12 Pro, oppure pagare un canone mensile di $9,99. Quest'ultimo può essere annullato in qualsiasi momento e può anche durare molto più di due anni.

iPhone 12 Pro mit MagSafe-Ladegerät

Dispositivi di input e gestione - iPhone con MagSafe e Face ID

Il touch screen capacitivo dell'iPhone 12 Pro è molto fluido, e le transizioni tra il vetro del display e la cornice sono sottili. L'intera superficie del display è stata molto veloce a reagire agli input. La tastiera predefinita di Apple può essere sostituita con tastiere di terze parti dall'App Store.

Come in precedenza, l'autenticazione biometrica è fornita dalla tecnologia di riconoscimento facciale 3D Face ID, veloce e affidabile. Face ID non riconoscerà correttamente il vostro volto mentre indossate una maschera, ma è sempre possibile impostare un aspetto alternativo.

I magneti MagSafe sulle custodie posteriori sono fissati in modo molto affidabile al punto che abbiamo avuto difficoltà a rimuoverli. Il caricabatterie MagSafe potrebbe dover essere allineato correttamente prima che il magnete fissi il caricabatterie in posizione. Ha funzionato in modo affidabile e veloce durante l'uso quotidiano e ha aggiunto un valore reale all'iPhone 12.

Display - iPhone 12 Pro con OLED luminoso

Matrice Subpixel
Matrice Subpixel

Il display è aumentato leggermente fino ad arrivare a 6,1 pollici. Funziona ad una risoluzione nativa di 2532 x 1170 pixel, una risoluzione a cui Apple si riferisce come Super Retina XDR. La sua luminosità massima è stata aumentata rispetto all'iPhone 11 Pro ed ora raggiungerà fino a 822 nits al centro di contenuti completamente bianchi e risultati simili nel test APL50 con un pattern di aree scure e luminose uniformemente distribuite o anche regolazione manuale della luminosità. Tuttavia, non siamo stati in grado di verificare le affermazioni di Apple che affermano di poter arrivare fino a 1.200 nits nei nostri test. Per poter raggiungere questi risultati, il telefono dovrà molto probabilmente riprodurre il contenuto sullo schermo come materiale HDR. Il display supporta HDR10 e DolbyVision.

Di default, il True Tone è abilitato e riduce leggermente la temperatura del colore ad una rappresentazione un po' più calda. Questo aumenta ancora di più con l'attenuazione della luce, per rendere più facile la rappresentazione agli occhi di chi la utilizza. Se si preferisce non utilizzare questa funzione può essere disattivata nelle impostazioni dell'iPhone.

La modulazione della larghezza d'impulso è un argomento di cui abbiamo già parlato in precedenza. Come tutti i display OLED, l'iPhone 12 Pro visualizza il tipico sfarfallio del PWM. Le ampiezze differiscono in base alla luminosità del display. Quando viene impostata la luminosità minima, la frequenza oscilla tra 117,9 e 245,1 Hz. Tra la luminosità minima e il 21 % di luminosità la frequenza è rimasta abbastanza costante tra 223 e 250 Hz. Tra il 22 % e il 50 % di luminosità del display siamo stati in grado di attestare una frequenza di 60 Hz. Sopra il 50 % ha iniziato a fluttuare nuovamente e misurata tra 80 e 277,8 Hz.

Questa risposta di ampiezza relativamente stabile al di sotto del 21% di luminosità del display dovrebbe causare meno stress agli occhi dell'utente. Al di sopra del 22% l'iPhone entra in modalità 60 Hz, un metodo comunemente usato anche per l'oscuramento DC. Questa luminosità massima raggiunta in questa modalità è di circa 150 nits, il che significa che sarà più comunemente usata in ambienti interni. La luminosità aumenta quindi in modo significativo, e la risposta in ampiezza diventa in qualche modo irregolare. Dato che la quantità di luce ambientale sarà abbastanza alta in questi casi lo sforzo sugli occhi dell'utente dovrebbe essere abbastanza basso anche se il sensore di luce ambientale viene utilizzato per regolare la luminosità del display.

Luminosità minima del pannello sfarfallio (117,9 - 245,1 Hz)
Luminosità minima del pannello sfarfallio (117,9 - 245,1 Hz)
21 % di sfarfallio della luminosità del pannello (223 - 250 Hz)
21 % di sfarfallio della luminosità del pannello (223 - 250 Hz)
Oltre il 21 % di sfarfallio della luminosità del pannello (60 Hz)
Oltre il 21 % di sfarfallio della luminosità del pannello (60 Hz)
Oltre il 50 % di sfarfallio della luminosità del pannello (80 - 277,8 Hz)
Oltre il 50 % di sfarfallio della luminosità del pannello (80 - 277,8 Hz)
820
cd/m²
822
cd/m²
820
cd/m²
825
cd/m²
822
cd/m²
819
cd/m²
822
cd/m²
815
cd/m²
817
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 825 cd/m² Media: 820.2 cd/m² Minimum: 2.04 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 99 %
Al centro con la batteria: 822 cd/m²
Contrasto: ∞:1 (Nero: 0 cd/m²)
ΔE Color 1.2 | 0.6-29.43 Ø5.7
ΔE Greyscale 1.8 | 0.64-98 Ø5.9
99.6% sRGB (Calman 2D)
Gamma: 2.18
Apple iPhone 12 Pro
OLED, 2532x1170, 6.10
Apple iPhone 11 Pro
OLED, 2436x1125, 5.80
Huawei P40 Pro
OLED, 2640x1200, 6.58
OnePlus 8T
AMOLED, 2400x1080, 6.55
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Dynamic AMOLED, 3088x1440, 6.90
Xiaomi Mi 10 Pro
Super AMOLED, 2340x1080, 6.67
Screen
6%
-4%
12%
-83%
13%
Brightness middle
822
787
-4%
584
-29%
743
-10%
860
5%
753
-8%
Brightness
820
793
-3%
576
-30%
734
-10%
878
7%
762
-7%
Brightness Distribution
99
98
-1%
95
-4%
91
-8%
96
-3%
96
-3%
Black Level *
Colorchecker DeltaE2000 *
1.2
1.2
-0%
1.1
8%
0.89
26%
4.5
-275%
0.9
25%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
3.5
2.6
26%
2.3
34%
1.69
52%
10.4
-197%
1.6
54%
Greyscale DeltaE2000 *
1.8
1.5
17%
1.8
-0%
1.4
22%
2.4
-33%
1.5
17%
Gamma
2.18 101%
2.2 100%
2.16 102%
2.199 100%
2 110%
2.24 98%
CCT
6337 103%
6339 103%
6355 102%
6423 101%
6466 101%
6415 101%

* ... Meglio usare valori piccoli

Sfarfallio dello schermo / PWM (Pulse-Width Modulation)

Per ridurre la luminosità dello schermo, alcuni portatili accendono e spengono la retroilluminazione in rapida successione - un metodo chiamato Pulse Width Modulation (PWM). Questa frequenza di ciclo a livello ideale non dovrebbe essere percepibile dall'occhi umano. Se tale frequenza è troppo bassa, gli utenti con occhi sensibili potrebbero stancarsi gli occhi o avere mal di testa o anche notare uno sfarfallio.
flickering dello schermo / PWM rilevato 277.8 Hz

Il display sfarfalla a 277.8 Hz (Probabilmente a causa dell'uso di PWM) .

La frequenza di 277.8 Hz è relativamente elevata, quindi la maggioranza degli utenti sensibili al PWM non dovrebbe notare alcun flickering. Tuttavia, è stato segnalato che alcuni utenti sono sensibili al PWM a 500 Hz ed oltre, quindi prestate attenzione.

In confronto: 51 % di tutti i dispositivi testati non utilizza PWM per ridurre la luminosita' del display. Se è rilevato PWM, una media di 9589 (minimo: 5 - massimo: 142900) Hz è stata rilevata.

Grazie alla natura della sua tecnologia OLED, l'iPhone è in grado di riproddurre neri veri, il che a sua volta si traduce in un rapporto di contrasto teoricamente infinito.

Utilizzando un fotospettrometro in combinazione con il CalMAN siamo stati in grado di dare un'occhiata più da vicino alla precisione dei colori e alla rappresentazione dell'iPhone. Naturalmente, abbiamo eseguito questi test con True Tone disabilitato. I risultati sono stati ottenuti con colori abbastanza naturali, con solo piccole deviazioni di colore che erano tutt'altro che impercettibili ad occhio nudo. Con nostra sorpresa la qualità complessiva è stata leggermente peggiore rispetto all'iPhone 12 dato che le deviazioni DeltaE di quest'ultimo erano ancora più basse. Se questo sia un compromesso reso necessario dal display più luminoso o semplicemente basato su variazioni di produzione non possiamo dirlo.

Con True Tone abilitato colori spostati sul lato più caldo dello spettro. In teoria, l'iPhone 12 Pro dovrebbe supportare il più ampio spazio colore DCI-P3. Tuttavia, non siamo stati in grado di verificarlo durante i nostri test.

Scala di grigi (spazio colore target: sRGB)
Scala di grigi (spazio colore target: sRGB)
Colori (spazio colore di destinazione: sRGB)
Colori (spazio colore di destinazione: sRGB)
Spazio colore (spazio colore di destinazione: sRGB)
Spazio colore (spazio colore di destinazione: sRGB)
Saturazione (spazio colore di destinazione: sRGB)
Saturazione (spazio colore di destinazione: sRGB)

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti possono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con tempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
3.2 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 2 ms Incremento
↘ 1.2 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.8 (minimo) a 240 (massimo) ms. » 2 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (24.3 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
4 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 2 ms Incremento
↘ 2 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.8 (minimo) a 636 (massimo) ms. » 2 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (38.6 ms).

L'utilizzo all'aperto non ha subito alcuna limitazione. Grazie alla sua elevata luminosità massima del display, l'iPhone 12 Pro dovrebbe rimanere utilizzabile anche in pieno sole. Le generazioni precedenti tendevano ad oscurare il display in modo significativo dopo poco tempo se la temperatura ambiente era troppo alta. Il nostro giudizio finale sul fatto che l'iPhone 12 Pro farà lo stesso richiede di aspettare fino all'estate.

Das Apple iPhone 12 Pro an einem klaren Herbsttag im Freien.

Grazie alla tecnologia OLED sottostante, gli angoli di visione sono stati superbi. Solo ad angoli estremamente acuti siamo stati in grado di notare una leggera diminuzione della luminosità e un minore spostamento del colore verso la parte fredda dello spettro cromatico.

Apple iPhone 12 Pro angoli di visualizzazione
Apple iPhone 12 Pro angoli di visualizzazione

Performance - Apple A14 Bionic per una maggiore efficienza e un migliore apprendimento del dispositivo

Come tutti gli altri modelli di iPhone 12 il 12 Pro è alimentato da Apple A14 Bionic. La differenza principale è che nella linea Pro ha accesso a 6 GB invece di 4 GB di RAM. L'A14 è il primo SoC prodotto in un processo a 5 nm e dispone di due cores prestazionali e quattro ad efficienza energetica. Consultate questo confronto di prestazioni tra i vari prodotti Apple con questo nuovo SoC per maggiori dettagli.

I nostri benchmarks hanno dimostrato che l'iPhone 12 Pro continua ad avere il più potente SoC per smartphone attualmente disponibile. Rispetto alle generazioni precedenti, il suo salto più grande non è nelle prestazioni di CPU o GPU, ma nel machine learning, grazie al suo motore neurale a 16 cores.

Anche le prestazioni della memoria sono migliorate notevolmente. Secondo AnTuTu, il nuovo SoC è fino all'80% più veloce del suo predecessore.

Geekbench 5.1 - 5.3
64 Bit Multi-Core Score (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
4160 Points ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
3531 Points ∼85% -15%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
3165 Points ∼76% -24%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
3164 Points ∼76% -24%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
2787 Points ∼67% -33%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
3338 Points ∼80% -20%
Media Apple A14 Bionic
  (3476 - 4334, n=4)
3971 Points ∼95% -5%
Media della classe Smartphone
  (421 - 4160, n=147)
1969 Points ∼47% -53%
64 Bit Single-Core Score (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
1604 Points ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
1342 Points ∼84% -16%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
779 Points ∼49% -51%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
889 Points ∼55% -45%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
940 Points ∼59% -41%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
906 Points ∼56% -44%
Media Apple A14 Bionic
  (1326 - 1604, n=4)
1527 Points ∼95% -5%
Media della classe Smartphone
  (124 - 1604, n=147)
570 Points ∼36% -64%
3DMark
Wild Life Unlimited Score (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
8672 Points ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
7800 Points ∼90% -10%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
3310 Points ∼38% -62%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
4162 Points ∼48% -52%
Media Apple A14 Bionic
  (7100 - 8955, n=3)
8242 Points ∼95% -5%
Media della classe Smartphone
  (552 - 8672, n=15)
4273 Points ∼49% -51%
Wild Life Score (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
6627 Points ∼100%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
3297 Points ∼50% -50%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
4248 Points ∼64% -36%
Media Apple A14 Bionic
  (6068 - 6632, n=3)
6442 Points ∼97% -3%
Media della classe Smartphone
  (564 - 7245, n=14)
3706 Points ∼56% -44%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Unlimited Physics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
3187 Points ∼56%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
3018 Points ∼53% -5%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
5728 Points ∼100% +80%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
5485 Points ∼96% +72%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
4273 Points ∼75% +34%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
5277 Points ∼92% +66%
Media Apple A14 Bionic
  (2631 - 3187, n=4)
2892 Points ∼50% -9%
Media della classe Smartphone
  (573 - 5780, n=553)
2266 Points ∼40% -29%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Unlimited Graphics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
10348 Points ∼94%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
8374 Points ∼76% -19%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
6771 Points ∼61% -35%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
9420 Points ∼85% -9%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
8239 Points ∼75% -20%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
9356 Points ∼85% -10%
Media Apple A14 Bionic
  (9833 - 12112, n=4)
11029 Points ∼100% +7%
Media della classe Smartphone
  (75 - 12146, n=553)
2259 Points ∼20% -78%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Unlimited (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
6903 Points ∼85%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
6006 Points ∼74% -13%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
6508 Points ∼80% -6%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
8125 Points ∼100% +18%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
6830 Points ∼84% -1%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
7986 Points ∼98% +16%
Media Apple A14 Bionic
  (6119 - 7294, n=4)
6761 Points ∼83% -2%
Media della classe Smartphone
  (93 - 9643, n=554)
2088 Points ∼26% -70%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Unlimited Physics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
3084 Points ∼54%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
3877 Points ∼68% +26%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
5718 Points ∼100% +85%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
5468 Points ∼96% +77%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
4127 Points ∼72% +34%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
4283 Points ∼75% +39%
Media Apple A14 Bionic
  (2622 - 3084, n=4)
2923 Points ∼51% -5%
Media della classe Smartphone
  (375 - 5765, n=585)
2181 Points ∼38% -29%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Unlimited Graphics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
20511 Points ∼94%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
20154 Points ∼93% -2%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
7905 Points ∼36% -61%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
12878 Points ∼59% -37%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
9536 Points ∼44% -54%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
12694 Points ∼58% -38%
Media Apple A14 Bionic
  (20511 - 23094, n=4)
21781 Points ∼100% +6%
Media della classe Smartphone
  (70 - 22052, n=585)
3079 Points ∼14% -85%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Unlimited (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
9094 Points ∼87%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
10427 Points ∼100% +15%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
7286 Points ∼70% -20%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
9897 Points ∼95% +9%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
7385 Points ∼71% -19%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
8823 Points ∼85% -3%
Media Apple A14 Bionic
  (8333 - 9173, n=4)
8934 Points ∼86% -2%
Media della classe Smartphone
  (88 - 11895, n=585)
2534 Points ∼24% -72%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Physics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
2975 Points ∼60%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
3218 Points ∼65% +8%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
4971 Points ∼100% +67%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
4900 Points ∼99% +65%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
4052 Points ∼82% +36%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
4895 Points ∼98% +65%
Media Apple A14 Bionic
  (2975 - 3161, n=3)
3063 Points ∼62% +3%
Media della classe Smartphone
  (435 - 5262, n=633)
2140 Points ∼43% -28%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Graphics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
6917 Points ∼83%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
5761 Points ∼69% -17%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
6465 Points ∼78% -7%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
8222 Points ∼99% +19%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
8156 Points ∼98% +18%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
8299 Points ∼100% +20%
Media Apple A14 Bionic
  (6917 - 9612, n=3)
7937 Points ∼96% +15%
Media della classe Smartphone
  (53 - 11573, n=633)
1883 Points ∼23% -73%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
5344 Points ∼75%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
4901 Points ∼68% -8%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
6060 Points ∼85% +13%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
7145 Points ∼100% +34%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
6658 Points ∼93% +25%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
7157 Points ∼100% +34%
Media Apple A14 Bionic
  (5344 - 6614, n=3)
5842 Points ∼82% +9%
Media della classe Smartphone
  (68 - 9138, n=634)
1785 Points ∼25% -67%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Physics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
4975 Points ∼100%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
4882 Points ∼98%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
3846 Points ∼77%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
4729 Points ∼95%
Media Apple A14 Bionic
  (3008 - 3153, n=2)
3081 Points ∼62%
Media della classe Smartphone
  (293 - 5274, n=675)
2011 Points ∼40%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Graphics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
7499 Points ∼61%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
11586 Points ∼93%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
9480 Points ∼76%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
12394 Points ∼100%
Media Apple A14 Bionic
  (10963 - 13334, n=2)
12149 Points ∼98%
Media della classe Smartphone
  (43 - 16670, n=674)
2496 Points ∼20%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
6739 Points ∼74%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
8877 Points ∼97%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
7152 Points ∼78%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
9123 Points ∼100%
Media Apple A14 Bionic
  (7072 - 7564, n=2)
7318 Points ∼80%
Media della classe Smartphone
  (55 - 11256, n=677)
2133 Points ∼23%
GFXBench (DX / GLBenchmark) 2.7
1920x1080 T-Rex HD Offscreen C24Z16 (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
318 fps ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
309 fps ∼97% -3%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
152 fps ∼48% -52%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
207 fps ∼65% -35%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
145 fps ∼45% -54%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
203 fps ∼64% -36%
Media Apple A14 Bionic
  (314 - 325, n=4)
319 fps ∼100% 0%
Media della classe Smartphone
  (0.5 - 322, n=817)
47.7 fps ∼15% -85%
T-Rex HD Onscreen C24Z16 (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
60 fps ∼55%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
60 fps ∼55% 0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
60 fps ∼55% 0%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
60 fps ∼55% 0%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
110 fps ∼100% +83%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
90 fps ∼82% +50%
Media Apple A14 Bionic
  (40 - 60, n=4)
54.8 fps ∼50% -9%
Media della classe Smartphone
  (1 - 138, n=826)
31.9 fps ∼29% -47%
GFXBench 3.0
off screen Manhattan Offscreen OGL (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
180 fps ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
168 fps ∼93% -7%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
118 fps ∼66% -34%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
127 fps ∼71% -29%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
96 fps ∼53% -47%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
122 fps ∼68% -32%
Media Apple A14 Bionic
  (170 - 180, n=4)
176 fps ∼98% -2%
Media della classe Smartphone
  (0.8 - 180, n=722)
28.3 fps ∼16% -84%
on screen Manhattan Onscreen OGL (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
60 fps ∼67%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
60 fps ∼67% 0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
59 fps ∼66% -2%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
60 fps ∼67% 0%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
90 fps ∼100% +50%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
88 fps ∼98% +47%
Media Apple A14 Bionic
  (52 - 60, n=4)
57.9 fps ∼64% -3%
Media della classe Smartphone
  (1.2 - 115, n=730)
23.3 fps ∼26% -61%
GFXBench 3.1
off screen Manhattan ES 3.1 Offscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
109.9 fps ∼94%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
112 fps ∼96% +2%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
75 fps ∼64% -32%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
88 fps ∼75% -20%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
65 fps ∼56% -41%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
86 fps ∼74% -22%
Media Apple A14 Bionic
  (106 - 137, n=4)
117 fps ∼100% +6%
Media della classe Smartphone
  (0.87 - 117, n=585)
22.7 fps ∼19% -79%
on screen Manhattan ES 3.1 Onscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
53.3 fps ∼69%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
60 fps ∼78% +13%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
52 fps ∼68% -2%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
60 fps ∼78% +13%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
61 fps ∼79% +14%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
77 fps ∼100% +44%
Media Apple A14 Bionic
  (45.4 - 59.6, n=4)
54.3 fps ∼71% +2%
Media della classe Smartphone
  (1.2 - 110, n=587)
20.2 fps ∼26% -62%
GFXBench
Aztec Ruins High Tier Onscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
47.5 fps ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
45 fps ∼95% -5%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
23 fps ∼48% -52%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
30 fps ∼63% -37%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
34 fps ∼72% -28%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
30 fps ∼63% -37%
Media Apple A14 Bionic
  (35.6 - 47.5, n=4)
42.5 fps ∼89% -11%
Media della classe Smartphone
  (0.61 - 60, n=345)
11.7 fps ∼25% -75%
2560x1440 Aztec Ruins High Tier Offscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
31.2 fps ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
29 fps ∼93% -7%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
19 fps ∼61% -39%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
20 fps ∼64% -36%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
22 fps ∼71% -29%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
20 fps ∼64% -36%
Media Apple A14 Bionic
  (30 - 32.9, n=4)
31.1 fps ∼100% 0%
Media della classe Smartphone
  (0.21 - 101, n=343)
8.25 fps ∼26% -74%
Aztec Ruins Normal Tier Onscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
58.6 fps ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
57 fps ∼97% -3%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
36 fps ∼61% -39%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
47 fps ∼80% -20%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
49 fps ∼84% -16%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
47 fps ∼80% -20%
Media Apple A14 Bionic
  (40.5 - 58.6, n=4)
52.6 fps ∼90% -10%
Media della classe Smartphone
  (1.4 - 60, n=349)
17.4 fps ∼30% -70%
1920x1080 Aztec Ruins Normal Tier Offscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
84.1 fps ∼94%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
74 fps ∼82% -12%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
50 fps ∼56% -41%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
55 fps ∼61% -35%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
43 fps ∼48% -49%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
54 (20min) fps ∼60% -36%
Media Apple A14 Bionic
  (84.1 - 106, n=4)
89.9 fps ∼100% +7%
Media della classe Smartphone
  (0.6 - 257, n=348)
20.1 fps ∼22% -76%
off screen Car Chase Offscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
75 fps ∼98%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
63 fps ∼82% -16%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
44 fps ∼58% -41%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
53 fps ∼69% -29%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
38 fps ∼50% -49%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
50 fps ∼65% -33%
Media Apple A14 Bionic
  (68.5 - 87.2, n=4)
76.4 fps ∼100% +2%
Media della classe Smartphone
  (0.6 - 75, n=510)
15.1 fps ∼20% -80%
on screen Car Chase Onscreen (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
51.8 fps ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
49 fps ∼95% -5%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
31 fps ∼60% -40%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
46 fps ∼89% -11%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
34 fps ∼66% -34%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
45 fps ∼87% -13%
Media Apple A14 Bionic
  (40 - 51.8, n=4)
46.6 fps ∼90% -10%
Media della classe Smartphone
  (1.1 - 60, n=514)
13.4 fps ∼26% -74%
AnTuTu v8 - Total Score (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
569468 Points ∼96%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
534558 Points ∼90% -6%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
496966 Points ∼83% -13%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
576457 Points ∼97% +1%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
527820 Points ∼89% -7%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
595466 Points ∼100% +5%
Media Apple A14 Bionic
  (510245 - 647374, n=4)
569996 Points ∼96% 0%
Media della classe Smartphone
  (53335 - 622888, n=138)
326850 Points ∼55% -43%
BaseMark OS II
Web (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
1629 Points ∼100%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
1466 Points ∼90%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
1439 Points ∼88%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
1514 Points ∼93%
Media della classe Smartphone
  (7 - 1745, n=752)
835 Points ∼51%
Graphics (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
10138 Points ∼86%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
11790 Points ∼100%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
10646 Points ∼90%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
11567 Points ∼98%
Media della classe Smartphone
  (18 - 16996, n=752)
2591 Points ∼22%
Memory (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
6038 Points ∼76%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
7899 Points ∼99%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
3811 Points ∼48%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
7945 Points ∼100%
Media della classe Smartphone
  (21 - 8874, n=752)
1943 Points ∼24%
System (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
9782 Points ∼98%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
10029 Points ∼100%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
9024 Points ∼90%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
10002 Points ∼100%
Media della classe Smartphone
  (369 - 14189, n=752)
3548 Points ∼35%
Overall (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
Points ∼0%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
Points ∼0%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
5589 Points ∼92%
OnePlus 8T
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
6083 Points ∼100%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Samsung Exynos 990, Mali-G77 MP11, 12288
4791 Points ∼79%
Xiaomi Mi 10 Pro
Qualcomm Snapdragon 865, Adreno 650, 8192
6072 Points ∼100%
Media della classe Smartphone
  (1 - 6273, n=752)
1821 Points ∼30%
AImark - Score v2.x (ordina per valore)
Apple iPhone 12 Pro
Apple A14 Bionic, A14 Bionic GPU, 6144
92916 Points ∼100%
Apple iPhone 11 Pro
Apple A13 Bionic, A13 Bionic GPU, 4096
59150 Points ∼64% -36%
Huawei P40 Pro
HiSilicon Kirin 990 5G, Mali-G76 MP16, 8192
73666 Points ∼79% -21%
Media Apple A14 Bionic
  (92533 - 92916, n=3)
92718 Points ∼100% 0%
Media della classe Smartphone
  (4489 - 107945, n=22)
40993 Points ∼44% -56%

Quando si tratta di navigare sul web, Apple rimane lo standard Gold e praticamente spazza via i suoi concorrenti

Jetstream 2 - Total Score
Apple iPhone 12 Pro (Safari Mobile 14)
161.437 Points ∼100%
Media Apple A14 Bionic (158 - 167, n=4)
161 Points ∼100% 0%
Apple iPhone 11 Pro (Safari Mobile 13.0)
128.525 Points ∼80% -20%
Huawei P40 Pro (Huawei Browser 10.1)
69.956 Points ∼43% -57%
OnePlus 8T (Chrome 86)
69.401 Points ∼43% -57%
Xiaomi Mi 10 Pro (Chrome 81)
64.958 Points ∼40% -60%
Samsung Galaxy Note20 Ultra (Chrome 84)
56.788 Points ∼35% -65%
Media della classe Smartphone (9.13 - 161, n=212)
42.6 Points ∼26% -74%
JetStream 1.1 - Total Score
Media Apple A14 Bionic (305 - 376, n=4)
350 Points ∼100% +2%
Apple iPhone 12 Pro (Safari Mobile 14)
342.7 Points ∼98%
Apple iPhone 11 Pro (Safari Mobile 13.0)
299.99 Points ∼86% -12%
OnePlus 8T (Chrome 86)
118.7 Points ∼34% -65%
Huawei P40 Pro (Huawei Browser 10.1)
116.61 Points ∼33% -66%
Xiaomi Mi 10 Pro (Chrome 81)
115.43 Points ∼33% -66%
Samsung Galaxy Note20 Ultra (Chrome 84)
96.234 Points ∼27% -72%
Media della classe Smartphone (10 - 375, n=646)
49.7 Points ∼14% -85%
Speedometer 2.0 - Result
Apple iPhone 12 Pro (Safari Mobile 14)
196 runs/min ∼100%
Media Apple A14 Bionic (188 - 198, n=4)
194 runs/min ∼99% -1%
Apple iPhone 11 Pro (Safari Mobile 13.0)
153 runs/min ∼78% -22%
Huawei P40 Pro (Huawei Browser 10.1)
71.8 runs/min ∼37% -63%
OnePlus 8T (Chome 86)
71.3 runs/min ∼36% -64%
Xiaomi Mi 10 Pro (Chrome 81)
68.6 runs/min ∼35% -65%
Media della classe Smartphone (6.42 - 196, n=193)
45.1 runs/min ∼23% -77%
WebXPRT 3 - ---
Apple iPhone 12 Pro (Safari Mobile 14)
193 Points ∼100%
Media Apple A14 Bionic (191 - 195, n=4)
193 Points ∼100% 0%
Apple iPhone 11 Pro (Safari Mobile 13.0)
183 Points ∼95% -5%
OnePlus 8T (Chrome 86)
108 Points ∼56% -44%
Samsung Galaxy Note20 Ultra (Chrome 84)
102 Points ∼53% -47%
Xiaomi Mi 10 Pro (Chrome 81)
101 Points ∼52% -48%
Media della classe Smartphone (19 - 194, n=283)
71.1 Points ∼37% -63%
Huawei P40 Pro
Points ∼0% -100%
Octane V2 - Total Score
Apple iPhone 12 Pro (Safari Mobile 14)
58488 Points ∼100%
Media Apple A14 Bionic (55710 - 58632, n=4)
57850 Points ∼99% -1%
Apple iPhone 11 Pro (Safari Mobile 13.0)
49151 Points ∼84% -16%
Huawei P40 Pro (Huawei Browser 10.1)
23690 Points ∼41% -59%
Xiaomi Mi 10 Pro (Chrome 81)
22834 Points ∼39% -61%
OnePlus 8T (Chrome 86)
19915 Points ∼34% -66%
Samsung Galaxy Note20 Ultra (Chrome 84)
19695 Points ∼34% -66%
Media della classe Smartphone (894 - 58632, n=815)
8277 Points ∼14% -86%
Mozilla Kraken 1.1 - Total Score
Media della classe Smartphone (460 - 59466, n=841)
9568 ms * ∼100% -1978%
Samsung Galaxy Note20 Ultra (Chrome 84)
2295.8 ms * ∼24% -399%
Xiaomi Mi 10 Pro (Chrome 81)
2021.2 ms * ∼21% -339%
Huawei P40 Pro (Huawei Browser 10.1)
1913.7 ms * ∼20% -316%
OnePlus 8T (Chrome 86)
1860.1 ms * ∼19% -304%
Apple iPhone 11 Pro (Safari Mobile 13.0)
571.7 ms * ∼6% -24%
Media Apple A14 Bionic (460 - 467, n=4)
463 ms * ∼5% -1%
Apple iPhone 12 Pro (Safari Mobile 14)
460.4 ms * ∼5%

* ... Meglio usare valori piccoli

Gaming - Ottime prestazioni di gioco, ma il neo è nel modo

Purtroppo, GameBench non era ancora pienamente compatibile con iOS 14.2 al momento dei test, per questo motivo non siamo stati in grado di eseguire alcun benchmarking di gioco. Faremo in modo di eseguirli e di riportare il numero il prima possibile.

Soggettivamente, l'iPhone 12 Pro gestiva i giochi senza problemi ad alto FPS, anche quelli più impegnativi, con alti dettagli. Anche se le casse integrate andranno bene per i giochi occasionali, suggeriamo senz'altro di utilizzare le cuffie per sessioni di gioco intense e coinvolgenti.

La tacca si è rivelata d'intralcio occasionalmente, soprattutto quando i giochi non sono stati ottimizzati in modo appropriato. Ad esempio, PUBG ha riprodotto vari pulsanti sullo schermo proprio dietro la tacca. Inoltre, gli angoli arrotondati del display hanno causato una certa perdita di contenuto del display.

Call of Duty Mobile
Call of Duty Mobile
Genshin Impact
Genshin Impact
PUBG Mobile
PUBG Mobile

Emissioni - Il rumore è assente

Temperature

Le temperature di superficie sono rimaste molto basse quando era inattivo. Sotto carico, sono aumentate in modo significativo, ma mai al punto che l'iPhone 12 Pro è diventato più che tiepido.

Utilizziamo il test della batteria di GFXBench che esegue i suoi benchmarks integrati 30 volte di seguito, registrando i livelli di carica della batteria e i frame rate, al fine di determinare come il SoC gestisce il carico sostenuto e le temperature potenzialmente elevate che ne derivano. Nel vecchio benchmark T-Rex l'iPhone 12 Pro non ha mostrato alcuna perdita di prestazioni, e il nuovo test  Manhattan ha mostrato solo piccole fluttuazioni. Tuttavia, il più recente test di stress 3DMark Wild Life è quello che alla fine ha messo in ginocchio l'iPhone 12 Pro. Dopo una partenza in volo le prestazioni sono scese significativamente per un breve periodo di tempo, per poi risalire ad un livello inferiore a quello precedente.

3DMark - Stress test della Wild Life
3DMark - Stress test della Wild Life
Test batteria GFXBench - T-Rex
Test batteria GFXBench - T-Rex
Test batteria GFXBench - Manhattan
Test batteria GFXBench - Manhattan
3DMark - Wild Life Stress Test Stability
Huawei P40 Pro
Mali-G76 MP16, Kirin 990 5G, 256 GB UFS 3.0 Flash
99.8 % ∼100% +37%
Google Pixel 5
Adreno 620, SD 765G, 128 GB UFS 2.1 Flash
94.7 % ∼95% +30%
Samsung Galaxy S20 FE 5G
Adreno 650, SD 865, 128 GB UFS 3.1 Flash
91.2 % ∼91% +26%
Apple iPhone 12 Pro
A14 Bionic GPU, A14, 256 GB NVMe
72.6 % ∼73%
Apple iPhone 11 Pro
A13 Bionic GPU, A13 Bionic, 256 GB NVMe
52 % ∼52% -28%
Samsung Galaxy Note20 Ultra
Mali-G77 MP11, Exynos 990, 256 GB UFS 3.1 Flash
26.6 % ∼27% -63%
Carico massimo
 33.2 °C33.4 °C33.3 °C 
 33.4 °C34.2 °C33.5 °C 
 33.2 °C34 °C33.4 °C 
Massima: 34.2 °C
Media: 33.5 °C
31.5 °C32.1 °C32.5 °C
31.8 °C33.5 °C33.4 °C
31.1 °C33.5 °C33 °C
Massima: 33.5 °C
Media: 32.5 °C
Alimentazione (max)  24.3 °C | Temperatura della stanza 21.5 °C | Fluke t3000FC (calibrated) & Voltcraft IR-260
(±) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 33.5 °C / 92 F, rispetto alla media di 32.9 °C / 91 F per i dispositivi di questa classe Smartphone.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 34.2 °C / 94 F, rispetto alla media di 35.3 °C / 96 F, che varia da 22.4 a 51.7 °C per questa classe Smartphone.
(+) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 33.5 °C / 92 F, rispetto alla media di 33.9 °C / 93 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 27.3 °C / 81 F, rispetto alla media deld ispositivo di 32.9 °C / 91 F.

Casse

L'iPhone 12 Pro è dotato di due casse per il consumo dei media, l'auricolare stesso e un altoparlante supplementare nella parte inferiore. Le casse possono diventare molto potenti e mostrano uno scenario sonoro abbastanza bilanciato a medio volume. Tuttavia, i medi erano piuttosto flebili, con conseguente mancanza di profondità. Alcuni concorrenti dell'iPhone hanno fatto molto meglio in questo senso.

È possibile collegare le cuffie Bluetooth per un'esperienza audio migliore. Tuttavia, gli unici Codecs audio supportati da Apple sono SBC e AAC senza alcun codec audio ad alta risoluzione in vista. Questo va benissimo per Apple Music o Spotify, ma certamente non per ascoltare l'audio senza perdite su Tidal o Qobuz, che richiederà cuffie cablate. Considerando che le cuffie di alta qualità in grado di riprodurre audio ad alta risoluzione con il connettore Lightning sono poche e diverse tra loro, sarà necessario investire anche in un dongle separato.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2033.545.12534.938.13124.641.14024.739.95030.942.46323.640.58017.744.810016.543.512514.146.716012.654.520012.752.225012.156.231512.459.340013.558.250012.162.863012.264.680011.666.1100010.968.9125012.171.916001277.3200012.382250012.683.8315012.584.2400012.882.2500013.180.7630013.780.7800013.781.61000013.577.31250014.371.81600014.762.8SPL24.892.3N0.685.3median 12.6median 68.9Delta0.811.836.923.32923.721.927.4222229.935.3222819.330.716.331.31440.316.956.114.954.614.158.61066.71165.711.766.710.969.411.972.31176.410.276.811.477.812.87912.97912.578.41378.513.175.813.475.315.776.113.573.51470.313.763.924.888.80.677.4median 13median 72.31.18.3hearing rangehide median Pink NoiseApple iPhone 12 ProSamsung Galaxy Note20 Ultra
Diagramma frequenza (le caselle possono essere selezionate/deselezionate per confrontare i dispositivi)
Apple iPhone 12 Pro analisi audio

(+) | gli altoparlanti sono relativamente potenti (92.3 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(-) | quasi nessun basso - in media 16.9% inferiori alla media
(+) | bassi in lineaa (6.4% delta rispetto alla precedente frequenza)
Medi 400 - 2000 Hz
(±) | medi elevati - circa 6.1% superiore alla media
(+) | medi lineari (5.5% delta rispetto alla precedente frequenza)
Alti 2 - 16 kHz
(±) | alti elevati - circa 12.6% superiori alla media
(+) | alti lineari (2.8% delta rispetto alla precedente frequenza)
Nel complesso 100 - 16.000 Hz
(±) | la linearità complessiva del suono è media (19% di differenza rispetto alla media
Rispetto alla stessa classe
» 11% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 7% simile, 82% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 13%, medio di 24%, peggiore di 65%
Rispetto a tutti i dispositivi testati
» 38% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 7% similare, 55% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 3%, medio di 21%, peggiore di 65%

Samsung Galaxy Note20 Ultra analisi audio

(+) | gli altoparlanti sono relativamente potenti (88.8 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(-) | quasi nessun basso - in media 21% inferiori alla media
(±) | la linearità dei bassi è media (11% delta rispetto alla precedente frequenza)
Medi 400 - 2000 Hz
(+) | medi bilanciati - solo only 4.5% rispetto alla media
(+) | medi lineari (3% delta rispetto alla precedente frequenza)
Alti 2 - 16 kHz
(+) | Alti bilanciati - appena 4.4% dalla media
(+) | alti lineari (1.7% delta rispetto alla precedente frequenza)
Nel complesso 100 - 16.000 Hz
(+) | suono nel complesso lineare (14.9% differenza dalla media)
Rispetto alla stessa classe
» 1% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 1% simile, 98% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 13%, medio di 24%, peggiore di 65%
Rispetto a tutti i dispositivi testati
» 15% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 4% similare, 81% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 3%, medio di 21%, peggiore di 65%

Durata della batteria - Piccola batteria, grande resistenza

Consumo di energia

Rispetto all'iPhone 11 Pro dello scorso anno, Apple ha migliorato il consumo energetico dell'iPhone 12 Pro per renderlo molto più efficiente.

Il dispositivo può essere ricaricato via cavo, in modalità wireless con un massimo di 7,5 W, o via MagSafe con un massimo di 15 W.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.01 / 0.13 Watt
Idledarkmidlight 0.64 / 1.22 / 1.24 Watt
Sotto carico midlight 3.04 / 3.86 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Metrahit Energy
Apple iPhone 12 Pro
2815 mAh
Apple iPhone 11 Pro
3046 mAh
Huawei P40 Pro
4200 mAh
OnePlus 8T
4500 mAh
Samsung Galaxy Note20 Ultra
4500 mAh
Xiaomi Mi 10 Pro
4500 mAh
Media Apple A14 Bionic
 
Media della classe Smartphone
 
Power Consumption
-32%
-31%
-65%
-48%
-30%
-103%
-49%
Idle Minimum *
0.64
0.58
9%
0.92
-44%
1.1
-72%
0.65
-2%
0.61
5%
0.91 (0.64 - 1.3, n=4)
-42%
0.892 (0.2 - 3.4, n=911)
-39%
Idle Average *
1.22
1.99
-63%
1.41
-16%
1.5
-23%
1.06
13%
1.19
2%
3.03 (1.22 - 7.89, n=4)
-148%
1.758 (0.6 - 6.2, n=910)
-44%
Idle Maximum *
1.24
2.03
-64%
1.47
-19%
1.7
-37%
1.49
-20%
1.23
1%
3.21 (1.24 - 7.91, n=4)
-159%
2.04 (0.74 - 6.6, n=911)
-65%
Load Average *
3.04
3.13
-3%
3.35
-10%
4.6
-51%
4.91
-62%
4.18
-38%
5.31 (3.04 - 9.28, n=4)
-75%
4.12 (0.8 - 10.8, n=905)
-36%
Load Maximum *
3.86
5.43
-41%
6.37
-65%
9.4
-144%
10.29
-167%
8.53
-121%
7.44 (3.86 - 10.8, n=4)
-93%
6.12 (1.2 - 14.2, n=905)
-59%

* ... Meglio usare valori piccoli

Durata della batteria

La batteria è diminuita dell'8% rispetto all'anno scorso. La durata della batteria, tuttavia, è rimasta quasi identica e continua a superare i concorrenti con batterie significativamente più grandi, come il Huawei P40 Pro oppure il OnePlus 8T.

Il miglior confronto tra i vari contendenti può essere ottenuto normalizzando la luminosità del display a 150 nits. In questo test, l'iPhone si è posizionato parte nel mezzo, circondato dai concorrenti. Tuttavia, la durata complessiva della batteria è stata buona, e il telefono dovrebbe facilmente durare tutto il giorno.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
34ore 51minuti
NBC WiFi Websurfing Battery Test 1.3 (Safari Mobile 14)
13ore 01minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
18ore 37minuti
Sotto carico (max luminosità)
5ore 11minuti
Apple iPhone 12 Pro
2815 mAh
Apple iPhone 11 Pro
3046 mAh
Huawei P40 Pro
4200 mAh
OnePlus 8T
4500 mAh
Samsung Galaxy Note20 Ultra
4500 mAh
Xiaomi Mi 10 Pro
4500 mAh
Autonomia della batteria
1%
-17%
-8%
-16%
-9%
Reader / Idle
2091
2084
0%
1474
-30%
1539
-26%
1223
-42%
2133
2%
H.264
1117
1046
-6%
1137
2%
1103
-1%
993
-11%
973
-13%
WiFi v1.3
781
791
1%
743
-5%
1023
31%
644
-18%
865
11%
Load
311
336
8%
198
-36%
203
-35%
338
9%
198
-36%

Pro

+ SoC velocissimo
+ luminoso display OLED con HDR10 e DolbyVision
+ lunga durata della batteria
+ buona tripla fotocamera
+ qualità costruttiva premium e IP68
+ servizi di localizzazione precisi
+ ampio supporto di frequenza

Contro

- altoparlante mediocre
- Bluetooth senza audio ad alta risoluzione
- Wi-Fi 6 abbastanza lento
- NFC limitata e limitata
- memoria non espandibile
- no mmWave
- velocità di trasferimento dati cablata lenta

Giudizio Complessivo - Diva retrò che guarda al futuro

Recensione dello smartphone Apple iPhone 12 Pro.
Recensione dello smartphone Apple iPhone 12 Pro.

Il nuovo design dell'iPhone 12 Pro Apple ricorda le serie iPhone 4 e 5 di una volta, e sicuramente entusiasmerà alcuni fans. Dopotutto, è uno smartphone molto bello. Grazie al suo migliore rapporto tra display e corpo, il telefono ha dovuto crescere solo marginalmente per ospitare il più grande display da 6,1 pollici, e rimane quindi relativamente compatto.

Grazie alla sua struttura, il nuovo SoC di Appleè un enorme passo avanti. Non solo è più efficiente di prima, ma offre anche prestazioni più elevate, in particolare per l'apprendimento automatico. La fotocamera è stata ulteriormente migliorata, anche se il sensore più sensibile alla luce è disponibile solo nel modello Pro Max.

L'iPhone 12 Pro si è comportato molto bene sotto molti aspetti, ed è un vero prodotto premium con un sistema ben consolidato e maturato.

L'eliminazione di accessori da parte di Apple ha senso ed è un grande passo verso un futuro più sostenibile. Tuttavia, Apple non è riuscito a comunicare questo passo in modo appropriato, e il fatto che potrebbe essere necessario acquistare accessori opzionali rimane un boccone amaro da ingoiare.

La nuova tecnologia MagSafe ha una grande varietà di applicazioni d'uso, e possiamo già vedere produttori terzi che la utilizzano e che creano i loro entusiasmanti accessori. L'integrazione 5G era attesa da tempo, tuttavia l'omissione di mmWave in alcuni mercati è assolutamente assurda.

Le prestazioni audio è un'altra area che Apple deve migliorare, in particolare la mancanza di supporto audio ad alta risoluzione via Bluetooth non è degna di un vero smartphone di fascia alta.

Scarica la tua immagine come SVG / PNG

Apple iPhone 12 Pro - 11/17/2020 v7
Daniel Schmidt

Chassis
92%
Tastiera
67 / 75 → 89%
Dispositivo di puntamento
97%
Connettività
57 / 70 → 81%
Peso
89%
Batteria
90%
Display
92%
Prestazioni di gioco
64 / 64 → 100%
Prestazioni Applicazioni
93 / 86 → 100%
Temperatura
93%
Rumorosità
100%
Audio
75 / 90 → 83%
Fotocamera
80%
Media
84%
90%
Smartphone - Media ponderata

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione dell'Apple iPhone 12 Pro - Smartphone potente con stile retrò
Daniel Schmidt, 2020-11-20 (Update: 2020-11-20)