Notebookcheck

Recensione dello Smartphone Apple iPhone XS Max

Florian Wimmer, 👁 Florian Wimmer (traduzione a cura di F. Benati), 10/07/2018

Massimo. L'iPhone XS Max è il più grande e costoso iPhone di sempre. Tuttavia Apple non ha aggiunto tante funzionalità quante molti avrebbero gradito. Scoprite nella nostra recensione se più grosso e più veloce sono abbastanza per l'iPhone XS Max per conquistare il nostro ambito trono di miglior smartphone. Aggiornamento: Test completato.

Apple iPhone Xs Max

Le migliorie introdotte nell'iPhones XS Max rispetto al suo predecessore possono essere così riassunte: uno schermo enorme da 6.5 pollici con tacca e di maggior qualità, un processore più veloce, un FaceID ancora più sicuro e una fotocamera migliore. L'XS Max è il più grosso e costoso iPhone che Apple abbia mai prodotto, arrivando quasi a €2000 pr la versione da 256 GB con Apple Care; una quantità di denaro da acquolina in bocca per uno smartphone. Ma c'è di più: la versione più economica costa ben €1289. Comunque, anche se l'XS Max rimpiazza le controparti di iPhone 8 Plus e X, Apple continua a vendere i modelli più vecchi come il 7 e l'8. Quindi potete ancora entrare nell'ecosistema iPhone a un prezzo contenuto di €519.

L'XS Max affronterà una dura competizione contro i flagship Android per poter essere incoronato miglior smartphone del 2018. Abbiamo scelto di confrontare l'XS Max non solo con il suo predecessore, ma anche con il Sony Xperia XZ2 Premium, il Samsung Galaxy Note 9, il Google Pixel 2 XL, il Huawei Mate 10 Pro e l'LG G7 ThinQ. Che la battaglia abbia inizio.

Apple iPhone Xs Max (iPhone Serie)
Processore
Apple A12 Bionic
Scheda grafica
Apple A12 Bionic GPU
Memoria
4096 MB 
Schermo
6.5 pollici 17,9:8,3, 2688 x 1242 pixel 458 PPI, Touchscreen capacitivo, OLED, lucido: si
Harddisk
64 GB eMMC Flash, 64 GB 
, 48 GB libera
Porte di connessione
Connessioni Audio: Apple Lightning Port, NFC, Sensore luminosità, Sensori: Accelerometro, giroscopio, sensore di prossimità, bussola, barometro, scanner facciale 3D, Porta Lightning
Rete
802.11 a/b/g/n/ac (a/b/g/n/ac), Bluetooth 5.0, GSM: 850, 900, 1,800, 1,900 MHz; UMTS: B1, B2, B4, B5, B8; LTE: B1, B2, B3, B4, B5, B7, B8, B12, B13, B14, B17, B18, B19, B20, B25, B26, B29, B30, B32, B34, B38, B39, B40, B41, B46, B66., LTE, GPS
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 7.7 x 157.5 x 77.4
Batteria
12 Wh, 3174 mAh ioni di litio, Carica wireless, carica rapida
Sistema Operativo
Apple iOS 12
Camera
Fotocamera Principale: 12 MPix Doppia fotocamera: 12 MP, f/1.8, AF a rilevamento di fase, OIS, flash quad-LED, video fino a 2160p a 60 FPS (fotocamera principale); 12.0 MP, f/2.4, OIS, focus selettivo, obiettivo telefoto (fotocamera secondaria)
Fotocamera Secondaria: 7 MPix f/2.2, video fino a 1080p a 60 FPS
Altre caratteristiche
Tastiera: tastiera virtuale, 24 Mesi Garanzia, Banda LTE: 1,000 Mbps download e 150 Mbps upload; certificato IP68; valori SAR: Testa - 1.164 W/kg, Corpo - 1.171 W/kg, senza ventola
Peso
208 gr
Prezzo
1249 Euro
Note: The manufacturer may use components from different suppliers including display panels, drives or memory sticks with similar specifications.

 

L'iPhone XS Max segue lo stesso design dell'iPhone X, ma scalato in grande. I sensori della fotocamera sono ancora nello stesso posto, il retro ha ancora lo stesso semplice design in vetro riflettente, e la cornice è di nuovo fatta di acciao inossidabile. Allo stesso modo l'XS Max conserva il famigerato notch (o tacca) dell'iPhone X, e ha anche lo stesso spessore di 7.7 mm.

L'XS Max è considerevolmente più pesante con i suoi 208 g e le sue dimensioni gigantesche. Però il dispositivo è di qualche grammo più leggero del Samsung Galaxy Note 9 e del Sony Xperia XZ2 Premium. Lo schermo da 6.5 pollici è comunque ampissimo anche non considerando l'area attorno al notch.

L'XS Max è disponibile nelle varianti Grigio siderale, Argento o la nuova Oro. Secondo Apple ciascuna cornice della serie XS, in acciaio inossidabile, è specificatamente abbinata per il rispettivo colore della scocca. La fattura e la finitura del nostro XS Max in prova (64 GB, Grigio siderale) sono eccellenti, ma l'intero dispositivo è una calamita per le ditate. Apple inoltre afferma di usare il vetro più strutturalmente stabile mai usato in uno smartphone per i dispositivi della propria serie XS. Raccomandiamo comunque di comprare una protezione per lo schermo e un case per il vostro XS Max, anche se l'esagerata affermazione di Apple risulta veritiera, in quanto i primi test di caduta mostrano che l'iPhone XS è strutturalmente più resistente del fratello maggiore. Il case in metallo dell'iPhone X è suscettibile ai graffi, quindi è probabile che anche quello dell'XS Max lo sia, dato che sono entrambi costruiti a partire dalla stessa lega.

Il dispositivo dovrebbe essere abbastanza resistente all'utilizzo di tutti i giorni, dato che non siamo riusciti a deformare né lo schermo né la scocca con qualsiasi pressione applicassimo con le mani. Purtroppo il nostro dispositivo scricchiolava fastidiosamente mentre lo piegavamo, che non è quanto ci si aspetta da uno smartphone così costoso. L'iPhone X non scricchiola. Oltretutto il nostro dispositivo suona particolarmente cavo quando battiamo sul display, ma questo è un reclamo da puntigliosi più che altro.

La scocca è certificata IP68, ma Apple limita l'XS Max a un massimo di 30 minuti di immersione subacquea. Comunque il dispositivo resiste anche a liquidi più aggressivi come la birra e il cloro, migliorando la resistenza ai liquidi che aveva l'iPhone X.

Apple iPhone XS Max
Apple iPhone XS Max
Apple iPhone XS Max
Apple iPhone XS Max
Apple iPhone XS Max
Apple iPhone XS Max
Apple iPhone XS Max
Le dimensioni dell'iPhone XS Max e dell'iPhone X a confronto.
Le dimensioni dell'iPhone XS Max e dell'iPhone X a confronto.

Size Comparison

Connettività

L'XS Max è disponibile con diverse capacità di memoria, ovvero 64 GB, 256 GB o 512 GB, con prezzi che vanno da €1289 a €1689. Tutte le tre varianti hanno lo stesso identico hardware a parte lo spazio di archiviazione, ovviamente. Inoltre l'XS Max non supporta uno slot di espansione di memoria microSD, quindi scegliete con cura la giusta opzione per le vostre necessità prima di acquistare il dispositivo.

L'XS Max ha 4 GB di RAM, ovvero 1 GB in più rispetto all'iPhone X. 4 GB è meno di quanto offrono gli altri flagship al momento, ma iOS ha una gestione delle app in background migliore di Android, quindi 4 GB dovrebbero essere abbastanza per il momento.

Il dispositivo ha uno slot nano-SIM e una eSIM saldati sulla scheda madre. In teoria l'XS Max è un dispositivo dual-SIM, ma attualmente i piani per le schede eSIM sono disponibili solo per gli smarrtwatch in Germania. Immaginiamo che con il lancio della serie iPhone XS questo cambierà, ma per il momento l'XS Max in Germania funziona come un dispositivo single-SIM.

La porta Lightning rimane l'unica porta sull'XS Max, attraverso la quale si può caricare il dispositivo, trasferire file e connettere adattatori per l'output audio e video. Apple aveva incluso un adattatore da Lightning a 3.5 mm con l'iPhone X dell'anno scorso, ma ora questo è un accessorio opzionale da €10. Anche se relativamente economico, Apple avrebbe potuto darlo insieme ai dispositivi della serie iPhone XS.

Lato sinistro: Interruttore per silenzioso, tasti volume
Lato sinistro: Interruttore per silenzioso, tasti volume
Lato destro: vassoio SIM, pulsante di accensione
Lato destro: vassoio SIM, pulsante di accensione
Lato inferiore: microfono, porta Lightning, altoparlante
Lato inferiore: microfono, porta Lightning, altoparlante
Lato superiore: nessuna connessione
Lato superiore: nessuna connessione

Software

Apple ha introdotto iOS 12 insieme alla serie dei iPhone XS, il che porta una serie di funzionalità aggiuntive e aggiornate rispetto a iOS 11. Apple è spesso lodata per la durata del supporto al proprio hardware, e iOS 12 non è da meno. Dispositivi vecchi come l'iPhone 5S e l'iPad Air saranno aggiornati all'ultima versione del SO mobile di Apple, il che porterà a questi dispositivi nuove funzioni e un incremento nelle prestazioni non da poco. Approfondiremo qua sotto i punti principali delle nuove funzioni e dei miglioramenti introdotti con iOS 12.

Apple ha aggiornato FaceTime per supportare fino a 32 chiamanti in contemporanea che possono scollegarsi e ricollegarsi a piacimento. Allo stesso modo iOS 12 porta aggiornamenti anche agli Animoji, introducento in particolare i Memoji. I Memoji sono essenzialmente degli Animoji ma con la vostra faccia. Apple ha inoltre espanso la lista dei vari Animoji. Tuttavia gli Animoji e i Memoji sono riservati solo all'iPhone X e alla nuova serie XS.

Gli sviluppatori possono ora creare applicazioni VR che si connetono a due dispositivi simultaneamente, per esempio per creare un gioco VR a due giocatori. Apple ha mostrato una demo di questa funzionalità con un'app in una conferenza per la stampa ad Agosto. L'app funzionava bene e ha suscitato il nostro interesse per le possibilità offerte agli sviluppatori.

Inoltre iOS 12 introduce una funzionalità pensata per monitorare il tempo di utilizzo delle app in un certo periodo. La funzione permette inoltre di impostare un limite di tempo su specifiche categorie di app, se lo desiderate. Questo potrebbe tornare particolarmente utile ai genitori che vogliono controllare e limitare il tempo passato dai propri figli su alcune app, per esempio i giochi.

Le notifiche sono ora raggruppate sulla lock screen, per app. Inoltre adesso potrete gestire le notifiche direttamente dalla lock screen, ad esempio si può impostare la modalità non disturbare. Abilitando questa funzione verranno nascoste dalla lockscreen tutte le notifiche in arrivo, e potrete impostarlo in modo che finisca a una certa ora, o per quando finisce un appuntamento.

Anche la galleria delle foto ha ricevuto un aggiornamento. Gli amici possono condividere le foto di uno stesso evento tra di loro, il che potrebbe essere comodo quando voi e i vostri amici partecipate allo stesso concerto insieme. iOS 12 introduce l'IA nella ricerca delle foto per contestualizzare meglio le ricerche delle foto.

Similmente Apple ha aggiornato Siri cosicché ora capisca delle scorciatoie definite dall'utente, per esempio per avviare la navigazione all'indirizzo di casa di uno specifico amico semplicemente pronunciando “amico”. Siri avvierà automaticamente l'operazione dopo aver sentito la parola trigger.

iOS 12 ora blocca i widget o i bottoni di condivisione che vi tracciano senza il vostro consenso, su Safari. In più Safari può anche generare password sicure che possono essere salvate e auto-compilate senza che voi dobbiate ricordarne nessuna.

Ancora, iOS 12 introduce degli aggiornamenti visivi e di design alle altre app di Apple.

Apple promette che i dati dell'utente non verranno venduti ad aziende di terze parti e che i dati collezionati a scopi di valutazione saranno anonimizzati per impedire che possano essere ricondotti a utenti specifici. Apple vuole inoltre imporre queste regole sulla privacy più stringenti anche alle app di terze parti.

La funzione “Tempo di utilizzo” di iOS 12
La funzione “Tempo di utilizzo” di iOS 12
Le nuove funzionalità dello schermo di iOS 12
Le nuove funzionalità dello schermo di iOS 12
L'app Borsa ridisegnata
L'app Borsa ridisegnata
I nuovi Memoji di iOS 12
I nuovi Memoji di iOS 12
Le nuove funzioni di navigazione di iOS 12
Le nuove funzioni di navigazione di iOS 12
Il nuovo Centro di Controllo di iOS 12
Il nuovo Centro di Controllo di iOS 12

Comunicazione & GPS

L'XS Max supporta tutti gli standard Wi-Fi fino all'IEEE 802.11 ac e ha prestazioni paragonabili agli altri flagship, anche se il Sony Xperia XZ2 Premium ottiene qualche MBit/s in più nei test Client Wi-Fi iperf3. Abbiamo provato l'XS Max e tutti gli altri dispositivi con il nostro router di riferimento Linksys EA 8500. I siti si caricano velocemente, e il nostro dispositivo di test ha piena ricezione Wi-Fi quando è vicino al router. La ricezione è scesa di un terzo quando abbiamo provato l'XS Max circa 10 metri lontano dal router, ma i siti si caricavano comunque velocemente.

L'XS Max conserva le solide capacità in LTE dell'iPhone X. Come il predecessore l'XS Max ha LTE Gigabit, ma il Samsung Galaxy Note 9 arriva a velocità leggermente superiori. In ogni caso non dovrebbero esserci differenze a livello pratico tra le prestazioni in LTE dell'XS Max e del Note 9. L'XS Max dovrebbe avere copertura in LTE a livello lobale grazie al supporto alla banda 27, che è un miglioramento rispetto all'iPhone X. Il nostro dispositivo in prova ha mantenuto una ricezione LTE stabile sulla rete mobile tedesca D2 e anche all'interno prendeva pieno segnale.

L'XS Max supporta anche Bluetooth 5.0 e NFC, anche se quest'ultimo solo in lettura.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Apple iPhone X
A11 Bionic GPU, A11 Bionic, 64 GB eMMC Flash
939 MBit/s ∼100% +50%
Sony Xperia XZ2 Premium
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
677 MBit/s ∼72% +8%
LG G7 ThinQ
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
656 MBit/s ∼70% +5%
Apple iPhone Xs Max
A12 Bionic GPU, A12 Bionic, 64 GB eMMC Flash
624 MBit/s ∼66%
Samsung Galaxy Note 9
Mali-G72 MP18, 9810, 128 GB UFS 2.1 Flash
485 MBit/s ∼52% -22%
Huawei Mate 10 Pro
Mali-G72 MP12, Kirin 970, 128 GB UFS 2.1 Flash
338 MBit/s ∼36% -46%
Google Pixel 2 XL
Adreno 540, 835, 64 GB UFS 2.1 Flash
239 MBit/s ∼25% -62%
Media della classe Smartphone
  (5.9 - 939, n=270)
196 MBit/s ∼21% -69%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
LG G7 ThinQ
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
651 MBit/s ∼100% +8%
Sony Xperia XZ2 Premium
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
647 MBit/s ∼99% +7%
Apple iPhone Xs Max
A12 Bionic GPU, A12 Bionic, 64 GB eMMC Flash
602 MBit/s ∼92%
Samsung Galaxy Note 9
Mali-G72 MP18, 9810, 128 GB UFS 2.1 Flash
485 MBit/s ∼75% -19%
Apple iPhone X
A11 Bionic GPU, A11 Bionic, 64 GB eMMC Flash
456 MBit/s ∼70% -24%
Google Pixel 2 XL
Adreno 540, 835, 64 GB UFS 2.1 Flash
279 MBit/s ∼43% -54%
Huawei Mate 10 Pro
Mali-G72 MP12, Kirin 970, 128 GB UFS 2.1 Flash
225 MBit/s ∼35% -63%
Media della classe Smartphone
  (9.4 - 703, n=270)
191 MBit/s ∼29% -68%

Il dispositivo ha trovato la nostra posizione e l'orientazione della bussola velocemente e le ha mantenute mentre usavamo Apple Maps sia all'interno che all'aperto.

Abbiamo portato l'XS Max a fare un giro in bicicletta per provare la sua precisione della posizione rispetto a un dispositivo professionale, il Garmin Edge 520. Il nostro dispositivo ha registrato bene il percorso, ma ha deviato di 230 metri su una corsa di 5.67 km in totale. L'XS Max fatica a mantenere lo stesso livello di precisione del Garmin mentre si pedala su un ponte. Però la precisione aumenta quando si gira su strade in piano. Le piccole deviazioni sono probabilmente inevitabili, ma in generale l'XS Max dovrebbe essere adatto a tutti i tipi di navigazione che non richiedano una precisione del GPS assoluta.

Test GPS: Garmin Edge 520 – Panoramica
Test GPS: Garmin Edge 520 – Panoramica
Test GPS: Garmin Edge 520 – Zona boschiva
Test GPS: Garmin Edge 520 – Zona boschiva
Test GPS: Garmin Edge 520 – Ponte
Test GPS: Garmin Edge 520 – Ponte
Test GPS: Apple iPhone XS Max – Panoramica
Test GPS: Apple iPhone XS Max – Panoramica
Test GPS: Apple iPhone XS Max – Zona boschiva
Test GPS: Apple iPhone XS Max – Zona boschiva
Test GPS: Apple iPhone XS Max – Ponte
Test GPS: Apple iPhone XS Max – Ponte

Funzioni di telefonia & qualità chiamate

L'app del telefono non subisce cambiamenti in iOS 12 e continua ad aprirsi nella schermata del tastierino numerico, e ci si può spostare nella schermata dei contatti o della cronologia tramite le schede in basso nell'app. L'app Telefono elenca inoltre le chiamate delle altre app come Skype nella cronologia delle chiamate.

Il nostro interlocutore suona chiaro e senza rumore di sottofondo quando telefoniamo attraverso la capsula a volume medio. Tuttavia abbiamo notato che la voce inizia ad essere assordante aumentando fino al massimo volume.

Per contro la nostra voce risulta chiara e dettagliata al nostro interlocutore a tutti i volumi dal vivavoce, anche se l'altoparlante non riesce a riprodurre chiaramente la voce del nostro interlocutore al massimo volume.

Fotocamere

Una foto di fiori scattata con la fotocamera frontale
Una foto di fiori scattata con la fotocamera frontale

Le fotocamere dell'XS Max non sembrano diverse da quelle dell'iPhone X. L'XS Max ha ancora una fotocamera frontale da 7 MP e una doppia fotocamera da 12 MP posteriore con un doppio zoom ottico. Le fotocamere posteriori inoltre sono supportate da un flash LED a quattro colori che permette all'XS Max di creare la giusta illuminazione per praticamente qualunque scenario.

Apple in realtà ha miglorato le fotocamere dell'XS Max aggiungendo lo Smart HDR per un miglior range dinamico, e il grado di profondità di campo si può ora regolare anche dopo aver scattato la foto. In più la fotocamera principale ha dei pixel più larghi del predecessore, il che aiuta l'XS Max a scattare foto più nitide e più luminose in situazioni di scarsa luce rispetto all'iPhone X. Inoltre le foto scattate con il nostro dispositivo hanno migliori dinamiche e migliori colori di quelle scattate con l'iPhone X.

L'XS Max può registrare video fino a 4K a 60 FPS. I video sono dettagliati, con una buona esposizione e colori vividi. L'OIS funziona anche con i video in 4K, ma i video in 1080p hanno una stabilizzazione migliore secondo noi. L'XS Max può acnhe girare video in slow motion fino a 1080p a 240 FPS, che è otto volte più lento dei normali video a 30 FPS. La velocità dei video può essere regolata anche dopo la regisrazione, il che è comodo, ma questi video vengono riprodotti nel loro framerate originale sugli altri dispositivi.

Come il predecessore l'XS Max ha la fotocamera frontale da 7 MP e lo schermo che fà quasi da flash LED. La fotocamera frontale è piuttosto buona nel riconoscere i volti e la profondità di campo in modalità ritratto. L'XS Max inoltre mantiene la funzione di luce naturale presente nei vecchi iPhone, che ha funzionato bene nei test anche se con qualche piccolo problema come l'applicazione degli effetti sullo sfondo in maniera inconsistente.

Confronto immagini

Scegliete una scena e navigate nella prima immagine. Un click cambia lo zoom. Un click sulla immagine zoommata apre quella originale in una nuova finestra. La prima immagine mostra la fotografia ridimensionata del dispositivo di test.

Un esempio dell'effetto luce naturale inconsistente
Un esempio dell'effetto luce naturale inconsistente
Foto scattate con l'iPhone XS Max
Foto scattate con l'iPhone XS Max
Foto scattate con l'iPhone XS Max
Foto scattate con l'iPhone XS Max

Abbiamo anche testato l'XS Max in condizioni di luce contollate. Il dispositivo ha riprodotto bene la nostra scheda di prova con buoni dettagli, anche se il livello di nitidezza da una parte all'altra dell'immagine potrebbe essere migliore. Le dinamiche sono altrettanto buone, ma i colori sono riprodotti in maniera troppo scura se paragonati a quelli di riferimento del ColorChecker Passport.

Foto della scheda di prova
Foto della scheda di prova
Dettaglio della scheda di prova
Dettaglio della scheda di prova
ColorChecker: la metà inferiore di ogni riquadro colorato mostra il colore di riferimento
ColorChecker: la metà inferiore di ogni riquadro colorato mostra il colore di riferimento

Accessories & Warranty

L'XS Max include nella confezione un caricatore, un cavo da Lightning a USB Type-A, un paio di cuffie Lightning, uno spillo per la SIM, una guida rapida e un set di adesivi. È frustrante che Apple non abbia incluso anche l'adattatore da Lightning a 3.5 mm che includeva con l'iPhone X. Oltretutto il caricatore incluso è limitato a erogare 1 A a 5 V, quindi non abbastanza potente per sfruttare le potenzialità di carica rapida dell'XS Max. Ovviamente Apple vende i caricatori più potenti a parte, se vorrete caricare il vostro dispositivo più velocemente. È particolare che la guida rapida dell'XS Max menzioni una base di ricarica AirPower nella sezione "Carica", riferendosi a un probabile caricatore wireless ancora non annunciato. È strano che Apple includa queste informazioni nella documentazione dell'XS Max quando il caricatore non è ancora stato rilasciato, ma forse Apple ha ritardato il suo rilascio dopo aver già mandato in stampa i manuali.

Apple elenca numerosi accessori per l'XS Max nel proprio sito. Tra questi troviamo gli AirPod (€179), una custodia in silicone disponibile in vari colori (€45), una custodia in pelle (€149) e vari caricatori wireless di terze parti che costano tra €65 e €70. Apple vende inoltre una grande varietà di altri accessori per iPhone, da quelli per la fotografia fino agli strumenti musicali che si interfacciano con iPhone.

L'XS Max ha una garanzia del costruttore di 24 mesi, estendibile con AppleCare+ per €229, una tantum. AppleCare+ fornisc supporto telefonico, due iPhone sostitutivi e costi per la riparazione ridotti, che scendono in un range tra €29 e €99; questi sono significativamente più economici che i costi di riparazione senza AppleCare+.

Dispositivi di input & funzionamento

Apple continua a non inserire un tasto home fisico, e anche se avere un feedback tattile da un vero tasto è piacevole, ci siamo adattati velocemente a Face ID e alle gesture di iOS 12. Il nostro dispositivo ha addirittura riconosciuto la nostra faccia al buio e da angoli estremi; non è facile imbrogliare Face ID. Secondo quanto affermato da Apple la serie XS ha un riconoscimento Face ID migliorato rispetto a iPhone X e può riconoscere una persona anche se questa indossa degli occhiali da sole o se cambia capigliatura. A nostro parere Face ID è il sistema di riconoscimento facciale biometrico più affidabile di qualunque smartphone.

La navigazione nell'XS Max avviene tramite una serie di gesture; trascinando dal basso di un'app verso l'alto dello schermo ci riporta alla home screen, per esempio. Queste gesture rendono l'utilizzo di uno smartphone così grosso più facile rispetto all'uso di un tasto home fisico. Toccare alcuni bottoni in-app particolarmente piccoli può rivelarsi difficoltoso, e il piazzamento di questi bottoni è spesso inconsistente tra le diverse app. Ciononostante l'XS Max ha un ottimo touchscreen che si è dimostrato preciso durante tutto il test.

Lo stesso vale per i pochi tasti fisici. Il tasto di accensione è largo, quindi è facile trovarlo mentre si tiene in mano il dispositivo. L'interruttore per il silenzioso e i tasti del volume sono ugualmente ben costruiti e sono sul lato sinistro del dispositivo.

Uso della tastiera con schermo in verticale
Uso della tastiera con schermo in verticale
Uso della tastiera con schermo in orizzontale
Uso della tastiera con schermo in orizzontale

Schermo

Array sub-pixel
Array sub-pixel

L'XS Max è l'iPhone più grosso di sempre, grazie al suo schermo da 6.5 pollici. Il display ha una risoluzione nativa di 2688x1242 pixel e ha un formato 17.9:8.3, con una densità di pixel risultante di 458 PPI. L'XS Max ha una risoluzione maggiore del suo predecessore, ma questo è solo per ottenere una densità di pixel pari a quella dell'iPhone X. 458 PPI è nitido a sufficienza per qualunque utente, ma l'XS Max impallidisce in confronto allo XZ2 Premium con il suo schermo da 760 PPI.

Il nostro dispositivo raggiunge una luminosità massima media di 659 cd/m2 secondo X-Rite i1Pro 2, ovvero è più luminoso di tutti gli altri dispositivi a confronto tranne l'LG G7 ThinQ. Siamo riusciti però a raggiungere questo alto risultato solo con il sensore di luce ambientale attivato. Inoltre l'XS Max ha una distribuzione di luminosità meno uniforme del predecessore; l'XS Max arriva all'88% mentre l'iPhone X lo supera con il 94%.

648
cd/m²
615
cd/m²
700
cd/m²
642
cd/m²
656
cd/m²
689
cd/m²
639
cd/m²
651
cd/m²
687
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 700 cd/m² Media: 658.6 cd/m² Minimum: 3.64 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 88 %
Al centro con la batteria: 656 cd/m²
Contrasto: ∞:1 (Nero: 0 cd/m²)
ΔE Color 1.7 | 0.4-29.43 Ø6.3
ΔE Greyscale 1.7 | 0.64-98 Ø6.5
98.8% sRGB (Calman 2D)
Gamma: 1.998
Apple iPhone Xs Max
OLED, 2688x1242, 6.5
LG G7 ThinQ
IPS, 3120x1440, 6.1
Samsung Galaxy Note 9
Super AMOLED, 2960x1440, 6.4
Apple iPhone X
Super AMOLED, 2436x1125, 5.8
Sony Xperia XZ2 Premium
LCD-IPS, 3840x2160, 5.8
Huawei Mate 10 Pro
OLED, 2160x1080, 6
Google Pixel 2 XL
P-OLED, 2880x1440, 6
Screen
-113%
-88%
3%
-45%
-12%
-47%
Brightness middle
656
974
48%
499
-24%
600
-9%
477
-27%
629
-4%
415
-37%
Brightness
659
975
48%
506
-23%
606
-8%
453
-31%
636
-3%
420
-36%
Brightness Distribution
88
96
9%
96
9%
94
7%
86
-2%
94
7%
87
-1%
Black Level *
0.49
0.33
Colorchecker DeltaE2000 *
1.7
5.4
-218%
4.62
-172%
1.2
29%
2.1
-24%
1.7
-0%
2.7
-59%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
2.8
13.1
-368%
10.91
-290%
3
-7%
8.2
-193%
3.6
-29%
4.3
-54%
Greyscale DeltaE2000 *
1.7
5
-194%
2.2
-29%
1.6
6%
1.6
6%
2.4
-41%
3.3
-94%
Gamma
1.998 110%
2.31 95%
2.103 105%
2.23 99%
2.28 96%
2.15 102%
2.36 93%
CCT
6487 100%
7480 87%
6115 106%
6707 97%
6425 101%
6337 103%
6787 96%
Contrast
1988
1445

* ... Meglio usare valori piccoli

Screen Flickering / PWM (Pulse-Width Modulation)

To dim the screen, some notebooks will simply cycle the backlight on and off in rapid succession - a method called Pulse Width Modulation (PWM) . This cycling frequency should ideally be undetectable to the human eye. If said frequency is too low, users with sensitive eyes may experience strain or headaches or even notice the flickering altogether.
flickering dello schermo / PWM rilevato 240 Hz

The display backlight flickers at 240 Hz (Likely utilizing PWM) .

The frequency of 240 Hz is relatively low, so sensitive users will likely notice flickering and experience eyestrain at the stated brightness setting and below.

In comparison: 53 % of all tested devices do not use PWM to dim the display. If PWM was detected, an average of 8777 (minimum: 43 - maximum: 142900) Hz was measured.

L'XS Max ha uno schermo OLED, cioè può spegnere dei pixel singolarmente se richiesto. Di consegenza il dispositivo può mostrare neri realistici e ottenere un rapporto di contrasto teorico infinito. Il nostro inoltre gode di una buona riproduzione dei colori, come misurato dal nostro spettrofotometro con il software di analisi CalMAN. I colori deviano solo leggermente dallo spazio sRGB, il che porta l'XS Max alla pari dell'iPhone X. Sfortunatamente CalMAN misura in 2D sull'XS Max, quindi i risultati sono in qualche modo aneddotici, piuttosto che realmente informativi.

In generale lo schermo Retina dell'XS Max è un piacere per gli occhi. Le immagini appaiono nitide e i colori sono riprodotti fedelmente, senza un'eccessiva saturazione. L'XS Max supporta inoltre la modalità TrueTone, che usa il sensore di luce ambientale per riconoscere fino a sei tonalità di luce e regolare lo schermo di conseguenza. Di notte TrueTone modifica lo schermo proprio come Night Shift, ma in più cambia in automatico la temperatura dei colori secondo le condizioni di luce ambientale.

L'XS Max inoltre supporta i contenuti HDR10 e può riprodurre colori secondo lo spazio DCI-P3. Lo spazio colore DCI-P3 è solitamente usato per i lungometraggi Americani.

CalMAN: Scala di grigi
CalMAN: Scala di grigi
CalMan: Precisione colori
CalMan: Precisione colori
CalMAN: Spazio colori – sRGB
CalMAN: Spazio colori – sRGB
CalMAN: Saturazione colori
CalMAN: Saturazione colori

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti poccono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con rempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
6 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ ms Incremento
↘ ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In comparison, all tested devices range from 0.8 (minimum) to 240 (maximum) ms. » 3 % of all devices are better.
This means that the measured response time is better than the average of all tested devices (25.6 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
16.4 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ ms Incremento
↘ ms Calo
Lo schermo mostra buoni tempi di risposta durante i nostri tests, ma potrebbe essere troppo lento per i gamers competitivi.
In comparison, all tested devices range from 0.9 (minimum) to 636 (maximum) ms. » 6 % of all devices are better.
This means that the measured response time is better than the average of all tested devices (41.1 ms).

L'XS Max è adatto all'utilizzo all'aperto, anche in punti di elevata luce solare, grazie al display luminoso. Il sensore di luce ambientale fà un buon lavoro nella regolazione secondo le condizioni di luce ambientale. Tuttavia lo schermo dell'XS Max soffre comunque di alcuni riflessi sotto la luce solare diretta a causa della finitura lucida.

Il nostro dispositivo ha ottimi angoli di visione grazie allo schermo OLED. Non abbiamo rilevato distorsioni di colori o luminosità anche ad angoli di visione oltremodo acuti.

Angoli di visione
Angoli di visione
Uso dell'iPhone XS Max all'esterno con luminosità massima
Uso dell'iPhone XS Max all'esterno con luminosità massima
Uso dell'iPhone XS Max all'esterno con luminosità media
Uso dell'iPhone XS Max all'esterno con luminosità media
Using the iPhone XS Max outdoors at minimum brightness
Using the iPhone XS Max outdoors at minimum brightness

Prestazioni

L'Apple A12 Bionic è il cuore dell'XS Max, un SoC da 7 nm che Apple promette essere considerevolmente più efficiente e potente del predecessore, l'A11 Bionic. L'A12 Bionic integra un motore neurale e sei core, due dei quali sono core che sfruttano la massima potenza mentre gli altri quattro sono pensati per risparmiare sulla batteria. L'XS Max può impiegare tutti i sei core contemporaneamente, se necessario.

L'A12 Bionic ha prestazioni eccezionali e batte facilmente i dispositivi con Snapdragon 845 nei benchmark, in particolare in AnTuTu v7 e Geekbench 4.1/4.2. L'XS Max, sotto questo punto di vista, è più veloce anche dell'iPhone X, ma tutti i flagship che abbiamo confrontato sono molto veloci con un utilizzo di tutti i giorni.

La A12 Bionic GPU è un ulteriore passo avanti, includendo un core aggiuntivo e supportando la compressione lossless della RAM. Le differenze si fanno notare quando si mettono a confronto le GPU di A12 Bionic e A11 Bionic nei benchmark, ma l'iPhone X raggiunge il limite dei 60 FPS nella maggior parte dei giochi, quindi potreste non notare la differenza tra l'iPhone X e l'XS Max nei giochi, nonostante il miglioramento della GPU.

AnTuTu v7 - Total Score (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
302955 Points ∼93%
LG G7 ThinQ
256276 Points ∼79% -15%
Samsung Galaxy Note 9
236552 Points ∼73% -22%
Apple iPhone X
256297 Points ∼79% -15%
Sony Xperia XZ2 Premium
246366 Points ∼76% -19%
Huawei Mate 10 Pro
212278 Points ∼65% -30%
Google Pixel 2 XL
204654 Points ∼63% -32%
Media Apple A12 Bionic (302955 - 348178, n=2)
325567 Points ∼100% +7%
Media della classe Smartphone (17073 - 348178, n=140)
108924 Points ∼33% -64%
Geekbench 4.1/4.2
64 Bit Multi-Core Score (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
11244 Points ∼98%
LG G7 ThinQ
9029 Points ∼79% -20%
Samsung Galaxy Note 9
8874 Points ∼78% -21%
Apple iPhone X
10255 Points ∼90% -9%
Sony Xperia XZ2 Premium
8522 Points ∼75% -24%
Huawei Mate 10 Pro
6792 Points ∼59% -40%
Google Pixel 2 XL
6253 Points ∼55% -44%
Media Apple A12 Bionic (11244 - 11598, n=2)
11421 Points ∼100% +2%
Media della classe Smartphone (1099 - 11598, n=215)
4113 Points ∼36% -63%
64 Bit Single-Core Score (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
4774 Points ∼99%
LG G7 ThinQ
2448 Points ∼51% -49%
Samsung Galaxy Note 9
1698 Points ∼35% -64%
Apple iPhone X
4265 Points ∼89% -11%
Sony Xperia XZ2 Premium
2457 Points ∼51% -49%
Huawei Mate 10 Pro
1898 Points ∼40% -60%
Google Pixel 2 XL
1916 Points ∼40% -60%
Media Apple A12 Bionic (4774 - 4824, n=2)
4799 Points ∼100% +1%
Media della classe Smartphone (394 - 4824, n=216)
1213 Points ∼25% -75%
GFXBench (DX / GLBenchmark) 2.7
1920x1080 T-Rex HD Offscreen C24Z16 (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
226 fps ∼95%
LG G7 ThinQ
144 fps ∼60% -36%
Samsung Galaxy Note 9
146 fps ∼61% -35%
Apple iPhone X
177.4 fps ∼74% -22%
Sony Xperia XZ2 Premium
150 fps ∼63% -34%
Huawei Mate 10 Pro
112 fps ∼47% -50%
Google Pixel 2 XL
112 fps ∼47% -50%
Media Apple A12 Bionic (226 - 251, n=2)
239 fps ∼100% +6%
Media della classe Smartphone (4.1 - 251, n=532)
29.1 fps ∼12% -87%
T-Rex HD Onscreen C24Z16 (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
60 fps ∼100%
LG G7 ThinQ
60 fps ∼100% 0%
Samsung Galaxy Note 9
60 fps ∼100% 0%
Apple iPhone X
59.4 fps ∼99% -1%
Sony Xperia XZ2 Premium
60 fps ∼100% 0%
Huawei Mate 10 Pro
60 fps ∼100% 0%
Google Pixel 2 XL
59 fps ∼98% -2%
Media Apple A12 Bionic (60 - 60, n=2)
60 fps ∼100% 0%
Media della classe Smartphone (6.9 - 120, n=535)
24.1 fps ∼40% -60%
GFXBench 3.0
off screen Manhattan Offscreen OGL (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
107 fps ∼96%
LG G7 ThinQ
63 fps ∼57% -41%
Samsung Galaxy Note 9
76 fps ∼68% -29%
Apple iPhone X
88.2 fps ∼79% -18%
Sony Xperia XZ2 Premium
71 fps ∼64% -34%
Huawei Mate 10 Pro
54 fps ∼49% -50%
Google Pixel 2 XL
59 fps ∼53% -45%
Media Apple A12 Bionic (107 - 115, n=2)
111 fps ∼100% +4%
Media della classe Smartphone (2.2 - 115, n=454)
15.5 fps ∼14% -86%
on screen Manhattan Onscreen OGL (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
59 fps ∼99%
LG G7 ThinQ
41 fps ∼69% -31%
Samsung Galaxy Note 9
47 fps ∼79% -20%
Apple iPhone X
58.5 fps ∼98% -1%
Sony Xperia XZ2 Premium
58 fps ∼97% -2%
Huawei Mate 10 Pro
56 fps ∼94% -5%
Google Pixel 2 XL
35 fps ∼59% -41%
Media Apple A12 Bionic (59 - 60, n=2)
59.5 fps ∼100% +1%
Media della classe Smartphone (4.4 - 115, n=457)
15.2 fps ∼26% -74%
GFXBench 3.1
off screen Manhattan ES 3.1 Offscreen (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
69.3 fps ∼100%
LG G7 ThinQ
51 fps ∼74% -26%
Samsung Galaxy Note 9
45 fps ∼65% -35%
Apple iPhone X
48.9 fps ∼71% -29%
Sony Xperia XZ2 Premium
58 fps ∼84% -16%
Huawei Mate 10 Pro
37 fps ∼53% -47%
Google Pixel 2 XL
41 fps ∼59% -41%
Media Apple A12 Bionic (62 - 69.3, n=2)
65.7 fps ∼95% -5%
Media della classe Smartphone (1.3 - 69.3, n=319)
13.3 fps ∼19% -81%
on screen Manhattan ES 3.1 Onscreen (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
58.9 fps ∼100%
LG G7 ThinQ
26 fps ∼44% -56%
Samsung Galaxy Note 9
25 fps ∼42% -58%
Apple iPhone X
44.1 fps ∼75% -25%
Sony Xperia XZ2 Premium
56 fps ∼95% -5%
Huawei Mate 10 Pro
38 fps ∼65% -35%
Google Pixel 2 XL
20 fps ∼34% -66%
Media Apple A12 Bionic (48 - 58.9, n=2)
53.5 fps ∼91% -9%
Media della classe Smartphone (2.6 - 110, n=321)
13.2 fps ∼22% -78%
GFXBench
off screen Car Chase Offscreen (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
40 fps ∼100%
LG G7 ThinQ
33 fps ∼83% -17%
Samsung Galaxy Note 9
28 fps ∼70% -30%
Apple iPhone X
31.8 fps ∼80% -20%
Sony Xperia XZ2 Premium
35 fps ∼88% -12%
Huawei Mate 10 Pro
21 fps ∼53% -47%
Google Pixel 2 XL
24 fps ∼60% -40%
Media Apple A12 Bionic (38 - 40, n=2)
39 fps ∼98% -2%
Media della classe Smartphone (0.72 - 40, n=250)
9.13 fps ∼23% -77%
on screen Car Chase Onscreen (ordina per valore)
Apple iPhone Xs Max
31 fps ∼84%
LG G7 ThinQ
17 fps ∼46% -45%
Samsung Galaxy Note 9
15 fps ∼41% -52%
Apple iPhone X
27.7 fps ∼75% -11%
Sony Xperia XZ2 Premium
37 fps ∼100% +19%
Huawei Mate 10 Pro
22 fps ∼59% -29%
Google Pixel 2 XL
13 fps ∼35% -58%
Media Apple A12 Bionic (31 - 31, n=2)
31 fps ∼84% 0%
Media della classe Smartphone (1.1 - 50, n=253)
8.33 fps ∼23% -73%

Legenda

 
Apple iPhone Xs Max Apple A12 Bionic, Apple A12 Bionic GPU, 64 GB eMMC Flash
 
LG G7 ThinQ Qualcomm Snapdragon 845, Qualcomm Adreno 630, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Samsung Galaxy Note 9 Samsung Exynos 9810, ARM Mali-G72 MP18, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
Apple iPhone X Apple A11 Bionic, Apple A11 Bionic GPU, 64 GB eMMC Flash
 
Sony Xperia XZ2 Premium Qualcomm Snapdragon 845, Qualcomm Adreno 630, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Huawei Mate 10 Pro HiSilicon Kirin 970, ARM Mali-G72 MP12, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
Google Pixel 2 XL Qualcomm Snapdragon 835 (8998), Qualcomm Adreno 540, 64 GB UFS 2.1 Flash

L'XS Max è ancora una volta imbattibile nei benchmark del browser, eclissando tutti i rivali tranne il fratello minore iPhone XS. I siti si caricano velocemente, e non abbiamo praticamente notato tempi di attesa anche in siti complicati com Interland di Google.

JetStream 1.1 - 1.1 Total Score
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
273.01 Points ∼100%
Media Apple A12 Bionic (272 - 273, n=2)
273 Points ∼100% 0%
Apple iPhone X (IOS 11.1.1)
224 Points ∼82% -18%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
88.081 Points ∼32% -68%
Sony Xperia XZ2 Premium (Chrome 68)
71.172 Points ∼26% -74%
Google Pixel 2 XL (Chrome 62)
64.709 Points ∼24% -76%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
63.012 Points ∼23% -77%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
56.63 Points ∼21% -79%
Media della classe Smartphone (10.8 - 273, n=389)
35.1 Points ∼13% -87%
Octane V2 - Total Score
Media Apple A12 Bionic (43114 - 43280, n=2)
43197 Points ∼100% 0%
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
43114 Points ∼100%
Apple iPhone X (IOS 11.1.2)
35255 Points ∼82% -18%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
16720 Points ∼39% -61%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
14663 Points ∼34% -66%
Sony Xperia XZ2 Premium (Chrome 68)
13360 Points ∼31% -69%
Google Pixel 2 XL (Chrome 62)
11308 Points ∼26% -74%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
10406 Points ∼24% -76%
Media della classe Smartphone (1506 - 43280, n=524)
5234 Points ∼12% -88%
Mozilla Kraken 1.1 - Total Score
Media della classe Smartphone (603 - 59466, n=543)
11782 ms * ∼100% -1854%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
3590.6 ms * ∼30% -495%
Google Pixel 2 XL (Chrome 62)
3434.1 ms * ∼29% -469%
Sony Xperia XZ2 Premium (Chrome 68)
3179 ms * ∼27% -427%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
2710 ms * ∼23% -349%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
2484.1 ms * ∼21% -312%
Apple iPhone X (IOS 11.1.2)
718 ms * ∼6% -19%
Media Apple A12 Bionic (603 - 609, n=2)
606 ms * ∼5% -0%
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
603.1 ms * ∼5%
WebXPRT 2015 - Overall Score
Apple iPhone X (Safari Mobile 11.0)
354 Points ∼100% +2%
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
347 Points ∼98%
Media Apple A12 Bionic (345 - 347, n=2)
346 Points ∼98% 0%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
252 Points ∼71% -27%
Sony Xperia XZ2 Premium (Chrome 68)
211 Points ∼60% -39%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
202 Points ∼57% -42%
Google Pixel 2 XL (Chrome 62)
194 Points ∼55% -44%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
158 Points ∼45% -54%
Media della classe Smartphone (27 - 362, n=261)
105 Points ∼30% -70%

* ... Meglio usare valori piccoli

Test di memoria PassMark
Test di memoria PassMark

Il nostro dispositivo ha 64 GB di spazio di memoria, le cui velocità di lettura e scrittura sono simili a quelle di iPhone X, secondo PassMark.

L'esperienza suggerisce che le varianti da 256 GB e 512 GB avranno velocità di trasferimento superiori di quella da 64 GB, anche s quest'ultima è comunque molto veloce.

Giochi

Non siamo riusciti a registrare i frame rate dell'iPhone XS e XS Max in quanto GameBench attualmente non funziona sui due dispositivi. Aggiorneremo la nostra recensione non appena gli sviluppatori di GameBench aggiorneranno l'app, il che dovrebbe accadere nei prossimi giorni.

Soggettivamente giochi come “Arena of Valor” girano in maniera più fluida sull'XS Max rispetto ai dispositivi Android; cambiare tra i menù l'azione in-game sembra generalmente più veloce.

Il touchscreen e il sensore di posizione hanno funzionato bene durante il test. In breve, l'ultimo iPhone di Apple è ancora una volta un ottimo smartphone per gamer.

Arena of Valor
Arena of Valor

Emissioni

Temperature

Test batteria GFXBench: T-Rex
Test batteria GFXBench: T-Rex
Test batteria GFXBench: Manhattan
Test batteria GFXBench: Manhattan

L'XS Max rimane relativamente fresco quando è in idle, con temperature superficiali che arrivano a un massimo di appena 31.2 °C e rimanendo in media a 30.7 °C. Come ci si può aspettare il dispositivo si scalda se sottoposto a uno sforzo continuo, ma il dispositivo rimane comunque su una media relativamente bassa di 37.1 °C davanti e di 39.2 °C sul retro. Il nostro dispositivo ha raggiunto i 42.8 °C sul lato posteriore, che è sì caldo, ma non tanto da essere pericoloso.

Abbiamo anche testato le prestazioni dell'XS Max con i test per la batteria di GFXBench. Inizialmente abbiamo pensato che l'XS Max potesse mantenere le sue prestazioni per un lungo periodo di tempo, dato che il nostro dispositivo ha affrontato il benchmark T-Rex senza problemi. Tuttavia non è riuscito a mantenere le prestazioni così alte durante il benchmark Manhattan, molto più impegnativo, e i punteggi sono scesi di oltre il 22% dopo circa venti iterazioni dello stesso benchmark.

Carico massimo
 37.9 °C38.9 °C35.8 °C 
 37.9 °C37.5 °C36.3 °C 
 37.1 °C36.7 °C35.4 °C 
Massima: 38.9 °C
Media: 37.1 °C
37.2 °C42.8 °C41.2 °C
36.7 °C40.3 °C41 °C
36.4 °C38.7 °C38.5 °C
Massima: 42.8 °C
Media: 39.2 °C
Alimentazione (max)  41.2 °C | Temperatura della stanza 22.1 °C | Voltcraft IR-260
Mappa termica anteriore del dispositivo
Mappa termica anteriore del dispositivo
Mappa termica posteriore del dispositivo
Mappa termica posteriore del dispositivo

Altoparlanti

Curva pink noise
Curva pink noise

Come l'iPhone X anche l'XS Max ha altoparlanti stereo. Gli altoparlanti dell'XS Max sono posizionati nel lato inferiore del dispositivo e vicino al vivavoce. Gli altoparlanti raggiungono un volume massimo di 77.2 db(A), appena 8db(A) più silenziosi di qulli che Apple ha usato per l'iPhone X. Gli altoparlanti dell'XS Max dovrebbero essere abbastanza potenti per una stanza di dimensioni normali, comunque.

Nel complesso gli altoparlanti hanno un suono bilanciato e caldo. Le medie frequenze sono profonde, e si sentono anche un po' di bassi. Gli altoparlanti danno il loro meglio a dei volumi medi, dato che la qualità audio si riduce notevolmente se si alza il volume al massimo.

Se si vogliono usare delle comuni cuffie con l'XS Max è necessario comprare un adattatore, ma nella confezione troverete comunque degli auricolari con connettore Lightning. Non abbiamo trovato problemi nella trasmissione dell'audio via Bluetooth.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2040.441.7253634.53140.928.54033.230.45041.1426324.734.58024.624.610022.930.21252038.716017.545.720018.849.825018.951.13151749.940015.655.950018.955.663014.653.380012.856.5100012.759.812501264.316001166.720001168.925001169.4315010.768.2400010.962.9500010.961.663001162.780001164100001161.91250011.158.11600011.152.8SPL62.324.877.2N15.60.637median 12Apple iPhone Xs Maxmedian 58.1Delta35.939.638.233.633.131.232.130.832.130.734.3343530.939.428.736.426.247.92651.925.354.82557.223.359.622.362.521.164.820.167.719.568.120.166.219.669.318.8731874.817.877.317.67617.675.517.773.517.873.81871.417.765.417.853.517.848.531.285.31.661.7median 19.5Apple iPhone Xmedian 66.23.29.2hearing rangehide median Pink Noise
Frequency diagram (checkboxes can be checked and unchecked to compare devices)
Apple iPhone Xs Max audio analysis

(±) | speaker loudness is average but good (77.2 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 13.9% lower than median
(±) | linearity of bass is average (10% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 4.8% away from median
(+) | mids are linear (6.5% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | higher highs - on average 6.3% higher than median
(+) | highs are linear (4% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (16.1% difference to median)
Compared to same class
» 2% of all tested devices in this class were better, 1% similar, 97% worse
» The best had a delta of 13%, average was 25%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 21% of all tested devices were better, 4% similar, 76% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Apple iPhone X audio analysis

(+) | speakers can play relatively loud (85.3 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 14.9% lower than median
(±) | linearity of bass is average (9.4% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 3.4% away from median
(+) | mids are linear (5.1% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | higher highs - on average 7.3% higher than median
(+) | highs are linear (4.6% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (18.4% difference to median)
Compared to same class
» 6% of all tested devices in this class were better, 4% similar, 90% worse
» The best had a delta of 13%, average was 25%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 33% of all tested devices were better, 6% similar, 61% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Gestione energetica

Consumo di energia

Stando a quanto dichiarato da Apple l'A12 Bionic promette un'efficienza energetica migliorata del 50% rispetto all'A11 Bionic. L'XS Max è più efficiente dell'iPhone X nonostante abbia un display più grande, ma l'A12 Bionic non rispetta le affermazioni di Apple. Il nostro dispositivo consuma in media il 18% in meno dell'iPhone X e raggiunge le percentuali dichiarate da Apple solo nei test in idle e solo nel consumo energetico massimo, dove l'XS Max è più efficiente del predecessore del 53%.

L'XS Max consuma leggermente di più del fratello minore, ma è comunque più efficiente di tutti gli altri rivali, eccezion fatta per il Huawei Mate 10 Pro.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0 / 0.12 Watt
Idledarkmidlight 1 / 1.4 / 1.7 Watt
Sotto carico midlight 4.6 / 6.7 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Metrahit Energy
Apple iPhone Xs Max
3174 mAh
LG G7 ThinQ
3000 mAh
Samsung Galaxy Note 9
4000 mAh
Apple iPhone X
2716 mAh
Sony Xperia XZ2 Premium
3540 mAh
Huawei Mate 10 Pro
4000 mAh
Google Pixel 2 XL
3520 mAh
Media Apple A12 Bionic
 
Media della classe Smartphone
 
Power Consumption
-20%
-34%
-18%
-18%
9%
-15%
6%
0%
Idle Minimum *
1
1.16
-16%
0.9
10%
1.03
-3%
0.67
33%
0.85
15%
1.28
-28%
0.975 (0.95 - 1, n=2)
2%
0.88 (0.2 - 3.4, n=604)
12%
Idle Average *
1.4
1.98
-41%
1.9
-36%
2.4
-71%
2.5
-79%
1.15
18%
1.87
-34%
1.37 (1.34 - 1.4, n=2)
2%
1.717 (0.6 - 6.2, n=603)
-23%
Idle Maximum *
1.7
2.07
-22%
3.7
-118%
2.6
-53%
2.51
-48%
1.23
28%
1.89
-11%
1.59 (1.48 - 1.7, n=2)
6%
1.988 (0.74 - 6.6, n=604)
-17%
Load Average *
4.6
4.51
2%
5.3
-15%
2.96
36%
4.3
7%
4.12
10%
3.73
19%
4.3 (4 - 4.6, n=2)
7%
4.02 (0.8 - 10.8, n=598)
13%
Load Maximum *
6.7
8.3
-24%
7.6
-13%
6.6
1%
6.87
-3%
8.42
-26%
8.08
-21%
5.92 (5.13 - 6.7, n=2)
12%
5.68 (1.2 - 14.2, n=598)
15%

* ... Meglio usare valori piccoli

Durata della batteria

L'XS Max ha una batteria da 3174 mAh, ovvero con una capacità aumentata del 15% rispetto a iPhone X ma inferiore alla maggior parte dei rivali Android. Per contro, sia il Galaxy Note 9 che il Mate 10 Pro hanno batterie da 4000 mAh, mentre il Google Pixel 2 XL e l'Xperia XZ2 Premium hanno batterie con capacità pari a circa 3500 mAh. L'LG G7 ThinQ è l'unico dispositivo con Android a montare una batteria con capacità inferiore di quella dell'XS Max.

Una veloce occhiata alla nostra tabella di confronto mostra che l'XS Max ha una durata della batteria relativamente breve, con 4 su 5 dispositivi Android, tra quelli a confronto, che durano di più del nostro dispositivo in prova. L'XS Max fatica a competere con le controparti con batteria più grande sia nei test in idle che sotto sforzo sostenuto, arrivando oltre il 50% dietro il Note 9 e il Mate 10 Pro in quest'ultimo test.

L'XS Max recupera terreno nel nostro test video H.264 in cui riproduciamo in loop un video codificato in H.264. Il nostro dispositivo arriva quarto in questo test, rimanendo dietro il Note 9 del 12% e dietro il Mate 10 Pro del 16%. Tuttavia l'XS Max raggiunge una durata della batteria eccellente nei nostri test della durata della batteria in Wi-Fi standardizzati, finendo appena il 7% e 10%, rispettivamente, delle controparti con batterie da 4000 mAh.

In breve, l'XS Max ha un'ottima durata della batteria per un utilizzo quotidiano, ma non può competere in idle o con un carico di lavoro continuativo.

L'XS Max supporta sia la carica wireless Qi sia la carica rapida, e potreste giustamene pensare che nella confezione ci sia un caricatore del genere, ma vi sbagliate. La mancanza di Apple in questo senso è quantomeno sfacciata dato che ormai anche i mid-range Android includono un caricatore con la carica rapida, come minimo. Apple fornisce solamente un caricatore che impiega oltre tre ore per caricare completamente il dispositivo. Apple vende un caricatore rapido per €25, non particolarmente economico. Diverse terze parti vendono caricatori rapidi compatibili molto più economici.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
21ore 45minuti
NBC WiFi Websurfing Battery Test 1.3
12ore 22minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
13ore 21minuti
Sotto carico (max luminosità)
3ore 43minuti
Apple iPhone Xs Max
3174 mAh
LG G7 ThinQ
3000 mAh
Samsung Galaxy Note 9
4000 mAh
Apple iPhone X
2716 mAh
Sony Xperia XZ2 Premium
3540 mAh
Huawei Mate 10 Pro
4000 mAh
Google Pixel 2 XL
3520 mAh
Autonomia della batteria
9%
27%
-16%
-13%
35%
7%
Reader / Idle
1305
1662
27%
1687
29%
1292
-1%
1347
3%
1744
34%
1706
31%
H.264
801
908
13%
896
12%
634
-21%
520
-35%
929
16%
672
-16%
WiFi v1.3
742
591
-20%
794
7%
564
-24%
547
-26%
818
10%
581
-22%
Load
223
260
17%
354
59%
180
-19%
235
5%
398
78%
302
35%

Pro

+ schermo ottimo e incredibilmente luminoso
+ fotocamere eccellenti
+ sblocco con Face ID fulmineo
+ facile da usare
+ sistema fluido e veloce
+ case premium
+ GPS preciso
+ buona durata della batteria

Contro

- il case scricchiola leggermente se si piega il dispositivo
- il SoC subisce throttle sotto carico sostenuto
- gli altoparlanti suonano male al massimo volume
- il caricatore rapido e l'adattatore jack da 3.5 mm non sono inclusi
- estremamente costoso

Giudizio complessivo

La recensione di Apple iPhone XS Max.
La recensione di Apple iPhone XS Max.

L'iPhone XS Max di Apple è il dispositivo ideale per chiunque abbia desiderato un iPhone enorme. Poi ci sono le nuove e grandiosi funzioni di iOS 12 che sono, inevitabilmente, legate all'ecosistema Apple. Molte di queste nuove funzionalità non hanno nulla da offrire per chi non utilizza i servizi di Apple come iCloud, iMessage e FaceTime.

L'XS Max ha inoltre una durata della batteria concorrenziale, anche se il dispositivo raggiunge temperature discretamente elevate. Gli altoparlanti sono dignitosi, mentre lo schermo è luminoso e con ottimi colori. Tuttavia il SoC subisce un fastidioso throttle se sottoposto a carichi di lavoro prolungati, e il case scricchiola quando viene piegato. L'XS Max ha però ottime fotocamere, con OIS eccellente, ampie dinamiche d'immagine e una fedele riproduzione dei colori.

L'iPhone XS Max di Apple non è davvero innovativo, ma è comunque buono: l'XS Max è un grande flagship (in tutti i sensi). Tuttavia, dovrete davvero volerlo e potervelo permettere, dato che l'XS Max è incredibilmente costoso.

L'XS Max è quindi solo un aggiornamento minore dell'iPhone X, fatto salvo per le dimensioni aumentate, e vi costerà tra €1289 e €1689. Quel che è peggio è che dovrete comprare un caricatore rapido, un caricatore wireless o un adattatore da 3.5 mm separatamente.

Apple iPhone Xs Max - 09/25/2018 v6
Florian Wimmer

Chassis
91%
Tastiera
66 / 75 → 88%
Dispositivo di puntamento
96%
Connettività
48 / 60 → 81%
Peso
88%
Batteria
95%
Display
91%
Prestazioni di gioco
66 / 63 → 100%
Prestazioni Applicazioni
81 / 70 → 100%
Temperatura
89%
Rumorosità
100%
Audio
71 / 91 → 78%
Fotocamera
89%
Media
82%
90%
Smartphone - Media ponderata

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione dello Smartphone Apple iPhone XS Max
Florian Wimmer, 2018-10- 7 (Update: 2018-10- 7)