Notebookcheck

Anteprima dello Smartphone Google Pixel 2 XL

Prime impressioni. IL Pixel 2 XL è esteticamente uno smartphone high-end del 2017 ed ha una display POLED in formato 2:1. Non possiamo negare un richiamo all'LG V30, ma si differenzia in termini di fotocamera. In aggiunta, c'è una buona potenza in termini di batteria.

Per la recensione originale in Tedesco, guardate qui.

Il Google Pixel 2 XL è esteticamente molto diverso rispetto al fratello minore ed ha un display da 6" (15.24 cm) POLED in formato 2:1 con risoluzione QHD+. Poi c'è più spazio di archiviazione, una nuova fotocamera, ed un veloce Snapdragon 835. Con ac-WLAN ed LTE Cat. 15, i moduli di comunicazione sono all'avanguardia. Come lo scorso anno, Google continua ad evitare l'espansione tramite scheda microSD. Le due casse frontali, dovrebbero dare una migliore esperienza in modalità panoramica. La versione 64-GB del Pixel 2 XL parte da 939 Euro (~$1117; $849 in USA). Coloro che vogliono più spazio devono sborsare ancora 110 Euro (~$131) per raddoppiarlo. Come nel predecessore, potete archiviare foto e video registrati con il Pixel in full resolution su Google Drive, ma solo per un periodo limitato. L'unica differenza con il più piccolo Pixel 2 riguarda la batteria e il display, ma di base le dotazioni tecniche sono identiche.

Questo smartphone Google XL high-end deve vedersela con la concorrenza che include Samsung Galaxy Note 8, Huawei P10 Plus, Apple iPhone 8 Plus, LG V30, Sony Xperia XZ Premium, HTC U11, e OnePlus 5 tra gli altri.

Durante l'evento di lancio a Berlino, abbiamo dato un primo sguardo ai nuovi modelli. Presto completeremo la recensione con i tests completi.  

Google Pixel 2 XL (Pixel Serie)
Processore
Qualcomm Snapdragon 835 (8998)
Scheda grafica
Qualcomm Adreno 540
Memoria
4096 MB 
, LPDDR4x
Schermo
6 pollici 2:1, 2880x1440 pixel 537 PPI, capacitive touchscreen, P-OLED, Corning Gorilla Glass 5, 3D Arc Glass, lucido: si
Harddisk
64 GB UFS 2.1 Flash, 64 GB 
Porte di connessione
1 USB 3.0 / 3.1, Connessioni Audio: USB, 1 Lettore impronte digitali, NFC, Sensore luminosità, Sensori: Active Edge, prossimità, effetto hall, accelerazione, sensori Android, e G, barometro, magnetometro, Wifi Direct, BeiDou, Galileo, eSIM
Rete
802.11 a/b/g/n/ac (a/b/g/n/ac), Bluetooth 5.0, GSM/GPRS/Edge (850, 900, 1.800 und 1.900 MHz), CDMA EVDO Rev A ( BC0/BC1/BC10), UMTS/HSPA+ (Band 1, 2, 4, 5 und 8), LTE Cat. 15 (Band 1, 2, 3, 4, 5, 7, 8, 12, 13, 17, 20, 25, 26, 28, 29, 30, 32, 66 (FDD); 38, 40, 41 (TDD)), LTE, GPS
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 7.9 x 157.9 x 76.7
Batteria
3520 mAh ioni di litio
Sistema Operativo
Android 8.0 Oreo
Camera
Fotocamera Principale: 12.2 MPix (1,4 μm, f/1.8, OIS and EIS, autofocus con laser e riconoscimento facciale dual-pixel phase, 2160p video)
Fotocamera Secondaria: 8 MPix (Fixfocus, 1,4 μm, f/2.4, 1080p video, EIS)
Altre caratteristiche
Casse: casse stereo frontali, Tastiera: virtuale, caricatore, Quick-Switch, adattatore cuffie USB-C to 3.5-mm, guida rapida, Google Lens, 12 Mesi Garanzia, USB Type-C, certificazione IP67, aptX HD, spazio online illimitato per foto e video, senza ventola
Peso
175 gr
Prezzo
939 Euro

 

Case

Così come la maggioranza di concorrenti high-end del 2017, il Google Pixel 2 XL ha una base particolarmente piccola. Non possiamo negare la somiglianza con l'LG V30. Il case è in lega di alluminio, e solo la parte posteriore è in vetro. Il lato frontale è completamente protetto da un Corning Gorilla Glass 5.

La costruzione del Google Pixel 2 XL è di alto livello. E' molto robusto e non può essere piegato, e grazie alla tecnologia OLED, premendo sul pannello non si notano conseguenze. Le intercapedini sono molto strette e precise. L'alluminio dà una buona sensazione al tatto. Il rapporto display-to-surface è molto buono, sebbene la base sia molto piccola, anche più del Galaxy Note 8.

Lo slot SIM non è in linea con il case ed accetta schede Nano-SIM. Inoltre, lo smartphone è protetto da acqua e polvere secondo lo standard IP67, il che significa che può essere immerso in acqua fino ad un 1,5 metro per mezz'ora senza subire danni. Di conseguenza, la batteria non può essere sostituita.

Il Google Pixel 2 è in nero o nero e bianco. Quest'ultima versione ha un pulsante di accensione arancio. Gia avevamo visto questo colore nel Huawei P10 Plus, e sebbene sia una questione di gusti, ci piace.

Confronto dimensioni

Per la connessione via cavo il Google Pixel 2 XL ha una USB 3.1 (Gen. 1, Type-C). NFC e Bluetooth 5.0 sono presenti. Quest'ultimo supporta anche aptX ed aptX HD per i contenuti musicali high-resolution.

Inoltre, è di nuovo possibile archiviare immagini e video in massima risoluzione su Google Drive gratuitamente. Non ci sono limiti fino al 15 gennaio 2021. Dopo, l'offerta sarà limitata solo ad immagini high-quality. Secondo Google, questo rende inutile l'espansione tramite scheda microSD quindi manca il relativo slot.

Mancano anche trasmettitore infrarossi, radio, e ricarica wireless.

Software

Il Google Pixel 2 XL utilizza Android 8.0 Oreo e dovrebbe avere aggiornamenti software e di sicurezza fino ad ottobre 2020.

Lo smartphone ha anche il nuovo Google Lens, inizialmente limitato ai modelli Pixel 2 ma poi sarà disponibile anche su altri dispositivi. Con Lens, le immagini registrate sono analizzate da Google, in questo modo palazzi, scenari, opere, libri, e cover CD e vi dà informazioni aggiuntive tramite Google Assistant. In aggiunta, supporta anche il riconoscimento degli indirizzi mail, indirizzi postali e numeri di telefono dai volantini.

Il telefono ascolta attivamente l'ambiente e vi fornisce informazioni su cantante e titolo nel caso riconosca una canzone; una feature che ovviamente può essere disabilitata. Nel complesso, Google intende integrare il Google Assistant sempre di più per gli utenti Android. Ad esempio, proprio come nell'HTC U11 Google Assistant può essere lanciato semplicemente stringendo il telefono.

Fotocamere

Le fotocamere dei due modelli Pixel sono identiche. Sul frontale c'è una 8 MP con fuoco fisso e stabilizzazione elettronica dell'immagine. La sua apertura nominale di f/2.4 è abbastanza comune per le fotocamere frontali, tuttavia la dimensione ampia dei pixel di 1.4 µm promette foto con una decente sensibilità alla luce; cosa che abbiamo rilevato durante i test effettuati nel corso dell'evento di lancio. Per fortuna, c'è il supporto della modalità ritratto che applica l'effetto bokeh allo sfondo dei selfies.

La fotocamera posteriore è considerata da Google la migliore di sempre. Si tratta di un sensore da 12.2 MP con apertura f/1.8 e pixel da 1.4 µm supportata da un autofocus laser ed un phase detection dual-pixel. Quest'ultimo non solo consente una messa a fuoco rapida - unitamente all'algoritmo di apprendimento Google ma significa anche che la modalità ritratto è supportata nonostante l'assenza di una seconda fotocamera.

La qualità delle immagini è eccellente, e la fotocamera è stata molto veloce. Nonostante le condizioni di luce scarsa le foto sono definite e lo scatto ha un rallentamento minimo. Il filtro bokeh in modalità ritratto è decente ma potrebbe essere più pronunciato. Sfortunatamente, nessuno dei due nuovi telefoni supporta la registrazione di video UHD a 30 FPS. D'altro canto avrete una stabilizzazione sia ottica che elettronica dell'immagine, utile per immagini stabili, in particolare quando vi muovete con la fotocamera. 

Display

Il Google Pixel 2 XL, usa un display da 6" (15.24 cm) POLED LG. Ha un formato 2:1 (18:9) e 2880x1440 pixels, offre una densità pixel superiore rispetto al modello Pixel 2 più piccolo. Anche la copertura del colore dovrebbe essere leggermente superiore, coprendo completamente la DCI-P3. Rispetto al Pixel XL (16:9, 83,39 cm²), l'area del panello è nettamente più grande, raggiungendo i 92.9 cm².

La prima impressione è stata convincente. Anche ad angolazioni estreme non ci sono problemi e i colori non sono troppo saturi. Come atteso, il valore di contrasto è eccellente. Tuttavia, questo display userà la PWM.

Il vetro polarizzato sarà un vantaggio all'aperto, in quanto non dovrebbero esserci riflessi. Nell'LG V30, che usa lo stesso tipo di display, abbiamo criticato la regolazione di luminosità troppo frugale tramite il sensore. Siamo curiosi di vedere se Google ha fatto di meglio.

Performance

Nel Google Pixel 2 XL, c'è l'attuale SoC high-end Qualcomm: lo Snapdragon 835. Inoltre ci sono 4 GB di RAM LPDDR4x. Lo smartphone è disponibile con 64 o 128 GB di spazio interno. La grafica è gestita da una Qualcomm Adreno 540.

Sfortunatamente non abbiamo ancora benchmarks al momento, ma le prestazioni saranno simili a quelle dei telefoni con stesso processore. Il confronto delle prestazioni di sistema sarà interessante. Soggettivamente Android 8.0 Oreo è molto fluido.

Autonomia della batteria

Rispetto al predecessore (3450 mAh), la batteria è leggermente superiore ed ora arriva a 3520 mAh. Unitamente alla maggiore efficienza del processore, l''autonomia dovrebbe essere simile, nonostante il pannello sia più grande.

La Quick Charge è stata migliorata secondo Google, 15 minuti di ricarica vi consentono circa 7 ore di utilizzo. Vedremo a breve se si tratta di informazioni precise, nella recensione completa. Sfortunatamente manca la ricarica wireless.

Verdict

Recensione: Google Pixel 2 XL
Recensione: Google Pixel 2 XL

Google non si è ancora stancanto di dire che nei nuovi smartphones ci sono i migliori hardware, software, ed intelligenza artificiale. Ma davvero il Google Pixel 2 XL ci lascia un'impressione molto positiva, specialmente la fotocamera piace, e la nuova feature Google Lens funziona già bene.

Diversamente dal più piccolo Pixel 2, nel Pixel 2 XL Google si punta su un aspetto moderno con basi piccole e display 18:9. Per il resto in termini di tecnologia, non ci sono differenze tra i due dispositivi, entrambe offrono potenti features a livello high-end. Solo chi vuole la ricarica wireless resterà deluso.

Il prezzo relativamente alto potrebbe essere un ostacolo. IL Pixel 2 XL parte da 939 Euro (~$1117), e la versione 128-GB costa 1049 Euro (~$1248). Circa 40 Euro in più rispetto al modello dello scorso anno. Per questo prezzo, avremmo voluto vedere 256 GB, e lo spazio cloud illimitato non ci consola. Coloro che effettuano un pre-ordine avranno in omaggio un Google Home Mini.

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove de portatili e telefoni cellulari > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Anteprima dello Smartphone Google Pixel 2 XL
Daniel Schmidt, 2017-10- 9 (Update: 2017-10- 9)