Notebookcheck

Recensione Completa dello Smartphone Huawei Mate 10 Pro

Daniel Schmidt (traduzione a cura di G. De Luca), 11/03/2017

Wow, ma con qualche piccola pecca. Con la versione Pro della serie Mate 10, abbiamo tra le mano il più potente smartphone Huawei da testare. Le dotazioni di spazio e la fotocamera sono stati migliorati, e il telefono cinese ora ha uno schermo OLED in formato 2:1. C'è anche il Kirin 970, un SoC che ha NPU aggiuntiva. Suona bene, ma Huawei ha dovuto fare dei tagli.

Per la recensione originale in Tedesco, guardate qui.

Visto che l'anno scorso, la versione Pro dell'Huawei Mate 9 non lo ha fatto in Europa, il modello di quest'anno è più di un semplice update dello spazio di archiviazione, con un pannello con nuova tecnologia- Nel Mate 10 Pro (BLA-L29), Huawei per la prima volta usa un display con formato 2:1, a volte chiamato anche 18:9. Tuttavia, la risoluzione è solo Full HD con 2160x1080 pixels. Con 6.0", il display è leggermente più grande. Il case del Phablet non è più tutto in alluminio, ora c'è un retro in vetro.

C'è anche un nuovo SoC HiSilicon Kirin 970, che è dotato di una Neural Processing Unit (NPU) progettata per l'accelerazione del KIs. Lo spazio adesso è di 6 GB of RAM e 128 GB di spazio interno. Sembra molto, ma dovete fare a meno di una espansione tramite scheda microSD. Anche il jack cuffie è stato eliminato, e ora si utilizza una porta USB. Lo smartphone si collega ad Internet via LTE Cat. 18 o con modulo ac WLAN, che non è tuttavia dotato di tecnologia antenna MIMO.

La dual-camera Leica sul retro è stata nettamente migliorata ed ora ha un'apertura di f/1,6 per entrambe le lenti. Huawei continua ad usare una combinazione di sensori per colore e bianco e nero. La batteria da 4000 mAh dovrebbe consentire una buona autonomia.

Oltre alla versione Pro, c'è anche un Mate 10 Lite ed il Mate 10. Il Mate 10 Lite è una versione più sottile ed offre un display IPS da 5.9" con dotazioni meno potenti, inclusa una batteria più piccola (3340 mAh). Per 399 Euro (prezzo consigliato, ~$463) costa molto meno. Il Mate 10 è il vero successore del modello testato lo scorso anno. Ha un display IPS da 5.9" con risoluzione QHD+ in formato 16:9, 4 GB di RAM, 64 GB di spazio interno, uno slot microSD, una porta audio, e per il resto le stesse features del modello Pro. Per 699 Euro (~$811) costa 100 Euro (~$116) in meno rispetto al fratello maggiore.

Nel nostro test, confrontiamo l'Huawei Mate 10 Pro con Samsung Galaxy Note 8, Apple iPhone 8 Plus, OnePlus 5, HTC U11, Honor 8 Pro, LG V30, e Sony Xperia XZ Premium. Abbiamo aggiunto anche Phablets più grandi al confronto, come HTC U Ultra e Lenovo Phab 2 Pro, che hanno dotazioni meno potenti.

Huawei Mate 10 Pro (Mate 10 Serie)
Processore
HiSilicon Kirin 970
Scheda grafica
ARM Mali-G72 MP12
Memoria
6144 MB 
, LPDDR4x
Schermo
6 pollici 2:1, 2160x1080 pixel 402 PPI, capacitive touchscreen, FullView, HDR, OLED, lucido: si
Harddisk
128 GB UFS 2.1 Flash, 128 GB 
, 108 GB libera
Porte di connessione
1 USB 3.0 / 3.1, 1 HDMI, 1 DisplayPort, Connessioni Audio: USB Type-C, 1 Lettore impronte digitali, NFC, Sensore luminosità, Sensori: prossimità, accelerazione, sensori Hall e G, barometro, bussola digitale, Glonass, BeiDou, sensore infrarossi, OTG, Wifi Direct
Rete
802.11 a/b/g/n/ac (a/b/g/n/ac), Bluetooth 4.2, GSM/GPRS/Edge (850, 900, 1800, and 1900 MHz), UMTS/HSPA+ (Band 1, 2, 4, 5, 6, 8, 18 + TDS band 34 and 39), LTE Cat. 18 (FDD bands: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 12, 17, 18, 19, 20, 26, 28, and 32; TDD: 34, 38, 39, 40, and 41), Dual SIM, LTE, GPS
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 7.9 x 154.2 x 74.5
Batteria
4000 mAh ioni di litio, Tempo conversazione 3G (dichiarata dal produttore): 32 ore, Standby 3G (dichiarata dal produttore): 505 ore
Sistema Operativo
Android 8.0 Oreo
Camera
Fotocamera Principale: 20 MPix Monochrome + 12 MPix RGB (both f/1.6, sensore RGB con OIS, UHD video, dual-LED flash, quattro sistemi auto-focus, 2x Hybridzoom)
Fotocamera Secondaria: 8 MPix (f/2.0, fixed focus, Full HD video)
Altre caratteristiche
Casse: due casse, Tastiera: virtuale, caricatore, cavo USB, tool SIM, cuffie USB, adattatore USB Type-C - jack cuffie, guida rapida, case protettivo, EMUI 8.0, 24 Mesi Garanzia, resistente ad acqua e polvere in base allo standard IP67, Dual-VoLTE, NPU, senza ventola
Peso
178 gr, Alimentazione: 103 gr
Prezzo
799 Euro

 

Case

Tutte le varianti di colore dell'Huawei Mate 10 Pro.
Varianti di colore

Il case dello Huawei Mate 10 Pro ha una cornice in alluminio, con lato frontale e posteriore in Corning Gorilla Glass 5. Il Phablet è proposto nei colori grigio scuro (Grigio Titanio), marrone (Marrone Mocha), blu (Blu Mezzanotte), e rosa (Rosa Oro). In Germania il modello rosa non è disponibile, ed il marrone mocha è offerto solo da Vodafone.

Con uno spessore di 7.9 mm (~0.31 in), lo smartphone è leggermente più sottile del Galaxy Note 8, ma più spesso del V30. Abbiamo rilevato uno spessore di 8.05 mm (~0.32 in), quindi i valori specificati da Huawei sono una media. Le due lenti delle fotocamere sporgono dal case di 0.55 mm (~0.02 in). La costruzione appare di alta qualità. Le intercapedini sono molto piccole ed omogenee ovunque. Il Mate 10 Pro non reagisce ai tentativi di torsione. Lo slot SIM è in linea con il case. Il nostro modello marrone, non ha lo stesso tono di colore, ma non differisce molto dal colore della cornice. Il vano per la scheda è sempre in alluminio ed ha lo stesso colore della cornice. C'è spazio per due schede Nano-SIM. Non ci sono opzioni di espansione tramite microSD.

Per la prima volta, uno smartphone Huawei ha la certificazione IP. Con l'IP67, il Mate 10 Pro è protetto da polvere e resiste mezz'ora in immersione in acqua ad una profondità di massimo 1,5 metri. La batteria continua ad essere integrata e non può essere rimossa dall'utente. La base è stata ridotta di molto, quindi il rapporto display-superficie è migliorato passando all'81.6%. Huawei non ha sbagliato nulla con questa ammiraglia e realizza un prodotto di alta qualità con colori gradevoli. 

Confronto dimensioni

Rispetto al suo predecessore, la connessione USB dell'Huawei Mate 10 Pro ha ricevuto un evidente upgrade ed ora supporta lo standard 3.1 (Gen. 1) e l'uscita display. Tuttavia, occorre un cavo da USB Type-C a DisplayPort 1.2 o HDMI. Quando si collega il Phablet ad un display esterno, viene eseguita la modalità Android desktop, come accade anche con il Samsung DeX, ma ora non occorre una docking station aggiuntiva.

Le immagini possono essere trasferite wireless con Miracast, e WiFi Direct. Ci sono anche NFC e Bluetooth 4.2. Sfortunatamente, Huawei non usa l'attuale Bluetooth 5.0, ma il modulo integrato gestisce aptX o aptX HD e può trasferire contenuti audio in alta risoluzione. In aggiunta, c'è un chip audio dedicato (384k/32 Bit). il sensore infrarossi è ancora una volta presente e può essere usato per controllare da remoto dispositivi come TVs lettori Blu-Ray e fotocamere DSLR, ma sfortunatamente non per i ricevitori AV e gli stereo compatti.

Il LED di notifica integrato può essere solo acceso o spento ma non configurato. Per questo, ora c'è un display Always-On, la cui configurazione è nascosta nei settaggi di blocco del display. 

Lato Superiore: infrarossi, microfono
Lato Superiore: infrarossi, microfono
Lato Sinistro: volume, accensione
Lato Sinistro: volume, accensione
Lato Destro: slot SIM
Lato Destro: slot SIM
Lato Inferiore: cassa, microfono, USB, microfono
Lato Inferiore: cassa, microfono, USB, microfono

Software

Come sistema operativo, Huawei Mate 10 Pro usa l'attuale Google Android 8.0 Oreo, che è supportato dalla interfaccia utente EMUI 8.0 del produttore (UI). Il predecessore usa ancora Android 7.0 con EMUI 5.0. Huawei spiega il salto delle versioni EMUI, che non può essere giustificato dalla tipologia di features, con un semplice allineamento al numero di versione Android. Ci sono pochi updates, come l'home screen Google feed o un 3D touch software-based per apps compatibili, ma si tratta di cose integrate già nel sistema operativo Android 7.1. Alcune piccole funzioni aggiuntive dell'Android 8 sono bloccate dall'EMUI. Ad esempio, dovrebbe essere possibile combinare la modalità di colore per il riposo degli occhi all'alba o al tramonto, ma nel Mate 10 Pro non è stato possibile farlo. La gestione energetica è stata ottimizzata, e i processi di background più intensi sono monitorati e possono essere disattivati se necessario. Tuttavia, c'è spazio per ulteriori miglioramenti su questa feature, in quanto a volte le apps che consumano molto possono essere chiuse senza alcuna notifica.

Le security di sicurezza Google sono ferme al 5 Ottobre 2017 ma sono le più recenti. Se si mantengono le politiche di update del Mate 9, gli aggiornamenti dovrebbero essere regolari.

Il nuovo NPU del Kirin 970 impatta sull'utilizzo quotidiano dello smartphone. Ad esempio, consente la creazione rapida di icone nella galleria e supporta le apps come Bind Translator durante le traduzioni. Il chip aggiuntivo non appare direttamente all'utente, ma funziona in modo discreto in background riconoscendo le apps più usate ed accelerandole con la priorizzazione.

Il firmware è stato aggiornato molto spesso durante il test, prima ricevendo l'aggiornamento al B113 e poi al B115. Si tratta di piccoli miglioramenti e bugfixes.

Huawei Mate 10 Pro: homescreen
Huawei Mate 10 Pro: menu avvio rapido
Huawei Mate 10 Pro: updates
Huawei Mate 10 Pro: system info

Huawei dota il Mate 10 Pro della modalità desktop, che funziona come la Samsung DeX, l'unica differenza è che il nostro dispositivo di test non necessita di una docking station. Basta un cavo USB Type-C - HDMI o DisplayPort. Come nella versione Samsung, la risoluzione su monitor esterno è limitata a 1920x1080 pixels. Il destop è organizzato in modo pulito e consente il multitasking. Per la navigazione, lo smartphone può essere usato come un touchpad e la tastiera del dispositivo può essere usata per l'input. In alternativa, potete collegare i dispositivi di input esterni al Phablet via Blutooth per un maggiore comfort. E' comodo anche che potete continuare ad usare il Mate 10 Pro come smartphone durante la modalità Desktop.

L'unico punto debole è l'assenza dell'opzione per ricaricare lo smartphone mentre è in modalità desktop.

Huawei Mate 10 Pro: modalità proiezione / modalità Desktop
Huawei Mate 10 Pro: modalità proiezione / modalità Desktop
Huawei Mate 10 Pro: modalità proiezione / modalità Desktop
Huawei Mate 10 Pro: modalità proiezione / modalità Desktop
Huawei Mate 10 Pro: modalità proiezione / modalità Desktop
Huawei Mate 10 Pro: modalità proiezione / modalità Desktop

Comunicazioni e GPS

Huawei Mate 10 Pro: LTE Cat. 18
LTE Cat. 18

L'Huawei Mate 10 Pro trasferisce dati fino a 1.2 GBit/s via LTE Cat. 18. Con questo, Huawei offre la tecnologia di trasferimento più veloce al momento, ed anche se non può essere effettivamente sfruttata ancora, viene garantita un'ottima velocità in futuro. La copertura delle bande di frequenza è eccellente, trasformando il telefono in un globtrotter. In aggiunta, il produttore non trascura le frequenze 3G. Con quattro antenne, la ricezione è molto buona anche in ambienti chiusi, e non notiamo anomalie durante il nostro test.

Sebbene come tecnologia WLAN. Huawei usi l'attuale standard ac e supporti il 2.4 oltre al 5.0-GHz, trascura la tecnologia MIMO, rallentando la velocità di trasmissione al nostro router di riferimento Linksys EA8500 rispetto a molti concorrenti, ma migliorandola rispetto al Mate 9. Accanto all'Access Point (AP), la qualità di ricezione è molto buona ed offre valori tra -28 e -33 dBm. Anche a grande distanza (15 m, ~50 ft, un muro esterno) il segnale WLAN è mantenuto, con valori che variano tra -72 dBm (2.4 GHz) o -83 dBm (5.0 GHz). In questo caso, lo streaming HD sarà difficile. 

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Samsung Galaxy Note 8
Mali-G71 MP20, 8895 Octa, 64 GB UFS 2.1 Flash
503 MBit/s ∼100% +49%
Sony Xperia XZ Premium
Adreno 540, 835, 64 GB UFS 2.0 Flash
501 MBit/s ∼100% +48%
OnePlus 5
Adreno 540, 835, 64 GB UFS 2.1 Flash
371 MBit/s ∼74% +10%
Huawei Mate 10 Pro
Mali-G72 MP12, Kirin 970, 128 GB UFS 2.1 Flash
338 MBit/s ∼67%
Huawei Mate 9
Mali-G71 MP8, Kirin 960, 64 GB UFS 2.1 Flash
259 MBit/s ∼51% -23%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Samsung Galaxy Note 8
Mali-G71 MP20, 8895 Octa, 64 GB UFS 2.1 Flash
653 MBit/s ∼100% +190%
OnePlus 5
Adreno 540, 835, 64 GB UFS 2.1 Flash
539 MBit/s ∼83% +140%
Sony Xperia XZ Premium
Adreno 540, 835, 64 GB UFS 2.0 Flash
494 MBit/s ∼76% +120%
Huawei Mate 10 Pro
Mali-G72 MP12, Kirin 970, 128 GB UFS 2.1 Flash
225 MBit/s ∼34%
Huawei Mate 9
Mali-G71 MP8, Kirin 960, 64 GB UFS 2.1 Flash
165 MBit/s ∼25% -27%
GPS Test: all'aperto
GPS Test: all'aperto
GPS Test: in aereo
GPS Test: in aereo
GPS Test: in ambiente chiuso
GPS Test: in ambiente chiuso

La localizzazione dell'Huawei Mate 10 Pro è gestita da reti satellitari GPS, Glonass, e BeiDou. I produttore ha eliminato dalla lista dei GNSS supportati l'europeo Galileo. Ulteriori sensori dovrebbero supportare la localizzazione anche se non c'è segnale diretto del satellite, come quando siete in tunnel, ad esempio. Per questo il telefono usa i sensori giro e G ed il barometro. Questo dovrebbe garantire il collegamento al sistema di navigazione in breve tempo. All'aperto, il collegamento con il satellite è molto veloce con una precisione fino a 4 metri. In cantina, la localizzazione è possibile, sebbene avvenga solo vicino ad una finestra e con una precisione minore, come ci aspettavamo.

Facciamo competere l'Huawei Mate 10 Pro in modalità aereo con il Garmin Edge 500 da bici in un piccolo giro. Lo smartphone non mostra problemi. A parte piccole deviazioni dalla strada, è molto preciso complessivamente, anche più del Garmin. 

Garmin Edge 500
Garmin Edge 500
Garmin Edge 500
Garmin Edge 500
Garmin Edge 500
Garmin Edge 500
Huawei Mate 10 Pro
Huawei Mate 10 Pro
Huawei Mate 10 Pro
Huawei Mate 10 Pro
Huawei Mate 10 Pro
Huawei Mate 10 Pro

Qualità telefono e chiamata

Huawei EasyTalk
Huawei EasyTalk

Il Mate 9 già si distingueva per l'eccellente qualità di chiamata, e Huawei segue la strada con il suo Mate 10 Pro. Il produttore usa tre microfoni per una buona soppressione della rumorosità ambientale e una chiara qualità vocale. Con il nuovo Huawei EasyTalk, l'NPU è attiva in background, imparando a riconoscere la voce dell'utente in modo da trasferire solo quella durante la chiamata. Anche un sospiro dell'utente viene trasferito durante la chiamata in modo pulito.

In pratica, funziona sorprendentemente bene, e non ci sono critiche sulla qualità nemmeno con l'auricolare. Anche la cassa offre una buona qualità di chiamata senza eco. Le cuffie in dotazione hanno un buon microfono, anche se è sensibile al vento e non ha la soppressione del rumore.

In aggiunta, l'Huawei Mate 10 Pro è il primo smartphone che sfrutta la voce su LTE (VoLTE) con entrambe le schede SIM, consentendo una costante telefonia HD. E' supportata anche la chiamata tramite connessione WiFi. 

Fotocamere

La scena riconosciuta è proiettata accanto all'immagine in Live-view.
Riconoscimento scena
Immagine scattata con la fotocamera frontale (Bokeh: on; Beauty: 10)
Immagine scattata con la fotocamera frontale

C'è una fotocamera frontale da 8 MP, che ha un fuoco fisso ed un'apertura di f/2.0 pertanto sarebbe meno sensibile alla luce rispetto al predecessore. I videos possono essere registrati in Full HD e suono stereo. C'è anche la stabilizzazione elettronica dell'immagine. Anche con poca luce, la fotocamera è sorprendentemente sensibile alla luce, anche se questo avviene a spede dei dettagli, le prestazioni offerte sono più che sufficienti per social networks e cose simili. Alla luce del giorno, i risultati sono buoni. In aggiunta, c'è una modalità Beauty a dieci livelli e una modalità Bokeh.

La dual camera sul retro offre un sensore da 12-MP RGB ed una sensore monocromatico da 20-MP. La fotocamera è stata realizzata in collaborazione con Leica ed offre lenti Summilux più sensibili alla luce (H 1:1.6 / 27 ASPH), che hanno entrambe una apertura di f/1.6. Tuttavia, la stabilizzazione ottica dell'immagine è limitata al sensore RGB. Il secondo sensore monocromatico dovrebbe garantire immagini più dettagliate con poca luce, combinando le informazioni dal secondo sensore con quelle del primo. Potete anche scattare immagini in bianco e nero pure, con contrasto e dinamica elevati.

Il nuovo NPU gioca un ruolo importante per la fotocamera, abilitando il riconoscimento di scena veloce e regolando i settaggi della fotocamera consentendo risultati ottimali con la pressione del pulsante. Lo zoom ibrido, che simula uno zoom dual ottico che ingrandisce fino a 10 volte.

La qualità dell'immagine è molto buona e non ci sono pecche alla luce del giorno. I dettagli sono riprodotti in modo eccellente. Sebbene lo zoom ibrido dual sia digitale, i risultati sono molto buoni. I dettagli e la definizione sono più naturali. Il Note 8 e lo OnePlus 5 hanno un vantaggio con le lenti zoom aggiuntive. Tuttavia, le cose cambiano con condizioni di luce scarsa, in quanto le performance dei concorrenti calano nettamente, e il Mate 10 Pro riesce invece a realizzare immagini della stessa qualità. Sebbene la qualità con poca luce sia migliorata molto rispetto al Mate 9, il Note 8 e lo OnePlus 5 hanno risultati migliori rispetto al modello testato, le cui immagini appaiono scarse di dettagli e leggermente sbiadite, anche se l'illuminazione è buona.

La modalità video continua ad essere carente. Sebbene la qualità in Full HD e Ultra HD è molto buona a 30 fps, l'immagine diventa più scura e disturbata in Full HD con 60 fps. E' un peccato, in quanto la registrazione stereo del suono è davvero convincente. 

Samsung Galaxy Note 8
Huawei Mate 10 Pro
OnePlus 5

zoom 2x dell'Huawei Mate 10 Pro, OnePlus 5, e Samsung Galaxy Note 8 in confronto

Confronto immagini

Scegliete una scena e navigate nella prima immagine. Un click cambia lo zoom. Un click sulla immagine zoommata apre quella originale in una nuova finestra. La prima immagine mostra la fotografia ridimensionata del dispositivo di test.

Scene 1Scene 2Scene 3
click per caricare le immagini
Huawei Mate 10 Pro: alba con zoom ibrido
Huawei Mate 10 Pro: poca luce
Huawei Mate 10 Pro: poca luce
Huawei Mate 10 Pro: grandangolo (27 mm)
Huawei Mate 10 Pro: 2x zoom ibrido (54 mm)
Huawei Mate 10 Pro: notte
Huawei Mate 10 Pro: poca luce
Huawei Mate 10 Pro: grandangolo (27 mm)
Huawei Mate 10 Pro: grandangolo (27 mm)
Huawei Mate 10 Pro: wide angle (27 mm)
Huawei Mate 10 Pro: grandangolo (27 mm)
Huawei Mate 10 Pro: grandangolo (27 mm)
Huawei Mate 10 Pro: 2x zoom ibrido (54 mm)
Huawei Mate 10 Pro: grandangolo (27 mm)
Huawei Mate 10 Pro: monochrome
Huawei Mate 10 Pro: monochrome (zoom digitale: 100 mm)
ColorChecker Passport: il colore target è mostrato nella metà inferiore di ogni campo.
ColorChecker Passport: il colore target è mostrato nella metà inferiore di ogni campo.

Analizziamo la camera dell'Huawei Mate 10 Pro con condizioni di luce controllata. Valutiamo la riproduzione del colore delle immagini da vicino con X-Rite ColorChecker Passport. Il bilanciamento del bianco è relativamente caldo e i colori sono riprodotti con una saturazione buona. Solo il colore cyano è leggermente troppo sbiadito e il tono della pelle ha una leggera tinta rossa.

Abbiamo valutato le varie modalità del Mate 10 Pro con il nostro grafico di test. I gradi più elevati di definizione e dei dettagli sono raggiunti  con il sensore monocromatico, che mostra registrazioni definite anche nelle aree dei bordi. La combinazione di immagine con i 20 MP dei entrambi i sensori è ottima e mostra colori molto buoni e pochi problemi con i testi su uno sfondo scuro. Le cose sono diverse con la versione 12-MP, dove i singoli simboli sono leggermente frastagliati, e disturbati alle estremità. Lo zoom ibrido va paggio, non solo con disturbi alle estremità, ma con problemi anche al centro dell'immagine. In passato, Huawei era riuscita a fare di meglio, quindi possiamo aspettarci dei miglioramenti in futuro.

Huawei Mate 10 Pro: entrambi i sensori (12 MP)
Huawei Mate 10 Pro: entrambi i sensori (20 MP)
Huawei Mate 10 Pro: solo sensore monochrome (20 MP)
Huawei Mate 10 Pro: entrambi i sensori (12 MP, zoom ibrido)
Huawei Mate 10 Pro: entrambi i sensori (12 MP, ingrandimento dettagli)

Accessori e garanzia

Lo scatolo dell'Huawei Mate 10 Pro include una cover, un piccolo tool per la SIM, un alimentatore modulare, un cavo USB (Type-A - Type-C), cuffie con adattatore USB Type-C, e un adattatore da USB Type-C a jack audio (3.5 mm). Sfortunatamente, il nostro modello non ha una guida rapida, né istruzioni di sicurezza e di garanzia. Ma saranno incluse nella confezione in vendita. Come opzione ci sono varie covers, una fotocamera a 360° (200 Euro, ~$432), e una bilancia (90 Euro, ~$104). Il powerbank (10,000 mAh, supporto Safe SuperCharge) mostrato durante la presentazione non sarà disponibile per il momento. 

Huawei offre 24 mesi di garanzia per lo smartphone. Sfortunatamente, non è disponibile un upgrade a 36 mesi per il P10.

Dispositivi di Input

Il touchscreen dell'Huawei Mate 10 Pro ha una superficie in Corning Gorilla Glass 5 e riconosce fino a 10 punti simultaneamente. Le caratteristiche di scorrevolezza sono molto buone, e il display riconosce precisamente gli input fino agli angoli. C'è anche una modalità guanti per l'inverno. Tuttavia, dovrete fare maggiore pressione sul pannello per il riconoscimenti. Le gestures con le nocche introdotte sin dal Mate S sono ancora presenti e dovrebbero facilitare il multitasking. Potete rimuovere il film protettivo sul display applicato dal produttore senza alcun problema. Sebbene le ditate si vedano rapidamente sul vetro, si puliscono facilmente.

Per quanto riguarda la tastiera, abbiamo una SwiftKey. ma può essere facilmente sostituita da qualsiasi layout del Google Play Store. I tasti fisici sulla destra sono facili da raggiungere anche dai mancini. Sono ben aderenti al case ed hanno una battuta breve e decisa.

Il sensore di impronte si trova ancora una volta sul retro ed è facile da raggiungere. Chiunque passi da un attuale Galaxy S o Note sarà sorpreso che della comodità di utilizzo. L'area del sensore funziona bene e sblocca lo smartphone in modo veloce ed affidabile. IN aggiunta, le gestures sono supportate anche ad esempio per il centro notifiche e per scorrere nella galleria.

Scorrendo lungo la barra di navigazione attiverete la modalità "una sola mano", che riduce i contenuti del display - metodo semplice ma utile. 

Display

Griglia Subpixel dell'Huawei Mate 10 Pro
Griglia Subpixel

L'Huawei Mate 10 Pro ha un display da 6.0" (15,24 cm) FullView con formato 2:1 ed una risoluzione da 2160x1080 pixels. Con 402 PPI, la densità pixel è buona e i contenuti sono ben definiti. Tuttavia, in un prodotto di qualità avremmo voluto vedere un pannello con risoluzione QHD+. Come tecnologia il display usa la OLED, con un valore del nero perfetto e un contrasto teoricamente infinito. E' supportato anche l'HDR.

La luminosità del pannello supera anche il top Galaxy Note 8, arrivando a 659 cd/m² con uno sfondo bianco, con il sensore di luminosità attivo. Con una distribuzione omogenea di zone chiare e zone scure (APL50), arriva addirittura ad 897 cd/m² al centro del display. Se disattivate il sensore di luminosità, avrete un massimo di 416 cd/m² a disposizione.

Potete configurare anche il display Always-On, ma prima dovete attivarlo nei settaggi e si chiama "Always show information." Trattandosi di un display OLED, è usata la Pulse Width Modulation (PWM) per ridurre la luminosità. La frequenza fluttua sempre tra 211 e 271 Hz pertanto non è particolarmente alta. Chiunque abbia problemi con gli altri schermi OLED si troverà molto meglio con il prodotto Huawei. L'ampiezza è relativamente iatta e siamo al livello dei displays dei dispositivi Galaxy.

Con il 94%, la distribuzione della luminosità del display è molto buona. C'è anche una modalità per riposare gli occhi, che riduce la luce blu proteggendo gli occhi. Unitamente alla luminosità minima davvero bassa di appena 1,7 cd/m², l'Huawei Mate 10 Pro offre le migliori condizioni per leggere comodamente un eBooks di notte.

647
cd/m²
627
cd/m²
619
cd/m²
655
cd/m²
629
cd/m²
617
cd/m²
659
cd/m²
643
cd/m²
632
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 659 cd/m² Media: 636.4 cd/m² Minimum: 1.71 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 94 %
Al centro con la batteria: 629 cd/m²
Contrasto: ∞:1 (Nero: 0 cd/m²)
ΔE Color 1.7 | - Ø
ΔE Greyscale 2.4 | - Ø
Gamma: 2.15
Huawei Mate 10 Pro
OLED, 2160x1080, 6
Huawei Mate 9
IPS, 1920x1080, 5.9
Honor 8 Pro
IPS, 2560x1440, 5.7
Samsung Galaxy Note 8
Super AMOLED, 2960x1440, 6.3
Apple iPhone 8 Plus
IPS, 1920x1080, 5.5
Sony Xperia XZ Premium
IPS, 3840x2160, 5.5
HTC U Ultra
SLCD 5, 2560x1440, 5.7
Lenovo Phab 2 Pro
IPS, 2560x1440, 6.4
Screen
-62%
-44%
-21%
8%
-24%
-119%
-142%
Brightness
636
680
7%
514
-19%
536
-16%
538
-15%
568
-11%
445
-30%
479
-25%
Brightness Distribution
94
93
-1%
91
-3%
93
-1%
90
-4%
92
-2%
88
-6%
93
-1%
Black Level *
0.42
0.3
0.38
0.62
0.22
0.482
Colorchecker DeltaE2000 *
1.7
4.3
-153%
3.2
-88%
2.6
-53%
1.3
24%
2.8
-65%
5.5
-224%
7
-312%
Greyscale DeltaE2000 *
2.4
4.8
-100%
4
-67%
2.7
-13%
1.8
25%
2.8
-17%
7.6
-217%
7.9
-229%
Gamma
2.15 112%
2.33 103%
2.27 106%
2.04 118%
2.25 107%
2.15 112%
2.2 109%
2.34 103%
CCT
6337 103%
7255 90%
7120 91%
6206 105%
6797 96%
6728 97%
7454 87%
7826 83%
Contrast
1657
1803
1471
932
2136
980

* ... Meglio usare valori piccoli

Screen Flickering / PWM (Pulse-Width Modulation)

To dim the screen, some notebooks will simply cycle the backlight on and off in rapid succession - a method called Pulse Width Modulation (PWM) . This cycling frequency should ideally be undetectable to the human eye. If said frequency is too low, users with sensitive eyes may experience strain or headaches or even notice the flickering altogether.
Screen flickering / PWM detected 247.5 Hz

The display backlight flickers at 247.5 Hz (Likely utilizing PWM) .

The frequency of 247.5 Hz is relatively low, so sensitive users will likely notice flickering and experience eyestrain at the stated brightness setting and below.

In comparison: 55 % of all tested devices do not use PWM to dim the display. If PWM was detected, an average of 9257 (minimum: 43 - maximum: 247500) Hz was measured.

Un display OLED promette colori saturi e ampia copertura della gamma di colore. Per testare nel dettaglio l'Huawei Mate 10 Pro, esaminiamo lo smartphone con il fotospettrometro e il software CalMAN. Huawei ha migliorato le opzioni dei settaggi ed ora ci sono nuove modalità colore Normale e Vivido, in aggiunta ai parametri di bilanciamento del bianco come Standard, Caldo, e Freddo. I nostri rilievi mostrano che la modalità colore Vivivdo, rende i colori leggermente più saturi, c'è una tinta blu minima, ma anche una maggiore copertura della gamma di colore DCI-P3. Mentre i settaggi Standard/Normal offrono una riproduzione più naturale, e viene coperta solo la gamma di colore sRGB, ma un valore medio DeltaE di 2.4 per la scala di grigi e dE 1.7 per i colori misti, sono anche meglio rispetto al Galaxy Note 8. In confronto, è superato di poco solo dall'iPhone 8 Plus.

Scala di grigi (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Scala di grigi (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Colori Misti (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Colori Misti (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Saturazione(bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Saturazione(bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Vividi, gamma di colore target: P3)
Scala di grigi (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Scala di grigi (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Colori Misti (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Colori Misti (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Saturazione (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Saturazione (bilanciamento bianco: Standard, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Scala di grigi (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Scala di grigi (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Colori Misti (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Colori Misti (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Saturazione (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Saturazione (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Vivido, gamma di colore target: P3)
Scala di grigi (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Scala di grigi (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Colori Misti (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Colori Misti (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Gamma di colore (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Saturazione (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)
Saturazione (bilanciamento bianco: caldo, modalità colore: Normale, gamma di colore target: sRGB)

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti poccono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con rempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
4.4 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 2.4 ms Incremento
↘ 2 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In comparison, all tested devices range from 0.8 (minimum) to 240 (maximum) ms. » 2 % of all devices are better.
This means that the measured response time is better than the average of all tested devices (26.6 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
6.4 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 3.6 ms Incremento
↘ 2.8 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In comparison, all tested devices range from 0.9 (minimum) to 636 (maximum) ms. » 2 % of all devices are better.
This means that the measured response time is better than the average of all tested devices (42.5 ms).

All'aperto, l'Huawei Mate 10 Pro sfrutta la sua luminosità estremamente elevata e il potente contrasto. Il display resta sempre ben leggibile, anche sotto la luce diretta del sole non ci sono molti problemi per l'utente, sebbene la superficie riflettente non sia buona come quella del Galaxy Note 8.

Huawei Mate 10 Pro all'aperto
Huawei Mate 10 Pro all'aperto

La stabilità degli angoli di visuale dell'Huawei Mate 10 Pro è molto buona. Fino a quando l'angolazione non è troppo ampia, anche il verde chiaro resiste, classico degli schermi OLED. Non notiamo effetti ghosting. Anche la perdita di luminosità è molto contenuta.

Performance

Con l'HiSilicon Kirin 970, il Mate 10 Pro usa il più nuovo SoC Huawei. Come il suo predecessore, consiste in un cluster performance ed uno efficiente ognuno da quattro corese. Il cluster performance usa cores ARM Cortex A73 ognuno con una velocità clock fino a 2.4 GHz. Il secondo cluster consiste in cores A53 fino a 1.8 GHz. Anche se nominalmente non è cambiato nulla nei cores, modifiche si riscontrano nella realizzazione della tecnologia. Mentre il Kirin 960 era realizzato ancora in 16 nm, ora il 970 usa la tecnologia 10 nm. La GPU ha ricevuto un upgrade, ed ora c'è una ARM Mali-G72 con 12 cores nel Mate 10, il che promette maggiori performance ed una migliore efficienza rispetto al modello G71. Il sistema dovrebbe essere supportato da ben 6 GB di memoria di lavoro LPDDR4x.

Nel Geekbench, il Mate 10 Pro va leggermente meglio del predecessore, con un SoC più veloce nell'area multi-core per Android. Il modello di test supera bene i benchmarks di sistema, mettendosi al primo posto nel PCMark, ed anche in AnTuTu il Mate 10 Pro è battuto solo dall'iPhone 8. Soggettivamente, l'EMUI 8.0 è sempre molto fluida.

Sebbene le prestazioni GPU siano nettamente migliorate, ancora non arriva al livello delle unità grafiche top come quelle del Note 8 (Mali-G71 MP20) o dell'HTC U11 (Adreno 540), quando si usano connessioni più pesanti. Le performance sono allo stesso livello della Adreno 530.

AnTuTu Benchmark v6 - Total Score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
177341 Points ∼78%
Huawei Mate 9
124087 Points ∼54% -30%
LG V30
156713 Points ∼69% -12%
Samsung Galaxy Note 8
173997 Points ∼76% -2%
Apple iPhone 8 Plus
218158 Points ∼96% +23%
Honor 8 Pro
146044 Points ∼64% -18%
Sony Xperia XZ Premium
173403 Points ∼76% -2%
HTC U Ultra
139017 Points ∼61% -22%
HTC U11
175032 Points ∼77% -1%
Lenovo Phab 2 Pro
85438 Points ∼37% -52%
Samsung Galaxy S8 Plus
165382 Points ∼73% -7%
OnePlus 5
177156 Points ∼78% 0%
PCMark for Android
Work 2.0 performance score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
6932 Points ∼100%
Huawei Mate 9
6299 Points ∼91% -9%
Samsung Galaxy Note 8
5096 Points ∼73% -26%
Honor 8 Pro
6134 Points ∼88% -12%
Sony Xperia XZ Premium
6433 Points ∼92% -7%
HTC U Ultra
5217 Points ∼75% -25%
HTC U11
6828 Points ∼98% -2%
Samsung Galaxy S8 Plus
5195 Points ∼75% -25%
OnePlus 5
6579 Points ∼95% -5%
Work performance score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
8439 Points ∼100%
Huawei Mate 9
7403 Points ∼88% -12%
Samsung Galaxy Note 8
6084 Points ∼72% -28%
Honor 8 Pro
7356 Points ∼87% -13%
Sony Xperia XZ Premium
7695 Points ∼91% -9%
HTC U Ultra
5217 Points ∼62% -38%
HTC U11
8295 Points ∼98% -2%
Samsung Galaxy S8 Plus
5830 Points ∼69% -31%
OnePlus 5
7826 Points ∼93% -7%
BaseMark OS II
Web (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
1234 Points ∼80%
Huawei Mate 9
1076 Points ∼70% -13%
LG V30
907 Points ∼59% -26%
Samsung Galaxy Note 8
1235 Points ∼80% 0%
Honor 8 Pro
1131 Points ∼73% -8%
Sony Xperia XZ Premium
1239 Points ∼80% 0%
HTC U Ultra
907 Points ∼59% -26%
HTC U11
1221 Points ∼79% -1%
Lenovo Phab 2 Pro
966 Points ∼63% -22%
Samsung Galaxy S8 Plus
1163 Points ∼75% -6%
OnePlus 5
1287 Points ∼83% +4%
Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
3657 Points ∼43%
Huawei Mate 9
3939 Points ∼46% +8%
LG V30
5026 Points ∼58% +37%
Samsung Galaxy Note 8
6121 Points ∼71% +67%
Honor 8 Pro
4070 Points ∼47% +11%
Sony Xperia XZ Premium
6045 Points ∼70% +65%
HTC U Ultra
4591 Points ∼53% +26%
HTC U11
5976 Points ∼69% +63%
Lenovo Phab 2 Pro
1623 Points ∼19% -56%
Samsung Galaxy S8 Plus
6126 Points ∼71% +68%
OnePlus 5
6144 Points ∼71% +68%
Memory (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
4142 Points ∼94%
Huawei Mate 9
3850 Points ∼87% -7%
LG V30
2091 Points ∼47% -50%
Samsung Galaxy Note 8
3095 Points ∼70% -25%
Honor 8 Pro
4277 Points ∼97% +3%
Sony Xperia XZ Premium
3444 Points ∼78% -17%
HTC U Ultra
1581 Points ∼36% -62%
HTC U11
2085 Points ∼47% -50%
Lenovo Phab 2 Pro
1940 Points ∼44% -53%
Samsung Galaxy S8 Plus
3135 Points ∼71% -24%
OnePlus 5
4423 Points ∼100% +7%
System (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
5244 Points ∼80%
Huawei Mate 9
3616 Points ∼55% -31%
LG V30
4365 Points ∼66% -17%
Samsung Galaxy Note 8
5308 Points ∼81% +1%
Honor 8 Pro
4029 Points ∼61% -23%
Sony Xperia XZ Premium
5857 Points ∼89% +12%
HTC U Ultra
2834 Points ∼43% -46%
HTC U11
5570 Points ∼85% +6%
Lenovo Phab 2 Pro
2297 Points ∼35% -56%
Samsung Galaxy S8 Plus
5319 Points ∼81% +1%
OnePlus 5
5902 Points ∼90% +13%
Overall (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
3147 Points ∼83%
Huawei Mate 9
2772 Points ∼73% -12%
LG V30
2540 Points ∼67% -19%
Samsung Galaxy Note 8
3338 Points ∼88% +6%
Honor 8 Pro
2985 Points ∼79% -5%
Sony Xperia XZ Premium
3506 Points ∼93% +11%
HTC U Ultra
2078 Points ∼55% -34%
HTC U11
3034 Points ∼80% -4%
Lenovo Phab 2 Pro
1626 Points ∼43% -48%
Samsung Galaxy S8 Plus
3301 Points ∼87% +5%
OnePlus 5
3790 Points ∼100% +20%
Geekbench 4.1
Compute RenderScript Score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
8572 Points ∼100%
Huawei Mate 9
Points ∼0% -100%
Samsung Galaxy Note 8
8310 Points ∼97% -3%
Sony Xperia XZ Premium
7881 Points ∼92% -8%
HTC U11
8281 Points ∼97% -3%
Samsung Galaxy S8 Plus
8295 Points ∼97% -3%
OnePlus 5
8005 Points ∼93% -7%
64 Bit Multi-Core Score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
6792 Points ∼27%
Huawei Mate 9
6445 Points ∼26% -5%
LG V30
6078 Points ∼24% -11%
Samsung Galaxy Note 8
6744 Points ∼27% -1%
Apple iPhone 8 Plus
10558 Points ∼42% +55%
Honor 8 Pro
6245 Points ∼25% -8%
Sony Xperia XZ Premium
6491 Points ∼26% -4%
HTC U11
6443 Points ∼26% -5%
Samsung Galaxy S8 Plus
6695 Points ∼27% -1%
OnePlus 5
6799 Points ∼27% 0%
64 Bit Single-Core Score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
1898 Points ∼32%
Huawei Mate 9
1866 Points ∼31% -2%
LG V30
1900 Points ∼32% 0%
Samsung Galaxy Note 8
2028 Points ∼34% +7%
Apple iPhone 8 Plus
4263 Points ∼72% +125%
Honor 8 Pro
1853 Points ∼31% -2%
Sony Xperia XZ Premium
1904 Points ∼32% 0%
HTC U11
1906 Points ∼32% 0%
Samsung Galaxy S8 Plus
2015 Points ∼34% +6%
OnePlus 5
1973 Points ∼33% +4%
3DMark
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
2871 Points ∼95%
Huawei Mate 9
2117 Points ∼70% -26%
Samsung Galaxy Note 8
2346 Points ∼78% -18%
Apple iPhone 8 Plus
2109 Points ∼70% -27%
Honor 8 Pro
2216 Points ∼73% -23%
Sony Xperia XZ Premium
1628 Points ∼54% -43%
HTC U Ultra
1763 Points ∼58% -39%
HTC U11
2841 Points ∼94% -1%
Lenovo Phab 2 Pro
2014 Points ∼67% -30%
Samsung Galaxy S8 Plus
2466 Points ∼81% -14%
OnePlus 5
3026 Points ∼100% +5%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
2844 Points ∼53%
Huawei Mate 9
2294 Points ∼43% -19%
Samsung Galaxy Note 8
2661 Points ∼49% -6%
Apple iPhone 8 Plus
3069 Points ∼57% +8%
Honor 8 Pro
1746 Points ∼32% -39%
Sony Xperia XZ Premium
3723 Points ∼69% +31%
HTC U Ultra
2405 Points ∼45% -15%
HTC U11
3883 Points ∼72% +37%
Lenovo Phab 2 Pro
755 Points ∼14% -73%
Samsung Galaxy S8 Plus
3479 Points ∼65% +22%
OnePlus 5
3757 Points ∼70% +32%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
2850 Points ∼73%
Huawei Mate 9
2240 Points ∼58% -21%
Samsung Galaxy Note 8
2584 Points ∼67% -9%
Apple iPhone 8 Plus
2781 Points ∼72% -2%
Honor 8 Pro
1832 Points ∼47% -36%
Sony Xperia XZ Premium
2895 Points ∼75% +2%
HTC U Ultra
2225 Points ∼57% -22%
HTC U11
3590 Points ∼92% +26%
Lenovo Phab 2 Pro
877 Points ∼23% -69%
Samsung Galaxy S8 Plus
3188 Points ∼82% +12%
OnePlus 5
3566 Points ∼92% +25%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
2896 Points ∼96%
Huawei Mate 9
2123 Points ∼70% -27%
Samsung Galaxy Note 8
2342 Points ∼78% -19%
Honor 8 Pro
1896 Points ∼63% -35%
Sony Xperia XZ Premium
1574 Points ∼52% -46%
HTC U Ultra
1646 Points ∼55% -43%
HTC U11
2832 Points ∼94% -2%
Lenovo Phab 2 Pro
1844 Points ∼61% -36%
Samsung Galaxy S8 Plus
2465 Points ∼82% -15%
OnePlus 5
3012 Points ∼100% +4%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
3353 Points ∼43%
Huawei Mate 9
2448 Points ∼32% -27%
Samsung Galaxy Note 8
3928 Points ∼51% +17%
Honor 8 Pro
1856 Points ∼24% -45%
Sony Xperia XZ Premium
5107 Points ∼66% +52%
HTC U Ultra
3807 Points ∼49% +14%
HTC U11
5877 Points ∼76% +75%
Lenovo Phab 2 Pro
1271 Points ∼16% -62%
Samsung Galaxy S8 Plus
4786 Points ∼62% +43%
OnePlus 5
4765 Points ∼62% +42%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
3239 Points ∼65%
Huawei Mate 9
2367 Points ∼48% -27%
Samsung Galaxy Note 8
3414 Points ∼69% +5%
Honor 8 Pro
1865 Points ∼37% -42%
Sony Xperia XZ Premium
3407 Points ∼68% +5%
HTC U Ultra
2947 Points ∼59% -9%
HTC U11
4744 Points ∼95% +46%
Lenovo Phab 2 Pro
1365 Points ∼27% -58%
Samsung Galaxy S8 Plus
3958 Points ∼80% +22%
OnePlus 5
4219 Points ∼85% +30%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
22629 Points ∼31%
Huawei Mate 9
15104 Points ∼21% -33%
Samsung Galaxy Note 8
22829 Points ∼32% +1%
Apple iPhone 8 Plus
25641 Points ∼36% +13%
Apple iPhone 8 Plus
25641 Points ∼36% +13%
Apple iPhone 8 Plus
25641 Points ∼36% +13%
Honor 8 Pro
15129 Points ∼21% -33%
Sony Xperia XZ Premium
13800 Points ∼19% -39%
HTC U Ultra
21263 Points ∼30% -6%
HTC U11
20140 Points ∼28% -11%
Lenovo Phab 2 Pro
11364 Points ∼16% -50%
Samsung Galaxy S8 Plus
20892 Points ∼29% -8%
OnePlus 5
19411 Points ∼27% -14%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Graphics Score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
34008 Points ∼7%
Huawei Mate 9
35626 Points ∼8% +5%
Samsung Galaxy Note 8
36807 Points ∼8% +8%
Apple iPhone 8 Plus
113380 Points ∼25% +233%
Apple iPhone 8 Plus
113380 Points ∼25% +233%
Apple iPhone 8 Plus
113380 Points ∼25% +233%
Honor 8 Pro
32243 Points ∼7% -5%
Sony Xperia XZ Premium
52358 Points ∼12% +54%
HTC U Ultra
33446 Points ∼7% -2%
HTC U11
55725 Points ∼12% +64%
Lenovo Phab 2 Pro
21103 Points ∼5% -38%
Samsung Galaxy S8 Plus
33077 Points ∼7% -3%
OnePlus 5
58001 Points ∼13% +71%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
30590 Points ∼16%
Huawei Mate 9
27364 Points ∼14% -11%
Samsung Galaxy Note 8
32399 Points ∼16% +6%
Apple iPhone 8 Plus
64405 Points ∼33% +111%
Apple iPhone 8 Plus
64405 Points ∼33% +111%
Apple iPhone 8 Plus
64405 Points ∼33% +111%
Honor 8 Pro
25766 Points ∼13% -16%
Sony Xperia XZ Premium
32302 Points ∼16% +6%
HTC U Ultra
29668 Points ∼15% -3%
HTC U11
40014 Points ∼20% +31%
Lenovo Phab 2 Pro
17727 Points ∼9% -42%
Samsung Galaxy S8 Plus
29282 Points ∼15% -4%
OnePlus 5
40229 Points ∼20% +32%
GFXBench (DX / GLBenchmark) 2.7
1920x1080 T-Rex HD Offscreen C24Z16 (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
112 fps ∼8%
Huawei Mate 9
80 fps ∼6% -29%
Samsung Galaxy Note 8
105 fps ∼8% -6%
Apple iPhone 8 Plus
166.9 fps ∼13% +49%
Honor 8 Pro
43 fps ∼3% -62%
Sony Xperia XZ Premium
109 fps ∼8% -3%
HTC U Ultra
74 fps ∼6% -34%
HTC U11
91 fps ∼7% -19%
Lenovo Phab 2 Pro
22 fps ∼2% -80%
Samsung Galaxy S8 Plus
104 fps ∼8% -7%
OnePlus 5
115 fps ∼9% +3%
T-Rex HD Onscreen C24Z16 (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
60 fps ∼13%
Huawei Mate 9
60 fps ∼13% 0%
Samsung Galaxy Note 8
59 fps ∼13% -2%
Apple iPhone 8 Plus
119.4 fps ∼26% +99%
Honor 8 Pro
59 fps ∼13% -2%
Sony Xperia XZ Premium
60 fps ∼13% 0%
HTC U Ultra
46 fps ∼10% -23%
HTC U11
58 fps ∼13% -3%
Lenovo Phab 2 Pro
33 fps ∼7% -45%
Samsung Galaxy S8 Plus
58 fps ∼13% -3%
OnePlus 5
60 fps ∼13% 0%
GFXBench 3.0
off screen Manhattan Offscreen OGL (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
54 fps ∼10%
Huawei Mate 9
34 fps ∼6% -37%
Samsung Galaxy Note 8
51 fps ∼9% -6%
Apple iPhone 8 Plus
71 fps ∼13% +31%
Honor 8 Pro
29 fps ∼5% -46%
Sony Xperia XZ Premium
47 fps ∼9% -13%
HTC U Ultra
26 fps ∼5% -52%
HTC U11
51 fps ∼9% -6%
Lenovo Phab 2 Pro
14 fps ∼3% -74%
Samsung Galaxy S8 Plus
50 fps ∼9% -7%
OnePlus 5
61 fps ∼11% +13%
on screen Manhattan Onscreen OGL (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
56 fps ∼15%
Huawei Mate 9
37 fps ∼10% -34%
Samsung Galaxy Note 8
38 fps ∼10% -32%
Apple iPhone 8 Plus
79.2 fps ∼22% +41%
Honor 8 Pro
20 fps ∼5% -64%
Sony Xperia XZ Premium
46 fps ∼13% -18%
HTC U Ultra
23 fps ∼6% -59%
HTC U11
29 fps ∼8% -48%
Lenovo Phab 2 Pro
8.6 fps ∼2% -85%
Samsung Galaxy S8 Plus
38 fps ∼10% -32%
OnePlus 5
56 fps ∼15% 0%
GFXBench 3.1
off screen Manhattan ES 3.1 Offscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
37 fps ∼9%
Huawei Mate 9
24 fps ∼6% -35%
Samsung Galaxy Note 8
42 fps ∼10% +14%
Apple iPhone 8 Plus
49 fps ∼12% +32%
Honor 8 Pro
21 fps ∼5% -43%
Sony Xperia XZ Premium
35 fps ∼8% -5%
HTC U Ultra
12 fps ∼3% -68%
HTC U11
33 fps ∼8% -11%
Lenovo Phab 2 Pro
9.2 fps ∼2% -75%
Samsung Galaxy S8 Plus
42 fps ∼10% +14%
OnePlus 5
42 fps ∼10% +14%
on screen Manhattan ES 3.1 Onscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
38 fps ∼22%
Huawei Mate 9
28 fps ∼16% -26%
Samsung Galaxy Note 8
23 fps ∼13% -39%
Apple iPhone 8 Plus
56.4 fps ∼32% +48%
Honor 8 Pro
13 fps ∼7% -66%
Sony Xperia XZ Premium
37 fps ∼21% -3%
HTC U Ultra
12 fps ∼7% -68%
HTC U11
15 fps ∼9% -61%
Lenovo Phab 2 Pro
4.7 fps ∼3% -88%
Samsung Galaxy S8 Plus
23 fps ∼13% -39%
OnePlus 5
41 fps ∼23% +8%
GFXBench 4.0
off screen Car Chase Offscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
21 fps ∼6%
Huawei Mate 9
fps ∼0% -100%
Samsung Galaxy Note 8
25 fps ∼7% +19%
Honor 8 Pro
15 fps ∼4% -29%
Sony Xperia XZ Premium
23 fps ∼7% +10%
HTC U Ultra
15 fps ∼4% -29%
HTC U11
24 fps ∼7% +14%
Lenovo Phab 2 Pro
3.2 fps ∼1% -85%
Samsung Galaxy S8 Plus
25 fps ∼7% +19%
OnePlus 5
25 fps ∼7% +19%
on screen Car Chase Onscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
22 fps ∼1%
Huawei Mate 9
14 fps ∼0% -36%
Samsung Galaxy Note 8
13 fps ∼0% -41%
Honor 8 Pro
11 fps ∼0% -50%
Sony Xperia XZ Premium
25 fps ∼1% +14%
HTC U Ultra
8.4 fps ∼0% -62%
HTC U11
13 fps ∼0% -41%
Lenovo Phab 2 Pro
5.4 fps ∼0% -75%
Samsung Galaxy S8 Plus
13 fps ∼0% -41%
OnePlus 5
25 fps ∼1% +14%
Lightmark - 1920x1080 1080p (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
21.49 fps ∼59%
Huawei Mate 9
19.14 fps ∼52% -11%
Samsung Galaxy Note 8
30.86 fps ∼84% +44%
HTC U11
36.58 fps ∼100% +70%
Lenovo Phab 2 Pro
8.33 fps ∼23% -61%
Samsung Galaxy S8 Plus
25.06 fps ∼69% +17%
Basemark X 1.1
High Quality (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
25922 Points ∼59%
Huawei Mate 9
31104 Points ∼71% +20%
Samsung Galaxy Note 8
41022 Points ∼93% +58%
HTC U11
38752 Points ∼88% +49%
Lenovo Phab 2 Pro
15120 Points ∼34% -42%
Samsung Galaxy S8 Plus
42335 Points ∼96% +63%
Medium Quality (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
39033 Points ∼87%
Huawei Mate 9
42176 Points ∼94% +8%
Samsung Galaxy Note 8
43464 Points ∼97% +11%
HTC U11
44696 Points ∼99% +15%
Lenovo Phab 2 Pro
26078 Points ∼58% -33%
Samsung Galaxy S8 Plus
41901 Points ∼93% +7%
Basemark ES 3.1 / Metal - offscreen Overall Score (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
788 Points ∼42%
Huawei Mate 9
699 Points ∼37% -11%
Samsung Galaxy Note 8
1295 Points ∼69% +64%
HTC U11
812 Points ∼43% +3%
Samsung Galaxy S8 Plus
1280 Points ∼68% +62%
Epic Citadel - Ultra High Quality (ordina per valore)
Huawei Mate 10 Pro
59.7 fps ∼97%
Huawei Mate 9
60.5 fps ∼98% +1%
Samsung Galaxy Note 8
59.7 fps ∼97% 0%
HTC U11
60 fps ∼97% +1%
Lenovo Phab 2 Pro
41.7 fps ∼68% -30%
Samsung Galaxy S8 Plus
59.7 fps ∼97% 0%

Legenda

 
Huawei Mate 10 Pro HiSilicon Kirin 970, ARM Mali-G72 MP12, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
Huawei Mate 9 HiSilicon Kirin 960, ARM Mali-G71 MP8, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
LG V30 Qualcomm Snapdragon 835 (8998), Qualcomm Adreno 540, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Samsung Galaxy Note 8 Samsung Exynos 8895 Octa, ARM Mali-G71 MP20, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Apple iPhone 8 Plus Apple A11 Bionic, Apple A11 Bionic GPU, Apple 256 GB (iPhone 8 / Plus)
 
Honor 8 Pro HiSilicon Kirin 960, ARM Mali-G71 MP8, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Sony Xperia XZ Premium Qualcomm Snapdragon 835 (8998), Qualcomm Adreno 540, 64 GB UFS 2.0 Flash
 
HTC U Ultra Qualcomm Snapdragon 821 MSM8996 Pro, Qualcomm Adreno 530, 64 GB eMMC Flash
 
HTC U11 Qualcomm Snapdragon 835 (8998), Qualcomm Adreno 540, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Lenovo Phab 2 Pro Qualcomm Snapdragon 652 MSM8976, Qualcomm Adreno 510, 64 GB eMMC Flash
 
Samsung Galaxy S8 Plus Samsung Exynos 8895 Octa, ARM Mali-G71 MP20, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
OnePlus 5 Qualcomm Snapdragon 835 (8998), Qualcomm Adreno 540, 64 GB UFS 2.1 Flash

Abbiamo testato le prestazioni del browser con Chrome 61 preinstallato. Soggettivamente, non ci sono problemi con la navigazione Internet, ed i siti web sono caricati velocemente. Tuttavia, nei benchmarks, questo sembra essere un punto debole dell'Huawei Mate 10 Pro. Con WebXPRT, è appena sufficiente per piazzarsi a metà classifica, e nei restanti benchmarks vanno ancora peggio, consierando che i concorrenti hanno dotazioni meno potenti. 

JetStream 1.1 - 1.1 Total Score
Apple iPhone 8 Plus
223.5 Points ∼100% +295%
OnePlus 5 (Chrome 59)
71.6 Points ∼32% +26%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
69.57 Points ∼31% +23%
HTC U11 (Chrome 58)
69.51 Points ∼31% +23%
Huawei Mate 9 (Chrome 54)
68.6 Points ∼31% +21%
Samsung Galaxy S8 Plus (Samsung Browser 5.2)
62.198 Points ∼28% +10%
Honor 8 Pro (Chrome Version 57)
58.065 Points ∼26% +3%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
56.63 Points ∼25%
Lenovo Phab 2 Pro (Chrome 54.0.2840.85)
50.703 Points ∼23% -10%
HTC U Ultra (Chrome 56)
45.084 Points ∼20% -20%
Octane V2 - Total Score
Apple iPhone 8 Plus
35209 Points ∼100% +238%
Samsung Galaxy S8 Plus (Samsung Browser 5.2)
14050 Points ∼40% +35%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
13265 Points ∼38% +27%
OnePlus 5 (Chrome 59)
11945 Points ∼34% +15%
Huawei Mate 9 (Chrome 54)
11897 Points ∼34% +14%
HTC U11 (Chrome 58)
11781 Points ∼33% +13%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
10406 Points ∼30%
Honor 8 Pro (Chrome Version 57)
10016 Points ∼28% -4%
Lenovo Phab 2 Pro (Chrome 54.0.2840.85)
8837 Points ∼25% -15%
HTC U Ultra (Chrome 56)
5511 Points ∼16% -47%
Mozilla Kraken 1.1 - Total Score
HTC U Ultra (Chrome 56)
4141 ms * ∼100% -15%
Lenovo Phab 2 Pro (Chrome 54.0.2840.85)
3597.8 ms * ∼87% -0%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
3590.6 ms * ∼87%
Honor 8 Pro (Chrome Version 57)
3156.7 ms * ∼76% +12%
HTC U11 (Chrome 58)
2760.3 ms * ∼67% +23%
Huawei Mate 9 (Chrome 54)
2733.7 ms * ∼66% +24%
OnePlus 5 (Chrome 59)
2621.7 ms * ∼63% +27%
Samsung Galaxy S8 Plus (Samsung Browser 5.2)
2236.7 ms * ∼54% +38%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
1876.8 ms * ∼45% +48%
Apple iPhone 8 Plus
719.7 ms * ∼17% +80%
WebXPRT 2015 - Overall Score
Apple iPhone 8 Plus
362 Points ∼100% +129%
HTC U11 (Chrome 58)
162 Points ∼45% +3%
OnePlus 5 (Chrome 59)
161 Points ∼44% +2%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
159 Points ∼44% +1%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
158 Points ∼44%
Samsung Galaxy S8 Plus (Samsung Browser 5.2)
154 Points ∼43% -3%
Huawei Mate 9 (Chrome 54)
152 Points ∼42% -4%
Honor 8 Pro (Chrome Version 57)
141 Points ∼39% -11%
Lenovo Phab 2 Pro
111 Points ∼31% -30%

* ... Meglio usare valori piccoli

Ci sono ben 128 GB di spazio interno per gli utenti dell'Huawei Mate 10 Pro. E' il doppio rispetto allo standard della concorrenza in questa classe. D'altro canto, non ci sono possibilità di aumentare lo spazio tramite scheda microSD. E' una decisione difficile da comprendere. Tuttavia, la velocità nel nostro test è stata eccellente ed al livello dei dispositivi UFS 2.1. Sfortunatamente non è l'unico tipo di spazio usato, ma è possibile anche che il Mate 10 Pro sia dotato della più lenta UFS 2.0.

Dopo l'avvio del sistema, ci sono a disposizione 108 GB. Sfortunatamente, il firmware, già abbastanza ingombrante nel Mate 9, è cresciuto ulteriormente ed ora arriva a ben 16.56 GB. La variante Porsche Design del Mate 10 (256 GB) arriva addirittura a 25.39 GB.

Huawei Mate 10 ProHuawei Mate 9Samsung Galaxy Note 8Honor 8 ProSony Xperia XZ PremiumHTC U11OnePlus 5
AndroBench 3-5
-44%
-23%
2%
-37%
-21%
-21%
Random Write 4KB
164.45
8.77
-95%
14.55
-91%
151.6
-8%
17.2
-90%
79.97
-51%
19.3
-88%
Random Read 4KB
132.27
94.69
-28%
122.48
-7%
166.4
26%
74.1
-44%
91.45
-31%
141
7%
Sequential Write 256KB
208.72
142.92
-32%
205.85
-1%
187.1
-10%
194
-7%
206.41
-1%
201.5
-3%
Sequential Read 256KB
732.46
594.23
-19%
796.96
9%
737.8
1%
687
-6%
717.33
-2%
748
2%

Giochi

Con la moderna unità grafica ARM Mali-G72 MP12, l'Huawei Mate 10 Pro offre performance molto buone e supporta tutti gli standards grafici attuali come Open GL ES 3.2 e Vulkan 1.0. Quindi non ci sono limitazioni per il gaming, anche perché Huawei non ha usato un pannello ad alta risoluzione QHD+. Questo è confermato dai benchmarks, e dai giochi come "Asphalt 8" e "Dead Trigger 2" che mostrano frame rates sufficientemente elevati, anche se il limite è fissato a 30 fps. I limiti non sono imposti con i giochi come  "Angry Birds 2," dove si arriva in media a 58 fps.

I sensori di posizione e il touchscreen non meritano critiche e contribuiscono ad una buona esperienza di gioco. Solo il posizionamento della cassa principale sul lato inferiore non è ottimale per il gaming, in quanto la si copre facilmente quando si regge il dispositivo in modalità panoramica. 

Dead Trigger 2
Dead Trigger 2
Asphalt 8
Asphalt 8
Asphalt 8: Airborne
 SettaggiValore
 high30 fps
 very low30 fps
Dead Trigger 2
 SettaggiValore
 high30 fps

Emissioni

Temperature

Huawei Mate 10 Pro: GFXBench battery test OpenGL ES 2.0
T-Rex
Huawei Mate 10 Pro: GFXBench battery test OpenGL ES 3.1
Manhattan

Anche con carico di lavoro costante le temperature di superficie dell'Huawei Mate 10 Pro restano relativamente basse raggiungendo raramente i 40° (104 °F). In idle, lo smartphone resta molto fresco e raggiunge un massimo di 26.3 °C (80 °F).

Analizziamo le temperature del SoC con carico costante con il test GFXBench battery. I relativi scenari sono lanciati trenta volte di seguito e viene registrato il livello della batteria e i frame rates. Nel test T-Rex (Open GL ES 2.0), il dispositivo è impeccabile, con massime prestazioni per tutta la durata del test. Con il pesante test Manhattan (OpenGL ES 3.1), le cose sono diverse. In questo test, le prestazioni scendono del 40% a volte. Ma non per molto tempo, e ed anche i valori più bassi sono superiori ai risultati del Mate 9.

Carico massimo
 36.7 °C35.6 °C31.6 °C 
 36.1 °C35.7 °C31.8 °C 
 34.3 °C33.7 °C31.4 °C 
Massima: 36.7 °C
Media: 34.1 °C
30.7 °C32 °C35.9 °C
30.2 °C31.7 °C32.3 °C
30.5 °C39.8 °C31.8 °C
Massima: 39.8 °C
Media: 32.8 °C
Alimentazione (max)  33.2 °C | Temperatura della stanza 20.4 °C | Voltcraft IR-260

Casse

Curva Pink-Noise
Curva Pink-Noise

Come il suo predecessore, l'Huawei Mate 10 Pro ha due casse. Una collocata nell'auricolare e l'altra sul lato inferiore. Sebbene con oltre 84 dB(A), riescono ad essere abbastanza potenti, il posizionamento non è ottimale, in quanto specialmente il lato inferiore viene facilmente coperto in modalità panoramica. La qualità del suono è abbastanza buona, i toni medi in particolare con la cassa secondaria. Tuttavia, questo vale solo con volume medio, in quanto a volume alto, il Mate 10 Pro distorce velocemente alcune frequenze. Questo si nota soprattutto intorno ai 2kHz. Tuttavia, il pacchetto audio offre una impressione complessivamente buona e riesce a gestire lunghe sessioni di ascolto, fino a quando non si alza troppo il volume.

Nel Mate 10 Pro, Huawei rinuncia a un jack cuffie per la prima volta. Invece si usa una porta USB per la connessione audio. Unitamente al chip audio dedicato (384k/32 Bit), dovrebbe essere possibile un output del suono buono. Huawei parla di una uscita priva di perdite. Le cuffie sono in dotazione. Offrono un suono abbastanza bilanciato, nonostante appaiano cheap. Coloro che vogliono cuffie con plug audio possono usare l'adattatore in dotazione. Tuttavia, sarebbe meglio usare la connessione Bluetooth in questo caso, il Mate 10 Pro è il primo smartphone cinese che trasferisce contenuti audio high-resolution in wireless tramite la Qualcomm aptX HD.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2035.237.82532.934.23137.235.64031.737.15039.6406328.327.98027.32610026.924.312526.723.71602433.420020.941.225020.951.931519.551.240018.560.350017.55663017.555.980015.755.1100015.865.7125016.669.5160015.874.2200015.477250015.574.931501673.3400015.870.450001670.8630016.373.1800016.372.91000016.273.51250016.468.81600016.455.8SPL28.684.4N1.154.7median 16.4Huawei Mate 10 Promedian 65.7Delta2.110.831.631.325.427.225.326.132.925.133.624.531.62628.4242728.220.828.22234.521.348.320.852.321.257.619.460.119.563.917.767.117.965.517.868.617.372.117.474.616.776.217.278.418.281.117.977.417.672.817.775.417.877.917.970.918.167.118.258.13086.91.369.1median 17.9Samsung Galaxy Note 8median 67.11.310.731.636.725.437.925.331.432.932.733.63231.632.328.431.92733.420.824.82227.421.334.820.844.221.253.919.460.519.564.817.768.817.970.617.870.817.369.817.467.516.769.517.270.418.269.517.969.317.663.317.757.617.859.717.960.418.160.318.255.83079.71.345.5median 17.9Sony Xperia XZ Premiummedian 60.51.311.3hearing rangehide median Pink Noise
Huawei Mate 10 Pro audio analysis

(+) | speakers can play relatively loud (84.4 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 28.1% lower than median
(±) | linearity of bass is average (10.6% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(±) | reduced mids - on average 7.4% lower than median
(±) | linearity of mids is average (9.2% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | higher highs - on average 7% higher than median
(+) | highs are linear (3% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (25.6% difference to median)
Compared to same class
» 49% of all tested devices in this class were better, 12% similar, 39% worse
» The best had a delta of 14%, average was 26%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 71% of all tested devices were better, 7% similar, 22% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Samsung Galaxy Note 8 audio analysis

(+) | speakers can play relatively loud (86.9 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 25.6% lower than median
(±) | linearity of bass is average (11.4% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 4.4% away from median
(+) | mids are linear (5.5% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | higher highs - on average 9.2% higher than median
(±) | linearity of highs is average (7.4% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (23.1% difference to median)
Compared to same class
» 29% of all tested devices in this class were better, 12% similar, 59% worse
» The best had a delta of 14%, average was 26%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 58% of all tested devices were better, 8% similar, 34% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Sony Xperia XZ Premium audio analysis

(±) | speaker loudness is average but good (79.7 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 24% lower than median
(-) | bass is not linear (15.3% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(±) | higher mids - on average 7.3% higher than median
(+) | mids are linear (6.5% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 4.9% away from median
(+) | highs are linear (5.5% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (24.7% difference to median)
Compared to same class
» 42% of all tested devices in this class were better, 11% similar, 48% worse
» The best had a delta of 14%, average was 26%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 66% of all tested devices were better, 7% similar, 26% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Frequency comparison (Checkboxes selectable!)

Gestione energetica

Consumi energetici

I consumi energetici dell'Huawei Mate 10 Pro sono a un livello molto buono, e solo con luminosità minima, che è davvero molto bassa (1.71 cd/m²), ci saremmo aspettati un valore inferiore. In confronto, solo il Galaxy S8+ offre risultati migliori, ed alcuni smartphones con displays molto più piccoli consumano più energia.

Secondo le dichiarazioni di Huawei, è il primo produttore che ha la procedura di ricarica rapida certificata da TÜV Rheinladen (una agenzia tedesca per le certificazioni tecniche) che garantisce una procedura di ricarica molto veloce. Stando alle specifiche, il caricatore del Mate 10 Pro è identico a quello del Mate 9 ed offre una potenza nominale fino a 22.5 watts (5 V, 2 A; 4.5 V, 5.0 A; 5 V, 4.5 A). Sebbene la ricarica sia molto più veloce, comunque occorrono 80 minuti per una ricarica completa. Questo è possibile solo con l'alimentatore in dotazione. Qualsiasi altro alimentatore richiede tempi di ricarica superiori. Ad esempio con un caricatore QuickCharge-3 (5.0 V, 2.5A; 9.0 V, 1.7 A; 12 V, 1.25 A) ci vuole di più. Con 0.005 watts, il consumo del caricatore in dotazione è molto basso.

Sfortunatamente, Huawei non integra la ricarica wireless, giustificando la decisione con una velocità di ricarica troppo lenta. Ma questo a nostro parere avrebbe reso il telefono ancora più flessibile.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.02 / 0.3 Watt
Idledarkmidlight 0.85 / 1.15 / 1.23 Watt
Sotto carico midlight 4.12 / 8.42 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Metrahit Energy
Huawei Mate 10 Pro
4000 mAh
Huawei Mate 9
4000 mAh
Samsung Galaxy Note 8
3300 mAh
Apple iPhone 8 Plus
2691 mAh
Sony Xperia XZ Premium
3230 mAh
HTC U11
3000 mAh
Samsung Galaxy S8 Plus
3500 mAh
OnePlus 5
3300 mAh
Power Consumption
-37%
-1%
-41%
-42%
-24%
10%
-20%
Idle Minimum *
0.85
0.78
8%
0.73
14%
0.72
15%
0.62
27%
0.73
14%
0.68
20%
0.73
14%
Idle Average *
1.15
2.13
-85%
1.44
-25%
2.45
-113%
2.44
-112%
1.96
-70%
1.13
2%
1.44
-25%
Idle Maximum *
1.23
2.17
-76%
1.53
-24%
2.52
-105%
2.59
-111%
1.98
-61%
1.16
6%
1.5
-22%
Load Average *
4.12
6.32
-53%
4.56
-11%
3.84
7%
4.94
-20%
4.82
-17%
4.69
-14%
6.91
-68%
Load Maximum *
8.42
6.49
23%
5.09
40%
9.02
-7%
7.91
6%
7.15
15%
5.24
38%
8.51
-1%

* ... Meglio usare valori piccoli

Autonomia della batteria

Come il suo predecessore, l'Huawei Mate 10 Pro ha una batteria da ben 4000 mAh. Il produttore specifica che l'autonomia sarà superiore del 30% a quella del Mate 9, cosa sfortunatamente non confermata nel test.

I tests hanno offerto il meglio con la luminosità del pannello settata a 150 cd/m². Durante il test di navigazione WLAN, il Mate 10 Pro ha ottenuto un risultato molto buono, portandosi in testa, sebbene resista di appena il 10% circa in più rispetto al suo predecessore. Il loop continuo di un video Full HD dà risultati anche peggiori, quindi forse il produttore deve fare qualche miglioramento con i prossimi updates, per raggiungere i risultati di autonomia promessi. Anche nel PCMark, the Mate 10 Pro resta dietro il Mate 9.

Grazie alla bassissima luminosità minima, lo smartphone resiste a lungo nel Reader’s test. L'autonomia sotto carico è stata altrettanto buona, anche se probabilmente sarà più breve con il gaming e con le applicazioni molto pesanti. E' possibile anche migliorare le performance della batteria usando la modalità di risparmio energetico e riducendo la risoluzione del pannello. Ma anche senza queste funzioni, la batteria resiste facilmente per una giornata di utilizzo, e coloro che usano lo smartphone più come messenger e non giocano possono anche farla durare due o tre giorni. 

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
29ore 04minuti
Navigazione WiFi v1.3
13ore 38minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
10ore 42minuti
Sotto carico (max luminosità)
6ore 38minuti
Huawei Mate 10 Pro
4000 mAh
Huawei Mate 9
4000 mAh
Samsung Galaxy Note 8
3300 mAh
Apple iPhone 8 Plus
2691 mAh
Honor 8 Pro
4000 mAh
Sony Xperia XZ Premium
3230 mAh
HTC U11
3000 mAh
OnePlus 5
3300 mAh
Autonomia della batteria
-4%
-28%
-8%
-25%
-8%
-32%
-23%
Reader / Idle
1744
1538
-12%
1134
-35%
2085
20%
1378
-21%
1754
1%
1250
-28%
1534
-12%
H.264
642
947
48%
662
3%
733
14%
675
5%
802
25%
498
-22%
623
-3%
WiFi v1.3
818
758
-7%
474
-42%
657
-20%
573
-30%
695
-15%
560
-32%
518
-37%
Load
398
219
-45%
246
-38%
211
-47%
181
-55%
236
-41%
212
-47%
247
-38%
PCMark for Android - Work 2.0 battery life
Huawei Mate 9
677 min ∼100% +14%
Huawei Mate 10 Pro
596 min ∼88%
Samsung Galaxy S8 Plus
533 min ∼79% -11%
Samsung Galaxy Note 8
495 min ∼73% -17%
HTC U11
476 min ∼70% -20%

Pro

+ display OLED luminoso e preciso
+ LTE Cat. 18
+ Dual-VoLTE
+ Dual-SIM
+ aptX HD
+ performance elevate
+ autonomia molto buona
+ ricarica rapida
+ resistente ad acqua e polvere (IP 67)
+ elevata qualità di costruzione
+ fotocamere buone
+ localizzazione precisa
+ eccellente qualità voce

Contro

- manca la risoluzione QHD+
- WLAN senza MIMO
- manca Bluetooth 5.0
- manca espansione spazio
- manca jack cuffie

Giudizio Complessivo

Recensione: Huawei Mate 10 Pro, fornito da Huawei Germany
Recensione: Huawei Mate 10 Pro, fornito da Huawei Germany

L'Huawei Mate 10 Pro è un potente smartphone high-end, che è abbastanza economico rispetto alla concorrenza di quest'anno. L'eccellente pannello FullView ed il buon rapporto display-superficie sono soddisfacenti. Con l'LTE Cat. 18 (max. 1.2 GBit/s) e il Dual-VoLTE, ci sono features che attualmente troviamo solo nel Mate 10 Pro. Inoltre ci sono prestazioni elevate, fotocamere buone, e una grande batteria da ben 4000 mAh sebbene non sembra sia ancora in distribuzione. Huawei ha fatto un lavoro eccellente con la ricarica rapida, che è davvero breve. 

Premium made in China: piccole pecche, ma nel complesso è impressionante! 

Il chip audio high-res è allettante, ma sfortunatamente Huawei ha eliminato il jack cuffie ed offre solo un collegamento tramite porta USB. Di positivo c'è che il produttore cinese ha deciso di integrare un'aptX HD nel Mate 10 Pro. La perdita dello slot microSD card è un altro aspetto negativo, che non è giustificato dall'ampio spazio di 128 GB. Avremmo voluto anche qualche opzione per la ricarica wireless, particolarmente utile in modalità desktop.

Siamo stati sorpresi dell'elevata qualità del display. Ovviamente Huawei ha usato già ottimi schermi in passato, ma non aveva molta esperienza con gli OLEDs fino ad ora. In particolare per quanto riguarda luminosità e precisione del colore, il Mate 10 Pro fa anche meglio dei concorrenti Samsung.

Sebbene le fotocamere siano molto buone, non sono al livello di altri modelli top, in quanto le prestazioni dello zoom ibrido, le prestazioni con poca luce, e i video non sono ancora sufficienti. Chi si trova spesso all'aria aperta avrà un ottimo compagno con cui scattare foto con il Mate 10 Pro, che scatta ottime immagini. Inoltre il GPS è molto preciso e la certificazione IP67 vi mette al sicuro dal cattivo tempo.  

Nel complesso, Huawei offre uno smartphone eccellente con il Mate 10 Pro, che convince con la fluidità del sistema operativo e l'eccellente usabilità. In aggiunta, resta economico con un prezzo inferiore agli 800 Euros (~$928).

Huawei Mate 10 Pro - 10/30/2017 v6
Daniel Schmidt

Chassis
94%
Tastiera
72 / 75 → 96%
Dispositivo di puntamento
97%
Connettività
65 / 60 → 100%
Peso
90%
Batteria
94%
Display
91%
Prestazioni di gioco
63 / 63 → 99%
Prestazioni Applicazioni
70 / 70 → 99%
Temperatura
93%
Rumorosità
100%
Audio
79 / 91 → 87%
Fotocamera
85%
Media
84%
91%
Smartphone - Media ponderata

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove de portatili e telefoni cellulari > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione Completa dello Smartphone Huawei Mate 10 Pro
Daniel Schmidt, 2017-11- 3 (Update: 2017-11- 3)