Notebookcheck

Recensione dello Smartphone Samsung Galaxy Note 9

Florian Wimmer (traduzione a cura di Andrea Molteni), 08/28/2018

La penna migliora ancora! Il nuovo phablet top di gamma di Samsung è dotato ora di una rivoluzionaria S Pen, che può essere utilizzata anche per attivare la fotocamera da remoto o per cambiare diapositive durante una presentazione, grazie alle sue nuove funzionalità Bluetooth. Troviamo inoltre un grande display accompagnato da una telecamera intelligente. Potrete scoprire in questa nostra recensione se tutto questo è sufficiente a rendere il Note 9 il miglior 'business smartphone' dell'anno.

Samsung Galaxy Note 9

Con il Galaxy Note 9, Samsung inizia la sfilata autunnale degli smartphone. Ancora una volta, il produttore di smartphone sudcoreano porta sul mercato un phablet aziendale dotato della penna ottica nota come S Pen. Il phablet è gia' stato elogiato fin da subito: secondo DisplayMate, il Note 9 ha il miglior display per smartphone e si e' anche comportato molto bene nel torture test.

Noi abbiamo recensito il modello Europeo, con 128 GB di memoria di massa e 6 GB di RAM, e dotato del SoC Samsung’s Exynos 9810. La versione Americana viene invece proposta con il Qualcomm’s Snapdragon 845.

Se confrontato con il suo diretto predecessore, il Samsung Galaxy Note 8, ad un primo sguardo superficiale non si notano grossi cambiamenti: Ora e' disponibile anche una versione 'BIG' con 8 GB of RAM e ben 512 GB di memoria di massa, la nuova CPU e' un pochino piu' veloce e la batteria ha una capacita' maggiore della precedente. Internet mobile e' un po' piu' veloce e la fotocamera realizza foto migliori. Quindi, in pratica, una lista standard di miglioramenti. Ma allora... Dov' e' il vero cambiamento ? Eccolo, la S Pen ora supporta Bluetooth e percio' puo' essere usata anche come un controllo remoto. Sarà sufficiente per battere la concorrenza di colossi come l' iPhone 8 Plus di Apple o il Mate 10 di Huawei ? Aggiungiamo a questo confronto anche i meno costosi OnePlus 6, il LG G7 ThinQ e l' HTC U12 Plus. Rimane comunque il fatto che nessuno di questi concorrenti viene fornito di Penna ottica.

Samsung Galaxy Note 9 (Galaxy Note Serie)
Scheda grafica
ARM Mali-G72 MP18
Memoria
6144 MB 
Schermo
6.4 pollici 18.5:9, 2960 x 1440 pixel 514 PPI, touchscreen capacitivo, Super AMOLED, Gorilla Glass 5, HDR10, lucido: si
Harddisk
128 GB UFS 2.1 Flash, 128 GB 
, 109 GB libera
Porte di connessione
1 USB 3.0 / 3.1, Connessioni Audio: jack audio da 3.5 mm, Lettore schede: microSD fino a 256 GB, 1 Lettore impronte digitali, NFC, Sensore luminosità, Sensori: sensore di movimento, giroscopio, sensore di prossimita', bussola, barometro, scanner iride, cardiofrequenzimetro, USB-OTG, ANT+,
Rete
802.11 a/b/g/n/ac (a/b/g/n/ac), Bluetooth 5.0, GSM (850/​900/​1800/​1900), UMTS (850/​900/​1800/​1900), LTE (1,2,3,4,5,7,8,12,14,18,19,20,28,29,30), Dual SIM, LTE, GPS
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 8.8 x 162 x 76.4
Batteria
15.2 Wh, 4000 mAh ioni di litio, Ricarica rapida, Qi, Powermat
Sistema Operativo
Android 8.1 Oreo
Camera
Fotocamera Principale: 12 MPix f/​1.5-f/​2.4, autofocus a rilevamento di fase (Dual pixel), OIS, flash LED, Video @2160p/​60fps, Video @720p/​960fps (camera princ.); 12.0 MP, f/​2.4, rilevamento profondita', lente tele (seconda camera)
Fotocamera Secondaria: 8 MPix f/​1.7, autofocus a rilevamento del contrasto, Video @1080p/​30fps
Altre caratteristiche
Casse: altoparlanti stereo, Tastiera: tastiera virtuale, S Pen, Alimentatore Quick Charge, USB-C cable, Smart Things, Samsung Health, Galaxy Apps, Galaxy Wearable, PENUP, 24 Mesi Garanzia, certificato IP68; LTE-A Pro Cat 18 (1200/150 Mbit/s); SAR-value: 0,381W/​kg (testa), 1,509W/​kg (corpo), senza ventola
Peso
201 gr
Prezzo
999 Euro

 

Visivamente, il design del Samsung Galaxy Note 9 non è cambiato molto. Ha sempre un design sobrio e pulito. La parte anteriore dello smartphone è ovviamente dominata dal display, che è limitato dalle piccole cornici superiore e inferiore. Il display sembra fondersi con i bordi laterali. Tuttavia, ci sono ancora delle cornici laterali, che sono semplicemente mascherate dal vetro curvo. Il Galaxy Note 9 è attualmente disponibile nei seguenti colori: Midnight Black e Ocean Blue. La parte posteriore dello smartphone è realizzata anch'essa in Gorilla Glass 5. altamente riflettente. Su Internet sono visibili anche delle opzioni color viola e color rame, ma non sono attualmente disponibili.

Esattamente come il suo predecessore, la parte posteriore in vetro è molto suscettibile alle impronte digitali, ma e' altrettanto facile ripulirla. Sempre più produttori utilizzano scudi posteriori in vetro, perché offrono una migliore permeabilita' ai segnali Wi-Fi rispetto al metallo. Anche questa volta il Samsung Galaxy Note 9 è certificato IP 68. Detto questo, Samsung non garantisce piu' che lo smartphone sarà in grado di resistere all'immersione sott'acqua per un periodo di tempo illimitato. Sul suo sito web afferma, scritto in piccolo, che il Note 9 e' garantito fino ad un massimo di 30 minuti sott'acqua, prima di accusare infiltrazioni di liquido.

Il case è 1,6 mm (circa 0,63 in) più largo e un po 'più spesso di quello del Note 8. Tuttavia, lo smartphone è più corto di 1/2 mm (circa 0.02 in) e la diagonale del suo display è maggiore di 0.1 pollici. Il Note 9 pesa 6 grammi (circa 0,2 oz) in più rispetto al suo predecessore. Tutto sommato, le differenze sono minime e sono praticamente impercettibili nell'uso quotidiano.

L' assemblamento e la lavorazione della custodia rimangono molto ben congegnate e danno una notevole impressione di solidita'. Abbiamo notato solo una piccola anomalia: Scuotendo il telefono si sente sbattere qualcosa all' interno, ma nel disassemblarlo non abbiamo notato parti rotte o malfunzionamenti di alcun genere.

La S Pen trova spazio all'interno della custodia. Può essere inserita completamente nel case. Lo stilo viene estratto dal case tramite un meccanismo a molla. Questo meccanismo è paragonabile a quello che si puo' vedere in una penna a sfera. L' estrazione e l' inserimento nella custodia sono molto agevoli.

Samsung Galaxy Note 9
Samsung Galaxy Note 9
Samsung Galaxy Note 9
Samsung Galaxy Note 9
Samsung Galaxy Note 9
Samsung Galaxy Note 9
Samsung Galaxy Note 9

Confronto Dimensioni

Connettivita' – il costoso Note 9 offre una grande quantita di spazio di archiviazione

Quest'anno, il phablet portabandiera di Samsung è disponibile in due diverse varianti di storage: 128 GB di memoria di massa con 6 GB di RAM e poi si passa direttamente a 512 GB di memoria di massa con 8 GB di RAM. L'anno scorso invece era disponibile solo una versione, dotata di 64 GB di spazio di archiviazione e 6 GB di RAM. In termini di prezzo, entrambe le versioni minori hanno lo stesso costo, ovvero 999 € (1157 $). Ma quest' anno la versione 'BIG' da 512 GB e 8 GB di RAM ha un prezzo di partenza di 1249 € (1447 $). Attualmente, solo la versione dual-SIM è disponibile sul sito Web Samsung. La variante della singola SIM può essere acquistata presso altri rivenditori Internet o dai gestori di rete mobile.

Lo spazio di archiviazione del Samsung Galaxy Note 9 puo' anche essere aumentato tramite l' aiuto di una MicroSD card. Le SD card possono essere formattate solo come external storage, e quindi non possono essere utilizzate per memorizzare le App.

La porta USB-C si trova nella parte inferiore del dispositivo. E' compatibile con USB 3.1 e supporta USB OTG. E' disponibile anche un jack audio da 3,5 mm, che oramai è una rarità negli odierni smartphone di fascia alta. Sono supportati anche NFC e ANT +. Quest' ultimo protocollo permette di monitorare in modalità wireless una vasta gamma di dispositivi. Manca invece un trasmettitore IR.

Lato destro: tasto di accensione
Lato destro: tasto di accensione
Lato sinistro: controllo volume, tasto Bixby
Lato sinistro: controllo volume, tasto Bixby
Lato superiore: Microfono, slot SIM
Lato superiore: Microfono, slot SIM
Lato inferiore: Jack 3,5 mm Audio, porta USB-C, Microfono, Altoparlante, S Pen
Lato inferiore: Jack 3,5 mm Audio, porta USB-C, Microfono, Altoparlante, S Pen

Software – un Android aggiornato e una gran quantita' di App aggiuntive

Il Samsung Galaxy Note 9 e' fornito con Android 8.1, ma a breve sara' molto probabilmente eseguito un aggiornamento OTA ad Android 9, in quanto la serie Note è solitamente molto ben seguita da Samsung per quanto riguarda il software. All' accensione del dispositivo, se disponibili, vengono automaticamente installate le patch di sicurezza più recenti (alla data del test le patch di sicurezza erano datate 1 agosto 2018). Samsung Experience 9.1 funge da sistema di avvio, espande le funzionalità standard di Android e ottimizza la S Pen.

 Il Samsung Galaxy Note 9 viene fornito con la funzione display-sempre-acceso attivata. In questa modalità, il display rimane sempre acceso, diversamente da molti altri smartphone, mostrando l'orologio, la data, le notifiche e il lettore musicale, il tutto in un pulito bianco e nero con poche riquadrature colorate. Ci sono molte opzioni aggiuntive nel menu delle impostazioni, che non si trovano nei cellulari di altri produttori: ad esempio, i bordi del display possono essere impostati per illuminarsi quando qualcuno sta chiamando o quando ci sono nuove notifiche. C'è anche la possibilità di impostare lo schermo in modo da rimanere attivo soltanto finché lo si guarda. Inoltre, e' disponibile una modalità ad una sola mano, oltre ad altre funzioni come multi-windows (questa funzione consente di aprire App in finestre diverse), o l' ottimizzazione del video (che consente agli utenti di regolare la sensibilità del touchscreen e di ridurre la risoluzione di display), o infine anche una modalità Easy (in questa modalità sono disponibili solo le funzioni di base, perfetta per le persone che non hanno familiarità con gli smartphone o per coloro che non hanno amano avere a che fare con tante funzioni).

Il Note 9 viene fornito con molte app preinstallate. Oltre alle app proprietarie di Samsung, ci sono anche app di terze parti come l'app di Facebook, Microsoft Office e LinkedIn. Queste app non possono essere disinstallate in modo permanente, ma possono essere solamente disattivate. Le App proprietarie includono il browser Internet Samsung, un' App per personalizzare la schermata iniziale, l' App store Samsung e Samsung Health, un tracker fitness. Stranamente, le App di Samsung possono essere invece completamente disinstallate senza restrizioni.

La schermata iniziale può essere utilizzata solo in modalità verticale. C'è una barra sul lato destro dello schermo, dove vengono visualizzate le App utilizzate di recente. E' possibile aggiungere a questa barra anche altre App preferite. Scorrendo verso destra la schermata principale, verra' visualizzata la Bixby Home, nella quale sono raggruppate le previsioni meteo, notifiche e altre cose di interesse generale. Sul lato destro del dispositivo è presente un apposito pulsante Bixby, che avvia immediatamente l' assitente Bixby.

Non appena si estrae la S Pen dal telefono, l'interfaccia utente si aggiusta automaticamente: In questo modo è possibile scrivere appunti anche in modalità standby, e un icona 'stilo' sullo schermo consente un rapido accesso a una serie di App predisposte per operare con la S Pen. E' inoltre possibile aggiungere anche altre App personali a questo particolare menu' a mezza luna. Siamo rimasti inoltre piacevolmente colpiti dall' App chiamata PENUP, che permette di trasformare il Note 9 in vero e proprio quadernetto degli appunti artistico sul quale realizzare disegni molto creativi. Ed ecco un' altra 'chicca' molto utile che vi aiuta a non dimenticare in giro la S pen: se appoggiate lo stilo troppo lontano dal dispositivo quando lo schermo è spento, viene visualizzato un messaggio di avviso che vi informa che lo stilo non è inserito.

Software del Samsung Galaxy Note 9
Software del Samsung Galaxy Note 9
Software del Samsung Galaxy Note 9
Software del Samsung Galaxy Note 9
Software del Samsung Galaxy Note 9
Software del Samsung Galaxy Note 9
Software del Samsung Galaxy Note 9
Software del Samsung Galaxy Note 9

Comunicazioni e GPS – Il Wi-Fi del Samsung Galaxy Note 9 poteva essere piu' veloce

Ancora una volta, Samsung ha installato il non plus ultra in termini di moduli di comunicazione: Il Note 9 supporta tutti gli attuali standard Wi-Fi, ha un'antenna MIMO 4x4, opera a categoria 18 LTE (download: fino a 1,2 GB / s) e ha il supporto per la banda 15 LTE, motivo per cui il Note 9 può funzionare in reti LTE di tutto il mondo. Anche se le premesse sembravano ottime, Il Note 9 ha purtroppo prestazioni peggiori di molti altri smartphone top class nei nostri test Wi-Fi standardizzati con il router Linksys EA8500. Per quanto riguarda la qualita' di ricezione, Il Samsung si e' comportato altrettanto bene come il suo predecessore, mentre le cose sono peggiorate dal punto di vista della velocità di trasferimento. Lo OnePlus 6 e l' LG G7 ThinQ hanno dato risutati migliori sia in upload che in download dati. Ad ogni modo, il Samsung Galaxy Note 9 ha un modulo Wi-Fi abbastanza veloce: i siti web si caricano molto velocemente, tranne le immagini che, a volte, richiedono un po' piu' di tempo per essere caricate. In prossimità del router, la potenza del segnale è massima. Quando lo smartphone viene allontanato dal router a circa 10 metri (circa 33 ft) e con tre pareti interposte, la potenza del segnale oscilla tra le 3 e le 4 barre. La velocita di caricamento dei siti web rimane comunque inalterata sia vicino che lontano dal router.

Il Note 9 sie e' comportato molto bene invece sotto rete LTE: Con l' operatore Tedesco D2 network, lo smartphone ha mostrato una perfetta ricezione del segnale anche all' interno di molti fabbricati visitati durante la prova.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Apple iPhone 8 Plus
A11 Bionic GPU, A11 Bionic, Apple 256 GB (iPhone 8 / Plus)
914 MBit/s ∼100% +88%
LG G7 ThinQ
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
656 MBit/s ∼72% +35%
OnePlus 6
Adreno 630, 845, 128 GB UFS 2.1 Flash
609 MBit/s ∼67% +26%
HTC U12 Plus
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
579 MBit/s ∼63% +19%
Samsung Galaxy Note 8
Mali-G71 MP20, 8895 Octa, 64 GB UFS 2.1 Flash
503 MBit/s ∼55% +4%
Samsung Galaxy Note 9
Mali-G72 MP18, 9810, 128 GB UFS 2.1 Flash
485 MBit/s ∼53%
Huawei Mate 10 Pro
Mali-G72 MP12, Kirin 970, 128 GB UFS 2.1 Flash
338 MBit/s ∼37% -30%
Media della classe Smartphone
  (5.9 - 939, n=270)
196 MBit/s ∼21% -60%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Samsung Galaxy Note 8
Mali-G71 MP20, 8895 Octa, 64 GB UFS 2.1 Flash
653 MBit/s ∼100% +35%
LG G7 ThinQ
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
651 MBit/s ∼100% +34%
OnePlus 6
Adreno 630, 845, 128 GB UFS 2.1 Flash
612 MBit/s ∼94% +26%
HTC U12 Plus
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
573 MBit/s ∼88% +18%
Samsung Galaxy Note 9
Mali-G72 MP18, 9810, 128 GB UFS 2.1 Flash
485 MBit/s ∼74%
Apple iPhone 8 Plus
A11 Bionic GPU, A11 Bionic, Apple 256 GB (iPhone 8 / Plus)
374 MBit/s ∼57% -23%
Huawei Mate 10 Pro
Mali-G72 MP12, Kirin 970, 128 GB UFS 2.1 Flash
225 MBit/s ∼34% -54%
Media della classe Smartphone
  (9.4 - 703, n=270)
191 MBit/s ∼29% -61%
Test GPS: Al chiuso
Test GPS: Al chiuso
Test GPS: vicino ad una finestra
Test GPS: vicino ad una finestra
Test GPS: All' aperto
Test GPS: All' aperto

All'interno di un edificio in cemento armato, il Note 9 è in grado di stabilire una connessione con i satelliti solamente vicino alle finestre. Qui, il margine di errore della posizione indicata rimane intorno ai 16 metri (circa 52 ft). All'esterno, il margine di errore scende a circa 6 metri (circa 20 piedi), il che è un buon risultato, ma non eccezionale. La nostra posizione viene immediatamente determinata in Google Maps e anche la bussola punta nella giusta direzione.

Per determinare quanto sia accurato il nostro dispositivo in esame quando si tratta di geo-localizzazione, lo portiamo con noi per il solito giro in bicicletta. Durante questo percorso, abbiamo utilizzato per confronto anche un navigatore professionale Garmin Edge 520. Quando si tratta di navigazione, Garmin Edge 520 è chiaramente avvantaggiato, ma il Note 9 gli si e' avvicinato in molte occasioni. Il Note 9 ha registrato una buona traccia durante l'attraversamento del ponte, che è stata un'area problematica per molti altri dispositivi. Ci ha indicato anche sulla corretta corsia di destra. Tuttavia, a volte venivamo posizionati fuori strada e anche in alcune curve il tracciato e' risultato poco accurato.

Coloro i quali non necessitano della assoluta precisione di un navigatore professionale e utilizzano il navigatore in modo occasionale saranno piu' che soddisfatti del Samsung Galaxy Note 9.

GPS: Samsung Galaxy Note 9 – Panoramica
GPS: Samsung Galaxy Note 9 – Panoramica
GPS: Samsung Galaxy Note 9 – Sentiero
GPS: Samsung Galaxy Note 9 – Sentiero
GPS: Samsung Galaxy Note 9 – Ponte
GPS: Samsung Galaxy Note 9 – Ponte
GPS: Garmin Edge 500 – Panoramica
GPS: Garmin Edge 500 – Panoramica
GPS: Garmin Edge 500 – Sentiero
GPS: Garmin Edge 500 – Sentiero
GPS: Garmin Edge 500 – Ponte
GPS: Garmin Edge 500 – Ponte

Telefonia e Qualita' delle chiamate - Il Note 9 supporta VoLTE

Il Note 9 viene fornito con un' App telefonica Samsung proprietaria. Tuttavia, questa App assomiglia molto a quella standard Android, quindi utenti Android alla prima esperienza con Samsung non avranno grosse difficolta' con essa. Una caratteristica speciale è la scheda 'luoghi' che consente di vedere ristoranti e altri punti di interesse simili nelle vicinanze, che possono poi essere contattati direttamente dall'app per prenotare, ad esempio, un tavolo.

La qualità della chiamata del Note 9 è piuttosto buona. A tutto volume, la voce del chiamante è facile da comprendere anche in ambienti molto rumorosi. In ambienti normali, tuttavia, la voce della persona che chiama rimane anche troppo esaltata quando il volume e' al massimo. La qualità del suono non è chiara come avremmo voluto, e a volte si sente anche un po' di rumore di fondo. Detto questo, la nostra voce viene invece trasmessa molto bene, sia quando parliamo a voce alta come quando parliamo a bassa voce. La cancellazione del rumore ambientale funziona decentemente.

Lo smartphone provato supporta sia VoLTE che VoWiFi.

Fotocamere – Ottimi risultati con il Galaxy Note 9

Immagine fotocamera frontale
Immagine fotocamera frontale
App fotografica
App fotografica
Effetti AR
Effetti AR
My Emoji Maker
My Emoji Maker

Samsung ha sempre installato ottimi sensori di immagine nei suoi smartphone top class. Il Galaxy Note 9 non fa eccezione e Samsung ne espande anche il set di funzioni: Il Note 9 è in grado di riconoscere automaticamente le scene e applicare le impostazioni appropriate. Può anche riconoscere e notificare quando le persone sorridono o quando l'obiettivo della fotocamera è sporco. Ci sono anche effetti AR, che possono essere aggiunti a determinate parti dell' immagine, come le facce. Il Note 9 presenta anche un' App per creare proprie emoji animate, in modo simile all' iPhone X di Apple.

Il Note 9 ha la stessa dotazione di sensori d' immagine del Samsung Galaxy S9 e S9 Plus: Una doppia fotocamera principale con due sensori da 12 MP sul retro con apertura variabile, zoom 2x e doppio stabilizzatore ottico d' immagine. La selfie camera frontale monta un sensore da 8 MP con autofocus.

Spendiamo qualche parola in piu' sulla fotocamera frontale, che realizza foto molto dettagliate e nitide. Il range dinamico delle scene poco illuminate avrebbe potuto essere migliore, ma nel complesso le foto non vengono sovraesposte nelle zone piu' chiare e rimangono comunque molto contrastate. Al di la' dei semplici Selfie, la fotocamera supporta anche numerosi effetti AR e puo' applicare effetti Bokeh via software alle immagini. Quest' ultimi vengono molto bene in condizione di luce normali. Per Selfie di gruppo lo Smartphone puo' essere usato in modalita' Portrait per produrre un effetto panoramico.

La fotocamera principale ha una dotazione anche maggiore di effetti: Oltre alle classiche modalita' Panoramiche e Pro, nelle quali possono essere aggiustati secondo i gusti personali molti parametri, troviamo anche la modalita' Bokeh, nella quale lo sfondo viene sfocato per dare maggiore risalto al sogetto principale. Il risultato e' ottimo, grazie anche al doppio sensore. L' HDR si attiva automaticamente e per ogni scatto viene mostrato una breve introduzione video, in maniera molto simile a quanto visto sugli ultimi iPhone. Ci sono anche molti altri meravigliosi effetti da applicare alle immagini nella Gallery App, come quello che rende le immagini movimentate come in un film di Harry Potter.

La qualita' delle immagini e' quindi molto buona in condizioni di luce normali: I dettagli sono ben definiti e, nel complesso, le immagini risultano luminose e ricche di colore. Tuttavia, anche le condizioni di luce difficili non sono un problema per il Note 9, la nitidezza è corretta e vengono visualizzati molti dettagli, e anche il rumore dell'immagine viene tenuto ben sotto controllo dalla tecnologia Samsung. 

I video possono essere girati a diverse risoluzioni, con una velocita' massima in 4K di 60 FPS. La stabilizzazione ottica dell'immagine può essere disabilitata nel menu delle impostazioni. Troviamo anche una modalità Super slow motion con risoluzione a 720p, dove una ripresa da 0,4 secondi viene allungata a 12 secondi, con l' aggiunta di un secondo a velocità normale sia prima che dopo la clip al rallentatore. Le riprese in slow-motion scorrono 30 volte più lentamente delle altre normali clip. Abbiamo allegato una nostra clip slo-mo qui sotto. La modalita' è facile da usare perché la registrazione si avvia automaticamente quando lo smartphone rileva il movimento. Anche i video normali sembrano molto buoni. L'esposizione si adegua molto rapidamente alle mutevoli condizioni di illuminazione. Data comunque la gamma dinamica molto alta dei sensori del Note 9 tuttavia, spesso non e' nemmeno necessario.

Confronto immagini

Scegliete una scena e navigate nella prima immagine. Un click cambia lo zoom. Un click sulla immagine zoommata apre quella originale in una nuova finestra. La prima immagine mostra la fotografia ridimensionata del dispositivo di test.

Scene 1Scene 2Scene 3
click per caricare le immagini

Il phablet Samsung riproduce molto bene la nostra tavola di test. L'unica imperfezione è il testo leggermente sfocato sullo sfondo rosso. Anche la nitidezza è molto buona negli angoli. I colori sono leggermente scuri ma, a parte questo, sono riprodotti abbastanza accuratamente.

ColorChecker - Colori: il colore di riferimento e' visualizzato nella parte inferiore di ogni riquadro.
ColorChecker - Colori: il colore di riferimento e' visualizzato nella parte inferiore di ogni riquadro.
Foto Immagine di prova
Foto Immagine di prova
Dettaglio Immagine
Dettaglio Immagine

Accessori e garanzia - Samsung offre molti accessori per il Note

L'elegante scatola contiene i seguenti accessori: un caricabatterie rapido con un cavo USB appropriato, un auricolare AKG con una spinotto da 3,5 mm, un adattatore USB OTG, un adattatore da USB-C a Micro-USB e un puntale di ricambio per la S Pen.

Inoltre, Samsung offre anche una vasta gamma di accessori aggiuntivi per il suo Note 9. Abbiamo la Cover LED View , che lascia scoperta la zona superiore dello display in modo lasciar apparire l' orologio o altre informazioni anche quando la cover e' chiusa. Il prezzo delle cover va da 20 € (23 $) per quella semplice di plastica fino a 70 € (81 $) per la cover LED view. Si può avere una S Pen aggiuntiva per 40 € (46 $). Le S Pen sono disponibili in 5 diverse combinazioni di colori. Il pad di ricarica wireless per il Note 9 costa 60 € (69 $).

Tramite i prodotti Samsung DeX, come la dock station e/o il cavo adattore, il Galaxy Note 9 può essere collegato a un monitor esterno e diventare una mini postazione da ufficio.

Samsung fornisce una Garanzia legale da 2 anni per i suoi Note, se l' utente finale e' un privato.

Unita' di ricarica Wireless
Unita' di ricarica Wireless
Stand Cover Protettiva
Stand Cover Protettiva
Cover LED View
Cover LED View
Stand Cover
Stand Cover
Wallet Cover in Pelle
Wallet Cover in Pelle

Input Devices e Maneggiabilita' – La S Pen e' sempre piu' rivoluzionaria

Il Note 9 viene fornito con l' App di tastiera proprietaria di Samsung, che ricorda per certi versi l' App trovata nei dispositivi iOS. La tastiera Samsung offre molte funzionalità ed è facile da utilizzare, e può anche essere personalizzata con l'aiuto di temi. Tuttavia, non è cosi' personalizzabile come lo sono invece altre App per tastiera disponibili nel Play Store. Le dimensioni della tastiera possono essere aumentate o ridotte nelle impostazioni.

Il touchscreen è molto preciso, ma non sempre riconosce in modo affidabile gli input dati ai bordi del vetro curvo 2.5D. Ovviamente stiamo parlando di dettagli tecnici, perche' a nessuno verrebbe in mente (tranne, appunto, noi tecnici) di usare i bordi curvi del display per impostare dei comandi. Se si utilizzano delle pellicole trasparenti protettive per lo schermo, è possibile aumentare la sensibilità del touchscreen, se questo non vi sembra abbastanza reattivo. Questa impostazione puo' tornare utile anche durante l'inverno, quando si usano i guanti.

Gli elementi di navigazione per il menu si trovano sullo schermo. La posizione e il colore di questi elementi possono essere modificati. Nella schermata iniziale e' presente un pulsante virtuale che può essere utilizzato per sbloccare il dispositivo. Va premuto con una certa forza, fino a quando non si sente una breve vibrazione, che simula la pressione di un pulsante reale. Nel menu delle impostazioni e' anche possibile modificare la quantità di forza necessaria da applicare a questo pulsante affinché si adatti alle esigenze personali di ciascun utente.

Ci sono anche pulsanti fisici sui lati sinistro e destro del dispositivo: Sulla sinistra, troviamo il controllo del volume e il pulsante dedicato al Bixby. Il pulsante di accensione si trova invece sulla destra. I pulsanti sono piccoli e ben mimetizzati nel case. Hanno anche un preciso punto di attuazione.

Si puo' sbloccare il Galaxy Note 9 in molti modi. C'è il sensore di impronte digitali sul retro, che è facile da trovare al tatto e sblocca lo smartphone direttamente dalla modalità standby. Per il riconoscimento facciale e la scansione dell'iride e' necessario prima sbloccare lo smartphone. Se si utilizza solo la scansione dell'iride, è necessario posizionare gli occhi esattamente in una determinata posizione, che viene visualizzata sullo schermo grazie all' intervento della fotocamera anteriore. Ma si puo' anche combinare il riconoscimento facciale e la scansione dell'iride, aumentando quindi la sicurezza e rendendo piu' agevole il puntamento della fotocamera sul viso, dopodiche il dispositivo si sblocca in maniera sufficentemente rapida. Tuttavia, riteniamo che la precisione non sia all'altezza dell' iPhone X di Apple con il suo modello facciale 3D.

La S Pen è un elemento di controllo importante ed e' la principale caratteristica distintiva del Note 9. Si trova inserito nel lato inferiore del dispositivo, a destra. Quando viene estratto si attivano automaticamente le funzionalità che abbiamo gia' evidenziato nella sezione Software. Secondo le specifiche Samsung, la S Pen supporta 4096 livelli di pressione ed ha una punta da 0,7 mm. Questa nuova generazione di S Pen supporta Bluetooth Low Energy, che apre tutto un mondo di nuove funzionalità: è possibile utilizzare il pulsante sulla penna per scattare foto o riprodurre / mettere in pausa i video da remoto. Puoi anche usarlo per far avanzare le diapositive durante una presentazione in Power Point. È possibile personalizzare e collegare la pressione di tale tasto a diverse App, ma purtroppo, al momento, non tutte le App supportano la S Pen, si salvano solo le piu' importanti. Riassumendo, la S Pen rimane uno strumento comodo e preciso per prendere appunti e disegnare immagini, e le nuove funzionalità di remote control aggiungono un tocco di classe che non era presente nelle precedenti versioni Note.

Display - Molto luminoso, con il sensore di luce ambientale attivato

Disposizione dei Subpixel
Disposizione dei Subpixel

A parte un piccolo aumento delle dimensioni dello schermo, nulla è cambiato rispetto al Galaxy Note 8: uno schermo Super AMOLED da 6,4 pollici con una risoluzione nativa di 2960x1440 è il miglior display attualmente disponibile sul mercato. Come per il predecessore, la luminosità massima che può essere impostata manualmente supera i 330 cd/m². È possibile ottenere valori ancora piu' elevati attivando il sensore di luce ambientale. In questo caso, come gia' visto anche nella precedente versione, la luminosità raggiunge i 500 cd/m². Il display del Note 9 ha una distribuzione della luminosità migliore di quella del Note 8. Grazie alla quasi perfetta distribuzione della luminosità del 96%, zone del diplay colorate con lo stesso colore appariranno uniformi. Questo non deve sorprendere, perché nei display AMOLED ogni pixel può essere attivato e disattivato singolarmente.

Secondo DisplayMate, lo schermo del Note 9 è molto più luminoso di quello del predecessore. Tuttavia, noi non siamo riusciti a verificare questa affermazione nei nostri test. Gli esperti affermano inoltre che il display è così preciso che qualsiasi deviazione dallo spazio cromatico di riferimento non dovrebbe essere percepibile ad occhio nudo. Esaminiamo più da vicino questi aspetti nel nostro laboratorio.

515
cd/m²
502
cd/m²
501
cd/m²
509
cd/m²
499
cd/m²
502
cd/m²
521
cd/m²
504
cd/m²
502
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 521 cd/m² Media: 506.1 cd/m² Minimum: 1.67 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 96 %
Al centro con la batteria: 499 cd/m²
Contrasto: ∞:1 (Nero: 0 cd/m²)
ΔE Color 4.62 | 0.4-29.43 Ø6.3
ΔE Greyscale 2.2 | 0.64-98 Ø6.5
144.6% sRGB (Calman 2D)
Gamma: 2.103
Samsung Galaxy Note 9
Super AMOLED, 2960x1440, 6.4
Apple iPhone 8 Plus
IPS, 1920x1080, 5.5
HTC U12 Plus
Super LCD 6, 2880x1440, 6
Huawei Mate 10 Pro
OLED, 2160x1080, 6
OnePlus 6
Optic AMOLED, 2280x1080, 6.28
LG G7 ThinQ
IPS, 3120x1440, 6.1
Samsung Galaxy Note 8
Super AMOLED, 2960x1440, 6.3
Screen
30%
23%
29%
10%
4%
14%
Brightness middle
499
559
12%
395
-21%
629
26%
430
-14%
974
95%
530
6%
Brightness
506
538
6%
402
-21%
636
26%
437
-14%
975
93%
536
6%
Brightness Distribution
96
90
-6%
90
-6%
94
-2%
87
-9%
96
0%
93
-3%
Black Level *
0.38
0.37
0.49
Colorchecker DeltaE2000 *
4.62
1.3
72%
1.6
65%
1.7
63%
2.3
50%
5.4
-17%
2.6
44%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
10.91
2.7
75%
3.4
69%
3.6
67%
4.6
58%
13.1
-20%
5.1
53%
Greyscale DeltaE2000 *
2.2
1.8
18%
1.1
50%
2.4
-9%
2.4
-9%
5
-127%
2.7
-23%
Gamma
2.103 105%
2.25 98%
2.14 103%
2.15 102%
2.28 96%
2.31 95%
2.04 108%
CCT
6115 106%
6797 96%
6536 99%
6337 103%
6160 106%
7480 87%
6206 105%
Contrast
1471
1068
1988

* ... Meglio usare valori piccoli

Screen Flickering / PWM (Pulse-Width Modulation)

To dim the screen, some notebooks will simply cycle the backlight on and off in rapid succession - a method called Pulse Width Modulation (PWM) . This cycling frequency should ideally be undetectable to the human eye. If said frequency is too low, users with sensitive eyes may experience strain or headaches or even notice the flickering altogether.
flickering dello schermo / PWM rilevato 227 Hz

The display backlight flickers at 227 Hz (Likely utilizing PWM) .

The frequency of 227 Hz is relatively low, so sensitive users will likely notice flickering and experience eyestrain at the stated brightness setting and below.

In comparison: 53 % of all tested devices do not use PWM to dim the display. If PWM was detected, an average of 8811 (minimum: 43 - maximum: 142900) Hz was measured.

Non c'è molto da dire sul rapporto di contrasto e sul valore del nero dello schermo: Poiché i display di AMOLED possono attivare e disattivare i singoli pixel, il valore del nero e' pari a zero restituendo quindi un nero perfetto, e il rapporto di contrasto andra' quindi teoricamente all' infinito. Ecco spiegata la differenza rispetto ad altri tipi di display. Lo schermo supporta inoltre l' HDR10 e quindi può riprodurre contenuti HDR con una gamma dinamica espansa e un controllo della luminosità più stretto.

Nelle impostazioni dello schermo troviamo diversi profili di colore. Il profilo 'Visualizzazione adattiva' è quello selezionato per impostazione predefinita. Serve per ottimizzare la riproduzione del colore. Ci sono anche il profilo 'AMOLED cinema', il profilo 'AMOLED photo' e il profilo 'Basic'. Il profilo 'AMOLED cinema' offre i colori più vivaci, mentre il profilo 'Basic' offre una riproduzione dei colori molto naturale. La regolazione del colore può anche essere personlizzata manualmente. Viene fornito anche un filtro per la luce blu. Tuttavia, il filtro 'luce blu' e i vari profili colore non possono essere utilizzati contemporaneamente.

Segnaliamo la presenza dello sfarfallamento del display a tutti i livelli di luminosità, il che puo' essere concesso ad uno schermo AMOLED. La frequenza del segnale PWM tuttavia e' sufficientemente alta da non dover causare disturbi. Le persone sensibili a questi effetti farebbero comunque meglio a provare il display prima di impegnarsi nell' acquisto.

Abbiamo al solito usato uno spettrofotometro insieme al nostro software CalMAN di SpectraCal per esaminare più da vicino l'accuratezza del colore. L' eccellente copertura dello spazio colore è evidente: sRGB e DCI-P3 sono coperti al 100%, mentre AdobeRGB raggiunge un ottimo 93%. Tuttavia, tali misure devono essere considerate solo come un'indicazione, poiché lo spettrofotometro non è in grado di determinare con precisione lo spazio cromatico. La scala di grigi viene riprodotta in modo molto accurato gia' direttamente dalle impostazioni di fabbrica. Il display denota una leggera dominante bluastra, cosa che lo rende lievemente tendente al 'freddo'. Se si passa all'impostazione 'AMOLED Cinema', lo schermo diventa ancora più preciso, ma la rappresentazione delle sfumature rosse in questa modalità non corrisponde esattamente a quella dello spazio colore di riferimento sRGB. La configurazione manuale, alla fine, e' quella che risulta essere la piu' precisa, anche se piu' laboriosa da impostare.

Riassumendo, Il Samsung Galaxy Note 9 ha un display molto buono con una elevata copertura dei colori, ma per ottenere il pieno godimento delle sue qualità di riproduzione, va corretta l' impostazione di fabbrica attraverso la correzione manuale delle sue caratteristiche.

CalMAN: accuratezza del colore – impostazioni di default
CalMAN: accuratezza del colore – impostazioni di default
CalMAN: Copertura Spazio Colore – impostazioni di default
CalMAN: Copertura Spazio Colore – impostazioni di default
CalMAN: Scala di grigi – impostazioni di default
CalMAN: Scala di grigi – impostazioni di default
CalMAN: Saturazione - impostazioni di default
CalMAN: Saturazione - impostazioni di default
CalMAN: accuratezza del colore – AMOLED cinema
CalMAN: accuratezza del colore – AMOLED cinema
CalMAN: Copertura Spazio Colore – AMOLED cinema
CalMAN: Copertura Spazio Colore – AMOLED cinema
CalMAN: Scala di grigi – AMOLED cinema
CalMAN: Scala di grigi – AMOLED cinema
CalMAN: Saturazione – AMOLED cinema
CalMAN: Saturazione – AMOLED cinema
CalMAN: Copertura Spazio Colore DCI P3 – impostazioni di default
CalMAN: Copertura Spazio Colore DCI P3 – impostazioni di default
CalMAN: Copertura Spazio Colore AdobeRGB – impostazioni di default
CalMAN: Copertura Spazio Colore AdobeRGB – impostazioni di default
 
 

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti poccono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con rempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
6 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 3 ms Incremento
↘ 3 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In comparison, all tested devices range from 0.8 (minimum) to 240 (maximum) ms. » 3 % of all devices are better.
This means that the measured response time is better than the average of all tested devices (25.7 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
10 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 5 ms Incremento
↘ 5 ms Calo
Lo schermo mostra buoni tempi di risposta durante i nostri tests, ma potrebbe essere troppo lento per i gamers competitivi.
In comparison, all tested devices range from 0.9 (minimum) to 636 (maximum) ms. » 4 % of all devices are better.
This means that the measured response time is better than the average of all tested devices (41.1 ms).

Consigliamo vivamente di abilitare il sensore di luce ambientale quando siete all' aperto, poiche' tale modalita' consente al display di raggiungere una luminosità massima molto più elevata e le correzioni apportate sono comunque veloci e precise. Il Note 9 può essere utilizzato anche in ambienti molto luminosi ma, a causa della sua superficie riflettente, puo' essere piuttosto difficile la lettura del contenuto dello schermo.

Gli angoli di visuale del display sono eccellenti: non importa da quale angolo venga visto, i colori e la luminosità non cambiano.

All' aperto – luminosita' minima
All' aperto – luminosita' minima
All' aperto – luminosita' media
All' aperto – luminosita' media
All' aperto – luminosita' massima
All' aperto – luminosita' massima
All' aperto – sensore di luminosita' attivato
All' aperto – sensore di luminosita' attivato
Angoli di visuale
Angoli di visuale

Prestazioni - Veloce, ma non il piu' veloce

Abbiamo gia' visto il Samsung Exynos 8910 installato nei Samsung Galaxy S9 e S9 Plus. 8 core suddivisi in due cluster con un Clock massimo di 2,9 GHz mettono a disposizione una grande potenza di calcolo. Tuttavia, l'Exynos 8910 viene superato di poco nei nostri benchmark sintetici dal Qualcomm Snapdragon 845, montato nell' OnePlus 6 e nell' HTC U12 Plus. Si tratta comunque di differenze minime, che non influenzano minimamente l' uso quotidiano del dispositivo. Lo smartphone Samsung rimane estremamente reattivo, cosa che lo rende un valido alleato delle vostre giornate. 

La GPU e una ARM Mali-G72 MP18. Supporta le ultime API grafiche e garantisce quindi un'elevata sicurezza futura per tutti i giocatori e utenti che usano App molto impegnative dal punto di vista grafico. L' iPhone 8 Plus e il Phablet Samsung hanno prestazioni molto simili nei benchmarks dedicati ai giochi. Non vediamo significative differenze in quest' area.

AnTuTu v6 - Total Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
214090 Points ∼93%
Apple iPhone 8 Plus
218158 Points ∼95% +2%
HTC U12 Plus
221971 Points ∼96% +4%
Huawei Mate 10 Pro
177341 Points ∼77% -17%
OnePlus 6
230421 Points ∼100% +8%
LG G7 ThinQ
223464 Points ∼97% +4%
Samsung Galaxy Note 8
173997 Points ∼76% -19%
Media Samsung Exynos 9810 (214090 - 222290, n=3)
218110 Points ∼95% +2%
Media della classe Smartphone (23275 - 232931, n=359)
72132 Points ∼31% -66%
AnTuTu v7 - Total Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
236552 Points ∼89%
HTC U12 Plus
255739 Points ∼96% +8%
Huawei Mate 10 Pro
212278 Points ∼80% -10%
OnePlus 6
266686 Points ∼100% +13%
LG G7 ThinQ
256276 Points ∼96% +8%
Samsung Galaxy Note 8
201210 Points ∼75% -15%
Media Samsung Exynos 9810 (236552 - 250577, n=3)
243663 Points ∼91% +3%
Media della classe Smartphone (17073 - 348178, n=138)
109082 Points ∼41% -54%
PCMark for Android
Work 2.0 performance score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
5184 Points ∼60%
HTC U12 Plus
8601 Points ∼100% +66%
Huawei Mate 10 Pro
6932 Points ∼81% +34%
OnePlus 6
8282 Points ∼96% +60%
LG G7 ThinQ
7717 Points ∼90% +49%
Samsung Galaxy Note 8
5096 Points ∼59% -2%
Media Samsung Exynos 9810 (5184 - 5319, n=3)
5265 Points ∼61% +2%
Media della classe Smartphone (4748 - 8601, n=225)
4439 Points ∼52% -14%
Work performance score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
5960 Points ∼58%
HTC U12 Plus
10264 Points ∼100% +72%
Huawei Mate 10 Pro
8439 Points ∼82% +42%
OnePlus 6
9630 Points ∼94% +62%
LG G7 ThinQ
9503 Points ∼93% +59%
Samsung Galaxy Note 8
6084 Points ∼59% +2%
Media Samsung Exynos 9810 (5736 - 5960, n=3)
5839 Points ∼57% -2%
Media della classe Smartphone (4147 - 10571, n=389)
4739 Points ∼46% -20%
BaseMark OS II
Web (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
1132 Points ∼79%
HTC U12 Plus
1437 Points ∼100% +27%
Huawei Mate 10 Pro
1234 Points ∼86% +9%
OnePlus 6
1386 Points ∼96% +22%
LG G7 ThinQ
1374 Points ∼96% +21%
Samsung Galaxy Note 8
1235 Points ∼86% +9%
Media Samsung Exynos 9810 (1099 - 1132, n=3)
1113 Points ∼77% -2%
Media della classe Smartphone (7 - 1731, n=466)
678 Points ∼47% -40%
Graphics (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
6506 Points ∼82%
HTC U12 Plus
7945 Points ∼100% +22%
Huawei Mate 10 Pro
3657 Points ∼46% -44%
OnePlus 6
7949 Points ∼100% +22%
LG G7 ThinQ
7906 Points ∼99% +22%
Samsung Galaxy Note 8
6121 Points ∼77% -6%
Media Samsung Exynos 9810 (6370 - 6506, n=3)
6416 Points ∼81% -1%
Media della classe Smartphone (18 - 15875, n=466)
1622 Points ∼20% -75%
Memory (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
2068 Points ∼50%
HTC U12 Plus
3641 Points ∼88% +76%
Huawei Mate 10 Pro
4142 Points ∼100% +100%
OnePlus 6
3799 Points ∼92% +84%
LG G7 ThinQ
3744 Points ∼90% +81%
Samsung Galaxy Note 8
3095 Points ∼75% +50%
Media Samsung Exynos 9810 (2068 - 2669, n=3)
2454 Points ∼59% +19%
Media della classe Smartphone (21 - 4798, n=466)
1157 Points ∼28% -44%
System (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
6137 Points ∼75%
HTC U12 Plus
7862 Points ∼96% +28%
Huawei Mate 10 Pro
5244 Points ∼64% -15%
OnePlus 6
8228 Points ∼100% +34%
LG G7 ThinQ
8070 Points ∼98% +31%
Samsung Galaxy Note 8
5308 Points ∼65% -14%
Media Samsung Exynos 9810 (6137 - 6413, n=3)
6261 Points ∼76% +2%
Media della classe Smartphone (369 - 12202, n=466)
2351 Points ∼29% -62%
Overall (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
3110 Points ∼72%
HTC U12 Plus
4252 Points ∼99% +37%
Huawei Mate 10 Pro
3147 Points ∼73% +1%
OnePlus 6
4308 Points ∼100% +39%
LG G7 ThinQ
4257 Points ∼99% +37%
Samsung Galaxy Note 8
3338 Points ∼77% +7%
Media Samsung Exynos 9810 (3110 - 3302, n=3)
3232 Points ∼75% +4%
Media della classe Smartphone (150 - 6097, n=470)
1178 Points ∼27% -62%
Geekbench 4.1/4.2
Compute RenderScript Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
9059 Points ∼67%
HTC U12 Plus
12493 Points ∼93% +38%
Huawei Mate 10 Pro
8572 Points ∼64% -5%
LG G7 ThinQ
13497 Points ∼100% +49%
Samsung Galaxy Note 8
8310 Points ∼62% -8%
Media Samsung Exynos 9810 (6202 - 9059, n=3)
7160 Points ∼53% -21%
Media della classe Smartphone (836 - 14417, n=164)
4116 Points ∼30% -55%
64 Bit Multi-Core Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
8874 Points ∼84%
Apple iPhone 8 Plus
10558 Points ∼100% +19%
HTC U12 Plus
8812 Points ∼83% -1%
Huawei Mate 10 Pro
6792 Points ∼64% -23%
LG G7 ThinQ
9029 Points ∼86% +2%
Samsung Galaxy Note 8
6744 Points ∼64% -24%
Media Samsung Exynos 9810 (8786 - 8963, n=3)
8874 Points ∼84% 0%
Media della classe Smartphone (1099 - 11598, n=213)
4133 Points ∼39% -53%
64 Bit Single-Core Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
1698 Points ∼40%
Apple iPhone 8 Plus
4263 Points ∼100% +151%
HTC U12 Plus
2429 Points ∼57% +43%
Huawei Mate 10 Pro
1898 Points ∼45% +12%
LG G7 ThinQ
2448 Points ∼57% +44%
Samsung Galaxy Note 8
2028 Points ∼48% +19%
Media Samsung Exynos 9810 (1698 - 3776, n=3)
3054 Points ∼72% +80%
Media della classe Smartphone (394 - 4824, n=214)
1218 Points ∼29% -28%
3DMark
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Physics (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
2569 Points ∼75%
Apple iPhone 8 Plus
2109 Points ∼61% -18%
HTC U12 Plus
3197 Points ∼93% +24%
Huawei Mate 10 Pro
2871 Points ∼84% +12%
OnePlus 6
3432 Points ∼100% +34%
LG G7 ThinQ
3255 Points ∼95% +27%
Samsung Galaxy Note 8
2346 Points ∼68% -9%
Media Samsung Exynos 9810 (2469 - 2569, n=3)
2508 Points ∼73% -2%
Media della classe Smartphone (549 - 3669, n=319)
1572 Points ∼46% -39%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Graphics (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
3673 Points ∼70%
Apple iPhone 8 Plus
3069 Points ∼59% -16%
HTC U12 Plus
3488 Points ∼67% -5%
Huawei Mate 10 Pro
2844 Points ∼55% -23%
OnePlus 6
5212 Points ∼100% +42%
LG G7 ThinQ
5006 Points ∼96% +36%
Samsung Galaxy Note 8
2661 Points ∼51% -28%
Media Samsung Exynos 9810 (3553 - 3673, n=3)
3603 Points ∼69% -2%
Media della classe Smartphone (69 - 5220, n=319)
1103 Points ∼21% -70%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
3353 Points ∼72%
Apple iPhone 8 Plus
2781 Points ∼60% -17%
HTC U12 Plus
3419 Points ∼73% +2%
Huawei Mate 10 Pro
2850 Points ∼61% -15%
OnePlus 6
4673 Points ∼100% +39%
LG G7 ThinQ
4471 Points ∼96% +33%
Samsung Galaxy Note 8
2584 Points ∼55% -23%
Media Samsung Exynos 9810 (3244 - 3353, n=3)
3284 Points ∼70% -2%
Media della classe Smartphone (86 - 4734, n=327)
1054 Points ∼23% -69%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Physics (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
2515 Points ∼73%
HTC U12 Plus
2774 Points ∼80% +10%
Huawei Mate 10 Pro
2896 Points ∼84% +15%
OnePlus 6
3452 Points ∼100% +37%
LG G7 ThinQ
3150 Points ∼91% +25%
Samsung Galaxy Note 8
2342 Points ∼68% -7%
Media Samsung Exynos 9810 (2496 - 2600, n=3)
2537 Points ∼73% +1%
Media della classe Smartphone (532 - 3642, n=350)
1471 Points ∼43% -42%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Graphics (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
4826 Points ∼58%
HTC U12 Plus
5637 Points ∼68% +17%
Huawei Mate 10 Pro
3353 Points ∼41% -31%
OnePlus 6
8252 Points ∼100% +71%
LG G7 ThinQ
7633 Points ∼92% +58%
Samsung Galaxy Note 8
3928 Points ∼48% -19%
Media Samsung Exynos 9810 (4569 - 4826, n=3)
4677 Points ∼57% -3%
Media della classe Smartphone (104 - 8312, n=350)
1499 Points ∼18% -69%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
4008 Points ∼64%
HTC U12 Plus
4585 Points ∼73% +14%
Huawei Mate 10 Pro
3239 Points ∼51% -19%
OnePlus 6
6304 Points ∼100% +57%
LG G7 ThinQ
5799 Points ∼92% +45%
Samsung Galaxy Note 8
3414 Points ∼54% -15%
Media Samsung Exynos 9810 (3895 - 4008, n=3)
3938 Points ∼62% -2%
Media della classe Smartphone (127 - 6378, n=358)
1279 Points ∼20% -68%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Physics (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
18756 Points ∼55%
Apple iPhone 8 Plus
25641 Points ∼75% +37%
HTC U12 Plus
33810 Points ∼99% +80%
Huawei Mate 10 Pro
22629 Points ∼66% +21%
OnePlus 6
34191 Points ∼100% +82%
LG G7 ThinQ
27817 Points ∼81% +48%
Samsung Galaxy Note 8
22829 Points ∼67% +22%
Media Samsung Exynos 9810 (18756 - 26851, n=3)
23944 Points ∼70% +28%
Media della classe Smartphone (7103 - 36762, n=505)
12408 Points ∼36% -34%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Graphics Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
36190 Points ∼32%
Apple iPhone 8 Plus
113380 Points ∼100% +213%
HTC U12 Plus
81726 Points ∼72% +126%
Huawei Mate 10 Pro
34008 Points ∼30% -6%
OnePlus 6
81269 Points ∼72% +125%
LG G7 ThinQ
80534 Points ∼71% +123%
Samsung Galaxy Note 8
36807 Points ∼32% +2%
Media Samsung Exynos 9810 (36190 - 48433, n=3)
43744 Points ∼39% +21%
Media della classe Smartphone (2465 - 160199, n=505)
16687 Points ∼15% -54%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
29994 Points ∼47%
Apple iPhone 8 Plus
64405 Points ∼100% +115%
HTC U12 Plus
62152 Points ∼97% +107%
Huawei Mate 10 Pro
30590 Points ∼47% +2%
OnePlus 6
62241 Points ∼97% +108%
LG G7 ThinQ
56669 Points ∼88% +89%
Samsung Galaxy Note 8
32399 Points ∼50% +8%
Media Samsung Exynos 9810 (29994 - 41093, n=3)
36944 Points ∼57% +23%
Media della classe Smartphone (2915 - 77599, n=506)
14150 Points ∼22% -53%
GFXBench (DX / GLBenchmark) 2.7
1920x1080 T-Rex HD Offscreen C24Z16 (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
146 fps ∼87%
Apple iPhone 8 Plus
166.9 fps ∼100% +14%
HTC U12 Plus
98 fps ∼59% -33%
Huawei Mate 10 Pro
112 fps ∼67% -23%
OnePlus 6
150 fps ∼90% +3%
LG G7 ThinQ
144 fps ∼86% -1%
Samsung Galaxy Note 8
105 fps ∼63% -28%
Media Samsung Exynos 9810 (144 - 147, n=3)
146 fps ∼87% 0%
Media della classe Smartphone (4.1 - 251, n=529)
29.2 fps ∼17% -80%
T-Rex HD Onscreen C24Z16 (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
60 fps ∼50%
Apple iPhone 8 Plus
119.4 fps ∼100% +99%
HTC U12 Plus
59 fps ∼49% -2%
Huawei Mate 10 Pro
60 fps ∼50% 0%
OnePlus 6
60 fps ∼50% 0%
LG G7 ThinQ
60 fps ∼50% 0%
Samsung Galaxy Note 8
59 fps ∼49% -2%
Media Samsung Exynos 9810 (60 - 60, n=3)
60 fps ∼50% 0%
Media della classe Smartphone (6.9 - 120, n=532)
24.1 fps ∼20% -60%
GFXBench 3.0
off screen Manhattan Offscreen OGL (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
76 fps ∼100%
Apple iPhone 8 Plus
71 fps ∼93% -7%
HTC U12 Plus
72 fps ∼95% -5%
Huawei Mate 10 Pro
54 fps ∼71% -29%
OnePlus 6
66 fps ∼87% -13%
LG G7 ThinQ
63 fps ∼83% -17%
Samsung Galaxy Note 8
51 fps ∼67% -33%
Media Samsung Exynos 9810 (73 - 76, n=3)
74.3 fps ∼98% -2%
Media della classe Smartphone (2.2 - 115, n=452)
15.5 fps ∼20% -80%
on screen Manhattan Onscreen OGL (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
47 fps ∼59%
Apple iPhone 8 Plus
79.2 fps ∼100% +69%
HTC U12 Plus
35 fps ∼44% -26%
Huawei Mate 10 Pro
56 fps ∼71% +19%
OnePlus 6
58 fps ∼73% +23%
LG G7 ThinQ
41 fps ∼52% -13%
Samsung Galaxy Note 8
38 fps ∼48% -19%
Media Samsung Exynos 9810 (45 - 47, n=3)
45.7 fps ∼58% -3%
Media della classe Smartphone (4.4 - 115, n=454)
15.2 fps ∼19% -68%
GFXBench 3.1
off screen Manhattan ES 3.1 Offscreen (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
45 fps ∼80%
Apple iPhone 8 Plus
49 fps ∼88% +9%
HTC U12 Plus
39 fps ∼70% -13%
Huawei Mate 10 Pro
37 fps ∼66% -18%
OnePlus 6
56 fps ∼100% +24%
LG G7 ThinQ
51 fps ∼91% +13%
Samsung Galaxy Note 8
42 fps ∼75% -7%
Media Samsung Exynos 9810 (45 - 47, n=3)
46 fps ∼82% +2%
Media della classe Smartphone (1.3 - 69.3, n=316)
13.3 fps ∼24% -70%
on screen Manhattan ES 3.1 Onscreen (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
25 fps ∼44%
Apple iPhone 8 Plus
56.4 fps ∼100% +126%
HTC U12 Plus
31 fps ∼55% +24%
Huawei Mate 10 Pro
38 fps ∼67% +52%
OnePlus 6
54 fps ∼96% +116%
LG G7 ThinQ
26 fps ∼46% +4%
Samsung Galaxy Note 8
23 fps ∼41% -8%
Media Samsung Exynos 9810 (24 - 25, n=3)
24.3 fps ∼43% -3%
Media della classe Smartphone (2.6 - 110, n=318)
13.2 fps ∼23% -47%
GFXBench
off screen Car Chase Offscreen (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
28 fps ∼80%
HTC U12 Plus
35 fps ∼100% +25%
Huawei Mate 10 Pro
21 fps ∼60% -25%
OnePlus 6
35 fps ∼100% +25%
LG G7 ThinQ
33 fps ∼94% +18%
Samsung Galaxy Note 8
25 fps ∼71% -11%
Media Samsung Exynos 9810 (28 - 28, n=3)
28 fps ∼80% 0%
Media della classe Smartphone (0.72 - 40, n=248)
9.16 fps ∼26% -67%
on screen Car Chase Onscreen (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
15 fps ∼47%
HTC U12 Plus
20 fps ∼63% +33%
Huawei Mate 10 Pro
22 fps ∼69% +47%
OnePlus 6
32 fps ∼100% +113%
LG G7 ThinQ
17 fps ∼53% +13%
Samsung Galaxy Note 8
13 fps ∼41% -13%
Media Samsung Exynos 9810 (14 - 15, n=3)
14.3 fps ∼45% -5%
Media della classe Smartphone (1.1 - 50, n=251)
8.35 fps ∼26% -44%
Basemark ES 3.1 / Metal - offscreen Overall Score (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
1481 Points ∼100%
Huawei Mate 10 Pro
788 Points ∼53% -47%
OnePlus 6
1169 Points ∼79% -21%
LG G7 ThinQ
1176 Points ∼79% -21%
Samsung Galaxy Note 8
1295 Points ∼87% -13%
Media Samsung Exynos 9810 (1436 - 1481, n=3)
1466 Points ∼99% -1%
Media della classe Smartphone (36.3 - 2606, n=68)
669 Points ∼45% -55%
Basemark GPU
1920x1080 OpenGL Medium Offscreen (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
29.4 fps ∼83%
Huawei Mate 10 Pro
14.3 fps ∼41% -51%
OnePlus 6
35.26 fps ∼100% +20%
LG G7 ThinQ
30.49 (min: 9.86, max: 49.99) fps ∼86% +4%
Media Samsung Exynos 9810
29.4 fps ∼83% 0%
Media della classe Smartphone (1.45 - 35.3, n=14)
16 fps ∼45% -46%
Vulkan Medium Native (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
15.51 fps ∼59%
Huawei Mate 10 Pro
5.45 fps ∼21% -65%
OnePlus 6
26.15 fps ∼100% +69%
LG G7 ThinQ
17.42 (min: 10.81, max: 36.84) fps ∼67% +12%
Media Samsung Exynos 9810
15.5 fps ∼59% 0%
Media della classe Smartphone (5.06 - 26.2, n=11)
13.4 fps ∼51% -14%
1920x1080 Vulkan Medium Offscreen (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
22.84 fps ∼81%
Huawei Mate 10 Pro
5.9 fps ∼21% -74%
OnePlus 6
28.35 fps ∼100% +24%
LG G7 ThinQ
28.33 (min: 16.3, max: 60.18) fps ∼100% +24%
Media Samsung Exynos 9810
22.8 fps ∼80% 0%
Media della classe Smartphone (5.45 - 28.4, n=9)
18.6 fps ∼66% -19%
VRMark - Amber Room (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
2327 Score ∼49%
Huawei Mate 10 Pro
1704 Score ∼36% -27%
OnePlus 6
4710 Score ∼100% +102%
LG G7 ThinQ
4598 Score ∼98% +98%
Media Samsung Exynos 9810
2327 Score ∼49% 0%
Media della classe Smartphone (119 - 4731, n=13)
2040 Score ∼43% -12%
PassMark PerformanceTest Mobile V1
3D Graphics Tests (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
4747 Points ∼100%
Apple iPhone 8 Plus
1501 Points ∼32% -68%
OnePlus 6
4195 Points ∼88% -12%
Media Samsung Exynos 9810 (4747 - 4777, n=2)
4762 Points ∼100% 0%
Media della classe Smartphone (373 - 4777, n=208)
1137 Points ∼24% -76%
2D Graphics Tests (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
8985 Points ∼83%
Apple iPhone 8 Plus
8289 Points ∼77% -8%
OnePlus 6
10791 Points ∼100% +20%
Media Samsung Exynos 9810 (8620 - 8985, n=2)
8803 Points ∼82% -2%
Media della classe Smartphone (894 - 16241, n=209)
3349 Points ∼31% -63%
Memory Tests (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
73460 Points ∼0%
Apple iPhone 8 Plus
27570800 Points ∼100% +37432%
OnePlus 6
75243 Points ∼0% +2%
Media Samsung Exynos 9810 (69910 - 73460, n=2)
71685 Points ∼0% -2%
Media della classe Smartphone (678 - 31742300, n=209)
536494 Points ∼2% +630%
Disk Tests (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
9916 Points ∼10%
Apple iPhone 8 Plus
99202 Points ∼100% +900%
OnePlus 6
12497 Points ∼13% +26%
Media Samsung Exynos 9810 (9916 - 10239, n=2)
10078 Points ∼10% +2%
Media della classe Smartphone (1033 - 153275, n=208)
20945 Points ∼21% +111%
CPU Tests (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
121702 Points ∼27%
Apple iPhone 8 Plus
456258 Points ∼100% +275%
OnePlus 6
245734 Points ∼54% +102%
Media Samsung Exynos 9810 (121702 - 186922, n=2)
154312 Points ∼34% +27%
Media della classe Smartphone (1140 - 486197, n=209)
57144 Points ∼13% -53%
System (ordina per valore)
Samsung Galaxy Note 9
14546 Points ∼95%
Apple iPhone 8 Plus
8303 Points ∼54% -43%
OnePlus 6
15318 Points ∼100% +5%
Media Samsung Exynos 9810 (14546 - 14762, n=2)
14654 Points ∼96% +1%
Media della classe Smartphone (2016 - 15318, n=210)
4021 Points ∼26% -72%

Legenda

 
Samsung Galaxy Note 9 Samsung Exynos 9810, ARM Mali-G72 MP18, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
Apple iPhone 8 Plus Apple A11 Bionic, Apple A11 Bionic GPU, Apple 256 GB (iPhone 8 / Plus)
 
HTC U12 Plus Qualcomm Snapdragon 845, Qualcomm Adreno 630, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Huawei Mate 10 Pro HiSilicon Kirin 970, ARM Mali-G72 MP12, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
OnePlus 6 Qualcomm Snapdragon 845, Qualcomm Adreno 630, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
LG G7 ThinQ Qualcomm Snapdragon 845, Qualcomm Adreno 630, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Samsung Galaxy Note 8 Samsung Exynos 8895 Octa, ARM Mali-G71 MP20, 64 GB UFS 2.1 Flash


JetStream 1.1 - 1.1 Total Score
Apple iPhone 8 Plus
223.5 Points ∼100% +255%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
88.081 Points ∼39% +40%
OnePlus 6 (Chrome 66)
87.695 Points ∼39% +39%
HTC U12 Plus (Chrome 66)
87.036 Points ∼39% +38%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
69.57 Points ∼31% +10%
Media Samsung Exynos 9810 (63 - 69.6, n=3)
66.8 Points ∼30% +6%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
63.012 Points ∼28%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
56.63 Points ∼25% -10%
Media della classe Smartphone (10.8 - 273, n=387)
35.1 Points ∼16% -44%
Octane V2 - Total Score
Apple iPhone 8 Plus
35209 Points ∼100% +140%
OnePlus 6 (Chrome 66)
17026 Points ∼48% +16%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
16720 Points ∼47% +14%
HTC U12 Plus (Chrome 66)
16285 Points ∼46% +11%
Media Samsung Exynos 9810 (14663 - 15233, n=3)
14885 Points ∼42% +2%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
14663 Points ∼42%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
13265 Points ∼38% -10%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
10406 Points ∼30% -29%
Media della classe Smartphone (1506 - 43280, n=523)
5237 Points ∼15% -64%
Mozilla Kraken 1.1 - Total Score
Media della classe Smartphone (603 - 59466, n=542)
11780 ms * ∼100% -335%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
3590.6 ms * ∼30% -32%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
2710 ms * ∼23%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
2484.1 ms * ∼21% +8%
OnePlus 6 (Chrome 66)
2445 ms * ∼21% +10%
HTC U12 Plus (Chrome 66)
2409.6 ms * ∼20% +11%
Media Samsung Exynos 9810 (2060 - 2710, n=3)
2283 ms * ∼19% +16%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
1876.8 ms * ∼16% +31%
Apple iPhone 8 Plus
719.7 ms * ∼6% +73%
WebXPRT 2015 - Overall Score
Apple iPhone 8 Plus
362 Points ∼100% +79%
HTC U12 Plus (Chrome 66)
257 Points ∼71% +27%
OnePlus 6 (Chrome 66)
252 Points ∼70% +25%
LG G7 ThinQ (Chrome 66)
252 Points ∼70% +25%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
202 Points ∼56%
Media Samsung Exynos 9810 (163 - 202, n=3)
176 Points ∼49% -13%
Samsung Galaxy Note 8 (Samsung Browser 6.0)
159 Points ∼44% -21%
Huawei Mate 10 Pro (Chrome 61)
158 Points ∼44% -22%
Media della classe Smartphone (27 - 362, n=260)
104 Points ∼29% -49%

* ... Meglio usare valori piccoli

La nostra versione di Note 9 è dotata di 128 GB di memoria UFS 2.1. Qui lo smartphone Samsung soddisfa tutti i requisiti attesi da dispositivo di fascia alta, in quanto fornisce ottime velocità di lettura e scrittura sequenziali. Rispetto al suo predecessore, poco è cambiato qui e, soprattutto nell' accesso in scrittura casuale, ci sono altri smartphone che registrano valori leggermente piu' veloci.

Con la nostra scheda microSD di riferimento Toshiba Exceria Pro M501 abbiamo inoltre testato il lettore di schede microSD. Qui, il Galaxy Note 9 ha prestazioni leggermente superiori al suo predecessore e complessivamente conferma le nostre aspettative.

Samsung Galaxy Note 9HTC U12 PlusHuawei Mate 10 ProOnePlus 6LG G7 ThinQSamsung Galaxy Note 8Media 128 GB UFS 2.1 FlashMedia della classe Smartphone
AndroBench 3-5
63%
170%
-0%
-5%
-10%
61%
-49%
Sequential Write 256KB SDCard
66.7 (Toshiba Exceria Pro M501)
63.64 (Toshiba Exceria Pro M501)
-5%
62.67 (Toshiba Exceria Pro M501)
-6%
59.27 (Toshiba Exceria Pro M501)
-11%
61 (51.3 - 66.7, n=3)
-9%
44.2 (3.4 - 87.1, n=294)
-34%
Sequential Read 256KB SDCard
77 (Toshiba Exceria Pro M501)
84.32 (Toshiba Exceria Pro M501)
10%
84.72 (Toshiba Exceria Pro M501)
10%
67.87 (Toshiba Exceria Pro M501)
-12%
77.8 (75.4 - 81, n=3)
1%
62.6 (8.2 - 96.5, n=294)
-19%
Random Write 4KB
21
104.24
396%
164.45
683%
21.8
4%
23.26
11%
14.55
-31%
98.4 (20 - 164, n=12)
369%
14.1 (0.14 - 164, n=575)
-33%
Random Read 4KB
134
118.14
-12%
132.27
-1%
137
2%
110.46
-18%
122.48
-9%
139 (132 - 147, n=12)
4%
35.7 (1.59 - 173, n=575)
-73%
Sequential Write 256KB
196
195.82
0%
208.72
6%
201.4
3%
176.45
-10%
205.85
5%
202 (192 - 212, n=12)
3%
74.7 (2.99 - 228, n=575)
-62%
Sequential Read 256KB
805
709.11
-12%
732.46
-9%
725.6
-10%
695.15
-14%
796.96
-1%
764 (692 - 832, n=12)
-5%
218 (12.1 - 895, n=575)
-73%

Giochi - 60 FPS sul Galaxy Note 9

Il Samsung Galaxy Note 9 e' capace di eseguire videogiochi anche a 60 FPS, a condizione che sia supportato. Qui, vorremmo sottolineare “Arena of Valor”. Fatta eccezione per un' unica, ma consistente, diminuzione del framerate, il gioco si è svolto fluidamente e senza intoppi per tutto il resto del tempo. “PUBG Mobile”, d'altra parte, presenta qualche incertezza con impostazioni elevate. Può essere dovuto al fatto che “PUBG Mobile” è ancora in versione beta. “Asphalt 9” ha funzionato perfettamente e senza interruzioni con impostazioni basse, mentre segnaliamo occasionali rallentamenti alle impostazioni maggiori.

Va notato che abbiamo provato tutti i nostri giochi alla risoluzione nativa dello schermo. Abbassando invece la risoluzione a valori meno importanti, si ottiene ovviamente un' esperienza di gioco molto più fluida. Inoltre, la riduzione della risoluzione non sembra essere così evidente sullo schermo di un piccolo smartphone come lo e' invece sul monitor di un PC da gioco.

Abbiamo infine usato “Temple Run” per provare il comportamento del touchscreen e del sensore di movimento. Risultato: funzionano perfettamente.

Arena of Valor
Arena of Valor
Asphalt 9
Asphalt 9
PUBG Mobile
PUBG Mobile
Asphalt 9: Legends
 SettaggiValore
 High Quality30 fps
 Standard / low30 fps
  Your browser does not support the canvas element!
PUBG Mobile
 SettaggiValore
 Smooth40 fps
 HD40 fps
  Your browser does not support the canvas element!
Arena of Valor
 SettaggiValore
 min60 fps
 high HD60 fps
  Your browser does not support the canvas element!

Emissioni - Rallentamenti da eccessiva dissipazione termica e altoparlanti stereo

Temperature

GFXBench battery test
GFXBench battery test

Se si utilizza il Note 9 in maniera non troppo impegnativa, la temperatura rimane entro valori accettabili: abbiamo misurato una temperatura massima di 34,2 °C (circa 94 °F) durante il funzionamento a riposo. Durante l' utilizzo sotto sforzo sostenuto, le temperature salgono invece a valori piuttosto elevati toccando i 47 °C (circa 117 °F), valore non confortevole per un cellulare da tenere in mano.

Sfortunatamente, il Note 9 non è in grado di mantenere le sue prestazioni elevate per lungo tempo: nel test della batteria GFXBench, in cui la stessa procedura viene eseguita 30 volte di seguito, il Note 9 riduce le sue performance di circa il 30% dopo aver eseguito i primi cicli alle massime velocita'. Tale comportamento e' dovuto probabilmente all' intervento della protezione termica, che abbassa il Clock per evitare il surriscaldamento del SoC.

Carico massimo
 40.3 °C41.2 °C39.9 °C 
 41.5 °C43.2 °C41.2 °C 
 42.6 °C45.9 °C41.5 °C 
Massima: 45.9 °C
Media: 41.9 °C
37.1 °C42.2 °C40.3 °C
37.8 °C43 °C40.6 °C
39.1 °C47 °C41.9 °C
Massima: 47 °C
Media: 41 °C
Alimentazione (max)  43.8 °C | Temperatura della stanza 22.3 °C | Voltcraft IR-260

Altoparlanti

Risposta al Rumore Rosa
Risposta al Rumore Rosa

C'è un miglioramento in termini di qualità del suono: il Samsung Galaxy Note 9 utilizza ora anche l' altoparlante telefonico interno in combinazione con il diffusore inferiore per produrre un effetto stereo. Gli altoparlanti sono stati ingegnerizzati dalla società austriaca AKG. Inoltre, grazie al supporto per Dolby Atmos, il Note 9 può produrre un suono virtual surround. È incluso anche un equalizzatore. Anche con le impostazioni di fabbrica il Note 9 suona molto bene. Tuttavia, il volume massimo non e' altrettanto elevato come altri suoi concorrenti. I medi e gli alti sono ben equilibrati, non segnaliamo tonalita' metalliche e le frequenze elevate non hanno manie di protagonismo.

Se viene inserito il Jack nella sua presa, si otterranno piu' opzioni nei menu' audio: potrete simulare il suono di un amplificatore a valvole o l'eco di una sala da concerto. Con l'aiuto di Sound Adapt, si possono regolare il suoni emessi in base alle vostre capacità uditive, dopo l' esecuzione di un test dell'udito. In ogni caso, la qualità del suono che si ottiene con le cuffie è molto buona. Anche il Bluetooth fornisce un'ottima riproduzione del suono.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2032.341.52525.6313125.733.24027.429.2503738.36323.323.68021.424.110021.725.112519.933.216017.439.9200174725016.450.131514.551.340014.256.750014.156.963012.655.580012.558.510001259.9125011.860.9160011.662.4200011.463.9250011.358.8315011.456.1400011.159.7500011.258630011.356.7800011.259.41000011.358.41250011.355.71600011.350.9SPL54.565.56767.167.365.824.171.6N9.618.919.520.221.617.80.629median 11.8Samsung Galaxy Note 9median 56.7Delta1.74.531.641.625.437.825.337.432.933.833.63831.632.328.432.32738.220.843.82249.321.351.820.852.121.253.619.454.219.562.417.765.417.965.117.866.317.365.817.468.416.767.717.267.818.270.417.971.317.669.817.77117.871.317.965.318.162.818.257.63080.11.348.9median 17.9Apple iPhone 8 Plusmedian 65.31.37.3hearing rangehide median Pink Noise
Frequency diagram (checkboxes can be checked and unchecked to compare devices)
Samsung Galaxy Note 9 audio analysis

(-) | not very loud speakers (71.6 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 15.6% lower than median
(±) | linearity of bass is average (10.1% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 2.9% away from median
(+) | mids are linear (4.3% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 1.6% away from median
(+) | highs are linear (5.7% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(+) | overall sound is linear (13.1% difference to median)
Compared to same class
» 0% of all tested devices in this class were better, 0% similar, 100% worse
» The best had a delta of 13%, average was 25%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 10% of all tested devices were better, 2% similar, 88% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Apple iPhone 8 Plus audio analysis

(±) | speaker loudness is average but good (80.1 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 17.1% lower than median
(±) | linearity of bass is average (7.5% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 2.7% away from median
(+) | mids are linear (4.5% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 4.3% away from median
(+) | highs are linear (3.8% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (15.1% difference to median)
Compared to same class
» 1% of all tested devices in this class were better, 1% similar, 98% worse
» The best had a delta of 13%, average was 25%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 16% of all tested devices were better, 4% similar, 80% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Gestione dell' Energia - Grande autonomia grazie ad una batteria capace

Consumi energetici

In generale, il Samsung Galaxy Note 9 richiede un maggior consumo di energia rispetto al suo predecessore. Anche in questo test abbiamo utilizziato la massima risoluzione dello schermo possibile. Se si riduce la risoluzione dello schermo, si otterrà un assorbimento di potenza inferiore a scapito di minori dettagli. L' assorbimento fatto registrare dal Note 9 è comunque normale per questa categoria di cellulari. In effetti, il consumo massimo di potenza di 7.6 watt è in realtà anche piuttosto basso. Detto questo, il massimo consumo di energia a riposo, ma con la luminosità al massimo e i moduli di comunicazione impegnati, raggiunge i 3,7 watt. Un risultato tutto sommato nella media.

Samsung Galaxy Note 9
4000 mAh
Apple iPhone 8 Plus
2691 mAh
HTC U12 Plus
3500 mAh
Huawei Mate 10 Pro
4000 mAh
OnePlus 6
3300 mAh
LG G7 ThinQ
3000 mAh
Samsung Galaxy Note 8
3300 mAh
Media Samsung Exynos 9810
 
Media della classe Smartphone
 
Power Consumption
6%
-3%
25%
29%
3%
30%
26%
21%
Idle Minimum *
0.9
0.72
20%
0.77
14%
0.85
6%
0.6
33%
1.16
-29%
0.73
19%
0.743 (0.65 - 0.9, n=3)
17%
0.881 (0.2 - 3.4, n=603)
2%
Idle Average *
1.9
2.45
-29%
2.18
-15%
1.15
39%
1
47%
1.98
-4%
1.44
24%
1.22 (0.81 - 1.9, n=3)
36%
1.718 (0.6 - 6.2, n=602)
10%
Idle Maximum *
3.7
2.52
32%
2.21
40%
1.23
67%
1.6
57%
2.07
44%
1.53
59%
1.903 (0.92 - 3.7, n=3)
49%
1.987 (0.74 - 6.6, n=603)
46%
Load Average *
5.3
3.84
28%
6.25
-18%
4.12
22%
4.3
19%
4.51
15%
4.56
14%
4.88 (4.58 - 5.3, n=3)
8%
4.02 (0.8 - 10.8, n=597)
24%
Load Maximum *
7.6
9.02
-19%
10.16
-34%
8.42
-11%
8.6
-13%
8.3
-9%
5.09
33%
5.97 (5.16 - 7.6, n=3)
21%
5.68 (1.2 - 14.2, n=597)
25%

* ... Meglio usare valori piccoli

Autonomia

Il Note 9 con la sua nuova batteria da 4000 mAh si comporta molto bene nel nostro test Wi-Fi: fa segnare un tempo massimo di 13 ore, significativamente migliore rispetto al suo predecessore. Ricordiamo nuovamente che si possono ottenere tempi ancora migliori abbassando la risoluzione dello schermo, in quanto la risoluzione nativa del display installato e' quasi esagerata, anche per chi ha la fortuna di avere la vista di un falco. Dopo i problemi avuti da Samsung con le batterie del Note 7 e la batteria a bassa capacità installata nel Note 8, è bello vedere che il gigante della Corea del Sud si affida ancora una volta ad una batteria di grande capacità nel suo phablet di punta. Questo è il tipo di batteria che un dispositivo come questo merita davvero.

Il caricatore Quick Charge in dotazione impiega poco meno di due ore per ricaricare completamente il cellulare. Grazie al nuovo coperchio posteriore in vetro, lo smartphone di Samsung ora supporta anche la ricarica Qi wireless e Powermat. 

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
28ore 07minuti
NBC WiFi Websurfing Battery Test 1.3
13ore 14minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
14ore 56minuti
Sotto carico (max luminosità)
5ore 54minuti
Samsung Galaxy Note 9
4000 mAh
Apple iPhone 8 Plus
2691 mAh
HTC U12 Plus
3500 mAh
Huawei Mate 10 Pro
4000 mAh
OnePlus 6
3300 mAh
LG G7 ThinQ
3000 mAh
Samsung Galaxy Note 8
3300 mAh
Autonomia della batteria
-13%
-33%
6%
-10%
-13%
-33%
Reader / Idle
1687
2085
24%
1452
-14%
1744
3%
1806
7%
1662
-1%
1134
-33%
H.264
896
733
-18%
464
-48%
929
4%
791
-12%
908
1%
662
-26%
WiFi v1.3
794
657
-17%
507
-36%
818
3%
762
-4%
591
-26%
474
-40%
Load
354
211
-40%
230
-35%
398
12%
246
-31%
260
-27%
246
-31%

Giudizio Complessivo – Per alcuni utenti il Galaxy Note 9 non ha concorrenti

Recensione: Samsung Galaxy Note 9, cortesemente fornito da Samsung Germany
Recensione: Samsung Galaxy Note 9, cortesemente fornito da Samsung Germany

Samsung ancora una volta propone il suo business smartphone dell'anno, e c' era da aspettarselo. Anche i possessori del Note 8 hanno molto da guadagnare passando al nuovo Note 9. E questo, non solo grazie alla nuova S Pen, le nuove funzionalità di controllo da remoto sono gradevoli, ma non rivoluzionarie. Ciò che è più importante è che il Galaxy Note 9 ha una batteria significativamente più grande rispetto al predecessore, che può durare per diversi giorni con una singola carica.

Ci sono tuttavia anche alcuni inconvenienti, come il rallentamento delle prestazioni sotto carico prolungato e tutto il bloatware preinstallato. inoltre, utilizzando il dispositivo senza un' opportuna cover protettiva, le superfici lisce dello smartphone si ricoprono rapidamente di impronte digitali.

A parte questo, non è cambiato molto rispetto al predecessore: la fotocamera offre alcune nuove funzionalità, c'è una versione con una quantità estrema di spazio di archiviazione e lo schermo è leggermente più grande. A proposito dello schermo: anche se la riproduzione dei colori non è ottimale con le impostazioni di fabbrica, la precisione del colore può essere notevolmente migliorata attraverso la calibrazione manuale. Inoltre, il display copre completamente lo spazio colore sRGB e lo spazio colore DCI-P3 e parzialmente lo spazio colore AdobeRGB. Insomma, il Note 9 sembra un sogno diventato realtà per coloro che hanno bisogno di un display con colori fedeli alla realta'.

Con il Galaxy Note 9, Samsung propone di nuovo un grande business phablet – ma questa volta dotato anche di un' ottima batteria. 

E comunque, cos' altro può essere migliorato in uno smartphone così buono: il case e' estremamente rigido, l' LTE e' veloce, ci sono molteplici modi per sbloccare il dispositivo, ed infine abbiamo anche la S Pen, che al momento non ha rivali sul mercato.

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione dello Smartphone Samsung Galaxy Note 9
Florian Wimmer, 2018-08-28 (Update: 2018-08-28)