Notebookcheck

Recensione completa del Portatile Apple MacBook Pro 13 (Mid 2017, i5, senza Touch Bar)

Andreas Osthoff, 07/19/2017

Ventola fastidiosa. Il MacBook Pro 13 senza Touch Bar è ugualmente aggiornato alla Kaby Lake. Grazie al prezzo contenuto, alla migliore autonomia, e ai tasti funzione, il modello entry-level potrebbe essere potenzialmente la scelta migliore per la maggioranza di utenti. Tuttavia, avrete anche un processore leggermente meno potente e una ventola fastidiosa.

Per la recensione originale in Tedesco, guardate qui.

Apple ha aggiornato il "più piccolo" MacBook Pro 13 senza Touch Bar con gli attuali processori Intel Kaby Lake. Oggi diamo uno sguardo al modello entry-level, che è più economico i prima. Si parte da $1299, ma con un SSD più piccolo da 128 GB. L'upgrade al drive da 256 GB costa $200, quindi il prezzo è simile al modello precedente. Dovreste cercare altrove per risparmiare.

Sembra che la Touch Bar sopra la tastiera sia l'unica differenza tra i modelli da 13" quando li confrontate. Guardando all'interno, tuttavia, si notano due portatili completamente diversi. Il MacBook con i tasti funzione ha un processore leggermente più lento e un sistema di raffreddamento meno potente. Apple implementa anche una batteria più grande. Il nostro modello mostra perché la versione "piccola" attualmente è la soluzione migliore per la maggioranza di utenti.

MacBook Pro 13 without Touch Bar MacBook Pro 13 with Touch Bar
Processor Core i5 2.3 GHz (Kaby Lake, 15 W)
Core i7 2.5 GHz (Kaby Lake, 15 W)
Core i5 3.1 GHz (Kaby Lake, 28 W)
Core i5 3.3 GHz (Kaby Lake, 28 W)
Core i7 3.5 GHz (Kaby Lake, 28 W)
GPU Intel Iris Plus Graphics 640 Intel Iris Plus Graphics 650
RAM 8 GB LPDDR3-2133
16 GB LPDDR3-2133
8 GB LPDDR3-2133
16 GB LPDDR3-2133
SSD 128 GB / 256 GB / 512 GB / 1 TB 256 GB / 512 GB / 1 TB
Display 13.3-inch IPS 2560x1600 pixels 13.3-inch IPS 2560x1600 pixels
Ports 2x Thunderbolt 3 with USB-C
3.5 mm headset
4x Thunderbolt 3 with USB-C
3.5 mm headset
Price from $1299 from $1799

Il case e le porte non sono cambiati rispetto al modello precedente, quindi non ripeteremo tutte le sezioni di nuovo. Guardate la nostra recensione del MacBook Pro 13 2016 per le relative informazioni; le immagini che seguono sono state prese da quell'articolo. Abbiamo recensito anche altri MacBooks 2017:

La recensione sarà completata nei prossimi giorni.

Apple MacBook Pro 13 2017 (MacBook Pro 13 Serie)
Processore
Intel Core i5-7360U
Scheda grafica
Intel Iris Plus Graphics 640, Core: 950 MHz, Memoria: 1066 MHz
Memoria
8192 MB 
, LPDDR3-2133, Dual-Channel
Schermo
13.3 pollici 16:10, 2560x1600 pixel 227 PPI, APPA033, IPS, lucido: si
Scheda madre
Intel Kaby Lake-U iHDCP 2.2 Premium PCH
Harddisk
Apple SSD AP0128, 128 GB 
Scheda audio
Intel Kaby Lake-U/Y PCH - High Definition Audio
Porte di connessione
2 USB 3.1 Gen 2, 2 Thunderbolt, Connessioni Audio: jack audio cuffie da 3.5 mm, Sensore luminosità
Rete
802.11 a/b/g/n/ac (a/b/g/n/ac), Bluetooth 4.2
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 14.9 x 304.1 x 212.4
Batteria
54.5 Wh polimeri di litio
Sistema Operativo
Apple macOS 10.12 Sierra
Camera
Webcam: 720p FaceTime HD
Altre caratteristiche
Casse: casse stereo, Tastiera: Chiclet (Butterfly v2), Illuminazione Tastiera: si, 61-Watt USB-C-PSU, 12 Mesi Garanzia
Peso
1.37 kg
Prezzo
1499 Euro

 

Confronto dimensioni

Display

Le features principali del display da 13.3" non sono cambiate. La risoluzione nativa è sempre da 2560x1600 pixels, con contenuti molto definiti. In particolare macOS dimensiona perfettamente i contenuti e potete godervi immagini e testi. Il nostro modello di test dell'attuale MacBook Pro 13 (con/senza Touch Bar) usa pannelli APPA033 o APPA034, ma non ci sono grosse differenze tra gli schermi. Il nostro modello usa l'APPA033. Ha una luminosità di 564 cd/m² in media. Il valore del nero soffre un po', ma con 0.45 cd/m² è comunque ok ed il contrasto è superiore a 1300:1.

539
cd/m²
567
cd/m²
560
cd/m²
561
cd/m²
588
cd/m²
563
cd/m²
566
cd/m²
560
cd/m²
547
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 588 cd/m² Media: 561.2 cd/m² Minimum: 4.8 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 92 %
Al centro con la batteria: 588 cd/m²
Contrasto: 1307:1 (Nero: 0.45 cd/m²)
ΔE Color 1.7 | - Ø
ΔE Greyscale 1.9 | - Ø
99.94% sRGB (Argyll) 77.92% AdobeRGB 1998 (Argyll)
Gamma: 2.33
Apple MacBook Pro 13 2017
APPA033, , 2560x1600, 13.3
Apple MacBook Pro 13 2016
APPA034, , 2560x1600, 13.3
Apple MacBook Pro 13 2017 Touchbar i5
APPA034, , 2560x1600, 13.3
Lenovo ThinkPad X1 Carbon 2017-20HR0021GE
B140HAN03_1, , 1920x1080, 14
Razer Blade Stealth QHD i7-7500U
Sharp SHP142F (LQ125T1JW02), , 2560 x 1440, 12.5
Dell XPS 13 9360 QHD+ i7
Sharp SHP144A, , 3200x1800, 13.3
Response Times
-45%
-15%
-9%
-1%
-2%
Response Time Grey 50% / Grey 80% *
42.8 (22.4, 20.4)
47.2 (21.6, 25.6)
-10%
48 (23.6, 24.4)
-12%
48 (22, 26)
-12%
37 (19, 18)
14%
43.6 (13.6, 30)
-2%
Response Time Black / White *
28.8 (14.8, 14)
51.6 (8.4, 43.2)
-79%
33.6 (16.4, 17.2)
-17%
30.4 (18.8, 11.6)
-6%
33.4 (13.2, 20.2)
-16%
29.2 (9.2, 20)
-1%
PWM Frequency
119000 (80)
200 (30)
Screen
-6%
12%
-29%
-41%
-34%
Brightness
561
564
1%
514
-8%
271
-52%
382
-32%
357
-36%
Brightness Distribution
92
89
-3%
88
-4%
91
-1%
88
-4%
84
-9%
Black Level *
0.45
0.57
-27%
0.48
-7%
0.16
64%
0.45
-0%
0.266
41%
Contrast
1307
1053
-19%
1148
-12%
1738
33%
893
-32%
1489
14%
Colorchecker DeltaE2000 *
1.7
1.5
12%
0.8
53%
4.5
-165%
3.6
-112%
3.9
-129%
Greyscale DeltaE2000 *
1.9
2
-5%
1
47%
3.2
-68%
4.3
-126%
4.16
-119%
Gamma
2.33 103%
2.27 106%
2.16 111%
2.02 119%
2.1 114%
2.31 104%
CCT
6738 96%
6855 95%
6672 97%
7042 92%
6572 99%
6514 100%
Color Space (Percent of AdobeRGB 1998)
77.92
77
-1%
57
-27%
62.3
-20%
57.5
-26%
Color Space (Percent of sRGB)
99.94
92
-8%
87.5
-12%
95.7
-4%
88.7
-11%
Media totale (Programma / Settaggio)
-26% / -14%
-2% / 5%
-19% / -25%
-21% / -33%
-18% / -28%

* ... Meglio usare valori piccoli

Le misurazioni del display con lo spettrofotometro X-Rite i1Pro 2 ed il software professionale CalMAN rilevano deviazioni basse rispetto al riferimento P3. I valori DeltaE-2000 medi sono nel target (inferiori a 3), solo alcune ombre di blu superano i 3.

CalMAN Grayscale pre-calibration (target color space P3)
CalMAN Grayscale pre-calibration (target color space P3)
CalMAN ColorChecker pre-calibration (target color space P3)
CalMAN ColorChecker pre-calibration (target color space P3)

Performance

Apple monta sul "piccolo" MacBook Pro 13 un processore da 15-watt (dual-core) Intel. La particolare feature è la più potente scheda grafica Iris Plus Graphics 640 con eDRAM cache dedicata, quindi le prestazioni sono migliori rispetto alle normali ULV-iGPUs come l'Intel HD Graphics 620, ad esempio. Le GPUs dedicate non sono disponibili. Apple usa solo veloci PCIe-SSD, quindi le performance soggettive appaiono molto buone. Il MacBook Pro 13 riesce a gestire molti carichi di lavoro fino a quando non sono troppo pesanti. Le applicazioni quotidiane come navigazione web, mails, leggero editing immagini non sono un problema.

LatencyMon con connessione Wi-Fi e video YouTube
LatencyMon con connessione Wi-Fi e video YouTube

Processore

Il processore Kaby Lake del modello entry-level è il Core i5-7360U e la frequenza base per i due cores è di 2.3 GHz, ma il Turbo Boost massimo è di 3.6 GHz per entrambi i cores. Tuttavia, questa velocità può essere mantenuta solo per un paio di secondi. Apple rimuove il consueto limite TDP a 15 watts, ma i due CPU cores raggiungono presto temperature superiori a 90 °C, quindi devono ridurre i clocks.

Intel XTU
Intel XTU
Intel XTU Advanced
Intel XTU Advanced
Thermal throttling a quasi 100 °C
Thermal throttling a quasi 100 °C
Intel XTU Benchmark
Intel XTU Benchmark

Le prestazioni CPU sono leggermente migliori rispetto ad un normale Core i7-7500U, che si trova negli Ultrabooks high-end. Il Core i7-7660U opzionale che abbiamo recensito nell'attuale Microsoft Surface Book, è fino al 13% più veloce in condizioni ottimali (CB R15 Multi), ma il MacBook Pro 13 probabilmente non sarà in grado di mantenere queste prestazioni a lungo. Le differenze rispetto al più costoso modello Touch Bar sono inferiori al 6%; qui si nota bene il sistema di raffreddamento che ha prestazioni migliori.

Cinebench R15
CPU Single 64Bit
Microsoft Surface Pro (2017) i7
Intel Core i7-7660U
163 Points ∼100% +12%
Apple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555)
Intel Core i7-7700HQ
159.95 Points ∼98% +10%
Apple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555)
Intel Core i7-7700HQ
156 Points ∼96% +8%
Dell XPS 13 9360 FHD i7 Iris
Intel Core i7-7560U
153 Points ∼94% +6%
Apple MacBook Pro 13 2017
Intel Core i5-7360U
145 Points ∼89%
Apple MacBook Pro 13 2017
Intel Core i5-7360U
140 Points ∼86% -3%
Dell Latitude 5580
Intel Core i5-7300U
142 Points ∼87% -2%
Apple MacBook Pro 13 2017 Touchbar i5
Intel Core i5-7267U
141 Points ∼87% -3%
Razer Blade Stealth QHD i7-7500U
Intel Core i7-7500U
139 Points ∼85% -4%
Asus Zenbook UX3430UQ-GV012T
Intel Core i7-7500U
135 Points ∼83% -7%
Apple MacBook Pro 13 2016
Intel Core i5-6360U
126 Points ∼77% -13%
Apple MacBook Pro 13 2016
Intel Core i5-6360U
124 Points ∼76% -14%
Lenovo ThinkPad X1 Carbon 2017-20HR0021GE
Intel Core i5-7200U
126 Points ∼77% -13%
CPU Multi 64Bit
Apple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555)
Intel Core i7-7700HQ
732 (min: 729) Points ∼100% +102%
Apple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555)
Intel Core i7-7700HQ
726.78 (min: 704.77) Points ∼99% +101%
Microsoft Surface Pro (2017) i7
Intel Core i7-7660U
410 (min: 335.35) Points ∼56% +13%
Apple MacBook Pro 13 2017 Touchbar i5
Intel Core i5-7267U
383 (min: 377) Points ∼52% +6%
Apple MacBook Pro 13 2017
Intel Core i5-7360U
362 Points ∼49%
Apple MacBook Pro 13 2017
Intel Core i5-7360U
346 Points ∼47% -4%
Razer Blade Stealth QHD i7-7500U
Intel Core i7-7500U
348 Points ∼48% -4%
Asus Zenbook UX3430UQ-GV012T
Intel Core i7-7500U
346 Points ∼47% -4%
Dell XPS 13 9360 FHD i7 Iris
Intel Core i7-7560U
336 Points ∼46% -7%
Dell Latitude 5580
Intel Core i5-7300U
328 Points ∼45% -9%
Lenovo ThinkPad X1 Carbon 2017-20HR0021GE
Intel Core i5-7200U
321 Points ∼44% -11%
Apple MacBook Pro 13 2016
Intel Core i5-6360U
309 Points ∼42% -15%
Apple MacBook Pro 13 2016
Intel Core i5-6360U
309 Points ∼42% -15%
Cinebench R10 Shading 32Bit
10506
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
12293
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
5787
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
46.1 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
3.9 Points
Cinebench R11.5 CPU Single 64Bit
1.7 Points
Cinebench R15 Ref. Match 64Bit
99.3 %
Cinebench R15 OpenGL 64Bit
41.32 fps
Cinebench R15 CPU Multi 64Bit
362 Points
Cinebench R15 CPU Single 64Bit
145 Points
Aiuto
0102030405060708090100110120130140150160170180190200210220230240250260270280290300310320330340350360370Tooltip
Cinebench R15 CPU Multi 64 Bit

Il sistema di raffreddamento del MacBook Pro 13 è impegnato dagli elevati clocks del processore Kaby Lake. I carichi di lavoro sostenuti e simultanei del Cinebench R15 Multi loop mostrano un calo di performance. E' piuttosto piccolo dopo due lanci 2 con macOS, ma le prestazioni Windows (Bootcamp) scendono più velocemente. Il Core i7 opzionale con un Turbo maggiore di 400 MHz, che crea anche più calore, non ha molto senso in questo caso.

Le performance non sono ridotte con la batteria. Maggiori informazioni sul Core i5-7360U sono disponibili nella nostra sezione tecnica.

Emissioni

Rumorosità

Un grosso problema del precedente modello di test era la ventola rumorosa, ma l'attuale modello non presenta questo problema. Tuttavia, il rumore ha dei picchi, che lo rendono fastidioso.

Le buone notizie riguardano il fatto che la ventola non si sente con carichi di lavoro contenuti o picchi di carico brevi (fino a ~30 secondi). La ventola è completamente ferma in macOS, mentre gira sempre ad almeno 1200 rpm con Windows (Bootcamp) – indipendentemente dal  profilo energetico. Tuttavia, la ventola si sente solo a ~2300 rpm in ambienti molto silenziosi. Daremo uno sguardo ad alcuni scenari di seguito a partire da macOS. Notate che la ventola raggiunge rapidamente il suo massimo di 7200 rpm quando stressate la CPU in particolare. Il controllo della ventola è limitato, quindi i risultati sono medi.

Possiamo usare il test Cinebench R15 Multi con macOS. Non sentirete la ventola per i primi ~30 secondi, ma la velocità aumenterà a circa 6000 rpm e 35 dB(A) fino alla fine del test. Un secondo lancio mostra una velocità massima della ventola di 7200 rpm a 39.3 dB(A).

Le applicazioni più impegnative per la GPU come Unigine Valley impiegano più tempo per attivare la ventola. Di base non si sente con ~30.6 dB(A) (3400-4600 rpm) per i primi 5 minuti. Poi ci sono salti a ~4100 rpm, ~4900 rpm, e ~5800 rpm prima di raggiungere il massimo di 7200 dopo 16 minuti.

3DMark 06 con Windows mostra 32.9 dB(A) e 5200 rpm in media. Il modo più veloce per raggiungere la velocità massima della ventola è Prime95. La situazione nel nostro stress test con i tools Prime95 e FurMark  simile ad Unigine Valley. Grazie al clock ridotto del processore, le temperature sono più basse e rileviamo 31.5 dB(A) all'inizio. Una volta passati ~15 minuti la ventola raggiunge i 7200 rpm.

Non sentiamo altri rumori fastidiosi.

Rumorosità

Idle
30.2 / 30.2 / 30.2 dB(A)
Sotto carico
32.9 / 39.3 dB(A)
 
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Audix TM1, Arta (15 cm di distanza)   Rumorosità ambientale: 30.2 dB(A)
dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2028.428.930.326.728.52529.730.330.529.328.53127.127.63026.926.94027.226.626.125.125.75025.223.526.525.524.56325.723.624.823.924.58025.223.425.823.623.510023.622.1262222.612522.121.622.121.120.716021.221.32119.720.320021.125.721.719.519.725020.722.320.118.218.731519.722.420.317.518.940019.72623.817.21850019.825.524.916.817.66301925.223.51617.380019.224.223.916.916.9100019.324.723.516.717.3125020.526.325.617.117.6160020.926.82717.918.1200022.128.928.618.318.7250021.829.228.518.518.831502128.526.918.918.9400021.428.326.918.919.3500020.429.828.61919.3630019.328.427.519.119800018.923.122.118.618.51000018.319.519.31818.31250017.818.718.517.617.91600017.317.617.417.217.3SPL32.539.338.430.230.5N1.73.12.91.31.4median 20.4Apple MacBook Pro 13 2017median 25.2median 23.8median 18.2median 18.7Delta12.92.90.90.9hearing rangehide median Fan Noise

Temperature

Stress test Windows
Stress test Windows

Le due immagini a infrarossi del MacBook Pro 13 mostrano le differenze rispetto al più costoso modello Touch Bar in quanto c'è solo una ventola per raffreddare lo chassis. Questo si nota sotto carico quando usate il MacBook sulle ginocchia. Lo chassis in alluminio disperde il calore molto bene, ma il lato destro è più caldo con 43 °C. Tuttavia, non ci sono limitazioni con i carichi di lavoro contenuti e il case di base non si scalda per nulla.

Le performance del processore in particolare sono nettamente ridotte durante il nostro stress test con i due tools Windows Prime95 e FurMark. Il consumo dell'Intel Core i5-7360U è costante a 23-24 watts, ma i clocks cambiano nel corso del test. La CPU parte a 1.3-1.5 GHz, ma poi si attesta a 1.6-1.7 GHz dopo un po'. Non siamo stati in grado di rilevare il clock GPU lanciando Windows.

Un test 3DMark 11 immediatamente dopo lo stress test non ha mostrato un punteggio minore, quindi non dovrebbero esserci limiti in pratica anche lanciando Windows.

Carico massimo
 38.9 °C43.5 °C42.4 °C 
 39 °C41.7 °C41.5 °C 
 30.6 °C28.8 °C32.7 °C 
Massima: 43.5 °C
Media: 37.7 °C
40.6 °C38.1 °C32.7 °C
36.8 °C37.2 °C33 °C
32 °C31.8 °C30.2 °C
Massima: 40.6 °C
Media: 34.7 °C
Alimentazione (max)  46.5 °C | Temperatura della stanza 21.7 °C | Voltcraft IR-900
Calore lato superiore (stress test)
Calore lato superiore (stress test)
Calore lato inferiore (stress test)
Calore lato inferiore (stress test)

Gestione energetica

Autonomia della batteria

La batteria a polimeri di litio da 54.5 Wh dell'Apple MacBook Pro 13 è un po' più grande se paragonata al modello più costoso Touch Bar. L'autonomia nel test Wi-Fi e con una luminosità a 150 nits è di circa 11,5 ore, di base identico al precedente modello Skylake.

Autonomia della batteria
Navigazione WiFi v1.3 (Safari 10.1.1)
11ore 21minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
11ore 23minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 18minuti
Apple MacBook Pro 13 2017
7360U, Iris Plus Graphics 640, 54.5 Wh
Apple MacBook Pro 13 2016
6360U, Iris Graphics 540, 54 Wh
Dell XPS 13 9360 QHD+ i7
7500U, HD Graphics 620, 60 Wh
Apple MacBook Pro 13 2017 Touchbar i5
7267U, Iris Plus Graphics 650, 49.2 Wh
Apple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555)
7700HQ, Radeon Pro 555, 76 Wh
Lenovo ThinkPad X1 Carbon 2017-20HR0021GE
7200U, HD Graphics 620, 57 Wh
Autonomia della batteria
1%
-24%
-24%
-5%
-20%
WiFi v1.3
681
686
1%
516
-24%
519
-24%
644
-5%
547
-20%
Witcher 3 ultra
87

Giudizio Preliminare

Recensione: Apple MacBook Pro 13 Entry (Mid 2017, senza Touch Bar). Modello di test fornito da Cyberport.
Recensione: Apple MacBook Pro 13 Entry (Mid 2017, senza Touch Bar). Modello di test fornito da Cyberport.

La principale differenza tra i due modelli di MacBook Pro da 13" Apple non è solo la Touch Bar sopra la tastiera, ma anche il sistema di raffreddamento. Il modello più costoso ha una soluzione migliore con due ventole, mentre il modello più economico ne monta solo una. Questo in pratica non è un problema, in quanto la ventola è quasi sempre ferma, ma se si stressa il dispositivo si fa subito sentire. Non ci è piaciuto il rumore, con dei picchi che danno fastidio.

Notiamo un netto vantaggio nell'autonomia Wi-Fi. Abbiamo testato anche le prestazioni del MacBook Pro 13 in altri scenari. Per il momento, il modello meno costoso dovrebbe essere la scelta migliore per applicazioni quotidiane come la navigazione o la gestione delle mails.

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove de portatili e telefoni cellulari > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione completa del Portatile Apple MacBook Pro 13 (Mid 2017, i5, senza Touch Bar)
Andreas Osthoff, 2017-07-19 (Update: 2017-07-19)