Notebookcheck

Recensione dello Smartphone Huawei Mate 20 X

Mike Wobker, 👁 Daniel Schmidt, Andrea Grüblinger (traduzione a cura di G. De Luca), 01/19/2019

E' diventato più grande. Dopo molta confusione, Huawei ha annunciato che avrebbe rilasciato il Mate 20 X in Austria e Germania. Il telefono gigante da 7,2 pollici è ora arrivato nei nostri uffici ed è pronto a mettersi alla prova. Continuate a leggere per scoprire se questa bestia da 900 euro (~$1037) merita il suo prezzo.

Huawei Mate 20 X

Huawei stabilisce nuovi standard per gli smartphone con il lancio della serie Mate 20. Il Mate 20 Pro ci ha impressionato con il suo potente SoC, le ottime fotocamere e l'eccellente display. Inoltre, il Mate 20 ha ottenuto il massimo dei voti pur avendo meno memoria, un display più economico e fotocamere inferiori, mentre il Mate 20 Lite è un'alternativa economica altamente competitiva ai suoi fratelli più costosi.

Il Mate 20 X si colloca al top della gamma Mate 20 della serie per dimensioni, ma è tecnicamente inferiore al Mate 20 Pro. Il Mate 20 X ha un display AMOLED da 7,2 pollici e il triplo array di fotocamere posteriori Leica che abbiamo visto per la prima volta con il Mate 20 Pro. Inoltre il SoC HiSilicon Kirin 980 che integra una GPU ARM Mali-G76 MP10 fa un'altra apparizione ed è completato da 6 GB di RAM. Ci sono anche 128 GB di memoria flash UFS 2.1.

Ci sono pochi phablet che hanno le dimensioni del Mate 20 X, il che limita in qualche modo la nostra scelta di dispositivi di confronto. Abbiamo scelto di confrontare il nostro dispositivo di prova con l'Apple iPhone XS Max, il Google Pixel 3 XL, il Samsung Galaxy Note 9 e lo Xiaomi Mi Max 3. Ci saranno anche il Mate 20 X contro il suo fratello, il Mate 20 Pro e anche alcuni piccoli tablet come l'Amazon Fire 7 (2017). Consideraiamo che alcuni dei nostri dispositivi di confronto siano notevolmente più piccoli del Mate 20 X, ma rappresentano i più grandi dispositivi di punta attualmente sul mercato.

Device SoC GPU RAM Storage Screen size Rear-facing cameras
Huawei Mate 20 X HiSilicon Kirin 980 ARM Mali-G76 MP10 6 GB 128GB UFS 2.1 7.2-inches 40 + 20 + 8 MP
Huawei Mate 20 Pro HiSilicon Kirin 980 ARM Mali-G76 MP10 6 GB 128GB UFS 2.1 6.3-inch 40 + 20 + 8 MP
Huawei Mate 20 HiSilicon Kirin 980 ARM Mali-G76 MP10 4 GB 128GB UFS 2.1 6.53-inches 12 + 16 + 8 MP
Huawei Mate 20 Lite HiSilicon Kirin 710 ARM Mali-G51 MP4 4 GB 64GB eMMC 6.3-inches 20 + 2 MP
Huawei Mate 20 X (Mate 20 Serie)
Processore
HiSilicon Kirin 980
Scheda grafica
ARM Mali-G76 MP10
Memoria
6144 MB 
Schermo
7.2 pollici 18.7:9, 2244 x 1080 pixel 346 PPI, Capacitive, OLED, lucido: si
Harddisk
128 GB UFS 2.1 Flash, 128 GB 
, 110 GB libera
Porte di connessione
1 USB 3.0 / 3.1, 1 Infrarossi, Connessioni Audio: Presa per cuffie da 3,5 mm, Lettore schede: schede di memoria nano fino a 256 GB, 1 Lettore impronte digitali, NFC, Sensore luminosità, Sensori: Accelerometro, barometro, bussola, sensore di temperatura colore, sensore di gravità, giroscopio, magnetometro, sensore di prossimità
Rete
802.11 a/b/g/n/ac (a/b/g/n/ac), Bluetooth 5.0, GSM: B2, B3, B5, B8; 850, 900, 1,800, 1,900 MHz. 3G/UMTS/TD-SCDMA: B34, B39. WCDMA: B1, B2, B4, B5, B6, B8, B19. LTE/FDD/TDD: B1, B2, B3, B4, B5, B6, B7, B8, B9, B12, B17, B18, B19, B20, B26, B34, B38, B39, B40., Dual SIM, LTE, GPS
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 8.2 x 174.6 x 85.4
Batteria
5000 mAh polimeri di litio
Sistema Operativo
Android 9.0 Pie
Camera
Fotocamera Principale: 40 MPix Fotocamera posteriore Leica Triple: Obiettivo grandangolare da 40 MP, apertura f1,8; obiettivo ultragrandangolare da 20 MP, apertura f/2,2; teleobiettivo da 8 MP, apertura f/2,4, messa a fuoco laser, messa a fuoco in fase, messa a fuoco in contrasto, Huaw
Fotocamera Secondaria: 24 MPix f/2.0
Altre caratteristiche
Casse: Altoparlanti stereo, Tastiera: Tastiera virtuale, Illuminazione Tastiera: si, Caricabatterie USB, cavo USB tipo C, cover protettiva, cuffie, strumento SIM, EMUI 9.0, 24 Mesi Garanzia, Valori SAR: Testa - 0,42 W/kg, Corpo - 0,95 W/kg, senza ventola
Peso
232 gr, Alimentazione: 97 gr
Prezzo
900 Euro
Nota: il produttore potrebbe usare componenti di fornitori diversi pannelli dei diplay, drive o banchi di memoria con specifiche simili.

 

Il Mate 20 X assomiglia al Mate 20. Quindi, il case è arrotondato e non ha bordi curvi del display come il Mate 20 Pro. Anche la tacca è più piccola e assomiglia di più alla tacca a goccia del OnePlus 6T. Huawei ha costruito il Mate 20 X da due pezzi di vetro che si inseriscono in una struttura metallica. L'azienda attualmente offre il dispositivo in blu e argento, che Huawei commercializza rispettivamente come Midnight Blue e Phantom Silver.

Gli unici pulsanti fisici si trovano sul lato destro del dispositivo. Il pulsante di accensione e il controllo del volume si trovano saldamente nei loro supporti e sono affiancati da una fessura per schede sul lato opposto, che si trova a filo con il telaio. Il Mate 20 X è comodo da tenere nelle nostre mani nonostante l'ampia superficie di appoggio, anche se il vetro posteriore ha una finitura liscia che lo ha portato a scivolare di tanto in tanto su superfici leggermente inclinate.

Il Mate 20 X è molto più grande della maggior parte dei nostri dispositivi di confronto per smartphone. Tuttavia, il dispositivo ha un display molto più grande del Note 9 o del Pixel 3 XL e ha un rapporto schermo/corpo visibilmente più alto rispetto allo Xiaomi Mi Max 3. Il Mate 20 X è anche molto più compatto dell'Amazon Fire 7 (2017) o del Google Nexus 7.

Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X
Huawei Mate 20 X

Confronto Dimensioni

200 mm 114 mm 8.65 mm 290 g192 mm 115 mm 9.6 mm 295 g176 mm 87.4 mm 8 mm 221 g174.6 mm 85.4 mm 8.2 mm 232 g162 mm 76.4 mm 8.8 mm 201 g158 mm 76.7 mm 7.9 mm 184 g156.9 mm 72.4 mm 8.6 mm 189 g157.5 mm 77.4 mm 7.7 mm 208 g

Connettività

Huawei ha equipaggiato il Mate 20 X con il suo SoC Kirin 980 di fascia alta e una GPU ARM Mali-G76 MP10. Questi sono affiancati da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria flash UFS 2.1, quest'ultima può essere espansa con schede di memoria nano (NM) fino a 256 GB. Inoltre, Mate 20 X è un dispositivo dual-SIM, anche se ha solo uno slot SIM ibrido, il che significa che è possibile utilizzare due schede nano SIM o una singola scheda SIM e una scheda NM. Il dispositivo supporta anche le chiamate VoLTE e Wi-Fi su entrambe le schede SIM.

Oltre all'NFC, il Mate 20 X può anche connettersi in modalità wireless ad altri dispositivi tramite Bluetooth 5.0. Huawei ha incluso i codec AAC, aptX, aptX, aptX HD, BLE, HWA, LDAC e SBS per il supporto con quasi tutte le periferiche Bluetooth. C'è anche una porta USB 3.1 Gen1 Type-C sul fondo del dispositivo per le connessioni cablate. La porta supporta USB On The Go (OTG), ma frustrantemente Huawei include solo un cavo USB 2.0 nella confezione. Il Mate 20 X può essere collegato con un adattatore HDMI a USB Type-C, che fornisce un'esperienza desktop come Samsung DeX. Il Mate 20 X ha anche un jack per le cuffie, che ora è una rarità per gli smartphone di punta.

Lato inferiore: Microfono, USB Type-C, microfono, altoparlante
Lato inferiore: Microfono, USB Type-C, microfono, altoparlante
Lato Sinistro: Slot schede
Lato Sinistro: Slot schede
Lato Superiore: Altoparlante, porta IR, microfono, jack per cuffie da 3,5 mm
Lato Superiore: Altoparlante, porta IR, microfono, jack per cuffie da 3,5 mm
Lato Destro: controllo Volume, pulsante accensione
Lato Destro: controllo Volume, pulsante accensione

Software

Il Mate 20 X viene fornito con Android 9.0 Pie, a cui si aggiunge l'interfaccia EMUI 9.0 di Huawei. Il nostro dispositivo di prova è arrivato con le patch di sicurezza Android dal 1 novembre 2018, che è relativamente aggiornato. Huawei ha anche rilasciato un aggiornamento contenente nuove patch di sicurezza durante i nostri test, quindi ci aspettiamo che l'azienda continui a mantenere il Mate 20 X aggiornato con gli ultimi aggiornamenti di sicurezza e di sistema.

L'EMUI 9.0 funziona come Android stock e dovrebbe essere facile ambientarsi per i nuovi arrivati su Android. In sostanza, Huawei ha ristrutturato il menu delle impostazioni e ha preinstallato alcune delle sue applicazioni al posto di quelle di Google, quindi ci vorrà poca acclimatazione anche per i veterani di Android.

Una delle app preinstallate è la Huawei App Gallery, che completa il Google Play Store. L'inclusione della prima è stata progettata per migliorare l'esperienza utente e comprende non solo giochi, ma anche vari strumenti come un'applicazione radio e uno scanner di codici QR. Anche le applicazioni di terze parti come Booking.com e Facebook sono preinstallate, ma possono essere disinstallate.

Anche se il Mate 20 X supporta le schede NM, il nostro dispositivo di prova può formattarle solo come memoria esterna, il che limita le applicazioni e i dati ad essere memorizzati solo nella memoria interna.

home screen di default
home screen di default
home screen di default
home screen di default
Tools Huawei preinstallati
Tools Huawei preinstallati
Tools Huawei preinstallati
Tools Huawei preinstallati
Huawei App Gallery
Huawei App Gallery
Settaggi rapidi
Settaggi rapidi
Informazioni archiviazione
Informazioni archiviazione
Informaizoni dispositivo
Informaizoni dispositivo

Comunicazioni & GPS

L'Huawei Mate 20 X può essere utilizzato in tutto il mondo su reti GSM, 3G e LTE. Quest'ultimo utilizza la Cat. 21, il che significa che il dispositivo può raggiungere velocità di download fino a 1.400 Mbps e 300 Mbps. Il Mate 20 X supporta anche tutti i moderni standard Wi-Fi fino a IEEE 802.11 ac e può connettersi a reti Wi-Fi a 2.4 o 5 GHz.

Il nostro dispositivo di prova ha dato buoni risultati nei nostri test Wi-Fi e si è posizionato a metà classifica della nostra tabella di confronto. Il Mate 20 X si è posizionato sotto il Mate 20 Pro in entrambi i test iperf3 Client Wi-Fi.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Google Pixel 3 XL
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
635 (min: 315, max: 645) MBit/s ∼100% +12%
Apple iPhone Xs Max
A12 Bionic GPU, A12 Bionic, 64 GB eMMC Flash
624 MBit/s ∼98% +10%
Huawei Mate 20 Pro
Mali-G76 MP10, Kirin 980, 128 GB UFS 2.1 Flash
615 (min: 532, max: 642) MBit/s ∼97% +9%
Huawei Mate 20 Pro
Mali-G76 MP10, Kirin 980, 128 GB UFS 2.1 Flash
491 (min: 100, max: 534) MBit/s ∼77% -13%
Huawei Mate 20 X
Mali-G76 MP10, Kirin 980, 128 GB UFS 2.1 Flash
566 (min: 514, max: 586) MBit/s ∼89%
Samsung Galaxy Note 9
Mali-G72 MP18, 9810, 128 GB UFS 2.1 Flash
485 MBit/s ∼76% -14%
Xiaomi Mi Max 3
Adreno 509, 636, 64 GB eMMC Flash
344 (min: 326, max: 350) MBit/s ∼54% -39%
Media della classe Smartphone
  (5.9 - 939, n=372)
220 MBit/s ∼35% -61%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Huawei Mate 20 Pro
Mali-G76 MP10, Kirin 980, 128 GB UFS 2.1 Flash
696 (min: 647, max: 714) MBit/s ∼100% +10%
Huawei Mate 20 Pro
Mali-G76 MP10, Kirin 980, 128 GB UFS 2.1 Flash
663 (min: 289, max: 805) MBit/s ∼95% +5%
Huawei Mate 20 X
Mali-G76 MP10, Kirin 980, 128 GB UFS 2.1 Flash
633 (min: 564, max: 663) MBit/s ∼91%
Apple iPhone Xs Max
A12 Bionic GPU, A12 Bionic, 64 GB eMMC Flash
602 MBit/s ∼86% -5%
Samsung Galaxy Note 9
Mali-G72 MP18, 9810, 128 GB UFS 2.1 Flash
485 MBit/s ∼70% -23%
Google Pixel 3 XL
Adreno 630, 845, 64 GB UFS 2.1 Flash
456 (min: 429, max: 468) MBit/s ∼66% -28%
Xiaomi Mi Max 3
Adreno 509, 636, 64 GB eMMC Flash
265 (min: 253, max: 270) MBit/s ∼38% -58%
Media della classe Smartphone
  (9.4 - 703, n=372)
211 MBit/s ∼30% -67%
0102030405060708090100110120130140150160170180190200210220230240250260270280290300310320330340350360370380390400410420430440450460470480490500510520530540550560570580590600610620630640650660670Tooltip
; iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10; iperf 3.1.3: Ø565 (514-586)
; iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10; iperf 3.1.3: Ø633 (564-663)
Test GPS: al chiuso
Test GPS: al chiuso
Test GPS: all'aperto
Test GPS: all'aperto

Il Mate 20 X utilizza BeiDou, Galileo, GLONASS, GPS e QZSS per i servizi di localizzazione. Il nostro dispositivo di prova raggiunge un fix satellitare con una precisione fino a quattro metri (~13 ft), secondo l'applicazione GPS Test. La precisione di localizzazione è scesa a 22 metri (~72 ft) quando l'abbiamo testato all'interno.

Abbiamo anche portato il Mate 20 X in bicicletta per determinare la precisione di posizione rispetto a un dispositivo di navigazione professionale, il Garmin Edge 500. Il nostro dispositivo di prova ha registrato un percorso più breve di 60 metri (~197 piedi) rispetto al Garmin, ma questo rappresenta una precisione di localizzazione del 99%. Il Garmin ha fatto un lavoro migliore anche nel tracciare le curve, ma in generale, il Mate 20 X è abbastanza preciso per la maggior parte delle attività di navigazione di tutti i giorni.

GPS test: Huawei Mate 20 X - Panoramica
GPS test: Huawei Mate 20 X - Panoramica
GPS test: Huawei Mate 20 X - Lago
GPS test: Huawei Mate 20 X - Lago
GPS test: Huawei Mate 20 X - Circuito
GPS test: Huawei Mate 20 X - Circuito
GPS test: Garmin Edge 500 - Panoramica
GPS test: Garmin Edge 500 - Panoramica
GPS test: Garmin Edge 500 - Lago
GPS test: Garmin Edge 500 - Lago
GPS test: Garmin Edge 500 - Circuito
GPS test: Garmin Edge 500 - Circuito

Funzioni telefoniche e qualità delle chiamate

Tastierino
Tastierino

Huawei preinstalla la propria suite di applicazioni telefoniche per la gestione di chiamate e messaggi. L'app telefonica offre l'accesso diretto a un tastierino numerico e dispone di scorciatoie per la cronologia delle chiamate, i contatti e i preferiti.
Il nostro dispositivo di test ha una qualità di chiamata decente e annulla bene il rumore di fondo. Anche l'auricolare diventa sufficientemente potente e entrambi i lati della chiamata sono comprensibili.
In alternativa, anche le cuffie incluse funzionano bene. Isolano persino il rumore ambientale meglio dei microfoni, il che è impressionante.

Fotocamere

Foto scattata con la fotocamera frontale
Foto scattata con la fotocamera frontale

Huawei ha equipaggiato il Mate 20 X con le stesse fotocamere del Mate 20 Pro. Quindi, c'è un gruppo ottico Leica triplo posteriore che combina un obiettivo grandangolare da 40 MP con un obiettivo ultra grandangolare da 20 MP e un teleobiettivo da 8 MP. I sensori hanno rispettivamente aperture f/1,8, f/2,2,2 e f/2,4. C'è anche una fotocamera frontale da 24 MP con apertura f/2.0, che scatta foto di buona qualità. I dettagli e le strutture sottili rimangono visibili anche quando si guarda da vicino, e anche i colori sono ben riprodotti. L'applicazione fotocamera predefinita ha diverse opzioni di personalizzazione, che vanno dagli effetti di illuminazione all'abbellimento HDR e AI.

La fotocamera principale da 40 MP scatta foto luminose e dettagliate, anche se, a un esame più attento, sembrano un po' sfocate. Inoltre, mancano i colori, il che è si nota nella nostra immagine di riferimento. Il Mate 20 X scatta anche foto macro decenti che sono dettagliate con colori vivaci. Le texture fini rimangono visibili anche con uno zoom più alto. Le tre fotocamere posteriori mostrano i loro punti di forza in condizioni di scarsa illuminazione. Tuttavia, i colori sono riprodotti in modo troppo scuro per i nostri gusti, come dimostrato qui sotto nella scena 3. Anche i bordi degli oggetti non sembrano delimitati, ma al centro dell'immagine rimangono visibili anche i dettagli più fini. L'applicazione fotocamera predefinita ha numerose impostazioni, tra cui le opzioni di colore e una modalità professionale. Quest'ultima dispone di opzioni per l'impostazione manuale di ISO, velocità dell'otturatore, livelli di luminosità e bilanciamento del bianco.

I video hanno lo stesso aspetto delle foto e dispongono di numerose opzioni di personalizzazione, tra cui l'abbellimento e filtri colore che possono essere applicati durante la registrazione. I colori possono anche essere modificati tra standard, forti o morbidi. Inoltre, ci sono modalità slow-motion e time-lapse. I video possono essere registrati fino a 4K. Inoltre, il formato video può essere cambiato da H.264 a H.265 per risparmiare spazio. I video possono anche essere registrati a 60 FPS in 1080p.

Confronto immagini

Scegliete una scena e navigate nella prima immagine. Un click cambia lo zoom. Un click sulla immagine zoommata apre quella originale in una nuova finestra. La prima immagine mostra la fotografia ridimensionata del dispositivo di test.

Scene 1Scene 2Scene 3
click per caricare le immagini
ColorChecker Passport: La metà inferiore di ogni area di colore mostra il colore di riferimento.
ColorChecker Passport: La metà inferiore di ogni area di colore mostra il colore di riferimento.

Abbiamo inoltre sottoposto il Mate 20 X a ulteriori test della fotocamera in condizioni di illuminazione controllata, i cui risultati sono contrastanti. La maggior parte dei colori sono riprodotti in modo troppo brillante rispetto al colore di riferimento, anche se le tonalità di giallo e grigio scuro sono troppo scure.
Il nostro dispositivo di prova ha fatto un buon lavoro nel catturare il nostro grafico di prova. I dettagli e le texture fini vengono catturati chiaramente anche a livelli di zoom più elevati, mentre i colori vengono riprodotti bene. Il contrasto diminuisce visibilmente negli angoli inferiori del grafico di prova, cosa che accade con molti smartphone.

Una foto del nostro grafico di test
Una foto del nostro grafico di test
Il nostro grafico di test in dettaglio

Accessori e Garanzia

Il Mate 20 X viene fornito con un caricabatterie USB, un cavo USB Type-C abbinato, un set di cuffie, una cover in silicone e uno strumento per slot per schede. Huawei offre sul suo sito web anche le cover specifiche Mate 20 X e altri accessori generali per smartphone. Questi includono, tra gli altri, caricabatterie senza fili, cuffie, banchi di alimentazione.
Il Mate 20 X viene fornito con 24 mesi di garanzia del produttore.

Dispositivi di Input e utilizzo

Huawei ha preinstallato il nostro dispositivo di prova con SwiftKey come applicazione per tastiera predefinita. L'app funziona bene come su altri dispositivi. Inoltre, il touchscreen ha risposto in modo rapido e preciso durante i test, mentre la finitura liscia del display facilita l'esecuzione di gesti con più dita.
Huawei ha posizionato il sensore di impronte digitali sul retro del dispositivo. Il sensore è facilmente raggiungibile nonostante l'ampia superficie di appoggio del Mate 20 X e ha funzionato bene durante i nostri test.

Utilizzo della tastiera predefinita in modalità orizzontale
Utilizzo della tastiera predefinita in modalità orizzontale
Utilizzo della tastiera predefinita in modalità verticale
Utilizzo della tastiera predefinita in modalità verticale

Display

Sub-pixel array
Sub-pixel array

Il Mate 20 X ha un display OLED da 7,2 pollici che funziona nativamente a 2.240x1.080. Il nostro dispositivo di prova ha raggiunto una luminosità massima media di 418 cd/m², secondo X-Rite i1Pro 2. Questo pone il Mate 20 X al di sotto di tutti i nostri dispositivi di confronto, ad eccezione del Pixel 3 XL, ed è notevolmente più scuro della luminosità massima che il Mate 20 Pro raggiunge. Tuttavia, il test dell'APL50 riferisce che il 20 X raggiunge in media una luminosità massima di 425 cd/m² con il sensore di luce ambientale acceso. L'accensione del sensore aumenta la luminosità media massima a 550 cd/m². Inoltre, il display è illuminato al 96% in modo uniforme, il che è alla pari con i nostri migliori dispositivi di confronto.

Purtroppo, il Mate 20 X utilizza la modulazione di larghezza di impulso (PWM) per regolare la luminosità del display, che può causare affaticamento degli occhi e mal di testa per alcune persone. Lo schermo lampeggia a 243 Hz al 99% e al di sotto di questa luminosità. Anche questo valore è relativamente basso, il che potrebbe far sentire stancare le persone sensibili al PWM.

416
cd/m²
424
cd/m²
422
cd/m²
409
cd/m²
421
cd/m²
415
cd/m²
414
cd/m²
422
cd/m²
416
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 424 cd/m² Media: 417.7 cd/m² Minimum: 1.78 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 96 %
Al centro con la batteria: 421 cd/m²
Contrasto: ∞:1 (Nero: 0 cd/m²)
ΔE Color 1.1 | 0.4-29.43 Ø6.1
ΔE Greyscale 1.4 | 0.64-98 Ø6.4
97.4% sRGB (Calman 2D)
Gamma: 2.23
Huawei Mate 20 X
OLED, 2244x1080, 7.2
Xiaomi Mi Max 3
IPS, 2160x1080, 6.9
Huawei Mate 20 Pro
OLED, 3120x1440, 6.3
Google Pixel 3 XL
AMOLED, 2960x1440, 6.3
Apple iPhone Xs Max
OLED, 2688x1242, 6.5
Samsung Galaxy Note 9
Super AMOLED, 2960x1440, 6.4
Screen
-54%
-4%
-60%
1%
-122%
Brightness middle
421
508
21%
576
37%
410
-3%
656
56%
499
19%
Brightness
418
505
21%
582
39%
413
-1%
659
58%
506
21%
Brightness Distribution
96
91
-5%
90
-6%
97
1%
88
-8%
96
0%
Black Level *
0.28
Colorchecker DeltaE2000 *
1.1
2.85
-159%
1.3
-18%
3.16
-187%
1.7
-55%
4.62
-320%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
2.2
6.21
-182%
3.5
-59%
5.5
-150%
2.8
-27%
10.91
-396%
Greyscale DeltaE2000 *
1.4
1.7
-21%
1.6
-14%
1.7
-21%
1.7
-21%
2.2
-57%
Gamma
2.23 99%
2.226 99%
2.18 101%
2.219 99%
1.998 110%
2.103 105%
CCT
6723 97%
6860 95%
6561 99%
6653 98%
6487 100%
6115 106%
Contrast
1814

* ... Meglio usare valori piccoli

Sfarfallio dello schermo / PWM (Pulse-Width Modulation)

Per ridurre la luminosità dello schermo, alcuni portatili accendono e spengono la retroilluminazione in rapida successione - un metodo chiamato Pulse Width Modulation (PWM). Questa frequenza di ciclo a livello ideale non dovrebbe essere percepibile dall'occhi umano. Se tale frequenza è troppo bassa, gli utenti con occhi sensibili potrebbero stancarsi gli occhi o avere mal di testa o anche notare uno sfarfallio.
flickering dello schermo / PWM rilevato 242.7 Hz ≤ 99 % settaggio luminosita'

Il display sfarfalla a 242.7 Hz (Probabilmente a causa dell'uso di PWM) Flickering rilevato ad una luminosita' di 99 % o inferiore. Non dovrebbe verificarsi flickering o PWM sopra questo valore di luminosita'.

La frequenza di 242.7 Hz è relativamente bassa, quindi gli utenti sensibili potrebbero notare il flickering ed accusare stanchezza agli occhi a questo livello di luminosità e a livelli inferiori.

In confronto: 52 % di tutti i dispositivi testati non utilizza PWM per ridurre la luminosita' del display. Se è rilevato PWM, una media di 9689 (minimo: 43 - massimo: 142900) Hz è stata rilevata.

Il Mate 20 X ha teoricamente un rapporto di contrasto infinitamente elevato e un valore di nero 0 grazie alla tecnologia di visualizzazione OLED. Huawei ha incluso diversi profili di colore nel menu delle impostazioni. Ci sono le modalità colore Normale e Vivace, che sono ulteriormente delineate tra i profili Standard, Caldo e Freddo. L'analisi CalMAN dimostra che il profilo Normale/Standard fornisce una riproduzione dei colori equilibrata. Al contrario, la modalità Standard/Vivid aumenta significativamente i toni del blu, il che si traduce in un'immagine più nitida e chiara. Anche lo spazio colore target passa da sRGB a P3 quando la modalità colore passa a Vivid. Inoltre, la modalità Warm nel profilo Vivid compensa la maggiore quantità di toni di blu ma mantiene lo spazio colore target modificato. Huawei ha incluso anche una modalità colore manuale se si desidera ritoccare la riproduzione del colore del proprio Mate 20 X.

C'è anche una modalità di sicurezza per gli occhi che riduce il volume di luce blu che il display emette. Questo può aiutare a ridurre l'affaticamento degli occhi di notte.

CalMAN: Precisione del colore - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Precisione del colore - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Colour Space - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Colour Space - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Scala di grigi - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Scala di grigi - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Colour Saturation - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Colour Saturation - Profilo colore standard normale, spazio colore target sRGB
CalMAN: Precisione del colore - Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Precisione del colore - Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Space- Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Space- Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Scala di grigi - Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Scala di grigi - Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Saturation - Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Saturation - Profilo cromatico standard vivido, spazio colore target P3
CalMAN: Precisione del colore – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3
CalMAN: Precisione del colore – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Space – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Space – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3
CalMAN: Scala di grigi – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3
CalMAN: Scala di grigi – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Saturation – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3
CalMAN: Colour Saturation – Profilo cromatico standard caldo, spazio colore target P3

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti possono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con tempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
3.2 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 1.2 ms Incremento
↘ 2 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.8 (minimo) a 240 (massimo) ms. » 1 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (25.4 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
3.6 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 2 ms Incremento
↘ 1.6 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.9 (minimo) a 636 (massimo) ms. » 0 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (40.6 ms).

Mate 20 X è facile da usare all'aperto. Tuttavia, si consiglia di evitare, ove possibile, la luce diretta del sole, in quanto il display non è sufficientemente luminoso per superare i riflessi. Non dovrebbero esserci problemi a leggere lo schermo all'ombra o in una giornata nuvolosa.

Utilizzo del Mate Huawei Mate 20 X all'aperto
Utilizzo del Mate Huawei Mate 20 X all'aperto
Utilizzo del Mate Huawei Mate 20 X all'aperto
Utilizzo del Mate Huawei Mate 20 X all'aperto

Il Mate 20 X ha angoli di visualizzazione stabili grazie al suo display OLED. Lo schermo può essere letto da quasi tutti gli angoli senza alcuna distorsione di luminosità, colore o immagine. Abbiamo notato una leggera tinta verde ad angoli di visione acuti, ma dubitiamo che questo possa essere un problema per la maggior parte delle persone nell'uso quotidiano.

Angoli di visuale
Angoli di visuale

Prestazioni

Huawei ha equipaggiato il Mate 20 X con il suo SoC Kirin 980 di fascia alta. Il Kirin 980 integra una GPU ARM Mali-G76 MP10, che si combinano per creare un potente pacchetto in grado di gestire tutte le applicazioni e i giochi complessi. Huawei completa il SoC con 6 GB di RAM e 128 GB di UFS 2.1 di memoria flash, che dovrebbe garantire prestazioni di sistema fluide e molto spazio di archiviazione per gli anni a venire.

Il nostro dispositivo di prova in genere si è posizionato a metà campo delle tabelle di confronto dei benchmark, ma il Mate 20 X ottiene ancora punteggi ben al di sopra della media. Inoltre, il Mate 20 Pro ottiene punteggi migliori con lo stesso hardware, pur avendo uno schermo a risoluzione più elevata.

Abbiamo disattivato la modalità performance ai fini dei nostri test, ma qui di seguito descriveremo brevemente la differenza nei punteggi di riferimento. Sorprendentemente, il punteggio di Geekbench 4.1/4.2 RenderScript sale significativamente a 10.006 punti con la modalità performance attivata rispetto ai 5.759 punti che il nostro dispositivo di test ha ottenuto inizialmente, mentre il punteggio di AnTuTu v7 è salito di oltre 30.000 punti a 307.202 punti. Vale la pena di ricordare che la modalità di alte prestazioni peggiora notevolmente la durata della batteria, quindi sconsigliamo di tenerla sempre accesa.

Geekbench 4.3
Compute RenderScript Score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
5759 Points ∼53%
Xiaomi Mi Max 3
4508 Points ∼41% -22%
Huawei Mate 20 Pro
8938 Points ∼82% +55%
Google Pixel 3 XL
10876 Points ∼100% +89%
Samsung Galaxy Note 9
9059 Points ∼83% +57%
Media HiSilicon Kirin 980 (5759 - 9870, n=6)
8124 Points ∼75% +41%
Media della classe Smartphone (870 - 21070, n=255)
4638 Points ∼43% -19%
64 Bit Multi-Core Score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
9852 Points ∼88%
Xiaomi Mi Max 3
4939 Points ∼44% -50%
Huawei Mate 20 Pro
10024 Points ∼89% +2%
Google Pixel 3 XL
8292 Points ∼74% -16%
Apple iPhone Xs Max
11244 Points ∼100% +14%
Samsung Galaxy Note 9
8874 Points ∼79% -10%
Media HiSilicon Kirin 980 (9735 - 10024, n=6)
9887 Points ∼88% 0%
Media della classe Smartphone (1174 - 11598, n=308)
4450 Points ∼40% -55%
64 Bit Single-Core Score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
3234 Points ∼68%
Xiaomi Mi Max 3
1335 Points ∼28% -59%
Huawei Mate 20 Pro
3378 Points ∼71% +4%
Google Pixel 3 XL
2325 Points ∼49% -28%
Apple iPhone Xs Max
4774 Points ∼100% +48%
Samsung Galaxy Note 9
1698 Points ∼36% -47%
Media HiSilicon Kirin 980 (3234 - 3378, n=6)
3318 Points ∼70% +3%
Media della classe Smartphone (437 - 4824, n=309)
1309 Points ∼27% -60%
PCMark for Android
Work 2.0 performance score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
7772 Points ∼84%
Xiaomi Mi Max 3
Points ∼0% -100%
Huawei Mate 20 Pro
9225 Points ∼100% +19%
Google Pixel 3 XL
9029 Points ∼98% +16%
Samsung Galaxy Note 9
5184 Points ∼56% -33%
Media HiSilicon Kirin 980 (7567 - 9326, n=6)
8711 Points ∼94% +12%
Media della classe Smartphone (2828 - 9868, n=318)
4821 Points ∼52% -38%
Work performance score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
9867 Points ∼79%
Xiaomi Mi Max 3
6040 Points ∼48% -39%
Huawei Mate 20 Pro
12535 Points ∼100% +27%
Google Pixel 3 XL
11180 Points ∼89% +13%
Samsung Galaxy Note 9
5960 Points ∼48% -40%
Media HiSilicon Kirin 980 (9728 - 13531, n=6)
11906 Points ∼95% +21%
Media della classe Smartphone (2695 - 13531, n=487)
5247 Points ∼42% -47%
3DMark
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Unlimited Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
2517 Points ∼58%
Xiaomi Mi Max 3
2333 Points ∼53% -7%
Huawei Mate 20 Pro
4364 Points ∼100% +73%
Google Pixel 3 XL
3676 Points ∼84% +46%
Apple iPhone Xs Max
2723 Points ∼62% +8%
Samsung Galaxy Note 9
2613 Points ∼60% +4%
Media HiSilicon Kirin 980 (2371 - 4439, n=6)
3707 Points ∼85% +47%
Media della classe Smartphone (573 - 4439, n=333)
1781 Points ∼41% -29%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Unlimited Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
4103 Points ∼71%
Xiaomi Mi Max 3
867 Points ∼15% -79%
Huawei Mate 20 Pro
4250 Points ∼73% +4%
Google Pixel 3 XL
5789 Points ∼100% +41%
Apple iPhone Xs Max
4828 Points ∼83% +18%
Samsung Galaxy Note 9
3797 Points ∼66% -7%
Media HiSilicon Kirin 980 (3718 - 4361, n=6)
4141 Points ∼72% +1%
Media della classe Smartphone (76 - 8206, n=333)
1522 Points ∼26% -63%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Unlimited (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
3599 Points ∼70%
Xiaomi Mi Max 3
1008 Points ∼20% -72%
Huawei Mate 20 Pro
4275 Points ∼83% +19%
Google Pixel 3 XL
5133 Points ∼100% +43%
Apple iPhone Xs Max
4121 Points ∼80% +15%
Samsung Galaxy Note 9
3450 Points ∼67% -4%
Media HiSilicon Kirin 980 (3524 - 4317, n=6)
3980 Points ∼78% +11%
Media della classe Smartphone (94 - 5913, n=336)
1418 Points ∼28% -61%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Unlimited Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
2488 Points ∼56%
Xiaomi Mi Max 3
2372 Points ∼54% -5%
Huawei Mate 20 Pro
4407 Points ∼100% +77%
Google Pixel 3 XL
3280 Points ∼74% +32%
Apple iPhone Xs Max
2961 Points ∼67% +19%
Samsung Galaxy Note 9
2649 Points ∼60% +6%
Media HiSilicon Kirin 980 (2421 - 4493, n=6)
3728 Points ∼85% +50%
Media della classe Smartphone (375 - 4493, n=348)
1758 Points ∼40% -29%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Unlimited Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
2536 Points ∼24%
Xiaomi Mi Max 3
1402 Points ∼14% -45%
Huawei Mate 20 Pro
5854 Points ∼56% +131%
Google Pixel 3 XL
8380 Points ∼81% +230%
Apple iPhone Xs Max
10374 Points ∼100% +309%
Samsung Galaxy Note 9
4904 Points ∼47% +93%
Media HiSilicon Kirin 980 (2536 - 5893, n=6)
4673 Points ∼45% +84%
Media della classe Smartphone (131 - 14951, n=348)
2099 Points ∼20% -17%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Unlimited (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
2525 Points ∼38%
Xiaomi Mi Max 3
1542 Points ∼23% -39%
Huawei Mate 20 Pro
5456 Points ∼82% +116%
Google Pixel 3 XL
6228 Points ∼93% +147%
Apple iPhone Xs Max
6667 Points ∼100% +164%
Samsung Galaxy Note 9
4124 Points ∼62% +63%
Media HiSilicon Kirin 980 (2525 - 5511, n=6)
4416 Points ∼66% +75%
Media della classe Smartphone (159 - 7856, n=349)
1783 Points ∼27% -29%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
3751 Points ∼90%
Xiaomi Mi Max 3
2355 Points ∼56% -37%
Huawei Mate 20 Pro
4183 Points ∼100% +12%
Google Pixel 3 XL
3605 Points ∼86% -4%
Apple iPhone Xs Max
3027 Points ∼72% -19%
Samsung Galaxy Note 9
2569 Points ∼61% -32%
Media HiSilicon Kirin 980 (3643 - 4216, n=6)
3970 Points ∼95% +6%
Media della classe Smartphone (486 - 4216, n=409)
1712 Points ∼41% -54%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
3528 Points ∼69%
Xiaomi Mi Max 3
815 Points ∼16% -77%
Huawei Mate 20 Pro
4206 Points ∼83% +19%
Google Pixel 3 XL
5089 Points ∼100% +44%
Apple iPhone Xs Max
3726 Points ∼73% +6%
Samsung Galaxy Note 9
3673 Points ∼72% +4%
Media HiSilicon Kirin 980 (3528 - 4400, n=6)
4032 Points ∼79% +14%
Media della classe Smartphone (65 - 6355, n=411)
1251 Points ∼25% -65%
2560x1440 Sling Shot Extreme (ES 3.1) (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
3575 Points ∼77%
Xiaomi Mi Max 3
954 Points ∼20% -73%
Huawei Mate 20 Pro
4201 Points ∼90% +18%
Google Pixel 3 XL
4662 Points ∼100% +30%
Apple iPhone Xs Max
3544 Points ∼76% -1%
Samsung Galaxy Note 9
3353 Points ∼72% -6%
Media HiSilicon Kirin 980 (3575 - 4264, n=6)
4015 Points ∼86% +12%
Media della classe Smartphone (80 - 5509, n=419)
1198 Points ∼26% -66%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
3816 Points ∼92%
Xiaomi Mi Max 3
1349 Points ∼33% -65%
Huawei Mate 20 Pro
4150 Points ∼100% +9%
Google Pixel 3 XL
3594 Points ∼87% -6%
Apple iPhone Xs Max
2713 Points ∼65% -29%
Samsung Galaxy Note 9
2515 Points ∼61% -34%
Media HiSilicon Kirin 980 (3756 - 4215, n=6)
3997 Points ∼96% +5%
Media della classe Smartphone (512 - 4215, n=442)
1617 Points ∼39% -58%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
2347 Points ∼30%
Xiaomi Mi Max 3
1335 Points ∼17% -43%
Huawei Mate 20 Pro
5305 Points ∼68% +126%
Google Pixel 3 XL
7780 Points ∼100% +231%
Apple iPhone Xs Max
7055 Points ∼91% +201%
Samsung Galaxy Note 9
4826 Points ∼62% +106%
Media HiSilicon Kirin 980 (2347 - 5431, n=6)
4389 Points ∼56% +87%
Media della classe Smartphone (43 - 9963, n=442)
1703 Points ∼22% -27%
2560x1440 Sling Shot OpenGL ES 3.0 (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
2567 Points ∼42%
Xiaomi Mi Max 3
1477 Points ∼24% -42%
Huawei Mate 20 Pro
4996 Points ∼81% +95%
Google Pixel 3 XL
6180 Points ∼100% +141%
Apple iPhone Xs Max
5205 Points ∼84% +103%
Samsung Galaxy Note 9
4008 Points ∼65% +56%
Media HiSilicon Kirin 980 (2567 - 4996, n=6)
4236 Points ∼69% +65%
Media della classe Smartphone (55 - 7166, n=450)
1461 Points ∼24% -43%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Physics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
19993 Points ∼54%
Xiaomi Mi Max 3
17073 Points ∼46% -15%
Huawei Mate 20 Pro
36755 Points ∼100% +84%
Google Pixel 3 XL
15614 Points ∼42% -22%
Apple iPhone Xs Max
27717 Points ∼75% +39%
Samsung Galaxy Note 9
18756 Points ∼51% -6%
Media HiSilicon Kirin 980 (19993 - 37164, n=6)
30363 Points ∼83% +52%
Media della classe Smartphone (8253 - 37475, n=603)
13331 Points ∼36% -33%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Graphics Score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
42579 Points ∼27%
Xiaomi Mi Max 3
20836 Points ∼13% -51%
Huawei Mate 20 Pro
67730 Points ∼42% +59%
Google Pixel 3 XL
53794 Points ∼34% +26%
Apple iPhone Xs Max
159735 Points ∼100% +275%
Samsung Galaxy Note 9
36190 Points ∼23% -15%
Media HiSilicon Kirin 980 (42128 - 67956, n=6)
58542 Points ∼37% +37%
Media della classe Smartphone (3700 - 162695, n=603)
19081 Points ∼12% -55%
1280x720 offscreen Ice Storm Unlimited Score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
34035 Points ∼44%
Xiaomi Mi Max 3
19863 Points ∼26% -42%
Huawei Mate 20 Pro
57047 Points ∼74% +68%
Google Pixel 3 XL
34855 Points ∼45% +2%
Apple iPhone Xs Max
77599 Points ∼100% +128%
Samsung Galaxy Note 9
29994 Points ∼39% -12%
Media HiSilicon Kirin 980 (34035 - 57073, n=6)
48500 Points ∼63% +43%
Media della classe Smartphone (4339 - 77599, n=604)
15996 Points ∼21% -53%
GFXBench (DX / GLBenchmark) 2.7
1920x1080 T-Rex HD Offscreen C24Z16 (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
119 fps ∼53%
Xiaomi Mi Max 3
36 fps ∼16% -70%
Huawei Mate 20 Pro
120 fps ∼53% +1%
Google Pixel 3 XL
140 fps ∼62% +18%
Apple iPhone Xs Max
226 fps ∼100% +90%
Samsung Galaxy Note 9
146 fps ∼65% +23%
Media HiSilicon Kirin 980 (70 - 138, n=6)
117 fps ∼52% -2%
Media della classe Smartphone (4.4 - 251, n=627)
33.2 fps ∼15% -72%
T-Rex HD Onscreen C24Z16 (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
58 fps ∼95%
Xiaomi Mi Max 3
34 fps ∼56% -41%
Huawei Mate 20 Pro
61 fps ∼100% +5%
Google Pixel 3 XL
60 fps ∼98% +3%
Apple iPhone Xs Max
60 fps ∼98% +3%
Samsung Galaxy Note 9
60 fps ∼98% +3%
Media HiSilicon Kirin 980 (55 - 62, n=6)
59.3 fps ∼97% +2%
Media della classe Smartphone (11 - 120, n=630)
26.1 fps ∼43% -55%
GFXBench 3.0
off screen Manhattan Offscreen OGL (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
78 fps ∼73%
Xiaomi Mi Max 3
16 fps ∼15% -79%
Huawei Mate 20 Pro
73 fps ∼68% -6%
Google Pixel 3 XL
56 fps ∼52% -28%
Apple iPhone Xs Max
107 fps ∼100% +37%
Samsung Galaxy Note 9
76 fps ∼71% -3%
Media HiSilicon Kirin 980 (48 - 91, n=6)
74 fps ∼69% -5%
Media della classe Smartphone (2.7 - 132, n=545)
18.1 fps ∼17% -77%
on screen Manhattan Onscreen OGL (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
58 fps ∼98%
Xiaomi Mi Max 3
15 (min: 16) fps ∼25% -74%
Huawei Mate 20 Pro
42 fps ∼71% -28%
Google Pixel 3 XL
37 fps ∼63% -36%
Apple iPhone Xs Max
59 fps ∼100% +2%
Samsung Galaxy Note 9
47 fps ∼80% -19%
Media HiSilicon Kirin 980 (42 - 60, n=6)
56 fps ∼95% -3%
Media della classe Smartphone (6.2 - 115, n=550)
16.9 fps ∼29% -71%
GFXBench 3.1
off screen Manhattan ES 3.1 Offscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
53 fps ∼76%
Xiaomi Mi Max 3
10 fps ∼14% -81%
Huawei Mate 20 Pro
29 fps ∼42% -45%
Google Pixel 3 XL
45 fps ∼65% -15%
Apple iPhone Xs Max
69.3 fps ∼100% +31%
Samsung Galaxy Note 9
45 fps ∼65% -15%
Media HiSilicon Kirin 980 (29 - 56, n=6)
49.3 fps ∼71% -7%
Media della classe Smartphone (1.3 - 88, n=407)
15.2 fps ∼22% -71%
on screen Manhattan ES 3.1 Onscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
50 fps ∼85%
Xiaomi Mi Max 3
9.8 fps ∼17% -80%
Huawei Mate 20 Pro
26 fps ∼44% -48%
Google Pixel 3 XL
25 fps ∼42% -50%
Apple iPhone Xs Max
58.9 fps ∼100% +18%
Samsung Galaxy Note 9
25 fps ∼42% -50%
Media HiSilicon Kirin 980 (26 - 51, n=6)
44.8 fps ∼76% -10%
Media della classe Smartphone (3.8 - 110, n=410)
14.5 fps ∼25% -71%
GFXBench
High Tier Onscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
20 fps ∼62%
Xiaomi Mi Max 3
3.6 fps ∼11% -82%
Huawei Mate 20 Pro
19 fps ∼59% -5%
Apple iPhone Xs Max
32.1 fps ∼100% +61%
Media HiSilicon Kirin 980 (19 - 21, n=5)
20 fps ∼62% 0%
Media della classe Smartphone (1.4 - 59, n=111)
9.2 fps ∼29% -54%
2560x1440 High Tier Offscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
13 fps ∼80%
Xiaomi Mi Max 3
2.2 fps ∼13% -83%
Huawei Mate 20 Pro
13 fps ∼80% 0%
Apple iPhone Xs Max
16.3 fps ∼100% +25%
Media HiSilicon Kirin 980 (13 - 14, n=5)
13.4 fps ∼82% +3%
Media della classe Smartphone (0.4 - 31, n=111)
6.37 fps ∼39% -51%
Normal Tier Onscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
29 fps ∼62%
Xiaomi Mi Max 3
5.6 fps ∼12% -81%
Huawei Mate 20 Pro
18 fps ∼38% -38%
Apple iPhone Xs Max
47 fps ∼100% +62%
Media HiSilicon Kirin 980 (18 - 32, n=5)
28.4 fps ∼60% -2%
Media della classe Smartphone (2.5 - 59, n=112)
13.5 fps ∼29% -53%
1920x1080 Normal Tier Offscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
30 fps ∼82%
Xiaomi Mi Max 3
5.9 fps ∼16% -80%
Huawei Mate 20 Pro
33 fps ∼90% +10%
Apple iPhone Xs Max
36.8 fps ∼100% +23%
Media HiSilicon Kirin 980 (30 - 36, n=5)
33.4 fps ∼91% +11%
Media della classe Smartphone (0.6 - 63, n=111)
15.1 fps ∼41% -50%
off screen Car Chase Offscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
28 fps ∼70%
Xiaomi Mi Max 3
6.3 fps ∼16% -77%
Huawei Mate 20 Pro
31 fps ∼78% +11%
Google Pixel 3 XL
33 fps ∼83% +18%
Apple iPhone Xs Max
40 fps ∼100% +43%
Samsung Galaxy Note 9
28 fps ∼70% 0%
Media HiSilicon Kirin 980 (28 - 33, n=6)
30.7 fps ∼77% +10%
Media della classe Smartphone (2.6 - 54, n=336)
10.3 fps ∼26% -63%
on screen Car Chase Onscreen (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
28 fps ∼90%
Xiaomi Mi Max 3
6 fps ∼19% -79%
Huawei Mate 20 Pro
16 fps ∼52% -43%
Google Pixel 3 XL
18 fps ∼58% -36%
Apple iPhone Xs Max
31 fps ∼100% +11%
Samsung Galaxy Note 9
15 fps ∼48% -46%
Media HiSilicon Kirin 980 (16 - 30, n=6)
25.8 fps ∼83% -8%
Media della classe Smartphone (0.6 - 58, n=340)
9.28 fps ∼30% -67%
AnTuTu v7 - Total Score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
273409 Points ∼90%
Xiaomi Mi Max 3
118959 Points ∼39% -56%
Huawei Mate 20 Pro
300617 Points ∼99% +10%
Google Pixel 3 XL
285269 Points ∼94% +4%
Apple iPhone Xs Max
302955 Points ∼100% +11%
Samsung Galaxy Note 9
236552 Points ∼78% -13%
Media HiSilicon Kirin 980 (268359 - 316199, n=6)
294558 Points ∼97% +8%
Media della classe Smartphone (41483 - 374820, n=230)
125088 Points ∼41% -54%
AnTuTu v6 - Total Score (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
253082 Points ∼100%
Xiaomi Mi Max 3
98170 Points ∼39% -61%
Huawei Mate 20 Pro
250848 Points ∼99% -1%
Google Pixel 3 XL
215632 Points ∼85% -15%
Samsung Galaxy Note 9
214090 Points ∼85% -15%
Media HiSilicon Kirin 980 (245662 - 254229, n=7)
251054 Points ∼99% -1%
Media della classe Smartphone (23275 - 274007, n=442)
82117 Points ∼32% -68%
BaseMark OS II
Web (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
1239 Points ∼72%
Xiaomi Mi Max 3
1037 Points ∼60% -16%
Huawei Mate 20 Pro
1424 Points ∼82% +15%
Google Pixel 3 XL
1176 Points ∼68% -5%
Apple iPhone Xs Max
1731 Points ∼100% +40%
Samsung Galaxy Note 9
1132 Points ∼65% -9%
Media HiSilicon Kirin 980 (1239 - 1430, n=6)
1361 Points ∼79% +10%
Media della classe Smartphone (7 - 1731, n=560)
722 Points ∼42% -42%
Graphics (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
5070 Points ∼32%
Xiaomi Mi Max 3
1608 Points ∼10% -68%
Huawei Mate 20 Pro
6273 Points ∼40% +24%
Google Pixel 3 XL
7989 Points ∼51% +58%
Apple iPhone Xs Max
15659 Points ∼100% +209%
Samsung Galaxy Note 9
6506 Points ∼42% +28%
Media HiSilicon Kirin 980 (4963 - 7758, n=6)
6167 Points ∼39% +22%
Media della classe Smartphone (18 - 15969, n=560)
1846 Points ∼12% -64%
Memory (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
5700 Points ∼91%
Xiaomi Mi Max 3
2492 Points ∼40% -56%
Huawei Mate 20 Pro
6283 Points ∼100% +10%
Google Pixel 3 XL
2825 Points ∼45% -50%
Apple iPhone Xs Max
1815 Points ∼29% -68%
Samsung Galaxy Note 9
2068 Points ∼33% -64%
Media HiSilicon Kirin 980 (5210 - 6283, n=6)
5695 Points ∼91% 0%
Media della classe Smartphone (21 - 6283, n=560)
1357 Points ∼22% -76%
System (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
7923 Points ∼68%
Xiaomi Mi Max 3
4320 Points ∼37% -45%
Huawei Mate 20 Pro
8604 Points ∼74% +9%
Google Pixel 3 XL
4417 Points ∼38% -44%
Apple iPhone Xs Max
11675 Points ∼100% +47%
Samsung Galaxy Note 9
6137 Points ∼53% -23%
Media HiSilicon Kirin 980 (7789 - 8604, n=6)
8347 Points ∼71% +5%
Media della classe Smartphone (369 - 12202, n=560)
2717 Points ∼23% -66%
Overall (ordina per valore)
Huawei Mate 20 X
4104 Points ∼84%
Xiaomi Mi Max 3
2058 Points ∼42% -50%
Huawei Mate 20 Pro
4687 Points ∼96% +14%
Google Pixel 3 XL
3291 Points ∼67% -20%
Apple iPhone Xs Max
4895 Points ∼100% +19%
Samsung Galaxy Note 9
3110 Points ∼64% -24%
Media HiSilicon Kirin 980 (4014 - 4746, n=6)
4453 Points ∼91% +9%
Media della classe Smartphone (150 - 6097, n=564)
1348 Points ∼28% -67%

Legenda

 
Huawei Mate 20 X HiSilicon Kirin 980, ARM Mali-G76 MP10, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
Xiaomi Mi Max 3 Qualcomm Snapdragon 636, Qualcomm Adreno 509, 64 GB eMMC Flash
 
Huawei Mate 20 Pro HiSilicon Kirin 980, ARM Mali-G76 MP10, 128 GB UFS 2.1 Flash
 
Google Pixel 3 XL Qualcomm Snapdragon 845, Qualcomm Adreno 630, 64 GB UFS 2.1 Flash
 
Apple iPhone Xs Max Apple A12 Bionic, Apple A12 Bionic GPU, 64 GB eMMC Flash
 
Samsung Galaxy Note 9 Samsung Exynos 9810, ARM Mali-G72 MP18, 128 GB UFS 2.1 Flash

I risultati dei benchmark del browser forniscono un'immagine simile ai benchmark di CPU e GPU. Anche in questo caso, il Mate 20 X in genere terminava al centro della nostra tabella di confronto, ma la navigazione sul Web è fluida nell'uso quotidiano. Anche i contenuti multimediali si caricano rapidamente, cosa che non sempre avviene su altri dispositivi.

JetStream 1.1 - Total Score
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
273.01 Points ∼100% +193%
Huawei Mate 20 Pro (Chrome 69)
109.18 Points ∼40% +17%
Media HiSilicon Kirin 980 (93.2 - 109, n=5)
104 Points ∼38% +12%
Huawei Mate 20 X (hrome 71)
93.241 Points ∼34%
Google Pixel 3 XL (Chrome 70)
75.8 Points ∼28% -19%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
63.012 Points ∼23% -32%
Xiaomi Mi Max 3 (Chrome 69)
44.568 Points ∼16% -52%
Media della classe Smartphone (0 - 273, n=470)
37.8 Points ∼14% -59%
Octane V2 - Total Score
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
43114 Points ∼100% +103%
Huawei Mate 20 Pro (Chrome 69)
23285 Points ∼54% +10%
Media HiSilicon Kirin 980 (20975 - 23285, n=6)
22044 Points ∼51% +4%
Huawei Mate 20 X (hrome 71)
21208 Points ∼49%
Google Pixel 3 XL (Chrome 70)
16228 Points ∼38% -23%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
14663 Points ∼34% -31%
Xiaomi Mi Max 3 (Chrome 69)
8273 Points ∼19% -61%
Media della classe Smartphone (3126 - 43280, n=620)
5926 Points ∼14% -72%
Mozilla Kraken 1.1 - Total Score
Media della classe Smartphone (603 - 59466, n=639)
11089 ms * ∼100% -417%
Xiaomi Mi Max 3 (Chrome 69)
4578.1 ms * ∼41% -113%
Google Pixel 3 XL (Chrome 70)
2785 ms * ∼25% -30%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
2710 ms * ∼24% -26%
Huawei Mate 20 X (hrome 71)
2145.4 ms * ∼19%
Media HiSilicon Kirin 980 (1948 - 2145, n=6)
2014 ms * ∼18% +6%
Huawei Mate 20 Pro (Chrome 69)
1951.9 ms * ∼18% +9%
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
603.1 ms * ∼5% +72%
WebXPRT 3 - ---
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
155 Points ∼100% +80%
Huawei Mate 20 Pro (Chrome 69)
124 Points ∼80% +44%
Media HiSilicon Kirin 980 (86 - 124, n=6)
109 Points ∼70% +27%
Google Pixel 3 XL (Chrome 70)
100 Points ∼65% +16%
Huawei Mate 20 X (hrome 71)
86 Points ∼55%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
72 Points ∼46% -16%
Media della classe Smartphone (24 - 161, n=93)
64.4 Points ∼42% -25%
WebXPRT 2015 - Overall Score
Apple iPhone Xs Max (Safari 12)
347 Points ∼100% +50%
Huawei Mate 20 Pro (Chrome 69)
334 Points ∼96% +44%
Google Pixel 3 XL (Chrome 70)
287 Points ∼83% +24%
Media HiSilicon Kirin 980 (228 - 334, n=5)
277 Points ∼80% +19%
Huawei Mate 20 X (hrome 71)
232 Points ∼67%
Samsung Galaxy Note 9 (Chrome 68)
202 Points ∼58% -13%
Xiaomi Mi Max 3 (Chrome 69)
148 Points ∼43% -36%
Media della classe Smartphone (251 - 362, n=313)
118 Points ∼34% -49%

* ... Meglio usare valori piccoli

Il Mate 20 X si è comportato bene in AndroBench 3-5 e ha superato molti dei nostri dispositivi di confronto. La memoria UFS 2.1 è più veloce della media e in alcuni test ha addirittura superato la memoria UFS 2.1 di Mate 20 Pro. Si prega di notare che il nostro dispositivo di prova aveva circa 110 GB dei 128 GB di memoria pubblicizzata disponibile alla consegna.

Huawei ha inoltre dotato il Mate 20 X di un lettore di schede di memoria veloce, che abbiamo testato con la nostra scheda Huawei NM da 128 GB di riferimento. Il lettore di schede ha raggiunto velocità di trasferimento migliori di molti dei nostri dispositivi di confronto dotati di microSD, ma la differenza di velocità è trascurabile nel migliore dei casi. In breve, le schede NM non valgono attualmente l'esborso aggiuntivo rispetto all'acquisto di una scheda microSD.

Huawei Mate 20 XXiaomi Mi Max 3Huawei Mate 20 ProGoogle Pixel 3 XLSamsung Galaxy Note 9Media 128 GB UFS 2.1 FlashMedia della classe Smartphone
AndroBench 3-5
-33%
-4%
-17%
-20%
-16%
-57%
Sequential Write 256KB SDCard
72 (Huawei NanoSD 128 GB)
60.28 (Toshiba Exceria Pro M501)
-16%
72.38 (Huawei NanoSD 128 GB)
1%
66.7 (Toshiba Exceria Pro M501)
-7%
64.2 (51.3 - 72.4, n=12)
-11%
47.6 (9.5 - 87.1, n=375)
-34%
Sequential Read 256KB SDCard
83.14 (Huawei NanoSD 128 GB)
83.79 (Toshiba Exceria Pro M501)
1%
83.18 (Huawei NanoSD 128 GB)
0%
77 (Toshiba Exceria Pro M501)
-7%
79.3 (73.2 - 85.4, n=12)
-5%
65.7 (8.1 - 96.5, n=375)
-21%
Random Write 4KB
237.63
87.08
-63%
157.84
-34%
132.7
-44%
21
-91%
82.5 (18.2 - 250, n=27)
-65%
18.4 (0.14 - 250, n=670)
-92%
Random Read 4KB
144.44
72.87
-50%
157.42
9%
120.8
-16%
134
-7%
138 (98.9 - 158, n=27)
-4%
42.1 (1.59 - 174, n=670)
-71%
Sequential Write 256KB
182.7
185.4
1%
196.39
7%
228.6
25%
196
7%
199 (183 - 212, n=27)
9%
87.6 (2.99 - 388, n=670)
-52%
Sequential Read 256KB
911.88
274.63
-70%
853.28
-6%
632.6
-31%
805
-12%
750 (427 - 912, n=27)
-18%
246 (12.1 - 912, n=670)
-73%

Giochi

Il Mate 20 X è perfetto per giocare con il suo ampio display e il suo potente SoC. Inoltre, il touchscreen e l'accelerometro reagiscono rapidamente e non causano problemi quando si gioca a giochi dal ritmo serrato.

"Arena of Valor" e "Asphalt 9: Legends" hanno funzionato senza problemi sul nostro dispositivo di prova a livello grafico elevato. Quest'ultimo aveva una media di 29.9 FPS sia ai preset medio/basso che Alto/HD, il che indica che il sistema ha dei framerate limitati per qualche motivo. Non abbiamo notato alcun calo dei framerate anche in sessioni di gioco prolungate.

Arena of Valor
Arena of Valor
Asphalt 9: Legends
Asphalt 9: Legends

Arena of Valor

010203040506070Tooltip
; min: Ø60.2 (60-61)
; high HD: Ø60.2 (58-61)

Asphalt 9: Legends

010203040Tooltip
; High Quality: Ø29.9 (28-31)
; Standard / low: Ø29.9 (29-31)

Emissioni

Temperature

GFXBench Battery test - Manhattan 3.1
GFXBench Battery test - Manhattan 3.1
GFXBench Battery test - ES 2.0
GFXBench Battery test - ES 2.0

Il Mate 20 X gestisce bene le temperature di superficie. Il nostro dispositivo di prova ha raggiunto un massimo di 28 °C (~82 °F) al minimo, che poi è salito ad un massimo di 35 °C (~95 °F) quando abbiamo spinto il dispositivo duro. Quindi, il Mate 20 X è abbastanza fresco da poterlo tenere in mano comodamente durante le lunghe sessioni di gioco.

Abbiamo anche sottoposto il Mate 20 X ad un test della batteria GFXBench in loop per determinare come gestisce le sue prestazioni sotto carico sostenuto. Il nostro dispositivo di test ha funzionato bene nel complesso, anche se ci sono stati alcuni cali di framerate in alcuni punti del loop di riferimento. I framerate sono tornati ai livelli iniziali alla fine del ciclo di riferimento, quindi il Mate 20 X non dovrebbe avere throttling termico nell'uso quotidiano.

Carico massimo
 33.4 °C33.6 °C30.3 °C 
 32.4 °C32.4 °C30 °C 
 30.8 °C31.2 °C29.9 °C 
Massima: 33.6 °C
Media: 31.6 °C
27.7 °C28.5 °C34.7 °C
27.5 °C28.9 °C32.4 °C
27.9 °C28.9 °C30.3 °C
Massima: 34.7 °C
Media: 29.6 °C
Alimentazione (max)  32 °C | Temperatura della stanza 22 °C | Voltcraft IR-260
(+) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 31.6 °C / 89 F, rispetto alla media di 33 °C / 91 F per i dispositivi di questa classe Smartphone.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 33.6 °C / 92 F, rispetto alla media di 35.5 °C / 96 F, che varia da 22.4 a 51.7 °C per questa classe Smartphone.
(+) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 34.7 °C / 94 F, rispetto alla media di 34.1 °C / 93 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 27.4 °C / 81 F, rispetto alla media deld ispositivo di 33 °C / 91 F.
Mappa termica della parte superiore del dispositivo sotto carico
Mappa termica della parte superiore del dispositivo sotto carico
Mappa termica del fondo del dispositivo sotto carico
Mappa termica del fondo del dispositivo sotto carico

Altoparlanti

Caratteristiche altoparlanti
Caratteristiche altoparlanti

Il Mate 20 X ha altoparlanti stereo che si trovano sulla parte superiore e inferiore del dispositivo. I diffusori sono relativamente alti e riproducono bene i toni medi. La musica e i contenuti multimediali generalmente sembrano decenti, quindi non c'è bisogno di avere le cuffie se si vuole guardare o ascoltare qualcosa.
Il Mate 20 X ha anche un jack per le cuffie, che sta diventando sempre più una rarità tra gli smartphone di punta. Il dispositivo supporta anche il Bluetooth 5.0 e può essere utilizzato con codec audio BLE, SBC, AAC, aptX, aptX HD, LDAC o HWA.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2031.137.32529.230.4312622.34023.221.55031.931.36327.421.7802921.610024.224.812518.4341601851.820017.450.725014.456.131515.859.740016.360.850015.461.163014.763.580016.265.5100014.773125013.871.616001474.3200014.473.9250014.176.4315014.674.1400014.672.7500014.470.5630014.469.2800014.863.71000015.259.21250014.758.61600014.849.7SPL26.984.1N0.955.6median 14.7median 63.5Delta1.49.632.341.525.63125.733.227.429.23738.323.323.621.424.121.725.119.933.217.439.9174716.450.114.551.314.256.714.156.912.655.512.558.51259.911.860.911.662.411.463.911.358.811.456.111.159.711.25811.356.711.259.411.358.411.355.711.350.954.565.56767.167.365.824.171.69.618.919.520.221.617.80.629median 11.8median 56.71.74.5hearing rangehide median Pink NoiseHuawei Mate 20 XSamsung Galaxy Note 9
Frequency diagram (checkboxes can be checked and unchecked to compare devices)
Huawei Mate 20 X analisi audio

(+) | speakers can play relatively loud (84.1 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 17.3% lower than median
(±) | linearity of bass is average (13.8% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(±) | higher mids - on average 5.7% higher than median
(+) | mids are linear (4.6% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | higher highs - on average 7.1% higher than median
(+) | highs are linear (5.8% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (19.5% difference to median)
Compared to same class
» 11% of all tested devices in this class were better, 5% similar, 83% worse
» The best had a delta of 13%, average was 25%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 39% of all tested devices were better, 7% similar, 54% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Samsung Galaxy Note 9 analisi audio

(-) | not very loud speakers (71.6 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 15.6% lower than median
(±) | linearity of bass is average (10.1% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 2.9% away from median
(+) | mids are linear (4.3% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 1.6% away from median
(+) | highs are linear (5.7% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(+) | overall sound is linear (13.1% difference to median)
Compared to same class
» 0% of all tested devices in this class were better, 0% similar, 100% worse
» The best had a delta of 13%, average was 25%, worst was 44%
Compared to all devices tested
» 9% of all tested devices were better, 2% similar, 89% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Autonomia della batteria

Consumo energetico

Il caricatore dell'Huawei Mate 20 X
Il caricatore dell'Huawei Mate 20 X

Il Mate 20 X è un dispositivo ad alta efficienza energetica che ha consumato un minimo di 0,79 W al minimo durante i nostri test. Il consumo energetico è salito a un massimo di 9,85 W, che è notevolmente superiore a quello che il Mate 20 Pro ha consumato durante lo stesso test. Nel complesso, il Mate 20 X ha consumato in media poco più dei nostri dispositivi di confronto, ma non è un dispositivo ad alto consumo energetico.

Il caricabatterie rapido incluso ha una potenza nominale fino a 22,5 W, quindi dovrebbe essere sempre in grado di ricaricare il Mate 20 X anche quando opera sotto carico sostenuto. Non abbiamo avuto problemi di ricarica con il nostro dispositivo di prova, indipendentemente dall'intensità con cui l'abbiamo spinto.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.01 / 0.25 Watt
Idledarkmidlight 0.79 / 1.72 / 1.83 Watt
Sotto carico midlight 5.53 / 9.85 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Metrahit Energy
Huawei Mate 20 X
5000 mAh
Xiaomi Mi Max 3
5500 mAh
Huawei Mate 20 Pro
4200 mAh
Google Pixel 3 XL
3430 mAh
Apple iPhone Xs Max
3174 mAh
Samsung Galaxy Note 9
4000 mAh
Media HiSilicon Kirin 980
 
Media della classe Smartphone
 
Power Consumption
14%
-2%
8%
10%
-20%
-3%
9%
Idle Minimum *
0.79
0.7
11%
0.95
-20%
0.7
11%
1
-27%
0.9
-14%
0.767 (0.6 - 0.97, n=7)
3%
0.882 (0.2 - 3.4, n=705)
-12%
Idle Average *
1.72
1.5
13%
2.17
-26%
1.4
19%
1.4
19%
1.9
-10%
2.09 (0.9 - 2.6, n=7)
-22%
1.736 (0.6 - 6.2, n=704)
-1%
Idle Maximum *
1.83
2.2
-20%
2.25
-23%
2
-9%
1.7
7%
3.7
-102%
2.34 (1.83 - 2.77, n=7)
-28%
2.02 (0.74 - 6.6, n=705)
-10%
Load Average *
5.53
3.8
31%
4.47
19%
4.8
13%
4.6
17%
5.3
4%
4.91 (3.74 - 6.3, n=7)
11%
4.06 (0.8 - 10.8, n=699)
27%
Load Maximum *
9.85
6.5
34%
6.15
38%
9.5
4%
6.7
32%
7.6
23%
7.72 (6.15 - 9.85, n=7)
22%
5.85 (1.2 - 14.2, n=699)
41%

* ... Meglio usare valori piccoli

Autonomia della batteria

Il Mate 20 X ha una batteria da 5.000 mAh, che è molto più grande di tutte le batterie da 5.500 mAh del Mi Max 3 dei nostri dispositivi di confronto. Il nostro dispositivo di prova è durato oltre 13 ore nel nostro pratico test Wi-Fi, che è rispettabile, ma piuttosto poco convincente. Il Mate 20 X è durato più a lungo del Mate 20 Pro, del Pixel 3 XL e dell'iPhone XS Max nello stesso test, ma il Galaxy Note 9 ha avuto una durata leggermente migliore con la sua batteria più piccola da 1.000 mAh. Inoltre, il Mi Max 3 è durato più di 8 ore in più nello stesso test pur avendo una capacità della batteria di appena 500 mAh in più.

Il caricabatterie incluso ricarica completamente il nostro dispositivo di prova in meno di due ore.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
33ore 04minuti
NBC WiFi Websurfing Battery Test 1.3
13ore 06minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
16ore 26minuti
Sotto carico (max luminosità)
5ore 00minuti
Huawei Mate 20 X
5000 mAh
Xiaomi Mi Max 3
5500 mAh
Huawei Mate 20 Pro
4200 mAh
Google Pixel 3 XL
3430 mAh
Apple iPhone Xs Max
3174 mAh
Samsung Galaxy Note 9
4000 mAh
Autonomia della batteria
66%
-8%
-13%
-21%
-1%
Reader / Idle
1984
1747
-12%
1725
-13%
1305
-34%
1687
-15%
H.264
986
854
-13%
724
-27%
801
-19%
896
-9%
WiFi v1.3
786
1305
66%
767
-2%
691
-12%
742
-6%
794
1%
Load
300
282
-6%
299
0%
223
-26%
354
18%

Pro

+ grande schermo
+ Wi-Fi veloce
+ Bluetooth 5.0
+ buone fotocamere
+ Dual-SIM LTE

Contro

- scheda di memoria nano
- sfarfallamento PWM del display

Giudizio Complessivo

L'Huawei Mate 20 X. Dispositivo di test gentilmente fornito da Huawei Germany.
L'Huawei Mate 20 X. Dispositivo di test gentilmente fornito da Huawei Germany.

L'Huawei Mate 20 X ha le stesse qualità degli altri modelli Mate 20 che abbiamo già imparato ad amare. Questo gigantesco smartphone ha eccellenti prestazioni di sistema e di archiviazione, mentre le sue fotocamere sono di prima classe. Inoltre, lo schermo OLED è impressionante, così come le velocità LTE e Wi-Fi.

Il Mate 20 X non ha le caratteristiche distintive del Mate 20 Pro, come il riconoscimento del volto in 3D, la ricarica wireless e il caricabatterie veloce da 40 W, il che è deludente. Anche la luminosità dello schermo è più bassa, il che rappresenta un altro svantaggio.

L'Huawei Mate 20 X è un eccellente phablet ammiraglia le cui prestazioni sono uniche per un dispositivo delle sue dimensioni.

Vale anche la pena ricordare che altri dispositivi hanno ottenuto risultati simili nei nostri test e hanno scattato foto quasi altrettanto buone quanto il triplo schieramento di fotocamere posteriori. Tuttavia, non troverete un'alternativa migliore al Mate 20 X se siete sul mercato per un phablet di punta.

Huawei Mate 20 X - 01/10/2019 v6
Mike Wobker

Chassis
90%
Tastiera
69 / 75 → 92%
Dispositivo di puntamento
96%
Connettività
48 / 60 → 80%
Peso
88%
Batteria
96%
Display
90%
Prestazioni di gioco
65 / 63 → 100%
Prestazioni Applicazioni
80 / 70 → 100%
Temperatura
94%
Rumorosità
100%
Audio
74 / 91 → 81%
Fotocamera
93%
Media
83%
91%
Smartphone - Media ponderata

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione dello Smartphone Huawei Mate 20 X
Mike Wobker, 2019-01-19 (Update: 2019-01-19)