Notebookcheck

Prime immagini del Samsung Galaxy S20+

Dettaglio del comparto fotografico
Dettaglio del comparto fotografico
Sul famoso XDA Developers sono apparse poche ore fa le primissime immagini del futuro Samsung Galaxy S20+. Il lancio ufficiale è previsto per il prossimo mese e finalmente sembrano trapelare le prime immagini e caratteristiche di questa nuova serie di fascia alta. Le ultime indiscrezioni mostrano la configurazione fotografica utilizzata dall'azienda coreana.
Luca Rocchi,

La serie Galaxy S20 verrà proposta al pubblico durante il prossimo mese ma nelle scorse settimane abbiamo pubblicato una quantità incredibile di leak dedicati a questo prodotto. L'ultima notizia trapelata è appena di qualche giorno fa riguardante proprio il reparto fotografico

La notizia pubblicata su XDA Developers fa riferimento al Galaxy S20+ che in questa generazione si posizionerà come via di mezzo tra il modello base (Galaxy S20) e il modello di punta (Galaxy S20 Ultra). 

A giudicare dalle primissime immagini sembra che la serie Galaxy S20 non adotterà più, come da tradizione, un display curvo ma un display piatto. Sempre sulla parte anteriore, a ridosso della sottilissima cornice superiore, è posizionata la fotocamera dedicata ai selfie come già mostrato nel Note 10.

Nella zona retrostante invece troviamo l'inedito comparto fotografico caratterizzato da quattro sensori, un flash LED e perfino un microfono. Al momento sono poche le informazioni confermate su questa nuova famiglia di terminali e non vi sono ulteriori immagini a riguardo. 

Considerato che il lancio ufficiale è previsto per il prossimo 11 Febbraio alle ore 20 italiane non ci rimane che attendere per le specifiche finali. 

Zona anteriore
Zona anteriore
Zona posteriore
Zona posteriore
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Prime immagini del Samsung Galaxy S20+
Luca Rocchi, 2020-01-13 (Update: 2020-01-13)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.