Notebookcheck

Apple pronta con il 5G: in arrivo versioni con sub-6GHz e mmWave

Secondo quanto dichiarato da alcuni analisti, sembra che i prossimi iPhone in arrivo a Settembre supporteranno la connessione 5G e lo faranno con il Sub-6Ghz ma anche con il 5G mmWave. L'indiscrezione arriva dall'ormai famoso Ming-Chi Kuo, puntuale come sempre con le sue dichiarazioni.
Luca Rocchi,

Ming-Chi Kuo ha riferito che i quattro futuri modelli di iPhone 2020 funzioneranno con il supporto mmWave disponibile nei seguenti mercati: Stati Uniti, Canada, Giappone, Corea del Sud e Regno Unito. Apple potrebbe disabilitare la funzionalità 5G in quei mercati dove ancora non è disponibile questo servizio. 

Di seguito le sue dichiarazioni:

"Riteniamo che Apple rilasci nuovi iPhone con il supporto mmWave e Sub-6GHz nello stesso momento nella seconda metà del 2020. Poiché gli iPhone 5G sono suddivisi in modelli Sub-6GHz e Sub-6GHz + mmWave, la complessità dello sviluppo del nuovo prodotto è maggiore. [...] Secondo i nostri untimi sondaggi, lo sviluppo dell'iPhone Sub-6GHz + mmWave sta procedendo come previsto, e le spedizioni sono attese per la fine del terzo trimestre o per l'inizio del quarto trimestre 2020."

Gli analisti di Susquehanna stimano che Apple sarà in grado di fornire circa 60 milioni di iPhone 5G nella seconda metà del 2020 e circa 8 milioni compatibili con mmWave entro Gennaio. La motivazione di questo ritardo sarebbe legata alla progettazione stessa del dispositivo: secondo alcune fonti, Apple avrebbe deciso di progettare internamente l'antenna (AiP) piuttosto che usanre una già disponibile sul mercato.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Apple pronta con il 5G: in arrivo versioni con sub-6GHz e mmWave
Luca Rocchi, 2020-01-15 (Update: 2020-01-15)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.