Notebookcheck

L'Europa desidera un caricatore universale per gli smartphone

La porta di ricarica del Mi Note 10
La porta di ricarica del Mi Note 10
Il Parlamento e la Commissione europea sono nuovamente tornati a discutere sull'eventuale standardizzazione dei caricatori per smartphone, tablet, lettori e-book e qualsiasi altro dispositivo portatile. L'obiettivo principale sarebbe quello di limitare i rifiuti causati proprio da questi prodotti.

I due organi insistono su questo punti fin dal 2009 anche se al tempo lo scernario era molto diverso e contorto, dal momento che i dispositivi offrivano caricatori dotati di cavo non rimovibile e con spinotto anche proprietario (per esempio i prodotti di Nokia, Motorola, HTC etc)

Nel corso degli anni c'è stata una vera e propria mutazione sotto questo aspetto, specialmente nel campo degli smartphone. I caricatori attuali sono indipendenti rispetto al cavo e quasi sempre compatibli con la generazione successiva. L'unica differenza, al momento, risiede nella velocità di ricarica che può variare di diverse lunghezze. 

Nonostante i caricatori siano dotati di una uscita USB di tipo A, le prestazioni di ricarica potrebbero essere molto differenti. Si è tornati pertanto al problema iniziale: sebbene i caricatori siano tecnicamente universali ci troviamo spesso nella necessità di acquistare separatamente un altro caricatore per ottenere prestazioni superiori.

Allo stato attuale si fa riferimento esclusivamente ai caricatori e non son mai state menzionate le porte di ricarica presenti sui terminali. Diversi mesi fa, Apple aveva espresso un parere contrario dichiarando che l'unificazione delle porte di ricarica non avrebbe fatto altro che limitare l'innovazione. L'azienda di Cupertino è intenzionata a mantenere il suo standard basato sul classico connettore Lightning. 

Sul sito web del Parlamento Europeo è stato già annunciato che la questione sarà nuovamente trattata prossimamente.

Source(s)

Ansa

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > L'Europa desidera un caricatore universale per gli smartphone
Luca Rocchi, 2020-01-16 (Update: 2020-01-16)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.