Notebookcheck

Le radiazioni di iPhone 11 Pro potrebbero superare i limiti di legge

Teaser
Un nuovo studio, commissionato da Penumbra Brands, ha rilevato che le radiazioni emesse dall'iPhone 11 Pro potrebbero raggiungere un livello considerato pericoloso per i consumatori. I risultati pubblicati da RF Exposure Lab hanno sottolineato una presenza di radiazioni eccessiva, superiore di ben due volte per i limiti federali.
Luca Rocchi,

I test sono stati condotti con un iPhone 11 Pro posizionato a 5 millimetri di distanza da un manichino: il team di ricercatori ha sottolineato come la presenza di radiazioni emesse fosse doppia rispetto ai termini di legge. Inoltre, si specifica, che se il dispositivo fosse rimasto in tasca la radiazione sarebbe ancora più intensa.

La cosa migliore da fare, prima di creare ingiustificiati allarmismi, è quella di attendere gli accertamenti da parte di Apple stessa. Non è la prima volta che Apple viene accusata di superare, ingiustamente, i termini di legge. Consigliamo pertanto di prendere questi test con le dovute precauzioni e attendere i risultati ufficiali di Apple e della stessa FCC, inoltre troviamo curioso come l'iPhone venga -casualmente- paragonato a modelli identici dotati di case e custodie protettive prodotti da Penumbra Brands stessa.

Il grafico relativo al test eseguito su iPhone 11 Pro (Source: bgr.com)
Il grafico relativo al test eseguito su iPhone 11 Pro (Source: bgr.com)
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > Le radiazioni di iPhone 11 Pro potrebbero superare i limiti di legge
Luca Rocchi, 2020-02- 5 (Update: 2020-02- 5)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor - 2014 articles published on Notebookcheck since 2020
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.