Notebookcheck

Le GPU NVIDIA Ampere saranno più veloci del 50% rispetto a Turing?

NVIDIA Ampere
NVIDIA Ampere
Secondo quanto pubblicato dal sito Taipei Times, la prossima architettura grafica di NVIDIA (denominata Ampere) dovrebbe garantire prestazioni velocistiche fino al 50% superiori rispetto all'attuale proposta Turing presente sul mercato. In aggiunta, la nuova serie, potrebbe avere un consumo molto ridotto.
Luca Rocchi,

NVIDIA con la serie di schede video Ampere passerà finalmente al processo produttivo a 7 nanometri e ad occuparsi della produzione sarà principalmente il colosso TSMC. Al momento non è chiaro quando NVIDIA abbia intenzione di presentare ufficialmente la nuova architettura: secondo i rumor, la finestra più indicata è quella del secondo quadrimestre di quest'anno, in concomitanza del Computex o del SIGGRAPH.

Le soluzioni Ampere, vale a dire ipoteticamente le RTX 3000, offriranno prestazioni di gran lunga superiori alle attuali proposte Turing sotto il profilo del frame rate e anche dei consumi. Secondo precedenti rumor, sembra che NVIDIA stia investendo molto sulla tecnologia Ray Tracing progettando RT core ancora più performanti.

AMD con le attuali proposte Navi da 7 nanometri, come la RX 5700XT per desktop e RX 5700M per mobile, potrebbe dover sviluppare nuovi prodotti per contrastare la futura offerta di casa NVIDIA. Gli analisti di Yuanta prevedono una forte crescita da parte di NVIDIA per quanto riguarda il mercato delle schede video dedicate in ambito mobile. Molti partner, come ASUS o MSI, potrebbero beneficiare di questa nuova serie di schede video.

NVIDIA Ampere
NVIDIA Ampere
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Le GPU NVIDIA Ampere saranno più veloci del 50% rispetto a Turing?
Luca Rocchi, 2020-01-11 (Update: 2020-01-11)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.