Notebookcheck

Due nuove NVIDIA GeForce GTX 1650 Super e GTX 1650 Ti per mobile in arrivo?

Dagli ultimi rumor, sembra che NVIDIA abbia intenzione di presentare nei prossimi mesi due nuove proposte mobile che andranno a posizionarsi nella fascia dell'AMD Radeon RX 5500M e RX 5300M. Le prime indiscrezioni suggeriscono che NVIDIA adotterà due chip diversi per entrambe le schede.
Luca Rocchi,

Avvistate da @_rogame nel database di Geekbench, le due nuove GPU della serie NVIDIA GeForce GTX dovrebbero allargare la famiglia mobile delle schede Turing. Secondo una nostre fonte, NVIDIA è al lavoro per sviluppare le soluzioni mobile RTX 2060 Super, RTX 2070 Super e RTX 2080 Super. La scorsa settimana è stata avvistata per la prima volta la RTX 2080 Super Max-Q nel database di Geekbench.

A giudicare dalle prime informazioni, la GeForce GTX 1650 Super adotta un chip Turing TU117, mentre la GeForce GTX 1650 Ti si basa su un chip grafico TU116. Geekbench riporta un quantitativo di 4 GB di memoria video GDDR6 per entrambi i modelli, ossia un deciso passo in avanti rispetto ai 4 GB di memoria GDDR5 presenti sulla GTX 1650.

Di seguito trovate le caratteristiche tecniche di entrambi i modelli. Il lancio è previso per il prossimo Marzo, in concomitanza con le prime CPU di casa Intel (Comet Lake).

GeForce GTX 1650 SUPER GeForce GTX 1650 Ti
Codename N18P-G61 N18P-G62
GPU TU117 TU116
Boost clock 1.56 GHz 1.49 GHz
Compute Units (SMs) 14 16
CUDA cores 896 1024
Memory bus 128-bit 128-bit
Memory clock 12 Gbps 12 Gbps
Memory bandwidth 192 GB/s 192 GB/s
VRAM 4 GB GDDR6 4 GB GDDR6
TGP 35 W - Max-Q 35 W - Max-Q
50 W - Standard 50 W - Standard

Source(s)

Geekbench (1) (2) via @_rogame (1) (2) & Wccftech

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Due nuove NVIDIA GeForce GTX 1650 Super e GTX 1650 Ti per mobile in arrivo?
Luca Rocchi, 2020-01-27 (Update: 2020-01-27)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.