Notebookcheck

Huawei, OnePlus, Xiaomi e Realme: garanzia estesa per fronteggiare il Coronavirus

La diffusione del Coronavirus ha spinto la popolazione a restare in casa per evitare la crescita dei numeri di contagio. Per andare incontro alle esigenze degli utenti, Huawei, Honor, OnePlus, Xiaomi e Realme hanno cominciato ad estendere il periodo di garanzia dei propri dispositivi in alcuni mercati.

Huawei, protagonista della giornata con la serie P40, ha esteso il periodo di garanzia fino al 30 giugno per quei dispositivi la cui scadenza era prevista tra il 21 marzo e il 21 giugno. L'iniziativa è valida per qualsiasi dispositivo marchiato Huawei compatibile con i requisiti imposti dalla società. Allo stato attuale non è chiaro quando l'offerta sarà estesa anche all'Italia.

Discorso analogo per OnePlus, che ha esteso il periodo di garanzia sino al 31 maggio per tutti quei dispositivi con un termine di garanzia compreso tra il primo marzo e il 30 maggio. In questo caso, la politica dell'azienda sembra essere inclusa anche per l'Italia.

Realme Europa ha esteso il periodo di rimborso e sostituzione a due mesi dalla scadenza originale indipendentemente da il periodo di termine di garanzia. Xiaomi Italia, infine, offre un'estensione di tre mesi per le garanzie in scadenza tra il 15 marzo e il 15 aprile, con servizio di riparazione smartphone con ritiro e riconsegna direttamente a casa. Un'attenzione necessaria per limitare gli spostamenti.

Aggiorneremo l'articolo in caso di ulteriori sviluppi da parte di altri produttori.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Huawei, OnePlus, Xiaomi e Realme: garanzia estesa per fronteggiare il Coronavirus
Luca Rocchi, 2020-03-26 (Update: 2020-03-26)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.