Notebookcheck

Coronavirus | Intel World Open rimandato al 2021

Tutto rimandato! Appuntamento al 2021
Tutto rimandato! Appuntamento al 2021
La diffusione del Coronavirus e la richiesta da parte di tutti i Governi di limitare il contagio, ha spinto numerose società a cancellare e posticipare molti eventi nel settore della tecnologia. L'ultimo esempio è il Computex di Taipei che quest'anno si terrà a settembre anzichè a giugno come da tradizione.
Luca Rocchi,

Al fine di limitare la crescita dei numeri di contagio e nell'attesa che la situazione possa lentamente tornare alla normalità, il colosso di Santa Clara ha deciso nelle scorse ore di annullare la manifestazione Intel World Open atteso a Tokyo. Si tratta di un'importante appuntamento dedicato al mondo degli eSport dove i partecipanti hanno la possibilità di essere incoronati come campioni degli Intel World Open.

Due i tornei a disposizione con le prime qualificazioni attese per fine marzo e inizio maggio. L'evento finale, in programma per la seconda metà di luglio, avrebbe dovuto tenersi nella città di Tokyo presso lo Zepp DiverCity (uno dei luoghi occupati dalle Olimpiadi). Il montepremi di 500.000 Dollari in palio sarebbe dovuto esser suddiviso equamente tra i campioni dei due tornei. Ora che le Olimpiadi sono state rinviate al prossimo anno, era solo questione di tempo prima che anche Intel scegliesse la stessa strategia.

L'appuntamento pertanto viene rimandato al prossimo anno con le stesse modalità; di conseguenza le qualifiche online saranno svolte come da calendario solo con una variazione di date. 

Di seguito il comunicato ufficiale di Intel:

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 04 > Intel World Open rimandato al 2021
Luca Rocchi, 2020-04-10 (Update: 2020-04-10)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.