Notebookcheck

Black Shark 3 5G potrebbe utilizzare un display da 120 Hz

Un'immagine della precedente versione (Source: GSMArena)
Un'immagine della precedente versione (Source: GSMArena)
Secondo gli ultimi rumor, Black Shark 3 5G sarà caratterizzato da numerosi componenti di fascia alta tra cui un modem 5G e ben 16 GB di memoria. Le ultime indiscrezioni indicano che lo smartphone sarà dotato anche di un display da 120 Hz con risoluzione di 2K.

Qualche giorno fa abbiamo riportato un rumor riguardante il Black Shark 3 prodotto da Xiaomi. Lo smartphone potrebbe essere equipaggiato da un SoC Snapdragon 865 abbinato per l'appunto a 16 GB di memoria. Naturalmente questa non sarà l'unica innovazione che l'azienda ha intenzione di presentare con Black Shark 3 5G.

Slashleaks suggerisce che Black Shark 3 5G utilizzerà da un display da 2K di risoluzione con frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz. A conferma del rumor vi sono due screenshot riguardanti un ipotetico prototipo ancora in fase di sviluppo. A giudicare dalle immagini sembra che Xiaomi introdurrà un sistema dinamico di riduzione della frequenza di aggiornamento, così da ridurre il consumo di batteria. 

Ulteriori rumor indicano come probabile finestra di presentazione il mese prossimo. Al momento non vi sono maggiori indiscrezioni ma considerato il lancio imminente di Febbraio crediamo che durante i prossimi giorni potremmo scovare dettagli aggiuntivi.

Le immagini riportate da Slashleaks
Le immagini riportate da Slashleaks

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Black Shark 3 5G potrebbe utilizzare un display da 120 Hz
Luca Rocchi, 2020-01-16 (Update: 2020-01-16)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.