Notebookcheck

Coronavirus: forte calo nelle spedizioni di schede video e schede madri

(Image credit: Shutterstock)
(Image credit: Shutterstock)
Non è un segreto che il Coronavirus stia colpendo l'industria tecnologica. Secondo un rapporto di DigiTimes, le problematiche potrebbero espandersi anche alle fabbriche cinesi dedicate alla produzione di schede madri e schede video. Gli ultimi report indicherebbero già un calo delle vendite nel mercato locale.
Luca Rocchi,

Il rapporto, denominato "sources from the upstream supply chain", afferma che alcuni venditori come ASUS e Gigabyte, che producono la maggior parte delle GPU e schede madri in Cina, potrebbero assistere ad un calo delle spedizioni maggiore rispetto a quanto inizialmente previsto nel Q1. 

Secondo quanto riferito, la domanda "significativamente" più bassa deriva dai consumatori locali che evitano luoghi pubblici, inclusi caffè e negozi fisici. Inoltre molti servizi locali in Cina, come i servizi di consegna, sono stati sospesi, il che significa che anche l'acquisto online di componenti subirà un brusco rallentamento. Sebbene i residenti cinesi abbiano cose ben più importanti da fare oltre che aggiornare il loro computer da gioco, sospettiamo che la richiesta di nuovi componenti non si fermerà del tutto. 

DigiTimes ha inoltre affermato che questa riduzione della domanda di componenti per PC ha "notevolmente alleviato" la pressione su Intel in merito alla sua carenza di processori. Questo aspetto potrebbe ridurre le opportunità di AMD di penetrare diverse fasce di mercato.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > Coronavirus: forte calo nelle spedizioni di schede video e schede madri
Luca Rocchi, 2020-02- 7 (Update: 2020-02- 7)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.