Notebookcheck

Recensione della Workstation HP ZBook Studio x360 G5 (i7, P1000, FHD)

Benjamin Herzig, 👁 Andreas Osthoff, Felicitas Krohn (traduzione a cura di F. Benati), 12/18/2018

Combinazione speciale. HP ha aggiunto un nuovo modello alla sua serie ZBook Studio, la serie delle costose workstation premium. La novità riguardo questo ZBook Studio è che è un convertibile. La combinazione di workstation e convertibile può funzionare? Scopritelo nella nostra dettagliata recensione!

Una workstation mobile che è anche un tablet? Si potrebbe pensare sia una strana combinazione. Le workstation mobili sono tipicamente il design più tradizionale per i portatili sul mercato, mentre i convertibili rappresentano l'innovazione. In questo caso abbiamo una sovrapposizione delle due categorie, che potrebbe rendere una workstation convertibile una proposta interessante per alcuni utenti. Specialmente le persone che lavorano in campo creativo potrebbero usufruire dlela combinazione di componenti ad alta performance, schermi premium e una penna con touchscreen per disegnare. L'HP ZBook Studio x360 G5 sembra essere fatto esattamente per quella nicchia di mercato.

In realtà, l'idea non è completamente nuova: Lenovo ha rilasciato il ThinkPad P40 Yoga nel 2016. Tuttavia questo modello può essere considerato un "esperimento fallito", dato che non ha mai ricevuto un successore. Questo fallimento è in parte dovuto alle deboli performance della CPU, dato che il Lenovo ThinkPad P40 Yoga era basato sulle CPU Ultrabook low-voltage. HP ha scelto una strada diversa con questo ZBook Studio x360 G5, che lato prestazioni è una workstation che non scende a compromessi: Oltre alla CPU hexa-core Intel Core i7-8750H la nostra unità include la Nvidia Quadro P1000. Questa configurazione comprende uno schermo FHD, un SSD da 512 GB e 16 GB di RAM, e in Germania costa circa €2600 – una configurazione del genere negli Stati Uniti costerebbe $3260. Questo porta l'HP ZBook Studio z360 G5 nella categoria premium. Non ci sorprende, dato che la serie ZBook Studio è sempre stata nella fascia alta del mercato dei portatili, e lo ZBook Studio x360 è una nuova opzione. Gli utenti che non hanno bisogno delle funzionalità da convertibile possono comprare il normale HP ZBook Studio G5.

Senza dubbio il più importante competitor dell'HP ZBook Studio x360 G5 è il Dell Precision 5530 2-in-1, un'altra workstation convertibile uscita quest'anno. Ironicamente Lenovo, una volta pioniere del concept di workstation convertibili con il ThinkPad P40 Yoga, non ha un diretto competitor per lo ZBook Studio x360 al momento. Il Lenovo ThinkPad P1 è una workstation premium sottile e leggera, ma senza una controparte convertibile. Ciononostante è comunque il miglior rivale da parte di Lenovo, dato che la versione 4K UHD del ThinkPad P1 supporta anche una penna digitizer. anche senza lo schermo a 360 gradi. Inoltre useremo il normale Dell Precision 5530 all'interno del pool di paragone, dato che è sostanzialmente differente dal gemello convertibile in molti aspetti.

HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA (ZBook Studio x360 G5 Serie)
Scheda grafica
NVIDIA Quadro P1000 - 4096 MB, Core: 1519 MHz, Memoria: 1502 MHz, GDDR5, 391.76, Optimus
Memoria
16384 MB 
, DDR4-2666, 1 di 2 slot RAM liberi, massimo 64 GB
Schermo
15.6 pollici 16:9, 1920 x 1080 pixel 141 PPI, 10 punti, supporto penna nativo, LGD05A9, IPS LED, lucido: si
Scheda madre
Intel CM246
Harddisk
Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ, 512 GB 
, M.2 2280, PCIe NVMe, 404 GB libera
Scheda audio
Intel Cannon Lake-H/S - cAVS (Audio, Voice, Speech)
Porte di connessione
2 USB 3.0 / 3.1, 2 USB 3.1 Gen 2, 2 Thunderbolt, 1 HDMI, 2 DisplayPort, 1 Kensington Lock, Lettore schede: lettore di SD, 1 Lettore impronte digitali, NFC
Rete
Intel Wireless-AC 9560 (a/b/g/n = Wi-Fi 4/ac = Wi-Fi 5), Bluetooth 5.0
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 18.7 x 360 x 254
Batteria
97.2 Wh polimeri di litio
Sistema Operativo
Microsoft Windows 10 Pro 64 Bit
Camera
Webcam: 720p
Altre caratteristiche
Casse: Stereo, Tastiera: 6 righe Chiclet, Illuminazione Tastiera: si, DVD di ripristino, HP Client Security Manager, HP Collaboration Keyboard, HP Connection Optimizer, HP Documentation, HP Jumpstart, HP Device Access Manager, Microsoft Office Trial, 36 Mesi Garanzia
Peso
2.352 kg, Alimentazione: 435 gr
Prezzo
2649 Euro
Nota: il produttore potrebbe usare componenti di fornitori diversi pannelli dei diplay, drive o banchi di memoria con specifiche simili.

 

Chassis

HP ZBook Studio x360 G5
HP ZBook Studio x360 G5

A prima vista l'HP ZBook Studio x360 potrebbe indurre in un déjà-vu. Il suo design è molto simile a quello dell'HP EliteBook 1050 G1, la controparte multimediale dello ZBook Studio G5 e quindi anche dello ZBook Studio x360 G5. All'esterno non si notano molte differenze tra l'EliteBook e lo ZBook. Una caratteristica peculiare dello ZBook è il colore dello chassis leggermente più scuro: mentre l'EliteBook 1050 G1 brilla di un argento brillante, lo ZBook Studio x360 G5 è di un argento tendente al grigio, per un look più sobrio. A parte il colore, il design è precisamente lo stesso tra i due, inclusi gli angoli posteriori arrotondati e le griglie triangolari delle ventole.

La base del portatile è fatta completamente di alluminio ed è unibody. Nel complesso è estremamente resistente e la costruzione è eccellente, proprio come lo chassis dell'EliteBook 1050 G1. Una differenza evidente tra le due è il pannello di vetro posto sopra lo schermo LCD, che aumenta notevolmente la stabilità.

Se dobbiamo trovargli un difetto, è il design delle cerniere. HP usa due cerniere a 360 gradi con una copertura in metallo. Il problema è che non sono ben ottimizzate: sollevando lo screen dalla base da chiuso può essere problematico; c'è troppa resistenza. Una volta superata questa resistenza, lo schermo è un po' troppo facile da muovere. Lo schermo ha un po' di gioco. A volte il risultato di questo gioco è uno spiacevole traballamento dello schermo. È ovvio che HP avrebbe dovuto regolare meglio le cerniere, o aver scelto un design differente per le cerniere per evitare il problema.

Sollevando lo ZBook Studio x360 ci si accorge subito dell'importante peso: con i suoi 2.4 kg lo ZBook Studio x360 è senza dubbio il laptop più pesante nel nostro confronto. Il Dell Precision 5530 è 400 g più leggero, mentre il ThinkPad P1 e il MacBook Pro 15 pesano 600 g in meno. Chiaro, quelle macchine non sono convertibili – ma anche il Dell Precision 5530 2-in-1 pesa appena 2 kg. Lo ZBook Studio x360 G5 a confronto è un mattone. È pesante quasi come una tradizionale workstation da 15.6 pollici.

Lo ZBook Studio x360 non solo è il più pesante, ma anche il più grosso del roster. Le differenze sono enormi, specie se rapportato con il Dell Precision 5530 e il Dell Precision 5530 2-in-1. In termini di spessore il MacBook Pro 15 2018 e il Dell Precision 5530 2-in-1 sono meglio. La combinazione delle dimensioni e del peso dello ZBook Studio x360 lo rendono meno confortevole da maneggiare, specialmente se usato in modalità tablet.

Confronto dimensioni & peso

361.8 mm 245.7 mm 18.7 mm 1.8 kg360 mm 254 mm 18.9 mm 2.1 kg360 mm 254 mm 18.7 mm 2.4 kg357 mm 235.3 mm 16.82 mm 2 kg354 mm 235 mm 16 mm 2 kg349.3 mm 240.7 mm 15.5 mm 1.8 kg

Connettività

La selezione delle porte è identica a quella dell'HP EliteBook 1050 G1. Ci sono due porte USB A, entrambe posizionate sul lato sinistro. La maggior parte delle altre sono sulla destra.

Anche se il Lenovo ThinkPad P1 è leggermente meglio sotto questo punto di vista, dato che offre una mini Ethernet aggiuntiva, lo chassis più spesso dello ZBook Studio x360 G5 si rivela qui un vantaggio rispetto al MacBook Pro 15 e del Dell Precision 5530 2-in-1 dato che nessuno di questi offre porte HDMI, due USB A o un lettore di schede SD di dimensioni standard.

sinistra: 2x USB 3.0, slot SIM, Kensington lock
sinistra: 2x USB 3.0, slot SIM, Kensington lock
destra: lettore di schede SD, HDMI 2.0, 2x Thunderbolt 3, porta di alimentazione
destra: lettore di schede SD, HDMI 2.0, 2x Thunderbolt 3, porta di alimentazione

Lettore di schede SD

HP ha integrato un lettore di schede SD di dimensioni standard, che supporta schede SD, SDHC e SDXC. Lo slot non accoglie completamente le card SD. Le schede sporgono di poco, il che significa che lo slot non può essere usato per espandere permanentemente lo spazio di archiviazione. Le cose cambiano se dovete trasferire momentaneamente dei file, uno scenario comune per i fotografi professionisti. Lo slot di schede SD è perfetto per questi utenti, dato che è molto veloce. I competitor con uno slot di schede SD (Lenovo ThinkPad P1 e Dell Precision 5530) hanno slot di schede SD che arrivano a performance simili. Anche il Dell Precision 5530 2-in-1 ha un lettore molto veloce, ma accetta solo schede micro SD.

SDCardreader Transfer Speed
average JPG Copy Test (av. of 3 runs)
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
173.6 MB/s ∼100% +4%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
167 MB/s ∼96%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
166.23 MB/s ∼96% 0%
Media della classe Workstation
  (17.2 - 213, n=58)
137 MB/s ∼79% -18%
Dell Precision 5530 2-in-1
  (Toshiba Exceria Pro M501 UHS-II)
128.6 MB/s ∼74% -23%
maximum AS SSD Seq Read Test (1GB)
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
230.5 MB/s ∼100% +22%
Dell Precision 5530 2-in-1
  (Toshiba Exceria Pro M501 UHS-II)
206.5 MB/s ∼90% +9%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
190.7 MB/s ∼83% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
189 MB/s ∼82%
Media della classe Workstation
  (18.4 - 255, n=58)
173 MB/s ∼75% -8%

Comunicazione

Di fabbrica il nostro modello dello ZBook Studio x360 G5 contiene solo un modulo per le comunicazioni. Questo è una scheda Intel 9560AC Wi-Fi, il più recente modulo WLAN 2x2 di Intel usato nei laptop con processori Coffee Lake. La scheda Wi-Fi non ha alcun tipo di problema, sia nei benchmark che nell'uso di tutti i giorni.

Ethernet non è incluso. Se necessitate di una connessione di rete cablata, avrete bisogno di un adattatore Thunderbolt o USB C – ovviamente, una connessione del genere non è nativa. Nemeno la WWAN è incorporata, anche se in questo caso si può rimediare: le antenne WWAN sono già predisposte all'interno e lo slot SIM è presente. Quindi una sceda WWAN può essere inserita a posteriori.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Broadcom 802.11ac
817 (min: 664, max: 835) MBit/s ∼100% +31%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Intel Wireless-AC 9560
667 MBit/s ∼82% +7%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Intel Wireless-AC 9560
666 (min: 328, max: 700) MBit/s ∼82% +7%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Intel Wireless-AC 9260
663 MBit/s ∼81% +6%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Intel Wireless-AC 9560
623 (min: 415, max: 647) MBit/s ∼76%
Media della classe Workstation
  (292 - 705, n=42)
611 MBit/s ∼75% -2%
Dell Precision 5530 2-in-1
Intel Dual Band Wireless-AC 8265
609 MBit/s ∼75% -2%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Intel Wireless-AC 9260
648 MBit/s ∼100% +4%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Intel Wireless-AC 9560
645 MBit/s ∼100% +4%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Intel Wireless-AC 9560
633 (min: 606, max: 660) MBit/s ∼98% +2%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Intel Wireless-AC 9560
623 (min: 217, max: 661) MBit/s ∼96%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Broadcom 802.11ac
602 (min: 543, max: 628) MBit/s ∼93% -3%
Media della classe Workstation
  (83 - 706, n=42)
532 MBit/s ∼82% -15%
Dell Precision 5530 2-in-1
Intel Dual Band Wireless-AC 8265
510 MBit/s ∼79% -18%

Sicurezza

Sensore impronte digitali touch-based
Sensore impronte digitali touch-based

L'HP ZBook Studio x360 include una varietà di misure di sicurezza. Alcune lato software, alcune lato hardware. Per quanto riguarda l'hardware la nostra unità offre TPM e un lettore di impronte. Il sensore è un modello touch (invece di un modello basato sullo swipe). Il lettore d'impronte è preciso e veloce. Non è presente un lettore di smart card. Questi sono spesso usati in ambienti enterprise. Tra la concorrenza solo il Lenovo ThinkPad P1 include un lettore di smart card.

Accessori

A parte il caricatore da 150 W e un DVD di ripristino, lo ZBook Studio x360 G5 include anche una penna digitizer, che supporta la sensibilità alla pressione. Guarderemo più da vicino questa penna nel capitolo dedicato ai dispositivi di input qua sotto.

Manutenzione

In principle, maintaining the HP laptop ZBook Studio x360 G5 is pretty easy. One small complication is the screws, because HP uses Torx-T8 screws rather than the more common Phillips head type. As soon as all screws are loosened, several clips that hold the cover in place have to be unlocked. Extremely useful for such an operation is a plastic spudger. The first clips have to be disengaged around the hinges by using the spudger as leverage. When the cover is removed, all components aside of the keyboard and screen are accessible: The fans can be cleaned, the battery exchanged and the thermal paste renewed if necessary. In addition, the HP workstation ZBook offers plenty of upgrade-options with two DDR4 SODIMM RAM sockets and two M.2 SSD slots.

Vista degli interni
Vista degli interni

Garanzia

La garanzia del costruttore dello ZBook Studio x360 G5 è di tre anni. Questa copre lo stesso lasso di tempo coperto dalla maggioranza dei dispositivi in questa fascia di prezzo. Con questa garanzia però non è incluso il servizio in loco. Di default la garanzia include solo il servizio "pick up and return", il che vuol dire che un prodotto difettoso sarà riparato presso un centro del costruttore, ma il costruttore si occuperà del trasporto.

Dispositivi di input

Tastiera

HP ha scelto una tastiera chiclet con tasti piatti, disposti su un layout a sei righe. La tastiera è retroilluminata con due livelli. Di default si spegne automaticamente dopo pochi secondi. Questa impostazione può essere cambiata da UEFI/BIOS, e vi permette di tenere accesa la retroilluminazione – in questo caso la tastiera rimane accesa anche tra un riavvio e l'altro.

Usando la tastiera abbiamo avuto qualche problema. Questi problemi sono per lo più causati dal layout inusuale (per il recensore Tedesco) di questa unità in particolare, infatti ci è arrivato un portatile con un layout AZERTY Francese. Non sarà un problema per gli utenti invece, dato che di norma saranno spediti computer con il layout appropriato per il paese di destinazione (QWERTY negli USA, QWERTZ in Germania). A parte i problemi di layout la tastiera dello ZBook ci ha soddisfatto grazie alla buona escursione e al buon feeling in generale – sicuramente una buona tastiera per chi deve scrivere molto. Due cose da notare: la tastiera è spostata verso sinistra, perché HP ha posizionato i tasti di navigazione alla destra del tasto Invio.

Inoltre ci sono alcuni tasti specifici per la telefonia. Sicuramente questi tasti saranno utili per alcuni utenti business, ma avremmo preferito piuttosto dei tasti dedicati al controllo del volume.

Keyboard-area HP ZBook Studio x360
Keyboard-area HP ZBook Studio x360

Touchpad

Il touchpad è lo stesso usato nell'HP EliteBook 1050 G1. Misura 11.5 x 7.6 cm è la superficie è in vetro. Non abbiamo avuto alcun problema con questo componente, dato che è hardware di alta qualità. Quelllo che è problematico è il software, nonostante sia un "Microsoft Precision Touchpad". In particolare ogni tanto i click sono ignorati, specialmente quelli destri. HP dovrebbe risolvere con un aggiornamento dei driver.

Al contrario di molti altri HP ZBook, questa linea ZBook Studio non offre un Pointstick. Dal nostro punto di vista questa è una grave mancanza, soprattutto visto che il touchpad non funziona sempre perfettamente. Un pointing stick avrebbe potuto essere una valida alternativa. Dei vari rivali, solo il Lenovo ThinkPad P1 offre un TrackPoint.

Touchscreen & Pen

Essendo un convertibile, lo HP ZBook Studio x360 naturalmente dispone di un touchscreen, che supporta fino a 10 dita contemporaneamente e funziona perfettamente. Lo ZBook x360 supporta inoltre una penna attiva inclusa con il laptop e che ne rispecchia il colore dello chassis più scuro. La penna supporta 4096 livelli di pressione e ha 3 bottoni (due a lato, uno sull'estremità). Nel nostro breve test la penna ha funzionato senza problemi. Dato che la penna è attiva, richiede dell'energia per funzionare. Contiene una piccola batteria che si ricarica tramite USB C.

Penna attiva
Penna attiva
Test della penna attiva
Test della penna attiva

Schermo

Array subpixel dell'HP ZBook Studio x360 G5
Array subpixel dell'HP ZBook Studio x360 G5
Praticamente zero backlight bleeding
Praticamente zero backlight bleeding

L'HP ZBook x360 è disponibile con una vasta, forse complessa, scelta di schermi da 15.6 pollici. Nella fascia alta HP offre uno schermo 4K UHD (3840 x 2160 pixel) con luminosità pari a 600 cd/m2 e 100% AdobeRGB, denominato "DreamColor". Ma questo non è il solo 4K offerto: c'è anche un pannello 4K UHD con luminosità 400 cd/m2 e 100% sRGB – probabilmente lo stesso pannello usato nell'HP EliteBook 1050 G1. Oltre a questi due pannelli ad alta risoluzione ci sono due LCD con risoluzione FHD (1920 x 1080 pixel). Uno di questi supporta la tecnologia di HP orientata alla privacy SureView e dovrebbe raggiungere 650 cd/m2, mentre l'altro schermo FHD dovrebbe arrivare a 400 cd/m2 – quest'ultimo è l'opzione più economica ed è quella che abbiamo nel nostro dispositivo. Tutti i pannelli sono basati sulla tecnologia IPS e hanno una superficie lucida grazie al pannello di vetro posto sopra di essi.

Nonostante HP affermi che lo schermo arrivi a 400 cd/m2, lo schermo non raggiunge l'obbiettivo, nemmeno con la luminosità al massimo. La luminosità media è di 361 cd/m2, piuttosto distante da quanto HP reclamizza. Sicuramente 361 cd/m2 non è male, ma è comunque evidente che lo schermo non mantenga la promessa di HP. A confronto con la concorrenza lo ZBook si classifica ultimo per luminosità, anche se questo non significa granché, dato che tutti gli altri dispositivi hanno schermi ad alta risoluzione 4K UHD.

Non abbiamo rilevato PWM e la distribuzione di luminosità all'85% è sufficientemente buona. Non abbiamo rilevato nemmeno backlight bleeding.

379
cd/m²
391
cd/m²
366
cd/m²
362
cd/m²
381
cd/m²
345
cd/m²
341
cd/m²
357
cd/m²
334
cd/m²
Distribuzione della luminosità
LGD05A9
X-Rite i1Pro 2
Massima: 391 cd/m² Media: 361.8 cd/m² Minimum: 19 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 85 %
Al centro con la batteria: 386 cd/m²
Contrasto: 1121:1 (Nero: 0.34 cd/m²)
ΔE Color 1.8 | 0.6-29.43 Ø6, calibrated: 1
ΔE Greyscale 1.8 | 0.64-98 Ø6.3
97.7% sRGB (Argyll 3D) 62.5% AdobeRGB 1998 (Argyll 3D)
Gamma: 2.25
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
LGD05A9, , 1920x1080, 15.6
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Sharp SHP148D / LQ156D1, , 3840x2160, 15.6
Dell Precision 5530 2-in-1
Sharp SHP148D, , 3840x2160, 15.6
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
B156ZAN03.2, , 3840x2160, 15.6
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
AUO30EB, , 3840x2160, 15.6
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
APPA040, , 2880x1800, 15.4
Response Times
-18%
-27%
-22%
-32%
-8%
Response Time Grey 50% / Grey 80% *
41.6 (22, 19.6)
48 (24.4, 23.6)
-15%
49.6 (25.2, 24.4)
-19%
55.6 (38, 37.6)
-34%
60.8 (30, 30.8)
-46%
43.2 (20.4, 22.8)
-4%
Response Time Black / White *
28 (16.4, 11.6)
33.6 (19.6, 14)
-20%
37.6 (20.4, 17.2)
-34%
30.8 (16.4, 14.4)
-10%
32.8 (16.4, 16.4)
-17%
31.2 (16.4, 14.8)
-11%
PWM Frequency
1000
990.1 (25)
117000 (75, 150)
Screen
-39%
-35%
-62%
-36%
24%
Brightness middle
381
451.7
19%
430.9
13%
397.6
4%
417
9%
520
36%
Brightness
362
440
22%
398
10%
396
9%
412
14%
492
36%
Brightness Distribution
85
90
6%
79
-7%
85
0%
85
0%
88
4%
Black Level *
0.34
0.4
-18%
0.35
-3%
0.25
26%
0.29
15%
0.39
-15%
Contrast
1121
1129
1%
1231
10%
1590
42%
1438
28%
1333
19%
Colorchecker DeltaE2000 *
1.8
3.11
-73%
3.29
-83%
4.95
-175%
4.4
-144%
1.2
33%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
4.6
8.62
-87%
7.46
-62%
10.23
-122%
6.7
-46%
2.3
50%
Colorchecker DeltaE2000 calibrated *
1
3.07
-207%
3.58
-258%
4.22
-322%
1.9
-90%
Greyscale DeltaE2000 *
1.8
3.7
-106%
2.6
-44%
5.1
-183%
5
-178%
1.3
28%
Gamma
2.25 98%
2.11 104%
2.19 100%
2.234 98%
2.28 96%
2.18 101%
CCT
6735 97%
6492 100%
6870 95%
7543 86%
7575 86%
6738 96%
Color Space (Percent of AdobeRGB 1998)
62.5
69
10%
87.2
40%
87.6
40%
62.3
0%
Color Space (Percent of sRGB)
97.7
98
0%
100
2%
100
2%
96
-2%
Media totale (Programma / Settaggio)
-29% / -36%
-31% / -33%
-42% / -56%
-34% / -35%
8% / 18%

* ... Meglio usare valori piccoli

Colori
Colori
Saturazione
Saturazione
Scala di grigi
Scala di grigi
Colori (calibrato)
Colori (calibrato)
Colori (calibrato)
Colori (calibrato)
Scala di grigi (calibrato)
Scala di grigi (calibrato)

Anche senza calibrazione il pannello è piuttosto accurato. Con una calibrazione vengono eliminate anche le più piccole deviazioni, ma le differenze sono minime. Soggettivamente la qualità dello schermo ci soddisfa, grazie all'alta luminosità e al buon contrasto di 1121:1. Allo stesso tempo però il valore del nero potrebbe essere migliorato, dato che è più alto rispetto agli schermi 4K UHD della concorrenza (0.34 cd/m2). C'è un aspetto in cui però lo schermo FHD usato nel ZBook Studio x360 batte tutti gli altri schermi 4K: i tempi di risposta sono di gran lunga migliori.

Per quanto riguarda il gamut colore, il pannello LG FHD fornisce esattamente l'alta qualità che ci aspettiamo dall'opzione base di una workstation: l'LCD copre lo spazio colore sRGB quasi completamente al 97.7%. L'editing di foto semi-professionale è decisamente fattibile con questo schermo.

sRGB: 97.7%
sRGB: 97.7%
AdobeRGB: 62.5%
AdobeRGB: 62.5%
Outdoor (cloudy)
Outdoor (cloudy)

La luminosità dello schermo dovrebbe essere sufficiente per l'uso all'aperto – se la superficie del display non fosse lucida. Quando lo si usa all'ombra il contenuto dello schermo è effettivamente visibile, ma anche in quel caso bisogna fare i conti con i fastidiosi riflessi.

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti possono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con tempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
28 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 16.4 ms Incremento
↘ 11.6 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta relativamente lenti nei nostri tests e potrebbe essere troppo lento per i gamers.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.8 (minimo) a 240 (massimo) ms. » 60 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono peggiori rispetto alla media di tutti i dispositivi testati (25 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
41.6 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 22 ms Incremento
↘ 19.6 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta lenti nei nostri tests e sarà insoddisfacente per i gamers.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.9 (minimo) a 636 (massimo) ms. » 54 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono simili alla media di tutti i dispositivi testati (39.8 ms).

Sfarfallio dello schermo / PWM (Pulse-Width Modulation)

Per ridurre la luminosità dello schermo, alcuni portatili accendono e spengono la retroilluminazione in rapida successione - un metodo chiamato Pulse Width Modulation (PWM). Questa frequenza di ciclo a livello ideale non dovrebbe essere percepibile dall'occhi umano. Se tale frequenza è troppo bassa, gli utenti con occhi sensibili potrebbero stancarsi gli occhi o avere mal di testa o anche notare uno sfarfallio.
flickering dello schermo / PWM non rilevato

In confronto: 51 % di tutti i dispositivi testati non utilizza PWM per ridurre la luminosita' del display. Se è rilevato PWM, una media di 9418 (minimo: 43 - massimo: 142900) Hz è stata rilevata.

La stabilità degli angoli di visione è molto buona. Grazie alla tecnologia IPS i colori non cambiano quando il pannello è guardato dai lati o da sopra/sotto, e lo schermo non ha mostrato l'effetto IPS glow di cui alcuno pannelli a volte soffrono.

Angoli di visione dell'HP ZBook Studio x360 G5
Angoli di visione dell'HP ZBook Studio x360 G5

Prestazioni

Com'è norma per gli HP ZBook, anche lo ZBook Studio x360 G5 può essere ordinato con molti diversi componenti. Ci sono sette CPU diverse nel data sheet di HP, ovvero: Core i5-8300HCore i5-8400HCore i7-8750HCore i7-8850HCore i9-8950HKXeon E-2176M e Xeon E-2186M. C'è anche una scelta per quanto riguarda la GPU, anche se al momento sono disponibili modelli con la Intel UHD Graphics 630 o la Nvidia Quadro P1000. La Nvidia Quadro P2000 è indicata nel data sheet, ma non può essere ordinata. A parte questo lo ZBook può essere configurato anche in termini di display, memoria RAM e memoria di massa. Parlando dello schermo, 3 delle 4 opzioni sono realmente disponibili: il pannello 4K UHD DreamColor, il pannello 4K UHD inferiore con 400 cd/m2 e lo schermo FHD con 400 cd/m2. La memoria è disponibile nei tagli da 8, 16 o 32 GB DDR4-2666 (massimo 64 GB con due slot RAM). La capacità di archiviazione ex-fabbrica ammonta a 256 GB, 512 GB o 1 TB, anche se ci sono due slot M.2 nell'HP ZBook – quindi un upgrade è possibile.

CPU-Z
CPU-Z
CPU-Z Caches
CPU-Z Caches
CPU-Z Mainboard
CPU-Z Mainboard
CPU-Z Memory
CPU-Z Memory
HWiNFO
HWiNFO
LatencyMon
LatencyMon
 
 

Processore

Il Core i7-8750H è una nuova CPU mobile ad alte prestazioni di Intel. È ad alte prestazioni perché ha 6 core e un TDP di 45 W, rendendolo adatto per laptop multimediali, notebook gaming e workstation mobili. I sei core della CPU hanno una velocità di clock Turbo Boost di 4.1 GHz, e una frequenza base di 2.2 GHz. Il confronto con altre CPU è disponibile nella tabella confronto CPU.

Nel caso dello ZBook Studio x360 G5 il processore può consumare 60 W, anche se questo è possibile solo per un periodo molto limitato. Normalmente il valore nominale di 45 W del TDP è il limite superiore di consumo energetico. Questo spiega il comportamento dello ZBook nel ciclo di test multi-core di Cinebench R15: alla prima iterazione la workstation HP ottiene 1110 punti. Dopodiché la velocità di clock scende di poco e si stabilizza a 1030 punti. Rimane così per un breve periodo, ma poi le prestazioni fluttuano. Le performance della CPU diminuiscono. Nel punto più basso raggiungono appena 938 punti. Il motivo di ciò è molto probabilmente la gestione delle temperature da parte di HP. Lo ZBook Studio x360 G5 non è l'unico dispositivo ad esibire questo fenomeno: anche l'HP EliteBook 1050 G1, con lo stesso sistema di raffreddamento, si comporta in modo simile.

010203040506070809010011012013014015016017018019020021022023024025026027028029030031032033034035036037038039040041042043044045046047048049050051052053054055056057058059060061062063064065066067068069070071072073074075076077078079080081082083084085086087088089090091092093094095096097098099010001010102010301040105010601070108010901100111011201130Tooltip
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA Intel Core i7-8750H, Intel Core i7-8750H: Ø1021 (938.28-1108)
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS Intel Xeon E-2176M, Intel Xeon E-2176M: Ø1026 (1012.5-1120.61)
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M Intel Xeon E-2176M, Intel Xeon E-2176M: Ø1024 (1006.14-1126.25)
Dell Precision 5530 2-in-1 Intel Core i7-8706G, Intel Core i7-8706G: Ø748 (717.21-781.39)
HP EliteBook 1050 G1-4QY20EA Intel Core i7-8750H, Intel Core i7-8750H: Ø1015 (972-1114)

Questo porta HP in una posizione di svantaggio, dato che alcuni competitor come il Lenovo ThinkPad P1 e il Dell Precision 5530 sono in grado di fornire alte prestazioni in media più prolungate. Nei brevi burst però le differenze sono inesistenti. È interessante guardare anche il paragone con l'unico competitor workstation convertibile, il Dell Precision 5530 2-in-1.  A confronto con questo modello, lo ZBook Studio x360 G5 ha una CPU molto più veloce, perché Dell si affida al processore quad-core Intel Core i7-8706G. Con questa CPU, il convertibile Dell Precision semplicemente non può competere in termini di performance del processore.

Le prestazioni della CPU dello ZBook Studio x360 G5 sono ridotte se alimentato tramite la batteria. Invece che 1100 punti, il convertibile HP raggiunge poco meno che 1000 punti senza aver collegato il caricatore.

Cinebench R15
CPU Single 64Bit
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Intel Xeon E-2176M
189 Points ∼100% +7%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Intel Xeon E-2176M
187 Points ∼99% +6%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Intel Core i7-8850H
177 Points ∼94% 0%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Intel Core i7-8750H
177 Points ∼94%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Intel Core i7-8750H
175 Points ∼93% -1%
Dell Precision 5530 2-in-1
Intel Core i7-8706G
172 Points ∼91% -3%
Media Intel Core i7-8750H
  (163 - 177, n=85)
172 Points ∼91% -3%
Media della classe Workstation
  (117 - 214, n=90)
157 Points ∼83% -11%
CPU Multi 64Bit
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Intel Core i7-8750H
1127 Points ∼100% +1%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Intel Xeon E-2176M
1118 Points ∼99% 0%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Intel Core i7-8750H
1118 Points ∼99%
Media Intel Core i7-8750H
  (863 - 1251, n=92)
1109 Points ∼98% -1%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Intel Xeon E-2176M
1095 Points ∼97% -2%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Intel Core i7-8850H
1064 Points ∼94% -5%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Intel Core i7-8850H
1057 Points ∼94% -5%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Intel Core i7-8850H
953 Points ∼85% -15%
Dell Precision 5530 2-in-1
Intel Core i7-8706G
767 Points ∼68% -31%
Media della classe Workstation
  (260 - 1623, n=92)
741 Points ∼66% -34%
Cinebench R15 OpenGL 64Bit
149.18 fps
Cinebench R15 Ref. Match 64Bit
99.6 %
Cinebench R15 CPU Multi 64Bit
1118 Points
Cinebench R15 CPU Single 64Bit
177 Points
Aiuto

Prestazioni del sistema

Per quanto riguarda le prestazioni del sistema, l'HP ZBook x360 G5 occupa la pole position nei benchmark di PCMark 8. Non ci sorprende, dato che questo benchmark approfitta largamente della risoluzione inferiore del pannello che solo lo ZBook usa. Invece nel più recente PCMark 10 la risoluzione è di minor rilevanza, il che risulta in punteggi variabili. Nel complesso non c'è nulla di cui lamentarsi a proposito delle prestazioni di sistema dell'HP ZBook x360 Studio G5.

PCMark 8
Work Score Accelerated v2
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
5335 Points ∼100%
Media Intel Core i7-8750H, NVIDIA Quadro P1000
  (4453 - 5335, n=3)
5039 Points ∼94% -6%
Media della classe Workstation
  (3311 - 5655, n=72)
4816 Points ∼90% -10%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Quadro P2000, E-2176M, SK hynix PC400 512 GB
4666 Points ∼87% -13%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Radeon Pro 560X, 8850H, Apple SSD AP0512
4575 Points ∼86% -14%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4453 Points ∼83% -17%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Quadro P2000 Max-Q, E-2176M, Samsung SSD PM981 MZVLB2T0HMLB
4404 Points ∼83% -17%
Dell Precision 5530 2-in-1
WX Vega M GL, 8706G, SK Hynix PC401 512GB M.2 (HFS512GD9TNG)
4146 Points ∼78% -22%
Home Score Accelerated v2
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4244 Points ∼100%
Media della classe Workstation
  (2320 - 5505, n=73)
3982 Points ∼94% -6%
Media Intel Core i7-8750H, NVIDIA Quadro P1000
  (3433 - 4244, n=3)
3879 Points ∼91% -9%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Quadro P2000, E-2176M, SK hynix PC400 512 GB
3831 Points ∼90% -10%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Radeon Pro 560X, 8850H, Apple SSD AP0512
3735 Points ∼88% -12%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Quadro P2000 Max-Q, E-2176M, Samsung SSD PM981 MZVLB2T0HMLB
3536 Points ∼83% -17%
Dell Precision 5530 2-in-1
WX Vega M GL, 8706G, SK Hynix PC401 512GB M.2 (HFS512GD9TNG)
3480 Points ∼82% -18%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
3433 Points ∼81% -19%
PCMark 10
Digital Content Creation
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Quadro P2000, E-2176M, SK hynix PC400 512 GB
5736 Points ∼100% +21%
Media della classe Workstation
  (2466 - 8528, n=34)
5078 Points ∼89% +7%
Dell Precision 5530 2-in-1
WX Vega M GL, 8706G, SK Hynix PC401 512GB M.2 (HFS512GD9TNG)
5020 Points ∼88% +6%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4742 Points ∼83%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4741 Points ∼83% 0%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Quadro P2000 Max-Q, E-2176M, Samsung SSD PM981 MZVLB2T0HMLB
4709 Points ∼82% -1%
Media Intel Core i7-8750H, NVIDIA Quadro P1000
  (4348 - 4742, n=3)
4610 Points ∼80% -3%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Radeon Pro 560X, 8850H, Apple SSD AP0512
4473 Points ∼78% -6%
Productivity
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Radeon Pro 560X, 8850H, Apple SSD AP0512
7569 Points ∼100% +12%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Quadro P2000, E-2176M, SK hynix PC400 512 GB
7281 Points ∼96% +8%
Media della classe Workstation
  (4897 - 8307, n=34)
7049 Points ∼93% +4%
Dell Precision 5530 2-in-1
WX Vega M GL, 8706G, SK Hynix PC401 512GB M.2 (HFS512GD9TNG)
7009 Points ∼93% +4%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Quadro P2000 Max-Q, E-2176M, Samsung SSD PM981 MZVLB2T0HMLB
6824 Points ∼90% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
6749 Points ∼89%
Media Intel Core i7-8750H, NVIDIA Quadro P1000
  (6573 - 6749, n=3)
6657 Points ∼88% -1%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
6573 Points ∼87% -3%
Essentials
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
9007 Points ∼100%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Radeon Pro 560X, 8850H, Apple SSD AP0512
8894 Points ∼99% -1%
Media della classe Workstation
  (7172 - 9847, n=34)
8512 Points ∼95% -5%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Quadro P2000, E-2176M, SK hynix PC400 512 GB
8479 Points ∼94% -6%
Media Intel Core i7-8750H, NVIDIA Quadro P1000
  (7739 - 9007, n=3)
8348 Points ∼93% -7%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Quadro P2000 Max-Q, E-2176M, Samsung SSD PM981 MZVLB2T0HMLB
8321 Points ∼92% -8%
Dell Precision 5530 2-in-1
WX Vega M GL, 8706G, SK Hynix PC401 512GB M.2 (HFS512GD9TNG)
8317 Points ∼92% -8%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
7739 Points ∼86% -14%
Score
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
Quadro P2000, E-2176M, SK hynix PC400 512 GB
5072 Points ∼100% +7%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Radeon Pro 560X, 8850H, Apple SSD AP0512
4805 Points ∼95% +1%
Media della classe Workstation
  (3281 - 6255, n=35)
4775 Points ∼94% +1%
Dell Precision 5530 2-in-1
WX Vega M GL, 8706G, SK Hynix PC401 512GB M.2 (HFS512GD9TNG)
4760 Points ∼94% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4735 Points ∼93%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Quadro P2000 Max-Q, E-2176M, Samsung SSD PM981 MZVLB2T0HMLB
4618 Points ∼91% -2%
Media Intel Core i7-8750H, NVIDIA Quadro P1000
  (4428 - 4735, n=3)
4542 Points ∼90% -4%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
Quadro P1000, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4462 Points ∼88% -6%
PCMark 8 Home Score Accelerated v2
4244 punti
PCMark 8 Creative Score Accelerated v2
5138 punti
PCMark 8 Work Score Accelerated v2
5335 punti
Aiuto

Archiviazione

All'interno del computer di HP ZBook Studio x360 G5 troviamo il PM981 di Samsung, in questo caso con capacità di 512 GB. Il PM981 è un SSD OEM PCIe NVMe formato M.2 del costruttore Koreano e uno degli SSD più veloci presenti nei moderni laptop. I benchmark d'archiviazione lo dimostrano.

HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
SK hynix PC400 512 GB
Dell Precision 5530 2-in-1
SK Hynix PC401 512GB M.2 (HFS512GD9TNG)
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
Samsung SSD PM981 MZVLB2T0HMLB
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
Apple SSD AP0512
Media Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
 
CrystalDiskMark 5.2 / 6
-1%
-6%
1%
-21%
9%
Write 4K
105.1
97.75
-7%
128.9
23%
108
3%
43.59
-59%

35.92
-66%

123 (90.4 - 166, n=47)
17%
Read 4K
42.66
41.21
-3%
45.7
7%
37.24
-13%
12.68
-70%

11.67
-73%

43 (28 - 61.3, n=46)
1%
Write Seq
1571
1312
-16%
635.2
-60%
1476
-6%
1605.16
2%

1522
-3%

1552 (112 - 2714, n=47)
-1%
Read Seq
1427
1667
17%
2065
45%
1367
-4%
1595.08
12%

1528
7%

1703 (501 - 2665, n=47)
19%
Write 4K Q32T1
291.2
449.5
54%
336.6
16%
302.4
4%
232.67
-20%

204.5
-30%

410 (198 - 1707, n=47)
41%
Read 4K Q32T1
369.9
327.4
-11%
393.6
6%
375
1%
404
9%

393.32
6%

403 (268 - 1015, n=47)
9%
Write Seq Q32T1
2024
1385
-32%
661.9
-67%
2433
20%
1770
-13%

1755.8
-13%

1966 (1714 - 2994, n=47)
-3%
Read Seq Q32T1
3392
2948
-13%
2664
-21%
3493
3%
2993
-12%

2805.4
-17%

3047 (1772 - 3562, n=47)
-10%
Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
Sequential Read: 1989 MB/s
Sequential Write: 1550 MB/s
512K Read: 877.5 MB/s
512K Write: 1781 MB/s
4K Read: 64.67 MB/s
4K Write: 139.8 MB/s
4K QD32 Read: 514.4 MB/s
4K QD32 Write: 430.4 MB/s

Prestazioni GPU

GPU-Z Nvidia Quadro P1000
GPU-Z Nvidia Quadro P1000

La Nvidia Quadro P1000 è una GPU mobile per utenti professionisti. È usata come opzione di base nelle più moderne workstation mobili. Posizionandosi tra la Quadro P2000 e la Quadro P600 si classifica nella fascia medio-bassa. Il confronto con altre GPU è disponibile nella tabella di benchmark GPU.

Le performance della GPU seguono la posizione nella line up Quadro, dato che la Quadro P1000 è molto più lenta della Quadro P2000. Questo non è di certo una sorpresa – più interessante è il confronto con l'AMD Radeon Pro WX Vega M GL del Dell Precision 5530 2-in-1, la workstation convertibile rivale. La GPU è nettamente più veloce della Quadro P1000, che sia il benchmark 3DMark o la suite professionale SPECviewperf. Nel test 3DMark Firestrike, per esempio, la Radeon Pro è più veloce del 53%. Questo significa che lo ZBook Studio x360 è chiaramente in svantaggio. Una variante dello ZBook Studio x360 G5 con la Quadro P2000 potrebbe ridurre lo svantaggio, ma al momento il convertibile ZBook è disponibile solo con la Quadro P1000.

La performance GPU non è ridotta quando il dispositivo è alimentato a batteria.

3DMark 11 - 1280x720 Performance GPU
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
10020 Points ∼100% +67%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
8201 Points ∼82% +37%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
8148 Points ∼81% +36%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
AMD Radeon Pro 560X, Intel Core i7-8850H
7590 Points ∼76% +26%
Media della classe Workstation
  (841 - 25266, n=104)
6179 Points ∼62% +3%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (5982 - 6115, n=3)
6033 Points ∼60% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
6001 Points ∼60%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
5982 Points ∼60% 0%
3DMark
1920x1080 Fire Strike Graphics
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
7333 Points ∼100% +53%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
6742 Points ∼92% +41%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
6741 Points ∼92% +41%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
AMD Radeon Pro 560X, Intel Core i7-8850H
5699 Points ∼78% +19%
Media della classe Workstation
  (752 - 18544, n=96)
4988 Points ∼68% +4%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (4756 - 4843, n=3)
4795 Points ∼65% 0%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
4787 Points ∼65%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
4756 Points ∼65% -1%
1280x720 Cloud Gate Standard Graphics
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
42598 Points ∼100% +39%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
38986 Points ∼92% +27%
Apple MacBook Pro 15 2018 (2.6 GHz, 560X)
AMD Radeon Pro 560X, Intel Core i7-8850H
32449 Points ∼76% +6%
Media della classe Workstation
  (5836 - 119052, n=96)
31936 Points ∼75% +4%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
30721 Points ∼72%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
28679 Points ∼67% -7%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (21391 - 31396, n=3)
27836 Points ∼65% -9%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
21391 Points ∼50% -30%
SPECviewperf 12
1900x1060 Solidworks (sw-03)
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
103.79 fps ∼100% +16%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
89.8 fps ∼87%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (75.2 - 89.8, n=3)
83.9 fps ∼81% -7%
Media della classe Workstation
  (15.6 - 212, n=78)
77.4 fps ∼75% -14%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
75.2 fps ∼72% -16%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
75.15 fps ∼72% -16%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
71.31 fps ∼69% -21%
1900x1060 Siemens NX (snx-02)
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
65.85 fps ∼100% +19%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
59.96 fps ∼91% +8%
Media della classe Workstation
  (4.87 - 218, n=78)
59.8 fps ∼91% +8%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
56.96 fps ∼86% +3%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (55.4 - 57.4, n=3)
56.2 fps ∼85% +1%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
55.74 fps ∼85% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
55.4 fps ∼84%
1900x1060 Showcase (showcase-01)
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
38.31 fps ∼100% +40%
Media della classe Workstation
  (3.93 - 98, n=76)
31.1 fps ∼81% +14%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
30.73 fps ∼80% +12%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
30.01 fps ∼78% +10%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (27.4 - 27.6, n=3)
27.5 fps ∼72% 0%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
27.42 fps ∼72% 0%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
27.4 fps ∼72%
1900x1060 Medical (medical-01)
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
26.61 fps ∼100% +79%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
22.84 fps ∼86% +53%
Media della classe Workstation
  (0.99 - 79.4, n=78)
22.3 fps ∼84% +50%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
19.94 fps ∼75% +34%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (14.9 - 15.4, n=3)
15.1 fps ∼57% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
14.9 fps ∼56%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
14.89 fps ∼56% 0%
1900x1060 Maya (maya-04)
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
59.21 fps ∼100% +40%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
47.2 fps ∼80% +12%
Media della classe Workstation
  (5.4 - 148, n=79)
46 fps ∼78% +9%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
42.84 fps ∼72% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
42.3 fps ∼71%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (37 - 42.3, n=3)
40.5 fps ∼68% -4%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
36.99 fps ∼62% -13%
1900x1060 Energy (energy-01)
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
6.43 fps ∼100% +65%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
5.27 fps ∼82% +35%
Media della classe Workstation
  (0.06 - 16.9, n=79)
4.5 fps ∼70% +15%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (3.66 - 4.57, n=3)
4.04 fps ∼63% +4%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
3.9 fps ∼61%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
3.66 fps ∼57% -6%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
2.94 fps ∼46% -25%
1900x1060 Creo (creo-01)
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
64.99 fps ∼100% +10%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
59 fps ∼91%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
57.43 fps ∼88% -3%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (51.2 - 59, n=3)
55.8 fps ∼86% -5%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
55.69 fps ∼86% -6%
Media della classe Workstation
  (14 - 160, n=79)
55.2 fps ∼85% -6%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
51.22 fps ∼79% -13%
1900x1060 Catia (catia-04)
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
69.61 fps ∼100% +29%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
64.5 fps ∼93% +20%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
64.39 fps ∼93% +20%
Media della classe Workstation
  (13.4 - 197, n=79)
61.9 fps ∼89% +15%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (53.8 - 55.4, n=3)
54.4 fps ∼78% +1%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
54.04 fps ∼78% 0%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
53.8 fps ∼77%
LuxMark v2.0 64Bit
Room GPUs-only
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
1277 Samples/s ∼100% +64%
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
870 Samples/s ∼68% +12%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
845 Samples/s ∼66% +9%
Media della classe Workstation
  (49 - 2840, n=81)
832 Samples/s ∼65% +7%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
777 Samples/s ∼61%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (712 - 777, n=3)
734 Samples/s ∼57% -6%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
712 Samples/s ∼56% -8%
Sala GPUs-only
Dell Precision 5530 Xeon E-2176M
NVIDIA Quadro P2000, Intel Xeon E-2176M
2747 Samples/s ∼100% +102%
Lenovo ThinkPad P1-20MD002LUS
NVIDIA Quadro P2000 Max-Q, Intel Xeon E-2176M
2617 Samples/s ∼95% +92%
Dell Precision 5530 2-in-1
AMD Radeon Pro WX Vega M GL, Intel Core i7-8706G
1567 Samples/s ∼57% +15%
Media della classe Workstation
  (48 - 5927, n=82)
1549 Samples/s ∼56% +14%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
1361 Samples/s ∼50%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (1260 - 1361, n=3)
1294 Samples/s ∼47% -5%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
1260 Samples/s ∼46% -7%
SiSoft Sandra 2016
Image Processing
Media della classe Workstation
  (95.8 - 1240, n=36)
348 MPix/s ∼100% +31%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (264 - 269, n=3)
266 MPix/s ∼76% 0%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
265.8 MPix/s ∼76%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
264 MPix/s ∼76% -1%
GP Cryptography (Higher Security AES256+SHA2-512)
Media della classe Workstation
  (3.92 - 58, n=36)
14.3 GB/s ∼100% +30%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
11 GB/s ∼77%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (10.8 - 11, n=3)
10.9 GB/s ∼76% -1%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
10.83 GB/s ∼76% -2%
GP Financial Analysis (FP High/Double Precision)
Media della classe Workstation
  (11.8 - 111, n=36)
39.9 KOPT/s ∼100% +72%
Media NVIDIA Quadro P1000
  (23.2 - 23.8, n=3)
23.5 KOPT/s ∼59% +2%
HP ZBook Studio G5-4QH10EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
23.48 KOPT/s ∼59% +1%
HP ZBook Studio x360 G5-4QH13EA
NVIDIA Quadro P1000, Intel Core i7-8750H
23.15 KOPT/s ∼58%
3DMark 11 Performance
6506 punti
3DMark Cloud Gate Standard Score
21290 punti
3DMark Fire Strike Score
4508 punti
Aiuto

Prestazioni gaming

La Nvidia Quadro P1000 è posizionata nella fascia bassa delle GPU Nvidia Pascal nella classifica del gaming. Per essere precisi, la P1000 è più veloce della Nvidia GeForce MX150, che viene usata in molti laptop più compatti ed economici. Tuttavia, anche la versione Max-Q del chip GeForce GFX meno potente, la Nvidia GeForce GTX 1050 Max-Q, surclassa comunque la Quadro P1000. L'AMD Radeon Pro WX Vega M GL del Dell Precision 5530 2-in-1 è più veloce del Quadro P1000 se si parla di gaming.

Nonostante questo, la Nvidia Quadro P1000 comunque permette agli utenti di giocare; anche i titoli recenti sono giocabili sullo ZBook Studio x360 G5. Tuttavia i dettagli grafici e la risoluzione dovranno essere abbassati. Molti giochi di 2 o 3 anni fa possono essere giocati in FHD (1920 x 1080) a dettagli alti.

La performance della GPU rimane consistente anche sotto sforzo, come visibile dal nostro test in loop di Witcher 3.

01020