Notebookcheck

Recensione del Computer portatile Schenker Key 16 (Clevo P960EN-K): un notebook sottile con elevata potenza di calcolo

Sascha Mölck, 👁 Florian Glaser (traduzione a cura di G. De Luca), 08/24/2019

Un gamer elegante e sottile. Il potente hardware dello Schenker Key 16 è in grado di gestire tutti gli attuali giochi per computer senza problemi sullo schermo opaco da 16,1 pollici (FHD, IPS, 144 Hz). Schenker offre opzioni di configurazione individuali, come ad esempio fino a tre unità di memorizzazione (2x M.2-2280, 1x 2.5-in) e fino a 64 GB di memoria di lavoro. Inoltre, il BIOS consente di ridurre il voltaggio di CPU e iGPU.

Anche se Schenker definisce il Key 16 una "sottile workstation mobile", noi vediamo il dispositivo più come un tuttofare multimediale con particolare attenzione al gaming. Il motivo è abbastanza ovvio: nella serie Key-16 (e anche la Key-17), vengono utilizzate le GPU GeForce destinate al mercato consumer. Le GPU professionali Quadro di Nvidia sono disponibili solo nella serie Key-15 attuale.

Il Key 16 è basato su un Barebone della Clevo (P960EN-K). L'unità di test fornitaci è gestita da un processore Core i7-8750H e da una GPU GeForce RTX 2080 Max-Q. In alternativa è anche possibile selezionare i cores grafici GeForce GTX 1660 TiGeForce RTX 2060, o GeForce RTX 2070 Max-Q.

Poiché attualmente non ci sono altri notebooks da 16,1 pollici nel nostro database, i concorrenti del Key 16 includono gli attuali notebook da 15,6 e 17,3 pollici che rientrano in una fascia di prezzo simile, come l'HP Omen 15-dc1303ng, il Gigabyte Aero 15-X9, l'Acer Predator Triton 500, l'MSI GS65 Stealth 9SG, il Razer Blade 15, e l'Alienware m15 P79F.

Schenker Key 16
Scheda grafica
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q - 8192 MB, Core: 735 MHz, Memoria: 1500 MHz, GDDR6, connessione 256-bit, ForceWare 431.60, Optimus
Memoria
32768 MB 
, DDR4-2666, dual-channel, due slots di memoria (entrambi occupati), max. 64 GB
Schermo
16.1 pollici 16:9, 1920 x 1080 pixel 137 PPI, Chi Mei N161HCA-GA1 (CMN1602), IPS, 144 Hz, lucido: no
Scheda madre
Intel Cannon Lake HM370
Harddisk
Samsung SSD 970 EVO Plus 1TB, 1024 GB 
, 2x slots M.2 (RAID 0/1), 1x slot 2.5", 890 GB libera
Scheda audio
Realtek ALC1220 @ Intel Cannon Point PCH
Porte di connessione
2 USB 3.0 / 3.1, 2 USB 3.1 Gen 2, 1 HDMI, 2 DisplayPort, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: porta cuffie, porta microfono, Lettore schede: SD, SDHC, SDXC, MMC, 1 Lettore impronte digitali
Rete
Realtek RTL8168/8111 Gigabit-LAN (10/100/1000/2500/5000MBit/s), Intel Wireless-AC 9560 (a/b/g/n = Wi-Fi 4/ac = Wi-Fi 5), Bluetooth 5
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 19.9 x 380 x 252
Batteria
62 Wh, 3680 mAh ioni di litio, 15.2 V
Sistema Operativo
Microsoft Windows 10 Home 64 Bit
Camera
Webcam: HD
Fotocamera Principale: 0.9 MPix
Altre caratteristiche
Casse: stereo, Tastiera: chiclet, Illuminazione Tastiera: si, Alimentatore da 180 Watt, DVD di recupero, DVD driver, panno per la pulizia, manuale, Control Center, licenza annuale per Bullguard Internet Security, 36 Mesi Garanzia
Peso
2.2 kg, Alimentazione: 486 gr
Prezzo
2547 Euro
Nota: il produttore potrebbe usare componenti di fornitori diversi pannelli dei diplay, drive o banchi di memoria con specifiche simili.

 

Case - Schenker utilizza il metallo

Il Key 16 è basato sul Barebone P960EN-K di Clevo. Il case sottile piace a prima vista. Con il suo design farebbe bella figura su qualsiasi scrivania. Le cornici dei display relativamente sottili contribuiscono a rendere l'impressione estetica generale piacevole. Il case è in gran parte in metallo e solo la cornice del display è in plastica. I colori utilizzati sono il grigio (cover del display) e il nero (resto del case). Schenker punta su superfici opache. Il dispositivo non offre uno sportello di manutenzione, ma è necessario rimuovere la parte inferiore del case per accedere agli interni. Più avanti torneremo su questo punto.

Il notebook non presenta difetti di costruzione. L'assemblaggio è uniforme e non ci sono evidenti sporgenze di materiale. Anche per quanto riguarda la stabilità, non ci sono grosse critiche. Se si preme un po' sotto il touchpad, l'unità base sembra cedere un po'. Inoltre, l'unità base può anche essere leggermente deformata. Tuttavia, siamo entro i limiti. Anche se la cover del display può essere deformata molto di più, la pressione sul coperchio non porta ad alcuna modifica dell'immagine visualizzata. Le cerniere tengono saldamente in posizione la cover, ma oscillano leggermente. È anche possibile aprire il coperchio del display con una sola mano e l'angolo massimo di apertura è di circa 130 gradi.

Schenker utilizza un display da 16,1 pollici in un case che ha le dimensioni approssimative di un dispositivo da 15,6 pollici. Anche se il case è in grado di tenere il passo con i concorrenti da 15,6 pollici in termini di altezza e larghezza, è leggermente più lungo. Con un peso di circa 2200 grammi (4,85 lb), il Key 16 è allo stesso livello dei concorrenti.

Confronto Dimensioni

380 mm 252 mm 19.9 mm 2.2 kg360 mm 263 mm 25 mm 2.4 kg363 mm 275 mm 21 mm 2.2 kg359 mm 255 mm 18 mm 2.1 kg358 mm 248 mm 18 mm 2 kg356 mm 250 mm 18.9 mm 2.1 kg355 mm 235 mm 17.8 mm 2.2 kg

Connessioni - Manca una Thunderbolt 3

Il Key 16 offre una selezione di connessioni che è nel complesso completa. Le due connessioni USB Type-A supportano lo standard USB 3.2 Gen-1, mentre le due connessioni USB Type-C supportano lo standard USB 3.2 Gen-2. Avremmo preferito che ci fosse stata almeno una porta di tipo C in grado di gestire anche la Thunderbolt 3. Una delle due porte Type-C supporta DisplayPort via USB-C (un adattatore deve essere acquistato separatamente). Con questo, insieme alla porta HDMI-2.0 e alla Mini-DisplayPort 1.4 (che offre il supporto G-Sync), questo 16.1" offre un totale di tre porte video. Queste sono accompagnate da una porta per cuffie, una porta audio 2-in-1 (microfono in + S/PDIF ottico), e un'apertura per cable lock.

Sotto il lettore di schede di memoria c'è uno slot aggiuntivo, destinato alla scheda SIM. Tuttavia, il Key 16 non include né un lettore di schede SIM, né un modem LTE a bordo.

Le porte si trovano nella parte anteriore del lato destro e sinistro, quindi alcuni cavi potrebbero intralciare l'uso del mouse.

Si noti che oltre alle nostre foto, in questa recensione utilizziamo anche materiale fotografico offerto da Schenker. Tuttavia, alcune di queste immagini erano leggermente fuorvianti, dato che le immagini mostravano due Mini-DisplayPort sul lato sinistro del dispositivo, anche se c'è una sola porta. Inoltre, sono stati cambiati i simboli delle porte audio. Abbiamo quindi fatto un po' di elaborazione delle immagini delle viste laterali, in modo che corrispondano alla nostra unità di prova.

Lato destro: porta cuffie, audio 2-in-1 (microfono + S/PDIF ottico), USB 3.2 Gen 1 (Type A), lettore schede (SD), Gigabit Ethernet, slot per cable lock
Lato destro: porta cuffie, audio 2-in-1 (microfono + S/PDIF ottico), USB 3.2 Gen 1 (Type A), lettore schede (SD), Gigabit Ethernet, slot per cable lock
Lato Sinistro: alimentazione, HDMI 2.0, Mini DisplayPort 1.4 (supporta G-Sync), 2x USB 3.2 Gen 2 (Type C), USB 3.2 Gen 1 (Type A)
Lato Sinistro: alimentazione, HDMI 2.0, Mini DisplayPort 1.4 (supporta G-Sync), 2x USB 3.2 Gen 2 (Type C), USB 3.2 Gen 1 (Type A)

Lettore schede SD

Le schede SD possono essere inserite completamente nel lettore di schede di memoria del Key 16, che le blocca in posizione. Il modello utilizzato è velocissimo. Mentre si copiano blocchi di dati più grandi, si raggiunge una velocità massima di trasferimento di 210 MB/s. Il trasferimento di 250 file JPG (circa 5 MB ciascuno) si completa con una velocità di 188 MB/s. Testiamo i lettori di schede di memoria utilizzando una scheda di riferimento (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II).

SDCardreader Transfer Speed
average JPG Copy Test (av. of 3 runs)
Gigabyte Aero 15-X9
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
200 MB/s ∼100% +6%
Schenker Key 16
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
188 MB/s ∼94%
Schenker Key 15 Coffee Lake
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
166 MB/s ∼83% -12%
Media della classe Gaming
  (11.7 - 202, n=244)
93 MB/s ∼47% -51%
HP Omen 15-dc1303ng
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
78.4 MB/s ∼39% -58%
maximum AS SSD Seq Read Test (1GB)
Gigabyte Aero 15-X9
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
242 MB/s ∼100% +15%
Schenker Key 16
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
210 MB/s ∼87%
Schenker Key 15 Coffee Lake
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
208 MB/s ∼86% -1%
Media della classe Gaming
  (13.4 - 257, n=242)
111 MB/s ∼46% -47%
HP Omen 15-dc1303ng
  (Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
85.3 MB/s ∼35% -59%

Comunicazioni

La nostra unità di test include un modulo WLAN con chip Intel (Wireless-AC 9560). Oltre agli standard WLAN 802.11 a/b/g/n, è supportato anche lo standard fast ac. Il modulo supporta anche la funzionalità Bluetooth-5. Le velocità di trasferimento che rileviamo in condizioni ottimali (nessun altro apparecchio WLAN nelle immediate vicinanze, poca distanza tra notebook e PC server) risultano buone. Un controller Gigabit Ethernet della nota famiglia RTL8168/8111 di Realtek gestisce le connessioni di rete cablata, completando i suoi compiti senza problemi.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Schenker Key 16
Intel Wireless-AC 9560
694 MBit/s ∼100%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Intel Wi-Fi 6 AX200
688 MBit/s ∼99% -1%
Gigabyte Aero 15-X9
Killer Wireless-AC 1550i Wireless Network Adapter (9560NGW)
678 MBit/s ∼98% -2%
Acer Predator Triton 500
Killer Wireless-AC 1550i Wireless Network Adapter (9560NGW)
671 MBit/s ∼97% -3%
HP Omen 15-dc1303ng
Intel Cannon Lake-H/S CNVi: WiFi
666 (min: 597, max: 686) MBit/s ∼96% -4%
MSI GS65 Stealth 9SG
Intel Wireless-AC 9560
659 MBit/s ∼95% -5%
Alienware m15 P79F
Killer Wireless-AC 1550 Wireless Network Adapter
652 MBit/s ∼94% -6%
Media della classe Gaming
  (141 - 702, n=264)
605 MBit/s ∼87% -13%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Intel Wi-Fi 6 AX200
718 MBit/s ∼100% +6%
Acer Predator Triton 500
Killer Wireless-AC 1550i Wireless Network Adapter (9560NGW)
683 MBit/s ∼95% +1%
Gigabyte Aero 15-X9
Killer Wireless-AC 1550i Wireless Network Adapter (9560NGW)
680 MBit/s ∼95% +1%
Schenker Key 16
Intel Wireless-AC 9560
676 MBit/s ∼94%
MSI GS65 Stealth 9SG
Intel Wireless-AC 9560
620 MBit/s ∼86% -8%
HP Omen 15-dc1303ng
Intel Cannon Lake-H/S CNVi: WiFi
601 (min: 562, max: 639) MBit/s ∼84% -11%
Media della classe Gaming
  (144 - 749, n=264)
560 MBit/s ∼78% -17%
Alienware m15 P79F
Killer Wireless-AC 1550 Wireless Network Adapter
387 MBit/s ∼54% -43%

Accessori

Come tipico di Schenker, il notebook include anche alcuni accessori. La scatola include un DVD di recovery, un DVD driver, un panno per la pulizia, varie viti (per fissare un'unità di archiviazione da 2,5 pollici) e un manuale d'uso stampato. Inoltre, c'è anche una licenza per il software Bullguard Internet Security. La licenza è valida per 12 mesi e può essere utilizzata su un massimo di tre dispositivi.

Manutenzione

Il Key 16 non ha uno sportello di manutenzione. Per accedere all'hardware, è necessario aprire il case. Per fare questo, è necessario prima di tutto rimuovere la tastiera. Dopo aver rimosso le due viti che tengono in posizione la tastiera, questa può essere estratta con attenzione dal basso. Successivamente, è necessario rimuovere i tre cavi piatti che collegano la tastiera con la scheda principale. È quindi possibile vedere cinque viti sotto la tastiera, che devono essere rimosse. Dopo di che, si rimuovono tutte le viti dalla parte inferiore del case. E, infine, è possibile rimuovere il fondo del case con una spatola sottile o un attrezzo che fa leva.

Garanzia

La garanzia di base copre due anni, compreso il servizio di ritiro e sei mesi di servizio di riparazione rapida (entro 48 ore). Una garanzia di 36 mesi costerà circa 100-150 euro (~$111-166), a seconda del periodo di riparazione rapida.

Dispositivi di Input

Tastiera

Il Key 16 ha una tastiera chiclet illuminata, che include un tastierino numerico. I tasti principali hanno una dimensione di 15 x 15 mm (~0,6 x 0,6 x 0,6 in) e possono essere facilmente distinguibili l'uno dall'altro (~3 mm/~0,12 pollici di spazio tra i tasti). I tasti integrati offrono una corsa media in generale e un punto di pressione chiaro. La resistenza dei tasti piacevole. Durante la digitazione, la tastiera cede un po', ma questo non ha interferito con la nostra digitazione. L'illuminazione RGB offre quattro livelli di luminosità in totale. Quattro tasti funzione controllano l'illuminazione. Nel complesso, Schenker riesce a fornire una tastiera adatta alle attività quotidiane.

Touchpad

Il touchpad multi-touch ha un ingombro di circa 10,7 x 6,1 cm (~4,2 x 2,4 in). Questo offre spazio sufficiente per l'utilizzo dei controlli dei gesti. Le superfici di vetro lisce rendono molto facile lo scorrimento delle dita. Il pad risponde con precisione agli input, anche negli angoli. Ci sono due tasti del mouse separati sotto il pad, che offrono una corsa media e un punto di pressione chiaro.

Dispositivi di Input
Dispositivi di Input
Il lettore di impronte digitali è integrato nel touchpad.
Il lettore di impronte digitali è integrato nel touchpad.

Display - 144-Hz IPS

Con il suo schermo da 16,1 pollici, lo Schenker Key 16 offre una nuova dimensione del display che vedremo più spesso in futuro. Il modello qui utilizzato ha una superficie opaca e una risoluzione nativa di 1920x1080 pixel. Anche se il display offre un buon contrasto (1138:1), la luminosità risulta un po' bassa (271 cd/m²). Consideriamo buoni i valori superiori a 300 cd/m². Nel nostro campo di confronto, il display dell'Alienware m15 P79F con la sua luminosità di 452 cd/m² è chiaramente in grado di lasciare indietro i concorrenti.

Il pannello integrato da 144 Hz mostra complessivamente buoni tempi di risposta. Tuttavia, a questo proposito, è stato battuto anche dal display dell'Alienware m15, che è dotato di un pannello OLED.

Purtroppo, a livelli di luminosità del 20% e inferiori, il display del Key 16 sfarfalla alla frequenza di 25.510 Hz. Ma poiché si tratta di una frequenza molto alta, anche le persone sensibili non dovrebbero essere afflitte da mal di testa o problemi agli occhi.

286
cd/m²
266
cd/m²
261
cd/m²
262
cd/m²
296
cd/m²
265
cd/m²
274
cd/m²
267
cd/m²
261
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Chi Mei N161HCA-GA1 (CMN1602)
X-Rite i1Pro 2
Massima: 296 cd/m² Media: 270.9 cd/m² Minimum: 16 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 88 %
Al centro con la batteria: 296 cd/m²
Contrasto: 1138:1 (Nero: 0.26 cd/m²)
ΔE Color 2.24 | 0.6-29.43 Ø6, calibrated: 0.72
ΔE Greyscale 2.76 | 0.64-98 Ø6.3
99% sRGB (Argyll 3D) 60% AdobeRGB 1998 (Argyll 3D)
Gamma: 2.52
Schenker Key 16
Chi Mei N161HCA-GA1 (CMN1602), IPS, 1920x1080, 16.1
MSI GS65 Stealth 9SG
Sharp LQ156M1JW03 (SHP14C5), IPS, 1920x1080, 15.6
Acer Predator Triton 500
AU Optronics B156HAN08.2 (AUO82ED), IPS, 1920x1080, 15.6
HP Omen 15-dc1303ng
LG Philips LGD05C0, IPS, 1920x1080, 15.6
Alienware m15 P79F
Samsung SDCA029, 156WR04, OLED, 3840x2160, 15.6
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Sharp LQ156M1JW03 (SHP14C5), IPS, 1920x1080, 15.6
Gigabyte Aero 15-X9
LGD05C0, IPS, 1920x1080, 15.6
Response Times
0%
24%
8%
21%
7%
-11%
Response Time Grey 50% / Grey 80% *
18 (8.8, 9.2)
13.6 (8, 5.6)
24%
8 (4, 4)
56%
14 (7, 7)
22%
2.6 (1.2, 1.4)
86%
12.8 (6.8, 6)
29%
16.4 (8.8, 7.6)
9%
Response Time Black / White *
10.4 (6, 4.4)
12 (7.6, 4.4)
-15%
11.2 (6, 5.2)
-8%
11 (7, 4)
-6%
2.3 (1, 1.3)
78%
10.4 (6, 4.4)
-0%
13.6 (8.4, 5.2)
-31%
PWM Frequency
25510 (20)
23260 (19)
-9%
60.24 (100)
-100%
23810 (10)
-7%
Screen
3%
-44%
-23%
-29%
-3%
5%
Brightness middle
296
282.3
-5%
304
3%
316
7%
452.1
53%
293
-1%
250
-16%
Brightness
271
269
-1%
299
10%
295
9%
452
67%
270
0%
235
-13%
Brightness Distribution
88
90
2%
89
1%
84
-5%
90
2%
87
-1%
85
-3%
Black Level *
0.26
0.32
-23%
0.27
-4%
0.42
-62%
0.29
-12%
0.29
-12%
Contrast
1138
882
-22%
1126
-1%
752
-34%
1010
-11%
862
-24%
Colorchecker DeltaE2000 *
2.24
1.17
48%
4.66
-108%
2.7
-21%
6.34
-183%
1.69
25%
1.46
35%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
4.04
3.29
19%
9.65
-139%
5.65
-40%
12.97
-221%
3.37
17%
2.47
39%
Colorchecker DeltaE2000 calibrated *
0.72
1.06
-47%
1.72
-139%
1.58
-119%
1.24
-72%
Greyscale DeltaE2000 *
2.76
1.3
53%
5.53
-100%
2.35
15%
2.8
-1%
2.3
17%
1.27
54%
Gamma
2.52 87%
2.2 100%
2.5 88%
2.41 91%
2.21 100%
2.3 96%
2.4 92%
CCT
6830 95%
6643 98%
8028 81%
6904 94%
6114 106%
6758 96%
6749 96%
Color Space (Percent of AdobeRGB 1998)
60
63.8
6%
60
0%
60
0%
91
52%
63
5%
60
0%
Color Space (Percent of sRGB)
99
97.5
-2%
93
-6%
93
-6%
100
1%
98.5
-1%
93
-6%
Media totale (Programma / Settaggio)
2% / 2%
-10% / -33%
-8% / -18%
-4% / -15%
2% / -1%
-3% / 3%

* ... Meglio usare valori piccoli

Il display del Key 16 offre un'ottima riproduzione dei colori già di default. Con una deviazione cromatica DeltaE-2000 di 2,24, il target (DeltaE < 3) viene raggiunto. È anche possibile ottenere ulteriori miglioramenti attraverso la calibrazione del display. Abbiamo provato e siamo riusciti a ridurre la deviazione del colore ad un valore di 0,72 e a far sì che le scale di grigio siano riprodotte in modo significativamente più equilibrato. Anche la copertura dello spazio colore non è male. I valori di copertura sono 60% (AdobeRGB) e 99% (sRGB).
Utilizzando il profilo colore che offriamo, è possibile regolare la riproduzione dei colori del display in base alla nostra calibrazione. Tuttavia, è necessario assicurarsi di avere lo stesso modello di display (produttore + numero di modello) della nostra unità di prova, altrimenti la riproduzione dei colori può peggiorare, invece di migliorare. Spesso all'interno della stessa serie di notebook vengono utilizzati display di produttori diversi.

CalMAN: Scala di grigi
CalMAN: Scala di grigi
CalMAN: Saturazione
CalMAN: Saturazione
CalMAN: ColorChecker
CalMAN: ColorChecker
CalMAN: Scala di grigi (calibrato)
CalMAN: Scala di grigi (calibrato)
CalMAN: Saturazione (calibrato)
CalMAN: Saturazione (calibrato)
CalMAN: ColorChecker (calibrato)
CalMAN: ColorChecker (calibrato)
Schenker Key 16 vs. sRGB (99%)
Schenker Key 16 vs. sRGB (99%)
Griglia Subpixel
Griglia Subpixel
Effetto bleeding
Effetto bleeding
Schenker Key 16 vs. AdobeRGB (60%)
Schenker Key 16 vs. AdobeRGB (60%)

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti possono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con tempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
10.4 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 6 ms Incremento
↘ 4.4 ms Calo
Lo schermo mostra buoni tempi di risposta durante i nostri tests, ma potrebbe essere troppo lento per i gamers competitivi.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.8 (minimo) a 240 (massimo) ms. » 9 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (25 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
18 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 8.8 ms Incremento
↘ 9.2 ms Calo
Lo schermo mostra buoni tempi di risposta durante i nostri tests, ma potrebbe essere troppo lento per i gamers competitivi.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.9 (minimo) a 636 (massimo) ms. » 11 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (39.8 ms).

Sfarfallio dello schermo / PWM (Pulse-Width Modulation)

Per ridurre la luminosità dello schermo, alcuni portatili accendono e spengono la retroilluminazione in rapida successione - un metodo chiamato Pulse Width Modulation (PWM). Questa frequenza di ciclo a livello ideale non dovrebbe essere percepibile dall'occhi umano. Se tale frequenza è troppo bassa, gli utenti con occhi sensibili potrebbero stancarsi gli occhi o avere mal di testa o anche notare uno sfarfallio.
flickering dello schermo / PWM rilevato 25510 Hz ≤ 20 % settaggio luminosita'

Il display sfarfalla a 25510 Hz (Probabilmente a causa dell'uso di PWM) Flickering rilevato ad una luminosita' di 20 % o inferiore. Non dovrebbe verificarsi flickering o PWM sopra questo valore di luminosita'.

La frequenza di 25510 Hz è abbastanza alta, quindi la maggioranza degli utenti sensibili al PWM non dovrebbero notare alcun flickering.

In confronto: 51 % di tutti i dispositivi testati non utilizza PWM per ridurre la luminosita' del display. Se è rilevato PWM, una media di 9418 (minimo: 43 - massimo: 142900) Hz è stata rilevata.

Schenker ha dotato il Key 16 di un pannello IPS con angoli di visualizzazione stabili, così da consentire la lettura del display da qualsiasi angolazione. All'esterno è possibile leggere il display solo quando la luce solare non è troppo intensa.

Il Key 16 all'aperto (sotto la luce del sole)
Il Key 16 all'aperto (sotto la luce del sole)
Angoli di visuale
Angoli di visuale

Prestazioni - Sufficienti per i prossimi anni

Con il Key 16, Schenker offre un notebook sottile da 16,1 pollici che è in grado di portare qualsiasi gioco attuale sullo schermo senza problemi, e fa bella figura in tutte le altre aree di applicazione. Dovrete sborsare circa 2500 euro (~$2773) per la nostra unità di prova. Il modello più conveniente può essere acquistato per circa 1600 euro (~$1775), e poi ci sarà un core grafico GeForce GTX 1660-Ti a bordo. Poiché Schenker consente configurazioni molto personalizzate, alcuni modelli ben equipaggiati possono costare più di 4000 euro (~$4437).

CPU-Z
CPU-Z
CPU-Z
CPU-Z
CPU-Z
GPU-Z
GPU-Z
HWInfo
LatencyMon

Condizioni di Test

Oltre alle funzioni per visualizzare lo stato del sistema e controllare l'illuminazione della tastiera, il Control Center preinstallato offre anche la possibilità di impostare un profilo prestazionale e regolare il controllo della ventola. Sono disponibili i profili "Silent Mode", "Power Saver Mode", "Entertainment Mode" e "Performance Mode". Abbiamo eseguito i nostri test con il profilo "Modalità intrattenimento" e il controllo automatico della ventola attivato.

La "Modalità Performance" non porta ad un aumento delle prestazioni del Key 16. I risultati dei test di CPU e GPU rimangono all'interno della stessa gamma nelle modalità "Entertainment" e "Performance". La ventola che gira costantemente alla massima velocità non cambierà nulla di tutto ciò.

Undervolting tramite BIOS

Il BIOS del Key 16 consente il cosiddetto "undervolting" del processore e della GPU integrata. In questo modo i due componenti funzioneranno con una tensione inferiore a quella prevista dal produttore. Di conseguenza, il consumo energetico e anche lo sviluppo di calore risulterà inferiore. Se la tensione viene abbassata troppo, c'è il pericolo che il sistema diventi instabile o che si verifichino errori. Schenker ha quindi limitato la riduzione di tensione ad un massimo di 100 mV, poiché questo garantirà comunque un funzionamento stabile dell'hardware. Il BIOS consente un undervolting a passi di 10 mV. Se il sistema diventa instabile o si verificano errori, si dovrebbe tornare alla precedente impostazione della tensione.

Processore

Lo Schenker Key 16 è gestito da un processore Intel Core i7-8750H (Coffee Lake) hexa-core. La CPU rappresenta un buon compromesso tra prestazioni di calcolo, consumo energetico e prezzo di acquisto. Lo stesso vale per il suo successore, il Core i7-9750H, anch'esso disponibile. L'8750H funziona ad una velocità di clock di base di 2.2 GHz. La velocità di clock può essere aumentata tramite Turbo a 3,9 GHz (sei core), 4 GHz (quattro cores) e 4,1 GHz (uno o due cores).

Il processore esegue i test multi-thread dei benchmark Cinebench a 3,4 - 3,9 GHz per un breve periodo di tempo, prima che la velocità di clock scenda a 3,1 - 3,2. GHz. Esegue i test single-thread a 3,9-4,1 GHz. Questo è il comportamento quando si è collegati alla rete elettrica. Quando si usa la batteria, la CPU gira a 1,4-2,9 GHz (multi-thread) e 2,5-4,1 GHz (single-thread).

Singlecore rendering
Singlecore rendering
Multicore rendering
Multicore rendering
Carico GPU
Carico GPU

Eseguendo il test multi-thread dei benchmark Cinebench R15 per almeno 30 minuti in un loop costante, valutiamo se il Turbo della CPU viene utilizzato costantemente anche quando si è collegati alla rete elettrica. Dal primo al secondo ciclo, i risultati scendono di circa il 12% e poi rimangono ad un livello costante. Quindi, anche se il Turbo viene utilizzato, non viene sfruttato appieno.

010203040506070809010011012013014015016017018019020021022023024025026027028029030031032033034035036037038039040041042043044045046047048049050051052053054055056057058059060061062063064065066067068069070071072073074075076077078079080081082083084085086087088089090091092093094095096097098099010001010102010301040105010601070108010901100111011201130114011501160117011801190Tooltip
Schenker Key 16 Intel Core i7-8750H, Intel Core i7-8750H: Ø1004 (993.22-1135.62)
MSI GS65 Stealth 9SG Intel Core i7-9750H, Intel Core i7-9750H: Ø1110 (975.73-1185.01)
Acer Predator Triton 500 Intel Core i7-8750H, Intel Core i7-8750H: Ø980 (961.82-1019.05)
HP Omen 15-dc1303ng Intel Core i7-8750H, Intel Core i7-8750H: Ø1006 (997.68-1086.13)
Alienware m15 P79F Intel Core i7-8750H, Intel Core i7-8750H: Ø1123 (1106.07-1188.78)
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q Intel Core i7-9750H, Intel Core i7-9750H: Ø1056 (1046.13-1175)
Gigabyte Aero 15-X9 Intel Core i7-8750H, Intel Core i7-8750H: Ø1095 (1087.31-1156.25)
Velocità clock CPU durante un ciclo CB15 (Modalità Entertainment)
Velocità clock CPU durante un ciclo CB15 (Modalità Entertainment)

Uno sguardo al diagramma seguente mostra che il Core i7 rimane leggermente al di sotto del suo pieno potenziale, e l'Alienware m15, che è dotato della stessa CPU, offre risultati migliori. L'attivazione della modalità Performance nel Control Center non porta ad alcun miglioramento, dato che Schenker ha implementato un limite di potenza (PL2) di 68 watt sia per la modalità Entertainment che per la modalità Performance.

Cinebench R15
CPU Single 64Bit
Acer Predator Triton 500
Intel Core i7-8750H
176 Points ∼100% +3%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Intel Core i7-9750H
175 Points ∼99% +2%
MSI GS65 Stealth 9SG
Intel Core i7-9750H
174 Points ∼99% +2%
HP Omen 15-dc1303ng
Intel Core i7-8750H
171 Points ∼97% 0%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
171 Points ∼97%
Alienware m15 P79F
Intel Core i7-8750H
168 Points ∼95% -2%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
166 Points ∼94% -3%
Media della classe Gaming
  (77 - 212, n=510)
156 Points ∼89% -9%
CPU Multi 64Bit
Alienware m15 P79F
Intel Core i7-8750H
1192 Points ∼100% +7%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Intel Core i7-9750H
1175 Points ∼99% +5%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
1156 Points ∼97% +4%
MSI GS65 Stealth 9SG
Intel Core i7-9750H
1126 Points ∼94% +1%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
1116 Points ∼94%
HP Omen 15-dc1303ng
Intel Core i7-8750H
1082 Points ∼91% -3%
Acer Predator Triton 500
Intel Core i7-8750H
1019 Points ∼85% -9%
Media della classe Gaming
  (196 - 2022, n=513)
824 Points ∼69% -26%
Cinebench R10
Rendering Single 32Bit
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
6579 Points ∼100%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
6351 Points ∼97% -3%
Media della classe Gaming
  (8.85 - 8872, n=425)
4838 Points ∼74% -26%
Rendering Multiple CPUs 32Bit
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
33923 Points ∼100% +3%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
32846 Points ∼97%
Media della classe Gaming
  (19.7 - 48808, n=425)
18293 Points ∼54% -44%
Cinebench R20
CPU (Single Core)
Media della classe Gaming
  (340 - 509, n=39)
429 Points ∼100% +3%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
416 Points ∼97%
CPU (Multi Core)
Media della classe Gaming
  (1472 - 4926, n=39)
2481 Points ∼100% +6%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
2333 Points ∼94%
Geekbench 3
32 Bit Multi-Core Score
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
22635 Points ∼100%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
21358 Points ∼94% -6%
Media della classe Gaming
  (9307 - 27774, n=75)
16162 Points ∼71% -29%
32 Bit Single-Core Score
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
4163 Points ∼100%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
3741 Points ∼90% -10%
Media della classe Gaming
  (2926 - 4825, n=75)
3702 Points ∼89% -11%
Geekbench 4.4
64 Bit Multi-Core Score
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
23213 Points ∼100%
Media della classe Gaming
  (4116 - 32070, n=55)
18728 Points ∼81% -19%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
18716 Points ∼81% -19%
64 Bit Single-Core Score
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H
5146 Points ∼100%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H
4810 Points ∼93% -7%
Media della classe Gaming
  (2131 - 6030, n=55)
4802 Points ∼93% -7%
Mozilla Kraken 1.1 - Total Score
Media della classe Gaming
  (753 - 7545, n=188)
1208 ms * ∼100% -9%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H (Edge 44)
1138.1 ms * ∼94% -3%
MSI GS65 Stealth 9SG
Intel Core i7-9750H (Edge 44.17763.1.0)
1137.3 ms * ∼94% -3%
Alienware m15 P79F
Intel Core i7-8750H
1136.4 ms * ∼94% -3%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H (Edge 44)
1106.6 ms * ∼92%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Intel Core i7-9750H (Edge 44.17763.1.0)
1078.8 ms * ∼89% +3%
HP Omen 15-dc1303ng
Intel Core i7-8750H
846.8 ms * ∼70% +23%
Octane V2 - Total Score
HP Omen 15-dc1303ng
Intel Core i7-8750H
37088 Points ∼100% +6%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Intel Core i7-9750H (Edge 44.17763.1.0)
36865 Points ∼99% +6%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H (Edge 44)
34874 Points ∼94%
MSI GS65 Stealth 9SG
Intel Core i7-9750H (Edge 44.17763.1.0)
34660 Points ∼93% -1%
Alienware m15 P79F
Intel Core i7-8750H (Edge 44.17763.1.0)
33931 Points ∼91% -3%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H (Edge 44)
33659 Points ∼91% -3%
Media della classe Gaming
  (12288 - 49518, n=184)
33464 Points ∼90% -4%
JetStream 1.1 - Total Score
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Intel Core i7-9750H (Edge 44.17763.1.0)
265.68 Points ∼100% +4%
Schenker Key 16
Intel Core i7-8750H (Edge 44)
255 Points ∼96%
MSI GS65 Stealth 9SG
Intel Core i7-9750H (Edge 44.17763.1.0)
252.1 Points ∼95% -1%
Media della classe Gaming
  (51.6 - 333, n=187)
250 Points ∼94% -2%
Gigabyte Aero 15-X9
Intel Core i7-8750H (Edge 44)
245.41 Points ∼92% -4%
Alienware m15 P79F
Intel Core i7-8750H (Edge 44.17763.1.0)
245.1 Points ∼92% -4%
HP Omen 15-dc1303ng
Intel Core i7-8750H
218.05 Points ∼82% -14%

* ... Meglio usare valori piccoli

Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
6579
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
32846
Cinebench R10 Shading 32Bit
7982
Cinebench R15 CPU Single 64Bit
171 Points
Cinebench R15 CPU Multi 64Bit
1116 Points
Cinebench R15 OpenGL 64Bit
108.9 fps
Cinebench R15 Ref. Match 64Bit
99.6 %
Aiuto

Prestazioni di sistema

Il Key 16 non è carente in termini di prestazioni di sistema. Il processore a sei cores offre una potenza di calcolo più che sufficiente per tutte le normali aree di applicazione - e questo vale anche per i prossimi anni. Il core grafico dedicato permette di riprodurre gli attuali giochi per computer. Il sistema funziona senza intoppi e non abbiamo riscontrato alcun problema. Questa impressione è accompagnata da ottimi risultati nei benchmarks PC-Mark.

Due moduli di memoria di lavoro sono integrati, in modo che l'archiviazione funzioni in modalità dual-channel.
Due moduli di memoria di lavoro sono integrati, in modo che l'archiviazione funzioni in modalità dual-channel.
PCMark 7 Score
6701 punti
PCMark 8 Home Score Accelerated v2
4277 punti
PCMark 8 Creative Score Accelerated v2
4037 punti
PCMark 8 Work Score Accelerated v2
5617 punti
Aiuto
PCMark 10 - Score
Acer Predator Triton 500
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H, 2x WDC PC SN720 SDAPNTW-256G-1014 (RAID 0)
5883 Points ∼100% +3%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
5839 Points ∼99% +3%
MSI GS65 Stealth 9SG
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
5725 Points ∼97% +1%
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H, Samsung SSD 970 EVO Plus 1TB
5694 Points ∼97%
HP Omen 15-dc1303ng
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB256HAHQ
5609 Points ∼95% -1%
Alienware m15 P79F
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Toshiba XG5 KXG50ZNV512G
5485 Points ∼93% -4%
Gigabyte Aero 15-X9
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Intel SSD 760p SSDPEKKW010T8
5353 Points ∼91% -6%
Media della classe Gaming
  (2603 - 7171, n=204)
5225 Points ∼89% -8%
PCMark 8
Work Score Accelerated v2
HP Omen 15-dc1303ng
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB256HAHQ
5857 Points ∼100% +4%
MSI GS65 Stealth 9SG
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
5751 Points ∼98% +2%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
5749 Points ∼98% +2%
Gigabyte Aero 15-X9
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Intel SSD 760p SSDPEKKW010T8
5645 Points ∼96% 0%
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H, Samsung SSD 970 EVO Plus 1TB
5617 Points ∼96%
Media della classe Gaming
  (2484 - 6515, n=386)
5033 Points ∼86% -10%
Alienware m15 P79F
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Toshiba XG5 KXG50ZNV512G
4465 Points ∼76% -21%
Home Score Accelerated v2
HP Omen 15-dc1303ng
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Samsung SSD PM981 MZVLB256HAHQ
5077 Points ∼100% +19%
MSI GS65 Stealth 9SG
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4454 Points ∼88% +4%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
4380 Points ∼86% +2%
Gigabyte Aero 15-X9
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Intel SSD 760p SSDPEKKW010T8
4338 Points ∼85% +1%
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H, Samsung SSD 970 EVO Plus 1TB
4277 Points ∼84%
Media della classe Gaming
  (2554 - 6093, n=403)
4257 Points ∼84% 0%
Alienware m15 P79F
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Toshiba XG5 KXG50ZNV512G
3570 Points ∼70% -17%

Dispositivi di archiviazione

Come unità di sistema, viene utilizzata un'unità SSD NVMe di Samsung. Si tratta di un modello M.2-2280 con una capacità totale di 1 TB. Nello stato di consegna, sono ancora disponibili circa 890 GB. Il resto dello spazio di archiviazione è occupato dalla partizione di ripristino e dall'installazione di Windows. L'SSD offre ottime velocità di trasferimento. La sua connessione tramite PCI Express si nota qui.
Ma non è tutto questo. All'interno del notebook, c'è anche un secondo slot M.2-2280 non occupato. Entrambi gli slots di archiviazione supportano le unità SSD NVMe e lo slot non occupato può accettare anche le unità SSD SATA. Gli slot supportano anche RAID 0/1. Per creare una configurazione RAID, entrambi gli slots devono essere occupati con modelli NVMe. Inoltre, c'è anche la possibilità di inserire un'unità di archiviazione da 2,5 pollici nel notebook.

Un SSD NVMe è utilizzato come drive.
Un SSD NVMe è utilizzato come drive.
Un secondo SSD M.2 (NVMe o SATA) può essere inserito.
Un secondo SSD M.2 (NVMe o SATA) può essere inserito.
C'è spazio anche per un drive da 2.5".
C'è spazio anche per un drive da 2.5".
Samsung SSD 970 EVO Plus 1TB
Sequential Read: 2251 MB/s
Sequential Write: 1744 MB/s
512K Read: 1095 MB/s
512K Write: 1186 MB/s
4K Read: 63.28 MB/s
4K Write: 135.1 MB/s
4K QD32 Read: 564.7 MB/s
4K QD32 Write: 475.4 MB/s
Schenker Key 16
Samsung SSD 970 EVO Plus 1TB
MSI GS65 Stealth 9SG
Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
Acer Predator Triton 500
2x WDC PC SN720 SDAPNTW-256G-1014 (RAID 0)
HP Omen 15-dc1303ng
Samsung SSD PM981 MZVLB256HAHQ
Alienware m15 P79F
Toshiba XG5 KXG50ZNV512G
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ
Gigabyte Aero 15-X9
Intel SSD 760p SSDPEKKW010T8
CrystalDiskMark 5.2 / 6
-7%
-2%
-15%
6%
4%
-14%
Write 4K
112.5
91.32
-19%
93.6
-17%
50.19
-55%
148.4
32%
137.2
22%
97.13
-14%
Read 4K
43.79
40.73
-7%
38.82
-11%
35.32
-19%
49.65
13%
46.82
7%
53.66
23%
Write Seq
1944
1915
-1%
2455
26%
990.6
-49%
1139
-41%
1221
-37%
1526
-22%
Read Seq
1656
2051
24%
2107
27%
1526
-8%
2353
42%
1217
-27%
2020
22%
Write 4K Q32T1
324.6
308.3
-5%
298.7
-8%
445.1
37%
484.7
49%
526.6
62%
285.6
-12%
Read 4K Q32T1
407
417.4
3%
338.7
-17%
526.2
29%
541.9
33%
614
51%
321.8
-21%
Write Seq Q32T1
3296
1922
-42%
2902
-12%
1647
-50%
1139
-65%
1986
-40%
1533
-53%
Read Seq Q32T1
3555
3395
-5%
3536
-1%
3427
-4%
3108
-13%
3234
-9%
2351
-34%

Scheda video

Il notebook Schenker offre un core grafico dedicato GeForce RTX 2080 Max-Q di Nvidia. Si tratta di una versione del normale RTX 2080, limitata per una maggiore efficienza e destinata ai notebook sottili e leggeri. La GPU supporta DirectX 12 ed è in grado di utilizzare un veloce storage GDDR6 (8192 MB).

L'RTX 2080 Max-Q funziona ad una velocità di clock di base di 735 MHz. Tramite Boost, questo può essere aumentato fino a 1095 MHz. È anche possibile ottenere velocità più elevate, se la GPU non raggiunge un limite di temperatura e/o potenza specificato. Misuriamo un massimo di 1875 MHz, che può essere mantenuto solo per un breve periodo di tempo. Durante i nostri benchmarks, abbiamo misurato una velocità operativa media di 1320 MHz. La GPU esegue il nostro test "The Witcher 3" con una velocità media di 1125 MHz.

Con alimentazione da rete elettrica, i risultati del benchmark 3D Mark variano a un livello normale per la GPU. Nel funzionamento a batteria, è disponibile meno della metà delle prestazioni grafiche. La GPU UHD Graphics 630 integrata nel processore è attiva e il notebook utilizza la soluzione di switching grafico Optimus di Nvidia.

Fire Strike
Fire Strike
Time Spy
Time Spy
Port Royal
Port Royal
3D Mark 11 (collegato a rete elettrica)
3D Mark 11 (collegato a rete elettrica)
3D Mark 11 (utilizzo con la batteria)
3D Mark 11 (utilizzo con la batteria)
3DMark 06 Standard
36601 punti
3DMark 11 Performance
20298 punti
3DMark Ice Storm Standard Score
116851 punti
3DMark Cloud Gate Standard Score
34938 punti
3DMark Fire Strike Score
17301 punti
3DMark Time Spy Score
7484 punti
Aiuto
3DMark
2560x1440 Time Spy Graphics
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
7840 Points ∼100% +1%
Schenker Key 16
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
7775 Points ∼99%
MSI GS65 Stealth 9SG
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
7266 Points ∼93% -7%
Alienware m15 P79F
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
7105 Points ∼91% -9%
Gigabyte Aero 15-X9
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
6562 Points ∼84% -16%
Media della classe Gaming
  (368 - 13013, n=147)
5728 Points ∼73% -26%
1920x1080 Fire Strike Graphics
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
20718 Points ∼100% +1%
Schenker Key 16
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
20565 Points ∼99%
MSI GS65 Stealth 9SG
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
18962 Points ∼92% -8%
Alienware m15 P79F
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
18443 Points ∼89% -10%
Gigabyte Aero 15-X9
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
17598 Points ∼85% -14%
HP Omen 15-dc1303ng
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
11563 Points ∼56% -44%
Media della classe Gaming
  (385 - 40636, n=534)
11342 Points ∼55% -45%
3DMark 11 - 1280x720 Performance GPU
Acer Predator Triton 500
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
28083 Points ∼100% +5%
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
27762 Points ∼99% +4%
Schenker Key 16
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
26822 Points ∼96%
MSI GS65 Stealth 9SG
NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q
24926 Points ∼89% -7%
Alienware m15 P79F
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
23819 Points ∼85% -11%
Gigabyte Aero 15-X9
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
22089 Points ∼79% -18%
HP Omen 15-dc1303ng
NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q
14723 Points ∼52% -45%
Media della classe Gaming
  (513 - 50983, n=609)
13365 Points ∼48% -50%

Prestazioni Gaming

Il Key 16 è in grado di gestire tutti i giochi del nostro database senza problemi. In generale, è possibile selezionare la risoluzione Full-HD e impostazioni di alta qualità. La GPU può anche gestire risoluzioni superiori a Full-HD (per questo è necessario un monitor esterno). Tuttavia, è necessario essere più prudenti nella scelta delle impostazioni di qualità.

The Witcher 3 - 1920x1080 Ultra Graphics & Postprocessing (HBAO+)
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H
78.3 fps ∼100% +1%
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H
77.4 fps ∼99%
Acer Predator Triton 500
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H
76.5 (min: 63) fps ∼98% -1%
MSI GS65 Stealth 9SG
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H
66.9 fps ∼85% -14%
Alienware m15 P79F
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H
64.4 fps ∼82% -17%
Gigabyte Aero 15-X9
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H
58.3 (min: 48) fps ∼74% -25%
Media della classe Gaming
  (12.6 - 115, n=307)
49.7 fps ∼63% -36%
BioShock Infinite - 1920x1080 Ultra Preset, DX11 (DDOF)
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H
170 fps ∼100% +3%
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H
165.7 fps ∼97%
MSI GS65 Stealth 9SG
GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H
156.9 fps ∼92% -5%
Alienware m15 P79F
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H
153.7 fps ∼90% -7%
Gigabyte Aero 15-X9
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H
127.7 fps ∼75% -23%
HP Omen 15-dc1303ng
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H
115.81 fps ∼68% -30%
Media della classe Gaming
  (9.7 - 266, n=337)
97.5 fps ∼57% -41%
Far Cry New Dawn - 1920x1080 Ultra Preset
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H
81 fps ∼100%
Media della classe Gaming
  (14 - 108, n=29)
70.2 fps ∼87% -13%
Rage 2 - 1920x1080 Ultra Preset (Resolution Scale Off)
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H
91.9 fps ∼100%
Media della classe Gaming
  (46.4 - 124, n=13)
82.3 fps ∼90% -10%
For Honor - 1920x1080 Extreme Preset AA:T AF:16x
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H
123.4 fps ∼100%
Media della classe Gaming
  (40.6 - 182, n=31)
101 fps ∼82% -18%
X-Plane 11.11 - 1920x1080 high (fps_test=3)
Schenker Key 16
GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H
74.8 fps ∼100%
Media della classe Gaming
  (17.2 - 92.5, n=29)
63.8 fps ∼85% -15%
Gigabyte Aero 15-X9
GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H
61.6 fps ∼82% -18%

Al fine di valutare se i frame rates rimangono per lo più costanti anche per un periodo di tempo più lungo, facciamo girare il gioco "The Witcher 3" per circa 60 minuti con risoluzione Full-HD e impostazioni massime. Il personaggio del giocatore non viene spostato per tutto il periodo di tempo. Mentre i frame rate scendono leggermente nei primi minuti, rimangono sempre a livelli giocabili. Non abbiamo notato alcun calo di FPS.

051015202530354045505560657075808590Tooltip
Schenker Key 16 GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H, Samsung SSD 970 EVO Plus 1TB; The Witcher 3: Ø73.3 (69-80)
MSI GS65 Stealth 9SG GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ; The Witcher 3: Ø67.7 (62-73)
Acer Predator Triton 500 GeForce RTX 2080 Max-Q, 8750H, 2x WDC PC SN720 SDAPNTW-256G-1014 (RAID 0); The Witcher 3: Ø76.1 (70-81)
Alienware m15 P79F GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Toshiba XG5 KXG50ZNV512G; The Witcher 3: Ø63.5 (59-69)
Razer Blade 15 RTX 2080 Max-Q GeForce RTX 2080 Max-Q, 9750H, Samsung SSD PM981 MZVLB512HAJQ; The Witcher 3: Ø72.8 (68-80)
Gigabyte Aero 15-X9 GeForce RTX 2070 Max-Q, 8750H, Intel SSD 760p SSDPEKKW010T8; The Witcher 3: Ø51.3 (44-61)
Misurazioni GPU durante il test The Witcher-3
Misurazioni GPU durante il test The Witcher-3
basso medio alto ultra
BioShock Infinite (2013) 297.6268255.1165.7fps
The Witcher 3 (2015) 294.7236.6146.677.4fps
For Honor (2017) 267.2165.2156.5123.4fps
Final Fantasy XV Benchmark (2018) 125.2100.175.9fps
X-Plane 11.11 (2018) 101.989.274.8fps
Far Cry 5 (2018) 1221039793fps
Far Cry New Dawn (2019) 110959081fps
Rage 2 (2019) 204.211193.591.9fps
Total War: Three Kingdoms (2019) 224.8126.188.865.5fps
F1 2019 (2019) 188165137114fps

Emissioni - caldo e rumoroso sotto cari