Notebookcheck

Il display del Galaxy Z Flip sarà protetto da un vetro ultra sottile

Il futuro pieghevole di Samsung, denominato ufficialmente Galaxy Z Flip, sta attirando l'attenzione di appassionati e addetti ai lavori dal momento che rappresenta un nuovo salto generazionale rispetto ai foldable fino ad ora presentati.
Luca Rocchi,

Uno dei problemi maggiori di questi dispositivi pieghevoli risiede nella fragilità del display interno. Ad esempio, il pannello interno del Galaxy Fold è ricoperto da un sottile strato di plastica, piuttosto fragile e facile da rovinare. Il modo in cui la pellicola era applicata al display, è stato una delle cause determinanti che ha obbligato Samsung a ritardare il lancio ufficiale. L'utente poteva rimuoverla senza sapere che si trattasse di un componente fondamentale per il corretto funzionamento.

Secondo Max Weinbach di XDA, sembra che Samsung sia riuscita ad utilizzare un sottilissimo vetro denominato "Samsung Ultra Thin Glass" sul nuovo Z Flip. Naturalmente non è chiaro quale tipo di vetro sia stato adottato da Samsung ma ne sapremo di più sicuramente nel corso delle prossime settimane. Attendiamo anche con ansia un video con test di resistenza creato dal famoso youtuber "JerryRigEverything".

Galaxy Z Flip sarà presentato il prossimo 11 Febbraio e si presume che il prezzo al lancio sarà di 1.499 Euro.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Il display del Galaxy Z Flip sarà protetto da un vetro ultra sottile
Luca Rocchi, 2020-01-24 (Update: 2020-01-24)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.