Notebookcheck

Motorola RAZR: disponibile dal 6 Febbraio in USA

Motorola RAZR (Source: Hwupgrade)
Motorola RAZR (Source: Hwupgrade)
Dalle ultime indiscrezioni sembra che non solo Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X siano destinati ad arrivare in ritardo sul mercato, anche Motorola RAZR sarà disponbile solo a partire dal prossimo Febbraio. La commercializzazione sarebbe dovuta partire a Dicembre, ma sarebbe stata rimandata a causa di una domanda superiore alle aspettative.
Luca Rocchi,

Il posticipo colpisce, di fatto, tutti i mercati compreso quello italiano dove lo smartphone sarà disponibile in esclusiva temporale con TIM. Il mercato USA riceverà i primi modelli di RAZR a partire dal prossimo 6 Febbraio e non è chiaro quando sarà disponibile anche in Italia.

Si presume che lo smartphone arriverà nel nostro Bel Paese subito dopo la commercializzazione in America. I pre-ordini saranno possibili a partire dal 26 Gennaio. Sembra che il pieghevole di Motorola sarà disponibile nello stesso arco temporale del Galaxy Z Flip che Samsung presenterà, se tutto rimane confermato, il prossimo 11 Febbraio.

Di seguito riportiamo le specifiche fino ad ora conosciute:

  • SoC: Qualcomm Snapdragon 710, octa-core, 2.2 GHz
  • Display principale: 6.2" flessibile pOLED, 2142 x 876, 21:9
  • Display secondario: 2.7" gOLED, 600 x 800, 4:3
  • Memoria: 6 GB di RAM
  • Archiviazione: 128 GB
  • Fotocamera posteriore: 16 MP f/1.7, EIS, autofocus Dual Pixel e Laser, flash LED
  • Fotocamera anteriore: 5 MP f/TBA, flash screen

Motorola RAZR sarà disponibile all'inizio con TIM ad un costo di 1.599 Euro o con un formula rateizzata (39 Euro per 30 mesi e con un contributo iniziale di 299 Euro).

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Motorola RAZR: disponibile dal 6 Febbraio in USA
Luca Rocchi, 2020-01-24 (Update: 2020-01-24)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.