Notebookcheck

I migliori smartphones per fotocamere in condizioni di scarsa luminosità del 2018 – Confronto

Daniel Schmidt, 👁 Daniel Schmidt, T. Hinum (traduzione a cura di G. De Luca), 01/08/2019

Luce nel buio! Tutti i produttori di smartphone vogliono farvi credere che il loro smartphone ha la migliore fotocamera. Quest'anno, abbiamo scelto di confrontare le capacità della fotocamera di sette smartphone di punta rilasciati nel 2018. Prenderemo in considerazione anche altri candidati che hanno buone specifiche della fotocamera su carta. Continuate a leggere per scoprire quale ammiraglia del 2018 ha la migliore fotocamera per la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione.

La fotografia in condizioni di scarsa illuminazione è considerata la disciplina suprema per le fotocamere degli smartphones ed è spesso una sfida anche per i migliori dispositivi. Abbiamo scelto gli smartphones di punta di quest'anno per confrontare le loro capacità di fotocamere in condizioni di scarsa illuminazione. Le differenze tra i nostri dispositivi di confronto sono spesso significative, e la nostra lista include alcune sorprese come ASUS ROG Phone, il cui obiettivo è il gaming piuttosto che la fotografia. Il ROG Phone ha in linea di massima lo stesso hardware della fotocamera dell'ASUS ZenFone 5Z.

Abbiamo incluso Apple iPhone XS, Google Pixel 3, Huawei P20 Pro, OnePlus 6T, Samsung Galaxy Note 9, Sony Xperia XZ2 Premium e Xiaomi Mi 8 nel nostro test di confronto insieme al ROG Phone. Tre di quelli della lista sono dotati di sensori IMX363 di Sony, ma ciò non significa necessariamente che questi dispositivi scattano foto identiche in condizioni di scarsa illuminazione. Il P20 Pro e Xperia XZ2 Premium hanno sensori monocromatici aggiuntivi, ma anche in questo caso i risultati sono molto diversi. Entrambi i sensori monocromatici hanno aperture f/1,6, ma l'Xperia XZ2 Premium ha un sensore più grande, che ha pixel più grandi, rispetto al corrispondente sensore del P20 Pro.

Abbiamo strutturato ogni sezione come un blind test, con ogni risultato posto uno accanto all'altro e numerato da 1 a 8. Potete trovare quale smartphone corrisponde a quale numero in fondo a questo articolo.

Smartphone Apple iPhone XS ASUS ROG Phone Google Pixel 3 Huawei P20 Pro OnePlus 6T Samsung Galaxy Note 9 Sony Xperia XZ2 Premium Xiaomi Mi 8
SIM Dual Dual Single Triple Dual Dual Dual Dual
Camera sensor Sony Sony IMX363 Sony IMX363 k. A. Sony IMX 519 Samsung SAK2L3 Sony Sony IMX363
Sensor size 1/2.5" 1/2.55" 1/2.55" 1/1.7" 1/2.6" 1/2.55" 1/2.3" 1/2.55"
Aperture f/1.8 f/1.8 f/1.8 f/1.8 f/1.7 f/1.5 und f/2.4 f/1.8 f/1.8
Pixel size 1.4 µm 1.4 µm 1.4 µm 1.55 µm 1.22 µm 1.4 µm 1.22 µm 1.4 µm
Image stabilisation OIS OIS OIS+EIS AIS OIS OIS EIS OIS
Night mode No No Yes Yes Yes No No No
Manual mode No Yes No Yes Yes Yes Yes Yes
Maximum exposure time - 32 sec - 30 sec 30 sec 10 sec 1 sec 32 sec
Main camera resolution 12 MP 12 MP 12 MP 40/10 MP 16 MP 12 MP 19 MP 12 MP

Scene a 1 lux

Abbiamo scattato la scena seguente in condizioni di luce controllata in un ambiente buio, che abbiamo misurato a 1 lux. Abbiamo attivato qualsiasi miglioramento dell'AI e abbiamo scattato ogni foto con la risoluzione predefinita del dispositivo. Nessuna delle foto è stata sottoposta a post-elaborazione.
Di positivo, nessun dispositivo ha completamente fallito nel catturare la nostra prima scena. Al contrario, i classici smartphone economici possono gestire solo aree sottoesposte e contorni sfuocati.
Tuttavia, a nostro avviso, lo smartphone n. 5 è arrivato chiaramente all'ultimo posto. La foto è ben esposta, ma il rumore dell'immagine domina l'intera scena. Il n. 1 è un buon mix e cattura molti dettagli, ma l'immagine appare piuttosto sottoesposta. Il n. 2 illumina la scena in modo eccellente, ma irradia troppo i dettagli per i nostri gusti. Il n. 5 cattura una buona quantità di dettagli, ma l'immagine appare dura e troppo nitida. Inoltre, il n. 6 è ben illuminato, ma i dettagli mancano di profondità. Il n. 7 è la migliore rappresentazione della scena a nostro avviso, anche se la foto ha una leggera tinta rossa.

Confronto diretto
Smartphone 3
Smartphone 1
Smartphone 2
Smartphone 6
Smartphone 4
Smartphone 7
Smartphone 5
Smartphone 8

Grafico del Test a 5 lux

Abbiamo impostato la scena successiva in condizioni simili a quelle della nostra prima scena di prova. Abbiamo attivato qualsiasi miglioramento dell'AI e abbiamo scattato ogni foto con la risoluzione predefinita del dispositivo. Nessuna delle immagini è stata sottoposta a post-elaborazione. L'unica differenza è che abbiamo scattato le foto in una luce ambientale più luminosa, che abbiamo misurato a 5 lux.

Nessuno dei nostri dispositivi di confronto ci ha particolarmente impressionato in questo test. I numeri 1, 2, 3 e 8 riproducono nel modo più accurato il centro del nostro grafico di prova, mentre il numero 2 espone bene il grafico. Vengono catturate anche le linee sottili, ma i colori sono leggermente troppo chiari per i nostri gusti, quest'ultimo aspetto è un problema anche per i numeri 1 e 8. I numeri 3 e 8 riproducono il nostro test chart troppo scuro, anche se il numero 3 riesce a replicare fedelmente i colori. Al contrario, il n. 6 espone il nostro test chart in modo sorprendentemente brillante, ma le linee sottili sembrano leggermente frastagliate, e ci sono numerosi artefatti d'immagine.

Tutti i nostri smartphones hanno problemi di sfocatura e artefatti, in particolare verso i bordi del grafico di prova. La maggior parte dei produttori subiscono una perdita di artefatti d'immagine e lavorano per ridurre significativamente il rumore dell'immagine, che causa artefatti nelle aree a colori. Il numero 7 riproduce il grafico in modo coerente, ma il centro del grafico è più sfocato di quanto vorremmo. Il numero 4 di finiture è l'ultimo di questo test, che lotta in particolare con le sfocature e le distorsioni, anche se mostra bene il grafico.

Direct Comparison
Smartphone 1
Smartphone 2
Smartphone 3
Smartphone 4
Smartphone 5
Smartphone 6
Smartphone 7
Smartphone 8

In mezzo alla natura di notte

Abbiamo anche testato il funzionamento degli smartphones in condizioni di scarsa illuminazione durante l'uso quotidiano. Abbiamo lasciato tutte le impostazioni predefinite della fotocamera e abbiamo scattato tutti gli scatti dalla stessa posizione a mano in modalità automatica con il supporto AI attivato.
No. 1 ha dato buoni risultati durante i nostri test in condizioni di luce controllata, ma è in ritardo rispetto alla concorrenza in uno scenario reale. Anche i numeri 5 e 6 non sono convincenti e non possono competere con il numero 2, che offre il miglior mix tra dettagli ed esposizione. Il n. 8 ha scattato la foto più scura, ma l'immagine cattura ancora i dettagli in modo omogeneo e ricco.
Le ammiraglie rimanenti scattano scatti decenti, ma sono tutte perse a centrocampo rispetto al n. 2.

Confronto Diretto
Smartphone 1
Smartphone 2
Smartphone 3
Smartphone 4
Smartphone 5
Smartphone 6
Smartphone 7
Smartphone 8
Confronto Diretto
Smartphone 1
Smartphone 2
Smartphone 3
Smartphone 4
Smartphone 5
Smartphone 6
Smartphone 7
Smartphone 8

Gli smartphones con modalità notturna hanno un vantaggio

Il P20 Pro è stato il primo smartphone ad avere una modalità notturna dedicata. La modalità notte combina diverse foto in un intervallo di tempo specifico per creare un'immagine ottimale, cosa che il P20 Pro fa bene. Tuttavia, questa modalità non è ancora molto diffusa. Il OnePlus 6T e il Pixel 3 sono gli unici smartphone dei nostri dispositivi di confronto ad avere tale funzionalità, così abbiamo elencato gli smartphone sotto ogni scatto.

Il P20 Pro ed il Pixel 3 si sono comportati altrettanto bene durante i nostri test in modalità notturna. Lo smartphone Huawei espone meglio le scene, ma il telefono Google cattura più dettagli nella prima scena. Al contrario, il P20 Pro si comporta meglio nel secondo test.

Tuttavia, entrambi i dispositivi sono in una categoria diversa rispetto all'OnePlus 6T. Il P20 Pro si sarebbe comportato notevolmente meglio del Pixel se Huawei non avesse applicato così tanto post-elaborazione alle foto. In confronto, le foto scattate con alcuni dei nostri dispositivi di confronto occupano fino a tre volte lo spazio di archiviazione rispetto a quelle catturate con il P20 Pro. Inoltre, l'AI della fotocamera del P20 Pro sceglie occasionalmente un'esposizione eccessiva, il che rende spesso la modalità normale della fotocamera un'opzione migliore, specialmente per i ritratti. Ciò è particolarmente visibile nella terza scena, in cui il P20 Pro imposta un'esposizione di 11 secondi. È interessante notare che la foto risultante non ha quasi nessuna sfocatura nonostante sia stata scattata a mano, il che sottolinea la qualità del sensore primario della fotocamera del P20 Pro.

In breve, la modalità notturna è una grande caratteristica che crea migliori scatti in condizioni di scarsa illuminazione, ma non è sempre la scelta migliore al momento. La modalità è ideale per scattare fotografie di architetture o paesaggi estesi, ma i singoli oggetti si sfocano troppo velocemente, soprattutto se sono in movimento.

Pixel 3
Pixel 3
Huawei P20 Pro
Huawei P20 Pro
OnePlus 6T
OnePlus 6T
Pixel 3
Pixel 3
Huawei P20 Pro
Huawei P20 Pro
OnePlus 6T
OnePlus 6T
Pixel 3
Pixel 3
Huawei P20 Pro
Huawei P20 Pro
OnePlus 6T
OnePlus 6T

Valutazione Complessiva

I migliori smartphone Low-Light 2018 in confronto. Dispositivi di prova forniti da ASUS, Google, Huawei, OnePlus, Samsung, Sony e Notebooksbilliger.de.
I migliori smartphone Low-Light 2018 in confronto. Dispositivi di prova forniti da ASUS, Google, Huawei, OnePlus, Samsung, Sony e Notebooksbilliger.de.

La fotografia in condizioni di scarsa illuminazione è attualmente la disciplina più impegnativa per tutte le fotocamere per smartphone e quella che separa rapidamente il bene dal male. Tuttavia, come dimostra il nostro test, scattare foto impressionanti in condizioni di scarsa illuminazione è molto più che avere dei buoni sensori. Il software ha anche iniziato a svolgere un ruolo più cruciale, in particolare con la crescita delle modalità di fotocamera algoritmica che sono commercializzate come AI, Smart HDR, Super HDR, Super HDR, ecc. Il miglior sensore al momento della recensione è il Sony IMX363, che si trova in tre dei nostri dispositivi di confronto. Il Mi 8 Xiaomi Mi 8 finito fondo della pila in generale, mentre il pixel 3 di Google è molto più avanti del resto. L'ASUS ROG Phone si è comportato in modo ammirevole, pur essendo un outsider.

Scegliere un vincitore assoluto è difficile però. In definitiva, è anche una questione di gusti personali, ma il miglior pacchetto complessivo per noi tra i nostri dispositivi di confronto è l'Huawei P20 Pro, che offre una vasta gamma di opzioni che soddisferà la maggior parte delle persone. Le numerose modalità non sempre hanno dato i migliori risultati nelle preimpostazioni automatiche, cosa in cui il Pixel 3 eccelle.
Per quanto sorprendentemente cattivo sia il Mi 8, nessuno dei nostri dispositivi di confronto ci ha convinto in ogni test in condizioni di scarsa illuminazione. Il OnePlus 6T dovrebbe essere facilmente superato con il suo sensore più piccolo, ma fornisce comunque risultati decenti grazie al suo sofisticato software. Inoltre, ASUS, Samsung e Sony si collocano al centro della classifica dei nostri dispositivi di confronto, mentre l'iPhone XS scatta foto impressionanti in modo isolato, ma sembrano troppo scuri se visti contro quelli scattate con gli altri dispositivi della nostra lista di confronto.
Qual è il tuo preferito?

Blind test order

  1. ASUS ROG Phone
  2. Huawei P20 Pro
  3. Google Pixel 3
  4. Samsung Galaxy Note 9
  5. Xiaomi Mi 8
  6. OnePlus 6T
  7. Sony Xperia XZ2 Premium
  8. Apple iPhone XS
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > I migliori smartphones per fotocamere in condizioni di scarsa luminosità del 2018 – Confronto
Daniel Schmidt, 2019-01- 8 (Update: 2019-01- 8)