Notebookcheck

Hands-on Docking Station VAVA USB type C 12-in-1

The VAVA 12-in-1 docking station. (Source: Notebookcheck)
The VAVA 12-in-1 docking station. (Source: Notebookcheck)
VAVA è un nuovo marchio RAVPOWER per gli accessori di questo OEM legati alla produttività, come i dock o gli hub per i portatili USB di tipo C. Questa unità 12 in 1 offre 8 diversi tipi di I/O o di utilità per dispositivi come i MacBook. È in grado di soddisfare questi requisiti quando è collegata a un potente ultrabook gaming?
Deirdre O'Donnell, Daniel R Deakin (traduzione a cura di G. De Luca), 🇺🇸 🇪🇸

VAVA è il nuovo marchio di RAVPOWER per i suoi dispositivi non caricatori. Questi includono una gamma di hub di tipo adattatore multiporta per PC che possono avere solo porte USB type C. La Docking Station 12-in-1 può aggiungere vari tipi di opzioni I/O, tra cui:

  • 2 porte USB type A 3.0
  • 2 porte USB type A 2.0
  • due porte HDMI, video fino a 4K
  • uno slot per schede microSD
  • uno slot per schede SD
  • unn jack RJ45 per Gigabit Ethernet
  • 1 porta USB type C, ma solo con Power Delivery (PD)
  • 1 jack audio da 3.5 mm

First Impressions

Il VAVA 12-in-1 ha un aspetto high-end fuori dagli schemi. Ha una struttura metallica nera e grigia come un altro dock recentemente recensito qui su notebookcheck. Tuttavia, questo prodotto, essendo molto più lungo e più sottile di quell'adattatore 9-in-1, sembra destinato a far parte di una configurazione da casa piuttosto che a un professionista mobile. Il suo cavo di tipo C relativamente lungo, che, a differenza della sua controparte UGREEN, manca di memoria integrata, lo fa restare a casa. Il suo fattore di forma si adatta quindi bene al retro o al lato di qualsiasi scrivania.

L'imballaggio del VAVA ha un colore e uno stile molto diverso da quello del RAVPOWER. (Fonte: Notebookcheck)
L'imballaggio del VAVA ha un colore e uno stile molto diverso da quello del RAVPOWER. (Fonte: Notebookcheck)

Il dock VAVA è stato sottoposto alla maggior parte dei test come dispositivo UGREEN, in quanto hanno molte funzioni in comune. Sono stato, ancora una volta, contento di vedere la possibilità di inserire sia schede microSD che SD, come potrebbero fare molti utenti con volumi anche modesti di questi formati. Sono apparse e funzionavano simultaneamente sul Razer Blade Stealth, come prima.

Questo dock ha quattro porte USB di tipo A, due delle quali sono 3.0. Queste ultime sono distribuite su un lato e all'incirca al centro del dock, come per conferire l'accesso all'USB da diverse angolazioni. Le loro velocità di lettura e scrittura sono paragonabili a quelle del dock 9-in-1.

Questo prodotto è dotato anche di una porta per gigabit Ethernet, una specifica che è stata debitamente mostrata sul portatile sulla connessione di un cavo al dock.

A differenza del suo predecessore, il VAVA 12-in-1 si limita potenzialmente a 4K HDMI. Tuttavia, in questo caso, ci sono qui le doppie porte, che possono essere divertenti per chi ha più display. Avevo comunque solo il televisore con cui testarlo. Entrambe le porte sono state collegate e hanno riprodotto o visualizzato il contenuto del Blade Stealth senza sforzo; quindi, dirò che ha una buona possibilità di supportare due monitor contemporaneamente.

Ho pensato che i colori fossero un po' sbiaditi rispetto all'ultrabook e alla TV come al solito, tuttavia, e ci sono volute molte prove con le impostazioni per risolvere questo problema. Inoltre, VAVA nota che è in grado di raddoppiare i 4K/60 hertz (Hz), ma solo con i MacBooks (2019 o più recenti).

Entrambi i docks VAVA e UGREEN hanno una porta USB di tipo C; tuttavia, in entrambi i casi, è solo per la ricarica PD. Nel caso dell'accessorio 12-in-1, questo richiede un alimentatore da 20 V/4,8 A (che viene fornito nella confezione), le cui dimensioni non sono molto diverse da quelle dell'unità da 100 watt (W) del Razer PC di proprietà del Razer.

Si collega alla Station tramite un adattatore convenzionale DC. VAVA sostiene di poter erogare fino a 18W tramite la porta USB di tipo C, ma anche di poter erogare fino a 45W ad un portatile collegato tramite il suo connettore integrato. Questo può arrivare fino a 65W quando la porta PD-out non è in uso. Tuttavia, questo non ha funzionato nella realtà, almeno all'inizio.

 

La porta PD-out (che richiede un cavo USB separato di tipo C a C) era in grado di caricare un Samsung Galaxy Note 10+, anche se di soli 14W. Ciò è stato possibile utilizzando il cavo del telefono o quello di RAVPOWER. La rimozione di questi cavi per provare quello incorporato sul dock, tuttavia, ha portato alla stessa velocità di ricarica. Inoltre, il dispositivo VAVA era inizialmente incapace di caricare il Blade Stealth tramite uno dei due. Questo è stato deludente, soprattutto a seguito delle prestazioni più competenti degli alimentatori stand-alone di tipo C dell'azienda.

Tuttavia, contattando l'azienda si è giunti ad un aggiornamento del firmware (poiché questo è un problema noto, a quanto pare). Seguendo le istruzioni nel file readme, è stato possibile caricare il Razer, con un piccolo ritardo (e molto rumore ad alta frequenza). Ha ottenuto un'uscita di ~19.5V/2.48A (48.4W) attraverso il proprio cavo, che è sceso a ~19.7V/1.75A (34.5W) quando il Note 10+ è stato collegato attraverso la porta PD. Questo telefono, tuttavia, ha continuato a rimanere a ~8.8V/1.6A (14W), anche quando è stato caricato tramite il connettore principale del dock.

Non amando davvero nessun caricabatterie se non il proprio, il PC dà il suo inevitabile avvertimento Razer. (Fonte: Notebookcheck)
Non amando davvero nessun caricabatterie se non il proprio, il PC dà il suo inevitabile avvertimento Razer. (Fonte: Notebookcheck)
 

Una porta che il molo UGREEN non aveva affatto: una per i dispositivi audio da 3,5 mm! Non è chiaro perché VAVA abbia pensato di includerlo: Forse prevede un futuro in cui i moderni ultrabook perdano anche questa caratteristica. In ogni caso, è perfettamente funzionante e riproduce un suono chiaro e dettagliato quando viene utilizzato con il mio Razer Blade.
L'ho anche collegato al Note 10+ (dove sarebbe stato più utile) e ho ottenuto più o meno lo stesso risultato. Ha anche continuato a funzionare mentre leggeva le chiavette USB con questo telefono... qualcosa per cui i suoi recentissimi predecessori non necessitano di alcuna docking station, naturalmente.

Ascoltare l'audio mentre si leggono le chiavette USB e si scattano foto. Chi sapeva che si poteva fare? (Fonte: Notebookcheck)
Ascoltare l'audio mentre si leggono le chiavette USB e si scattano foto. Chi sapeva che si poteva fare? (Fonte: Notebookcheck)

Conclusion

Questa docking station VAVA 12-in-1 è un accessorio efficace per il telelavoratore, almeno secondo me. Offre una buona quantità di connettività a chi non vuole scendere a compromessi sulla portabilità del proprio PC, riuscendo a comprendere ciò che altrimenti richiederebbe di tenere un portatile circondato da vari dongle e adattatori standalone.

D'altra parte, con il suo design elegante e allungato e il cavo non gestito, l'hub stesso potrebbe non andare lontano, essendo il più adatto a stare bene su una scrivania. Il suo alimentatore USB-PD impressiona, anche se lo rende più versatile e utile come compagno di ultrabook. Tuttavia, un consumatore dovrebbe valutare seriamente tutti i suoi vantaggi quando considera il suo acquisto, dato che questo pacchetto completo costa attualmente US$99.99 su Amazon o sul proprio sito.

Disclaimer: L'autore di questa recensione ha ricevuto gratuitamente la docking station 12-in-1 da VAVA per effettuare il test.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Hands-on Docking Station VAVA USB type C 12-in-1
Deirdre O'Donnell, 2020-09-11 (Update: 2020-09-11)
Deirdre O'Donnell
Editor of the original article: Deirdre O'Donnell - Editor