Notebookcheck

Hands-on caricatore RAVPower PD Pioneer GaN Tech USB C

Una selezione di caricabatterie RAVPower PD Pioneer. (Fonte: Notebookcheck)
Una selezione di caricabatterie RAVPower PD Pioneer. (Fonte: Notebookcheck)
Alcuni degli ultimi caricabatterie USB di RAVPower sono quelli della varietà al nitruro di gallio (GaN). Questo materiale di ricarica all'avanguardia è legato ad un potenziale miglioramento dell'efficienza a temperature più basse.
Deirdre O'Donnell (traduzione a cura di G. De Luca), 🇺🇸 🇪🇸

RAVPower ha rilasciato la serie di caricabatterie da parete PD Pioneer GaN Tech USB C in SKU di vari livelli di ricarica, 30, 61, 65 e 90 watt (W). Queste specifiche potrebbero essere state scelte per attrarre i fans Apple che forse hanno sia i telefoni che i laptop dell'ecosistema di quell'OEM. Tuttavia, questi alimentatori sono anche dotati dello standard Power Delivery (USB-PD, che può spiegare il PD nel loro nome), offrendo così il profilo di tensione/amperaggio richiesto da dispositivi di molte altre origini.

Questo hands-on riguarda una selezione di questi accessori RAVPower:

  • RP-PC112 (61W), un dispositivo con una sola porta USB type C, valori di caricca 5V/3A, 9V/3A, 12V/3A, 15V/3A, 20V/3A o 20.3V/3A.
  • RP-PC133 (65W), un accessorio a 2 porte. Una è PD e di tipo C, mentre l'altra è una porta "iSmart" di tipo A. Sono nominali per la ricarica a 5V/3A, 9V/3A, 12V/3A, 15V/3A o 20V/3.25A e 5V/3A, 9V/2A o 12V/1.5A rispettivamente.
  • RP-PC128 (90W), alimentatore a due porte con valori di ricarica 5V/3A, 9V/3A, 12V/3A, 15V/3A, 20V/4.5A, che si traducono in 18W/30W/45W/45W/60W/60W/61W/61W/87W/90W PD da entrambe le porte.

Prime Impressioni


Le SKU 65W e 90W sono arrivate nel modello di tipo americano, mentre quella da 61W è un caricabatterie compatibile con il Regno Unito e l'Irlanda. È nel colore bianco di RAVPower, mentre le altre 2 sono di una tonalità di nero opaco. Noi preferiamo questa ultima versione nera, anche se è leggermente incline ad attirare le ditate.

   

L'RP-PC133 ha anche un "65" inciso su un lato del telaio; purtroppo è l'unico ad avere questo piacevole ed informativo piccolo accento.


Tutti e 3 gli alimentatori sono inoltre dotati di una luce blu brillante e di porte di colore verde-azzurro pallido (uno schema di colori che riecheggia nella loro confezione). Sono un bell'effetto con uno dei due colori principali. L'opzione 90W ha anche con un cavo USB di tipo C a C con marchio RAVPower nella confezione.


È sensibilmente lungo a 2 metri, dà l'impressione di essere di alta qualità e - cosa forse più importante - ha una pratica fascetta in velcro. D'altra parte, non è intrecciata - a differenza, ad esempio, di quello tipo C del (GTX 1650) Razer Blade Stealth (GTX 1650) 2019.

Test Ricarica - Premium Gaming Ultrabook

Questo ci porta a quella che sarà la più grande sfida dei prodotti RAVPower. L'ultrabook da 100W può essere equipaggiato al meglio per spingere al massimo tutte le loro specifiche.

Questo PC mostra il messaggio "More Power Required" quando viene collegato utilizzando un alimentatore, come farebbe con qualsiasi cosa che non sia il proprio caricabatterie da 100W, che (secondo l'OEM, almeno) è necessario per compiti intensivi. Pertanto, l'uso di uno qualsiasi di questi accessori, come con qualsiasi caricabatterie non standard che si potrebbe provare con questa macchina, significa molto probabilmente nessun gaming per voi.

Tuttavia, il fatto che uno di questi accessori praticamente tascabili - anche l'opzione 90W misura 2,5 x 2,5 x 1,2 pollici - possa caricare uno degli ultrabook più potenti del 2019 in qualsiasi grado è impressionante.

A questo proposito, questo alimentatore è stato in grado di caricare completamente il Razer (utilizzando la stessa connessione Wi-Fi, le impostazioni convenzionali della CPU e un carico di lavoro giornaliero medio) in 1 ora e 30 minuti, mentre il suo alimentatore di default lo fa in 1 ora e 23 minuti.

La SKU da 61W ottiene lo stesso in 2 ore e 28 minuti, mentre l'opzione 65W lo gestisce in 2 ore e 23 minuti utilizzando la sua porta USB tipo C. Sono cifre impressionanti nella finestra relativamente breve di questo hands-on: il tempo ci dirà se riuscirà a mantenere queste prestazioni anche in futuro. Inoltre, gli alimentatori RAVPower erano inclini a fare dei rumori stridenti quando venivano utilizzati per l'ultrabook, simili a quelli emessi da altri accessori a ricarica rapida, come notato in passato.

Misurazioni potenza serie RAVPower PD Pioneer – Razer Blade Stealth

Caricatore

Wattaggio effettivo misurato (V/A)

Tempo di ricarica (minuti)

Alimentatore Stock (100W)

~55W (20V/2.73A)

83

RP-PC128 (90W)

~50W (19.5V/2.54A)

90

RP-PC133 (65W)

~43W (19.8V/2.17A)

143

RP-PC112 (61W)

~35W (19.9V/1.77A)

148

Test Ricarica - Smartphone USB-PD e non-PD di punta

Un pratico Samsung Galaxy Note 10+ dovrebbe anche essere estremamente compatibile con gli accessori...in teoria. Tuttavia, c'è anche un OnePlus 3, un telefono che rimane in un ruolo semi-giornaliero, non da ultimo per la sua capacità ben sostenuta di ricaricare dell'80% in circa 50 minuti con il suo alimentatore originale. Come reggerà questo record contro i più recenti RAVPower?

Beh, la risposta non è quella che ci si può aspettare. Tutti e 3 questi dispositivi si caricano, come già detto, a vari livelli di PD standard. Il OnePlus, d'altra parte, aderisce a un sistema atipico, interno a 5V/4A (o, secondo il migliore (va bene, il più recente) multimetro eBay abilitato per USB tipo C, circa 4V/3.5A su base regolare - il che, dati fattori come l'assorbimento di corrente, le prese o i cavi di prolunga utilizzati e la rete elettrica in questo settore, è una variazione ragionevole).

Pertanto, quando è collegato a diversi caricabatterie, ha una velocità predefinita di circa 3-4V/1-1,5A, che ha portato i tempi di ricarica a ben oltre un'ora in ogni caso. Questo vale anche nel caso del caricabatterie da 90W, la cui impostazione 20V/4.5A avrebbe potuto, in teoria, gestire il tutto.

Questo è influenzato da una serie di fattori, il più importante dei quali, ancora una volta, è probabilmente la tecnologia di carica proprietaria. La lezione qui è che i telefoni degli OEM che sviluppano il proprio standard di ricarica rapida non possono ricaricarsi alle velocità pubblicizzate con alimentatori o cavi di terze parti, anche quelli con specifiche GaN di fantasia come questi RAVPower. Grazie, OnePlus.

E i dispositivi con profili di potenza standard? Ad eccezione della SKU da 90W, la serie PD Pioneer è stata trovata in grado di caricare il Galaxy Note 10+ alla stessa velocità di picco approssimativa (~8.9V/2A, o circa 18W) del proprio mattone da 25W di potenza. Il phablet ha risposto allo stesso modo mentre utilizzava il proprio cavo USB C to C o quello RAVPower.

Misurazioni Potenza serie RAVPower PD Pioneer – Samsung Galaxy Note 10+

Caricatore

Wattaggio effettivo misurato (V/A)

Tempo di ricarica (minuti)

Alimentatore stock (25W)

~18W (8.9V/2A)

90

RP-PC128 (90W)

~24W (8.76V/2.77A)

80

RP-PC133 (65W)

~15W (8.98V/1.63A)

90

RP-PC112 (61W)

~15W (9.1V/1.63A)

90

Questa parte sembra funzionare adeguatamente rispetto ad altri fili preesistenti - con una strana eccezione in cui si è rifiutato di caricare i neckbuds wireless quotidiani di questo recensore. Sono i Bullets Wireless di prima generazione di (ancora una volta) OnePlus, che non hanno mai mancato di caricare con altri cavi prima di questo. Rappresentare il problema a questo OEM non ha ancora portato ad alcun chiarimento.

A questo proposito, gli alimentatori da 61W e 90W sono ovviamente più adatti alle nuove tecnologie. La versione da 65W, invece, è l'unica che sarebbe compatibile con quei prodotti con. diciamo, porte microUSB.

Una vecchia Sony RX100 si ricarica tranquillamente con la versione da 65W.

Inoltre, questa porta non ha avuto alcun problema con i neckbuds OnePlus e il loro cavo). Anche in questo caso, lo fa al ritmo più adatto al dispositivo in questione, forse grazie alla sua tecnologia iSmart.

Test Temperature: GaN Edition

La serie PD Pioneer può essere più interessante per i consumatori per il suo status GaN. Questa tecnologia di ricarica è spesso legata a temperature relativamente ridotte durante l'uso. Da quello che abbiamo visto, questo è del tutto vero, e offre finalmente anche la possibilità per un FLIR One Pro acquistato d'impulso di balzare verso una vera e propria azione legittima.

Esso dimostra che gli alimentatori e i trasformatori standard in casa sono in grado di raggiungere livelli riproducibili nella gamma 35-40⁰C, mentre gli accessori RAVPower di solito rimangono fino a 10⁰C più freddi. L'unica eccezione è quando sono collegati al Blade Stealth, che, dato l'elevato assorbimento e i lunghi tempi di ricarica, potrebbe essere accettabile.

Un caricabatterie da 20W (in alto) rispetto all'alimentatore RAVPower da 61W dopo una sessione di ricarica di 1 ora.

L'alimentatore del Razer Blade Stealth dopo una ricarica completa...

...rispetto al RAVPower da 90W nella stessa condizione.

Conclusioni

La serie RAVPower PD Pioneer può essere interessante per gli utenti con esigenze di ricarica moderne in un formato compatto. La loro attrazione principale potrebbe essere la capacità di alimentare anche alcuni ultrabooks più recenti in un batter d'occhio, pur essendo più o meno delle stesse dimensioni di un alimentatore per smartphone medio. (D'altra parte, le temperature raggiunte dalle SKU da 90W sono un indizio che forse non dovrebbe essere un'impresa quotidiana per questi prodotti).

Pertanto, si può dire che questi accessori GaN-powered sono vitali e versatili. L'opzione 65W (RP-PC133), tuttavia, potrebbe essere di grande utilità per chi ha un mix di tecnologia più vecchia e più recente.

Questo è un fattore importante da considerare mentre si acquista uno di questi accessori: questa SKU ha un prezzo normale di 47.99 dollari USA, mentre l'opzione 61W costa 39.99 dollari. La sua controparte da 90W, invece, è un investimento più consistente con un prezzo di 65.99 dollari (corretto al momento della recensione).
Queste SKU, tuttavia, sono soggette a uno sconto limitato del 20%. È disponibile sul webstore dell'OEM con i codici NOTPC112 (61W) e NOTPC128 (90W) rispettivamente, ed è in vigore fino al 25 giugno 2020.

Tuttavia, i loro prezzi possono sembrare alti per un accessorio di ricarica, anche ad alta tecnologia - tuttavia, per contrasto, anche il caricabatterie interno di Apple da 30W costa 49.99 dollari, mentre la sua controparte da 96W non costa meno di 79.99 dollari.

Inoltre, il caricabatterie Samsung da 45W fa tornare l'utente indietro a 49.99 dollari, mentre il suo alimentatore standard da 25W costa 34.99 dollari. Un caricabatterie Razer 100W sostitutivo, invece, costa 99.99 dollari. D'altra parte, il numero di giocatori in questo stesso spazio potenziato con GaN è in crescita, e offre alcune alternative molto convenienti. Tuttavia, non avendo testato questi prodotti concorrenti, non possiamo parlare della loro efficacia.

Tuttavia, la funzione e l'affidabilità (con l'eccezione dell'incidente del "neckbud") degli alimentatori RAVPower sono stati verificati. Pertanto, questi dispositivi potrebbero essere raccomandati come versatili caricabatterie da viaggio o forse come sostituti per coloro che apprezzano la qualità e il riconoscimento del marchio nei loro accessori di potenza.

Source(s)

Own

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Hands-on caricatore RAVPower PD Pioneer GaN Tech USB C
Deirdre O'Donnell, 2020-06-21 (Update: 2020-06-21)
Deirdre O'Donnell
Editor of the original article: Deirdre O'Donnell - Editor