Notebookcheck

Rencesione Completa del portatile Razer Blade Pro 2017 (i7-7820HK, GTX 1080, 4K)

Florian Glaser (traduzione a cura di G. De Luca), 10/04/2017

Sottile ad ogni costo. Il Razer Blade Pro è uno dei portatili gaming più potenti al mondo, ed anche uno dei più sottili. Ci saremmo aspettati che questa combinazione comportasse temperature e rumorosità elevate. Come vanno i fatti? Vediamolo insieme.

Sentendo la parola Razer, molti esperti di computer pensano innanzitutto a dotazioni di periferiche come mouses e tastiere. Ma negli ultimi anni, il produttore si è rivolto anche alla produzione dei portatili. Un esempio è il compatto 14" Blade, lanciato ad Aprile 2017. Il dispositivo montava un Core i7-7700HQ, una GeForce GTX 1060 ed un display Full HD, ed ha ricevuto un punteggio molto buono dell'89% nella nostra recensione.

Coloro che amano gli schermi con proporzioni lussuose sono nel posto giusto con il 17" Blade Pro, che Razer ci ha gentilmente fornito. Sulla homepage, ci sono attualmente due diverse versioni. Inizieremo con il modello Full HD, che come quello da 14", monta un Core i7-7700HQ della serie Intel Kaby Lake ed una GeForce GTX 1060 della linea Nvidia Pascal con 6 GB di VRAM. CPU e GPU sono supportate da 16 GB di RAM DDR4 2400, un piccolo SSD da 256 GB, ed un ampio HDD da 2 TB. Inoltre c'è un pannello matto IPS da 120Hz. Il prezzo: ben 2400 Euro (~$2800; $2300 per il modello USA al rilascio del 3 ottobre 2017 - numero modello RZ09-02202E75-R3U1).

Considerando la concorrenza, dal nostro punto di vista sembra davvero un prezzo elevato. Ci sono molti portatili con una più potente GeForce GTX 1070 sul mercato per questo prezzo. Date uno sguardo all'Aorus X7 v7, all'HP Omen 17 o al Medion Erazer X7849; tutti considerati concorrenti nella nostra recensione. Altri portatili con GTX 1060 sono in genere più economici - dall'Acer Helios 300 all'MSI GS73VR 7RF, entrambi ci accompagneranno in questo articolo. Gli appassionati AMD con ambizioni di gioco dovrebbero dare uno sguardo da vicino all'Asus GL702ZC che abbiamo recensito recentemente.

Ma tornando al Razer Blade Pro, le edizioni 4K da 4000-5000 Euro (~$4700-5900) sono oltre i prezzo consueto. In questo caso il produttore sfoggia una serie di componenti particolari. 32 GB di RAM DDR4 2667 sono ammirevoli come i due SSD in RAID 0 – che insieme hanno una capacità di 512 GB, 1 TB o 2 TB. Questi drives si accompagnano ad un (con overclock opzionale) Core i7-7820HK, che è a sua volta supportato da una GeForce GTX 1080 con 8 GB di VRAM GDDR5X. In pannello IGZO lucido è usato come display.  Gira ad appena 60Hz, ma supporta G-Sync, ed offre una ottima copertura della gamma di colore, ed ha una risoluzione da 3840 x 2610 pixels invece che 1920 x 1080. (Nota: La versione USA costa tra $4000-4200, ma non siamo riusciti a trovare una versione 2 TB. I numeri di modello sono are RZ09-02202E75-R3U1 e RZ09-01663E53-R3U1.)

La nostra principale domanda è se il sistema di raffreddamento di questo sottile portatile gaming sia adeguato alla potenza dell'hardware. In questo caso il prezzo sarebbe in parte giustificato. Attualmente il Blade Pro è disponibile solo nei negozi online notebook.de ed amazon, oltre che su quello del produttore.

Model Blade Pro Full HD Blade Pro 4K
Display IPS, 120Hz, matte IGZO, 60Hz, lucido, touch, G-Sync
Graphics card GeForce GTX 1060, 6 GB GDDR5 GeForce GTX 1080, 8 GB GDDR5X
Processore Core i7-7700HQ Core i7-7820HK (optional OC)
RAM 16 GB DDR4-2400, inserted 32 GB DDR4-2667, soldered
Mass storage 256 GB SSD + 2 TB HDD 512 GB to 2 TB SSD-RAID
THX certification no yes
Alimentatore 165 watts 250 watts
Batteria 70 Wh 99 Wh
Prezzo ~2400 Euro ($2800) 4000 - 5000 Euro ($4700-5900)
Razer Blade Pro 2017 (Blade Pro Serie)
Scheda grafica
NVIDIA GeForce GTX 1080 (Laptop) - 8192 MB, Core: 1557 MHz, Memoria: 2500 MHz, GDDR5X, ForceWare 382.05
Memoria
32768 MB 
, DDR4-2667, onboard, Dual-Channel
Schermo
17.3 pollici 16:9, 3840x2160 pixel 255 PPI, Capacitive, Sharp LQ173D1JW33 (SHP145A), IGZO, UHD, 60 Hz, G-Sync, lucido: si
Scheda madre
Intel CM238
Harddisk
2x Samsung SSD PM951 MZVLV256HCHP (RAID 0), 512 GB 
, PCIe NVMe
Scheda audio
Realtek ALC298 @ Intel Sunrise Point PCH - High Definition Audio Controller
Porte di connessione
3 USB 3.0 / 3.1, 1 USB 3.1 Gen 2, 1 Thunderbolt, 1 HDMI, 1 DisplayPort, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: 3.5 mm Klinke (Kopfhörer & Mikrofon), Lettore schede: SD, SDHC, SDXC
Rete
Killer E2500 Gigabit Ethernet Controller (10MBit), Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter (b/g/n/ac), Bluetooth 4.1
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 22.5 x 424 x 281
Batteria
99 Wh, 8700 mAh polimeri di litio, 11.4V
Sistema Operativo
Microsoft Windows 10 Home 64 Bit
Camera
Webcam: 2.0 MP (FHD)
Altre caratteristiche
Casse: Stereo (Dolby Digital Plus Home Theater), Tastiera: mechanisch, Illuminazione Tastiera: si, 250-Watt-Netzteil, Tribal-Aufkleber, Reinigungstuch, Handbuch, Killer Performance Suite, Razer Chroma, Razer Synapse, 24 Mesi Garanzia
Peso
3.6 kg, Alimentazione: 686 gr
Prezzo
4500 EUR

 

Case

L'elevata qualità ed il case di prima classe sono i principali punti di forza del Blade Pro. Molti produttori di portatili gaming optano per cases formati in gran parte da plastica, con designs che sembrano pensati per ragazzi di 12 anni. Razer, invece, offre chassis semplici e discreti (ad eccezione del logo verde della cover). Stando a quando dice il produttore, il case è in alluminio unibody.

Anche se le superfici scure si sporcano presto con polvere e ditate (queste ultime si notano nelle nostre foto), questo 17" sembra davvero di ottima qualità. I materiali eccezionali sono completati da una costruzione impeccabile. Ogni elemento si unisce perfettamente agli altri In breve: davvero pochi portatili hanno la qualità del Blade Pro. Nonostante i concorrenti da 17" (MSI GS73VR ed Aorus X7 v7) siano sempre in metallo, non reggono il confronto con il dispositivo Razer.

Lo stesso vale per la stabilità del case. La maggioranza di portatili mostra punti deboli sulla cover, ma il portatile Razer si dimostra stabile ovunque. Anche con pressione elevata, l'unità base e la cover resistono molto bene. C'è davvero poco da migliorare sul Razer, ad eccezione delle cerniere. Inizialmente appaiono buone, ma la cover abbastanza pesante tende a generare delle vibrazioni. Movimenti anche poco intensi potrebbero fa oscillare il display.

Per quanto riguarda il peso: con 3,6 kg (~8 lbs), nonostante lo spessore ridotto il Blade Pro non è tra i portatili gaming più leggeri. Ad eccezione dell'HP Omen 17 (3,8 kg; ~8.4 lbs) e del Medion Erazer X7849, i concorrenti riescono ad essere più leggeri. Tuttavia dobbiamo dire che nessuno di loro ha prestazioni grafiche come nel Blade Pro. Tuttavia, questo 17" è adatto solo in parte ad essere trasportato. Il portatile è qualche centinaio di grammi troppo pesante per portarlo in giro comodamente e spesso.

Invece per le dimensioni, nessuno può criticare il Blade Pro. Con uno spessore di 22,5 mm (0.89"), davvero pochi portatili high-end nella categoria di 17" riescono a superarlo (es. MSI GS73VR). Gli altri colleghi hanno uno spessore tra 2,5 e 3,4 cm (0.98 - 1.34"). Malgrado qualche piccolo difetto: per quanto riguarda il case, il Razer lascia il segno in termini di qualità ed aspetto.

Confronto dimensioni

Connettività

Il numero delle porte è rispettabile. Tre porte USB 3.0 Type A sono obbligatorie su un portatile gaming come una porta RJ45 ed una porta HDMI 2.0 (4K @ 60Hz). Poi c'è un card reader, un Kensington lock, ed una moderna porta Thunderbolt 3 con supporto USB 3.1 Gen2 e DisplayPort. Peccato, tuttavia, che il Razer non ha una DisplayPort dedicata (che avrebbe facilitato la connessione di monitors, considerando che non sarebbe stato necessario un adattatore) e sockets audio separati per cuffie e microfonos.

Sebbene le porte siano posizionate al centro dei lati del computer, c'è ancora abbastanza spazio per muovere un mouse. Tuttavia, poiché le zone posteriori non hanno slots per la ventilazione, Razer poteva sicuramente spostarle sul lato posteriore. Sarebbe stato più pratico per il gaming, ed anche più comodo. Il lato posteriore ospita le cerniere e l'uscita della ventola; il lato frontale è completamente privo di connessioni.

Lato Sinistro: DC-in, RJ-45, 2x USB 3.0, jack da 3.5 mm
Lato Sinistro: DC-in, RJ-45, 2x USB 3.0, jack da 3.5 mm
Lato Destro: card reader, Thunderbolt 3, USB 3.0, HDMI 2.0, Kensington lock
Lato Destro: card reader, Thunderbolt 3, USB 3.0, HDMI 2.0, Kensington lock

SD Card Reader

Il card reader (supporta SD, SDHC ed SDXC) ci ha lasciati perplessi nei nostri tests. Nel bechmark AS SSD, che abbiamo usato per determinare la velocità di lettura sequenziale, ci vuole un po' per iniziare a vedere le prestazioni. In media 52 MB/s è un valore strano, considerando che in genere i card readers hanno velocità USB 2.0 (circa 30 MB/s) o anche USB 3.0 (circa 90 MB/s), come dimostra la nostra tabella. Lo stesso vale per il test di trasferimento, in cui il Blade Pro ancora una volta si colloca tra la concorrenza. In testa si posiziona l'Aorus X7 v7, che porta quasi al limite la nostra scheda UHS II (max. 260 MB/s).

SDCardreader Transfer Speed
average JPG Copy Test (av. of 3 runs)
Aorus X7 v7
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
196 MB/s ∼100% +292%
Acer Predator Helios 300
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
79 MB/s ∼40% +58%
HP Omen 17-an014ng
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
76 MB/s ∼39% +52%
Asus GL702ZC-GC104T
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
76 MB/s ∼39% +52%
Medion Erazer X7849 MD 60292
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
68.1 MB/s ∼35% +36%
Razer Blade Pro 2017
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
50 MB/s ∼26%
MSI GS73VR 7RF
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
25.9 MB/s ∼13% -48%
maximum AS SSD Seq Read Test (1GB)
Aorus X7 v7
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
247 MB/s ∼100% +375%
Asus GL702ZC-GC104T
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
90 MB/s ∼36% +73%
HP Omen 17-an014ng
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
87 MB/s ∼35% +67%
Medion Erazer X7849 MD 60292
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
86.2 MB/s ∼35% +66%
Acer Predator Helios 300
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
84 MB/s ∼34% +62%
Razer Blade Pro 2017
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
52 MB/s ∼21%
MSI GS73VR 7RF
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
27.1 MB/s ∼11% -48%

Comunicazioni

I prodotti dell'azienda Rivet Networks si occupano delle comunicazioni del Blade Pro. Killer E2500 (Gigabit Ethernet controller) e Killer Wireless n/a/ac 1535 (adattatore WiFi) sono usati da molti produttori di portatili high-end, grazie al potente e specifico software per il gaming Killer Performance Suite. Nel test di portata wireless con il nostro router Linksys EA8500, a distanza di un metro (~3.25 piedi), il Blade Pro si comporta abbastanza bene. Tra 528 e 671 Mbit/s sono valori alla pari con concorrenza. Solo l'Aorus X7 v7 e l'HP Omen 17 a volte non arrivano oltre i 500 Mbit/s.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
HP Omen 17-an014ng
Intel Dual Band Wireless-AC 7265
702 MBit/s ∼100% +5%
Acer Predator Helios 300
Qualcomm Atheros QCA61x4
696 MBit/s ∼99% +4%
Razer Blade Pro 2017
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
671 MBit/s ∼96%
MSI GS73VR 7RF
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
640 MBit/s ∼91% -5%
Asus GL702ZC-GC104T
Realtek 8822BE Wireless LAN 802.11ac PCI-E NIC
633 MBit/s ∼90% -6%
Aorus X7 v7
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
485 MBit/s ∼69% -28%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Asus GL702ZC-GC104T
Realtek 8822BE Wireless LAN 802.11ac PCI-E NIC
613 MBit/s ∼100% +16%
MSI GS73VR 7RF
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
563 MBit/s ∼92% +7%
Acer Predator Helios 300
Qualcomm Atheros QCA61x4
545 MBit/s ∼89% +3%
Razer Blade Pro 2017
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
528 MBit/s ∼86%
Aorus X7 v7
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
498 MBit/s ∼81% -6%
HP Omen 17-an014ng
Intel Dual Band Wireless-AC 7265
443 MBit/s ∼72% -16%

Accessori

Gli accessori presenti con il Blade Pro comprendono un panno pulizia, un manuale, molti adesivi, e l'alimentatore. Razer ha scelto un modello da 250 watt (330 watts è formato più comune per i portatili con GTX 1080) che pesa poco meno di 0,7 kg (~1.5 lbs). Con uno spessore di 1,9 cm (0,75"; 2,8 cm o 1,1" inclusa la protusione del cavo), è davvero sottile. Inutile cercare un disco di recovery ed un DVD per i drivers. Il recovery è eseguito tramite l'hard drive (premete F9 durante il boot).

Manutenzione

Le possibilità di manutenzione e upgrade del Blade Pro sono mediocri. Mancando una cover di apertura, bisogna aprire completamente il dispositivo rimuovendo la base per accedere ai componenti interni. La base è fissata da 12 viti 12 Torx e 2 viti Phillips. Attenzione: le viti Phillips sono nascoste dietro due placchette sulle strisce in gomma che si trovano lungo la parte inferiore.

Dopo un attento smontaggio della base, finalmente vediamo i componenti di questo 17". Cioé quelli che sono raggiungibili - scheda grafica e processore si trovano in cima alla scheda madre, cosa sconveniente per gli utenti che voglio avere il pieno controllo. CPU e GPU non possono ad ogni modo essere cambiate, in quanto sono entrambe saldate. Cosa comune sui portatili attuali. Ma Razer non si ferma qui: anche la RAM è fissata sulla scheda madre. Pessima idea sia per gli acquirenti che per l'ambiente (abitudine di buttare via tutto). Poiché non ci sono slots DDR4 normali, se la RAM si rompe bisogna sostituire tutta la scheda madre. Almeno l'utente può sostituire l'SSD e il modulo wireless se necessario. Le due ventole con e molti dissipatori si occupano del raffreddamento.

Software

Al fine di dare ai giocatori un sufficiente tuning, monitoraggio ed opzioni di settaggi, il produttore ha installato un programma chiamato Razer Synapse.  Purtroppo il programma richiede la registrazione. Analoghi software sono presenti sui concorrenti del Blade Pro e non richiedono la registrazione. Che sia un portatile MSI con Dragon Center, un Asus con Gaming Center, un Acer con PredatorSense, o un Gigabyte con Smart Manager – nessuno di loro richiede la registrazione. Inoltre il Razer Synapse non è molto chiaro e potrebbe essere strutturato meglio. La velocità della ventola e i controlli delle prestazioni, ad esempio, si trovano sotto Keyboard/Charging Status – davvero poco logico. In termini di features, Razer non può essere criticato - come si evidenzia dalla moltitudine di opzioni che si vedono nei nostri screenshots.

BIOS

I settaggi del BIOS sono più comprensibili rispetto alla maggioranza dei portatili gaming, ma i fanatici della tecnologia non li ecciterà particolarmente. Le foto che seguono mostrano i menus principali.

Garanzia

Per quanto riguarda la garanzia del Blade Pro, abbiamo trovato informazioni contrastanti. Mentre notebook.de parla di 12 mesi, mentre su amazon.de si parla di 24 mesi.

Dispositivi di Input

Tastiera

In aggiunta al case ultra sottile, a primo impatto anche i dispositivi di input del Blade Pro appaiono insoliti. Seguendo l'attuale trend, Razer integra una tastiera meccanica. Sebbene MSI scelga modelli migliori per i suoi GT75VR e GT83VR, il Blade Pro si affida a tastiere classiche. Dopo aver avuto sotto le dita una tastiera meccanica, quelle convenzionali vi sembreranno antiquate e spugnose - come il passaggio da un HDD ad un SSD. Questo 17" guadagna punti con il feedback ben definito e preciso che rende possibile una digitazione molto veloce. Il punto di pressione e la risposta al tocco sono sublimi. Grazie alla corsa molto breve - per una tastiera meccanica - Razer è stato anche in grado di posizionarla nel posto tradizionale. Altri concorrenti, come l'Asus ROG Zephyrus e lAcer Triton 700, l'hanno riposizionata più in basso. Ne consegue che in quei casi non ci sono punti di appoggio dei polsi.

Non siamo altrettanto contenti del layout (il nostro è un modello USA). Poiché il touchpad è collocato di fronte alla tastiera, è abbastanza difficile orientarvi sul lato destro della tastiera. Specialmente quando si usano le frecce, spesso commettiamo errori. In generale tutti i tasti hanno dimensioni ampie. Anche i tasti F - spesso trascurati in altri portatili - sono di 15 x 15 mm (0,59"). Razer merita una lode anche per i pratici tasti multimedia (avanti, dietro, play/pausa, muto), che sono appena sopra il touchpad e – in base ai settaggi - sono separati da uno scroll o da una regolazione volume.

Coloro che pensano "tastiera meccanica" "uguale "rumore fastidioso" possono prendere fiato. Si, rispetto ad un modello standard, la tastiera si fa sentire - ma molte tastiere meccaniche sono più rumorose. D'altro canto, le etichette e la visibilità delle funzioni secondarie dei tasti sono non ottimali. Le etichette sono in grigio sbiadito e manca una retroilluminazione.

tastiera meccanica...
tastiera meccanica...
...con retroilluminazione RGB
...con retroilluminazione RGB

Touchpad

Come già detto, Razer ha scelto di posizionare il touchpad a destra della tastiera, invece che sotto (Asus GX501). Ergonomicamente, non è una cattiva soluzione, e dà al portatile un aspetto unico con poggiapolsi davvero grandi. Unitamente alla superficie liscia e alle dimensioni di lusso (10,5 x 8,5 cm; ~4 x 3,4") l'uso del touchpad è davvero comodo e fluido, e consente di muovere facilmente il puntatore sulle immagini grandi e regolare in modo buono la posizione. Una sola critica potrebbe essere la precisione da migliorare ancora un po'. Nonostante questo, il supporto multi-touch è impeccabile. Zooming e scrolling dei siti web e documenti con 2 dita sono davvero facili da eseguire.

In generale, il clickpad è un buon dispositivo nel suo genere. Mancando tasti dedicati, i clicks sono eseguiti premendo la parte inferiore della superficie. Grazie alla stabilità, queste funzioni vanno meglio che in altri portatili. La stilosa retroilluminazione RGB è una dei punti di forza del Blade Pro. Evidenzia tastiera e touchpad anche al buio totale. Con i suoi vari colori e modalità, chiunque troverà la soluzione migliore.

Display

Il pannello 4KSharp LQ173D1JW33 ci lascia una sensazione strana. Mentre il valore del nero (0.2 cd/m²) ed il contrasto (1150:1) sono al livello di un portatile costoso, con circa 207 cd/m², la luminosità è deludente. Il livello in genere è abbastanza buono da usare in ambienti chiusi, ma all'aperto l'UHD edition del Blade Pro non diverte. Anche all'ombra, i contenuti del display si leggono con difficoltà.

Su questo influisce anche la superficie riflettente. Razer ha scelto un modello lucido e non matto (diversamente dal modello Full HD) per avere funzioni touch. Se le funzioni touch siano utili su un portatile gaming da 17" lo diranno i singoli lettori. Personalmente, l'autore della recensione considera il touchscreen inutile e preferirebbe una superficie matta.

208
cd/m²
207
cd/m²
192
cd/m²
222
cd/m²
230
cd/m²
198
cd/m²
199
cd/m²
209
cd/m²
198
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 230 cd/m² Media: 207 cd/m² Minimum: 12 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 83 %
Al centro con la batteria: 230 cd/m²
Contrasto: 1150:1 (Nero: 0.2 cd/m²)
ΔE Color 5.62 | - Ø
ΔE Greyscale 4.54 | - Ø
100% sRGB (Argyll) 88% AdobeRGB 1998 (Argyll)
Gamma: 2.36
Razer Blade Pro 2017
Sharp LQ173D1JW33 (SHP145A), 3840x2160, 17.3
Aorus X7 v7
AU Optronics B173QTN01.4 (AUO1496), 2560x1440, 17.3
Medion Erazer X7849 MD 60292
LP173WF4-SPD1, 1920x1080, 17.3
HP Omen 17-an014ng
AUO149D, 1920x1080, 17.3
MSI GS73VR 7RF
AU Optronics AUO109B, 3840x2160, 17.3
Acer Predator Helios 300
LG LP173WF4-SPF5 (LGD056D), 1920x1080, 17.3
Asus GL702ZC-GC104T
LG Philips LP173WF4-SPF5 (LGD04E8), 1920x1080, 17.3
Response Times
73%
46%
24%
35%
19355%
19839%
Response Time Grey 50% / Grey 80% *
60.8 (28.8, 32)
24 (14, 10)
61%
29 (12, 17)
52%
45.2 (20.8, 24.4)
26%
38 (19.6, 18.4)
37%
36 (18, 18)
41%
39.2 (20.4, 18.8)
36%
Response Time Black / White *
38.4 (22, 16.4)
6 (4, 2)
84%
23 (7, 16)
40%
30.4 (16.4, 14)
21%
26 (16, 10)
32%
20 (8.4, 11.6)
48%
22.8 (11.2, 11.6)
41%
PWM Frequency
204.9 (20)
119000 (85)
57977%
122000 (90)
59441%
Screen
-30%
-17%
-1%
-6%
-5%
2%
Brightness
207
353
71%
355
71%
309
49%
343
66%
373
80%
354
71%
Brightness Distribution
83
85
2%
79
-5%
88
6%
86
4%
93
12%
89
7%
Black Level *
0.2
0.58
-190%
0.39
-95%
0.34
-70%
0.42
-110%
0.35
-75%
0.31
-55%
Contrast
1150
647
-44%
1000
-13%
924
-20%
884
-23%
1097
-5%
1223
6%
Colorchecker DeltaE2000 *
5.62
6.06
-8%
5.9
-5%
3.19
43%
4.5
20%
4.81
14%
4.32
23%
Greyscale DeltaE2000 *
4.54
5.68
-25%
6.17
-36%
3.49
23%
3.1
32%
5.33
-17%
4
12%
Gamma
2.36 102%
2.3 104%
2.24 107%
2.34 103%
2.17 111%
2.45 98%
2.47 97%
CCT
6625 98%
7998 81%
6955 93%
7261 90%
7120 91%
7137 91%
6984 93%
Color Space (Percent of AdobeRGB 1998)
88
57
-35%
55
-37%
60
-32%
61
-31%
56
-36%
56
-36%
Color Space (Percent of sRGB)
100
87
-13%
84
-16%
93
-7%
97
-3%
86
-14%
85
-15%
Media totale (Programma / Settaggio)
22% / -10%
15% / -4%
12% / 4%
15% / 2%
9675% / 5275%
9921% / 5412%

* ... Meglio usare valori piccoli

Il fatto che il display produca riflessi non è l'unica cosa che ci ha infastidito. Ci sono anche i numerosi aloni lungo il bordo inferiore con vari spots scuri (guardate le foto). Speriamo sia un caso isolato. Come clienti, dopo il primo avvio l'avremmo subito richiuso e spedito indietro, considerando che l'illuminazione irregolare non solo impatta sullo sfondo nero - ma crea problemi anche agli altri colori.

Un netto vantaggio del pannello IGZO è l'eccellente copertura della gamma di colore. Invece del 60% di copertura Adobe RGB come la maggioranza di portatili gaming, che ci crediate o no il Blade Pro arriva all'88% dell'Adobe RGB (e 100% dell'sRGB). Nel mercato gaming, solo l'AUO Optronics B173ZAN01.0 riesce a competere con questi numeri. Il pannello si trova anche nell'Acer Predator 17 e nello Schenker XMG U727 ad esempio, sempre con risoluzione 3840 x 2160 pixels. Ma a causa della superficie lucida, i colori del Blade Pro sono più intensi e vibranti.

Aloni...
Aloni...
...e punti scuri
...e punti scuri
Angoli di visuale
Angoli di visuale
display lucido...
display lucido...
...con riflessi
...con riflessi
subpixels
subpixels

Gli utenti professionisti sicuramente dovranno calibrare il display, considerando che la precisione del colore non è molto precisa di default. Stando alle nostre misurazioni, le deviazioni DeltaE 2000 sono di 4,54 (scala di grigi) e 5,62 (ColorChecker). Ma non abbiate paura: con il dispositivo giusto, i numeri scendono sotto l'1 – un risultato eccellente. (In alto trovate un link al profilo ICC).

CalMAN: scala di grigi
CalMAN: scala di grigi
CalMAN: scala di grigi (calibrato)
CalMAN: scala di grigi (calibrato)
CalMAN: saturazione colore
CalMAN: saturazione colore
CalMAN: saturazione colore (calibrato)
CalMAN: saturazione colore (calibrato)
CalMAN: ColorChecker
CalMAN: ColorChecker
CalMAN: ColorChecker (calibrato)
CalMAN: ColorChecker (calibrato)
Razer Blade Pro vs. sRGB (100%)
Razer Blade Pro vs. sRGB (100%)
Razer Blade Pro vs. AdobeRGB (88%)
Razer Blade Pro vs. AdobeRGB (88%)

Il portatile perde punti per i tempi di reazione mediocri del display. 38.4 ms nero-nero e 60.8 ms grigio-grigio sono superiori rispetto alla maggioranza di pannelli IPS.Rispetto ai veloci pannelli TN come l'N173HHE-G32 (MSI GT73VR 7RF), il Blade pro non ha chance. Detto questo, non notiamo alcun problema grave nei nostri benchmarks. Chi ha occhi molto sensibili deve pensarci bene prima di comprare questo dispositivo, in quanto con luminosità fino al 20%, il display è a circa 205 Hz.

D'altro canto, i fanatici del gaming saranno contenti del supporto della tecnologia Nvidia G-Sync. Questa bilancia il frame rate con la frequenza del display, creando un'immagine più fluida senza strappi. Inoltre previene il coil whining a frame rates elevati. Per i nostri tests, il G-Sync è stato sempre disattivato.

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti poccono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con rempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
38.4 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 22 ms Incremento
↘ 16.4 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta lenti nei nostri tests e sarà insoddisfacente per i gamers.
In comparison, all tested devices range from 0.8 (minimum) to 240 (maximum) ms. » 95 % of all devices are better.
This means that the measured response time is worse than the average of all tested devices (26.7 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
60.8 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 28.8 ms Incremento
↘ 32 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta lenti nei nostri tests e sarà insoddisfacente per i gamers.
In comparison, all tested devices range from 0.9 (minimum) to 636 (maximum) ms. » 94 % of all devices are better.
This means that the measured response time is worse than the average of all tested devices (42.7 ms).

Screen Flickering / PWM (Pulse-Width Modulation)

To dim the screen, some notebooks will simply cycle the backlight on and off in rapid succession - a method called Pulse Width Modulation (PWM) . This cycling frequency should ideally be undetectable to the human eye. If said frequency is too low, users with sensitive eyes may experience strain or headaches or even notice the flickering altogether.
Screen flickering / PWM detected 204.9 Hz20 % brightness setting

The display backlight flickers at 204.9 Hz (Likely utilizing PWM) Flickering detected at a brightness setting of 20 % and below. There should be no flickering or PWM above this brightness setting.

The frequency of 204.9 Hz is relatively low, so sensitive users will likely notice flickering and experience eyestrain at the stated brightness setting and below.

In comparison: 56 % of all tested devices do not use PWM to dim the display. If PWM was detected, an average of 7125 (minimum: 43 - maximum: 142900) Hz was measured.

Performance

E' incredibile come il produttore sia riuscito a mettere tutto in uno chassis così sottile oggi. Grazie alla tecnologia M.2, non è un problema usare più di un SSD. La quantità di RAM e le prestazioni di CPU e GPU non devono essere inferiori a quelle che si trovano su un classico tower PC.

Processore

In base alla scheda grafica ed al display, il Blade Pro monta un Core i7-7700HQ (2.8-3.8 GHz, 6 MB L3 cache) o un Core i7-7820HK (2.9-3.9 GHz, 8 MB L3 cache). Con un moltiplicatore sbloccato, è molto facile effettuare l'overclocking di quest'ultima CPU.

rendering single-core
rendering single-core
rendering multi-core
rendering multi-core
Carico GPU load
Carico GPU load

Le performance delle due CPUs quad-core – entrambe in grado di gestire otto threads in parallelo con l'Hyper-Threading – sono molto simili in pratica. Nei benchmarks Cinebench R15 e Cinebench R11., il Core i7-7820HK è avanti al massimo del 10%.

Cinebench R15
CPU Single 64Bit
Aorus X7 v7
Intel Core i7-7820HK
166 Points ∼100% +5%
MSI GS73VR 7RF
Intel Core i7-7700HQ
160 Points ∼96% +1%
Acer Predator Helios 300
Intel Core i7-7700HQ
159 Points ∼96% +1%
Razer Blade Pro 2017
Intel Core i7-7820HK
158 Points ∼95%
Medion Erazer X7849 MD 60292
Intel Core i7-6820HK
154 Points ∼93% -3%
HP Omen 17-an014ng
Intel Core i7-7700HQ
144 Points ∼87% -9%
Asus GL702ZC-GC104T
AMD Ryzen 7 1700
144 Points ∼87% -9%
CPU Multi 64Bit
Asus GL702ZC-GC104T
AMD Ryzen 7 1700
1408 Points ∼100% +83%
Aorus X7 v7
Intel Core i7-7820HK
793 Points ∼56% +3%
Razer Blade Pro 2017
Intel Core i7-7820HK
771 Points ∼55%
Acer Predator Helios 300
Intel Core i7-7700HQ
735 Points ∼52% -5%
HP Omen 17-an014ng
Intel Core i7-7700HQ
735 Points ∼52% -5%
MSI GS73VR 7RF
Intel Core i7-7700HQ
732 Points ∼52% -5%
Medion Erazer X7849 MD 60292
Intel Core i7-6820HK
704 Points ∼50% -9%
Cinebench R11.5
CPU Single 64Bit
Aorus X7 v7
Intel Core i7-7820HK
1.85 Points ∼100% +2%
MSI GS73VR 7RF
Intel Core i7-7700HQ
1.82 Points ∼98% +1%
Razer Blade Pro 2017
Intel Core i7-7820HK
1.81 Points ∼98%
Acer Predator Helios 300
Intel Core i7-7700HQ
1.81 Points ∼98% 0%
Asus GL702ZC-GC104T
AMD Ryzen 7 1700
1.63 Points ∼88% -10%
CPU Multi 64Bit
Asus GL702ZC-GC104T
AMD Ryzen 7 1700
15.76 Points ∼100% +88%
Aorus X7 v7
Intel Core i7-7820HK
8.71 Points ∼55% +4%
Razer Blade Pro 2017
Intel Core i7-7820HK
8.39 Points ∼53%
MSI GS73VR 7RF
Intel Core i7-7700HQ
8.18 Points ∼52% -3%
Acer Predator Helios 300
Intel Core i7-7700HQ
8.14 Points ∼52% -3%

La funzione Turbo Boost, es. overclocking automatico, è usato fino al massimo. In base al livello di carico, la CPU Kaby Lake arriva tra 2.5 GHz (multi-core) e 3.9 GHz (single-core).

Cinebench R11.5 CPU Single 64Bit
1.81 Points
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
8.39 Points
Cinebench R15 CPU Single 64Bit
158 Points
Cinebench R15 CPU Multi 64Bit
771 Points
Aiuto

Abbiamo usato Cinebench R15 per testare se questo buon livello di prestazioni dura a lungo. Dopo 50 ripetizioni, i risultati sono ugualmente buoni.

0102030405060708090100110120130140150160170180190200210220230240250260270280290300310320330340350360370380390400410420430440450460470480490500510520530540550560570580590600610620630640650660670680690700710720730740750760770Tooltip
Cinebench R15 CPU Multi 64 Bit

Performance di sistema

Come è accaduto di recente con il test dell'Acer Triton 700, i PCMark benchmarks hanno qualche problema con i sistemi RAID. Ne consegue che il portatile ha un evidente deficit nel PCMark 8 Work test ed un punteggio basso nel PCMark 10 ma non sono informazioni utili o degne di nota. Non abbiamo problemi con il PCMark 8 Home test. In questo caso il Blade Pro si comporta bene, piazzandosi al terzo posto dopo HP Omen 17 ed Acer Helios 300. Nell'uso quotidiano, l'SSD si comporta molto bene; sia nell'avvio che per i tempi di caricamento.

PCMark 8
Work Score Accelerated v2
HP Omen 17-an014ng
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7700HQ, Samsung PM961 MZVLW256HEHP
5289 Points ∼100% +113%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ, Intel SSD 600p SSDPEKKW512G7
5116 Points ∼97% +106%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700, SanDisk SD8SN8U256G1002
5110 Points ∼97% +106%
Medion Erazer X7849 MD 60292
GeForce GTX 1070 (Laptop), 6820HK, Samsung SSD PM871 MZNLN512HCJH
5104 Points ∼97% +105%
MSI GS73VR 7RF
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ, Samsung SM961 MZVKW512HMJP m.2 PCI-e
4259 Points ∼81% +71%
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK, 2x Samsung SSD PM951 MZVLV256HCHP (RAID 0)
2486 Points ∼47%
Home Score Accelerated v2
HP Omen 17-an014ng
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7700HQ, Samsung PM961 MZVLW256HEHP
4989 Points ∼100% +10%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ, Intel SSD 600p SSDPEKKW512G7
4874 Points ∼98% +8%
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK, 2x Samsung SSD PM951 MZVLV256HCHP (RAID 0)
4531 Points ∼91%
Medion Erazer X7849 MD 60292
GeForce GTX 1070 (Laptop), 6820HK, Samsung SSD PM871 MZNLN512HCJH
4214 Points ∼84% -7%
Medion Erazer X7849 MD 60292
GeForce GTX 1070 (Laptop), 6820HK, Samsung SSD PM871 MZNLN512HCJH
4214 Points ∼84% -7%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700, SanDisk SD8SN8U256G1002
4173 Points ∼84% -8%
MSI GS73VR 7RF
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ, Samsung SM961 MZVKW512HMJP m.2 PCI-e
3581 Points ∼72% -21%
PCMark 10 - Score
HP Omen 17-an014ng
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7700HQ, Samsung PM961 MZVLW256HEHP
5137 Points ∼100% +29%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700, SanDisk SD8SN8U256G1002
5084 Points ∼99% +27%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ, Intel SSD 600p SSDPEKKW512G7
4861 Points ∼95% +22%
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK, 2x Samsung SSD PM951 MZVLV256HCHP (RAID 0)
3991 Points ∼78%
PCMark 8 Home Score Accelerated v2
4531 punti
PCMark 8 Work Score Accelerated v2
2486 punti
Aiuto

Spazio di archiviazione

Nel nostro modello di test, Razer combina due SSDs NVMe Samsung (MZVLV256HCHP a.k.a. PM951) in RAID 0. Entrambi i drives da 256 GB M.2 hanno un buon punteggio nei benchmarks per l'ottima velocità di lettura. D'altro canto, in alcuni casi la velocità di scrittura resta dietro la concorrenza. In un certo senso, il computer non riesce a sfruttare in pieno la tecnologia PCIe che elimina il limite di 500 MB sugli SSD s SATA III. Alcuni portatili gaming raggiungono velocità superiori anche con un solo SSD. L'Aorus X7 v7 con il Samsung SM961 ha una velocità quasi doppia nel test di scrittura sequenziale. Nota: poiché la versione 4K del Blade Pro non ha un bay da 2,5", gli utenti devono accontentarsi di due slots M.2.

Razer Blade Pro 2017
2x Samsung SSD PM951 MZVLV256HCHP (RAID 0)
Aorus X7 v7
Samsung SM961 MZVPW256HEGL
Medion Erazer X7849 MD 60292
Samsung SSD PM871 MZNLN512HCJH
HP Omen 17-an014ng
Samsung PM961 MZVLW256HEHP
MSI GS73VR 7RF
Samsung SM961 MZVKW512HMJP m.2 PCI-e
Acer Predator Helios 300
Intel SSD 600p SSDPEKKW512G7
Asus GL702ZC-GC104T
SanDisk SD8SN8U256G1002
AS SSD
35%
-47%
-31%
-33%
-24%
-48%
Score Total
2715
3668
35%
928
-66%
2205
-19%
1852
-32%
1588
-42%
842
-69%
Score Write
676
1021
51%
294
-57%
161
-76%
104
-85%
588
-13%
265
-61%
Score Read
1414
1803
28%
412
-71%
1414
0%
1232
-13%
690
-51%
372
-74%
4K Write
104.44
123.31
18%
77.07
-26%
1.26
-99%
1.6
-98%
111.34
7%
80.66
-23%
4K Read
37.57
48.35
29%
35.7
-5%
47.62
27%
47.9
27%
29.02
-23%
35.64
-5%
Seq Write
587.97
1066.75
81%
470.04
-20%
365.55
-38%
349.6
-41%
552.35
-6%
468.3
-20%
Seq Read
2599.35
2690
3%
493.94
-81%
2373.98
-9%
2826.3
9%
1557.85
-40%
431.57
-83%
2x Samsung SSD PM951 MZVLV256HCHP (RAID 0)
CDM 5 Read Seq Q32T1: 2228 MB/s
CDM 5 Write Seq Q32T1: 620.4 MB/s
CDM 5 Read 4K Q32T1: 627.1 MB/s
CDM 5 Write 4K Q32T1: 554.3 MB/s
CDM 5 Read Seq: 2446 MB/s
CDM 5 Write Seq: 617.8 MB/s
CDM 5 Read 4K: 40.68 MB/s
CDM 5 Write 4K: 124 MB/s

Scheda grafica

Poiché la nuova edizione del Blade Pro è stata lanciata prima dell'arrivo della Nvidia Max-Q design, questo 17" monta una standard GTX 1060 o GTX 1080. Ci sono vantaggi e svantaggi. Mentre i portatili con Max-Q rendono ad essere più silenziosi e consumare meno, chi vuole molte prestazioni si troverà meglio con i normali chips Pascal. Razer sceglie risoluzioni per il display ce rispecchiano i rispettivi acceleratori grafici. 3840 x 2160 pixels sarebbero troppi per una GTX 1060 in quasi tutti i giochi; pertanto 1920 x 1080 è la scelta migliore. La GeForce GTX 1080 sicuramente riesce a gestire i titoli attuali con settaggi elevati in 4K.

Non preoccupatevi: i chips Nvidia più potenti offrono 2560 unità shader e 8 GB di memoria video GDDR5X, collegata tramite interfaccia a 256 bit. I clock rates sono altrettanto impressionanti. Con circa 1670 MHz in modalità 3D, la velocità core rientra nei valori turbo garantiti da Nvidia (1557-1734 MHz). In circostanze ottimali, il computer arriva fino a 1873 MHz (fonte: GPU-Z tool render test).

3DMark
2560x1440 Time Spy Graphics
Razer Blade Pro 2017
NVIDIA GeForce GTX 1080 (Laptop)
6380 Points ∼100%
Aorus X7 v7
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
5743 Points ∼90% -10%
Medion Erazer X7849 MD 60292
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
5241 Points ∼82% -18%
Acer Predator Helios 300
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
3790 Points ∼59% -41%
Asus GL702ZC-GC104T
AMD Radeon RX 580 (Laptop)
3440 Points ∼54% -46%
1920x1080 Fire Strike Graphics
Razer Blade Pro 2017
NVIDIA GeForce GTX 1080 (Laptop)
18879 Points ∼100%
Aorus X7 v7
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
17433 Points ∼92% -8%
HP Omen 17-an014ng
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
17289 Points ∼92% -8%
Medion Erazer X7849 MD 60292
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
16046 Points ∼85% -15%
Acer Predator Helios 300
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
12009 Points ∼64% -36%
MSI GS73VR 7RF
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
11384 Points ∼60% -40%
Asus GL702ZC-GC104T
AMD Radeon RX 580 (Laptop)
11010 Points ∼58% -42%
3DMark 11 - 1280x720 Performance GPU
Razer Blade Pro 2017
NVIDIA GeForce GTX 1080 (Laptop)
24868 Points ∼100%
Aorus X7 v7
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
22190 Points ∼89% -11%
HP Omen 17-an014ng
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
21918 Points ∼88% -12%
Medion Erazer X7849 MD 60292
NVIDIA GeForce GTX 1070 (Laptop)
21172 Points ∼85% -15%
Acer Predator Helios 300
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
15607 Points ∼63% -37%
Asus GL702ZC-GC104T
AMD Radeon RX 580 (Laptop)
15264 Points ∼61% -39%
MSI GS73VR 7RF
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
14666 Points ∼59% -41%

Ci ha sorpreso ancora di più il fatto che il Blade Pro resti dietro altri portatili con GTX 1080 nei GPU benchmarks, a volte anche del 10-20% – senza un motivo evidente. Le prestazioni complessive tendono ad essere al livello di una GTX 1080 Max-Q, che difficilmente riesce a fare meglio di una più economica GTX 1070. Pertanto il vantaggio del Razer Blade Pro rispetto all'Aorus X7 v7 e all'HP Omen 17 nei benchmarks 3DMark 13 e 3DMark 11 si attesta solo a circa il 10%. I portatili GTX 1060, d'altro canto, sono nettamente più lenti (60-70% della velocità del nostro dispositivo di test). Inizialmente abbiamo individuato l'alimentatore come colpevole, considerando che è appena adeguato ad una scheda GTX 1080. Ma anche sotto carico massimo, il Razer Blade Pro consuma un massimo di 258 watts (212 watts @The Witcher 3). Considerando il valore di efficienza energetica, riamo entro i livelli delle specifiche. Poiché il driver (ForceWare 382.05) non ci ha dato problemi e la temperatura GPU non ha raggiunto livelli critici, il motivo delle basse prestazioni del portatile nei tests grafici restano un mistero. 

Update del 28 settembre 2017: Ci è stato riferito che Razer ha abbassato il TDP della GTX 1080, il che spiegherebbe il calo di prestazioni.

Nonostante i citati problemi, il Razer Blade Pro è uno dei portatili sottili da 17 pollici più veloci sul mercato. Solo l'Aorus X7 DT v7, che monta sempre una GTX 1080 è attualmente in fase di recensione, riesce a competere con il Blade Pro con uno spessore del case sotto i 3 cm (~1.2"). Considerando le dimensioni maggiori dei cases, la maggioranza dei portatili high-end sono difficilmente paragonabili.

3DMark 11 Performance
18286 punti
3DMark Ice Storm Standard Score
147542 punti
3DMark Cloud Gate Standard Score
28270 punti
3DMark Fire Strike Score
14825 punti
3DMark Time Spy Score
5989 punti
Aiuto

Come per la CPU, abbiamo analizzato le prestazioni della GPU sul lungo periodo. Questo 17" non ha problemi con 60 minuti di The Witcher 3 a 1920 x 1080 pixels e dettagli massimi. Piccole variazioni del frame rate sono normali, e dipendono dalla fluttuazione delle velocità clock e dei cicli giorno notte del giovo. Siamo stati in grado di far rallentare il Blade Pro (calo sotto la velocità clock base) solo sotto carico massimo con Furmark e Prime95 contemporaneamente. Uno scenario simile è davvero raro nella realtà quotidiana. 

0123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566Tooltip
The Witcher 3 ultra

Performance Gaming

Se siete pronti a rinunciare al presettaggio Ultra quando usare la risoluzione nativa del display, la maggior parte dei giochi risulterà fluida anche a 3840 x 2160 pixels (>40 FPS). Se un gioco si blocca, in genere non c'era molta possibilità di ottimizzare per lo sviluppatore. Qui ci sentiamo costretti a citare i giochi multi-player PUBG ed Ark Survival Evolved, entrambi infatti richiedono una riduzione di dettagli e risoluzione.

The Witcher 3
3840x2160 High Graphics & Postprocessing (Nvidia HairWorks Off)
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
46.7 fps ∼100%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
26.1 (min: 23) fps ∼56% -44%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
23.8 (min: 21) fps ∼51% -49%
1920x1080 Ultra Graphics & Postprocessing (HBAO+)
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
64.9 fps ∼100%
Aorus X7 v7
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7820HK
61.3 fps ∼94% -6%
HP Omen 17-an014ng
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7700HQ
58 fps ∼89% -11%
MSI GS73VR 7RF
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
41 fps ∼63% -37%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
38.9 (min: 31) fps ∼60% -40%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
37.4 (min: 31) fps ∼58% -42%
Resident Evil 7
3840x2160 High / On AA:FXAA+T
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
52 fps ∼100%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
30.6 (min: 23) fps ∼59% -41%
1920x1080 Very High / On AA:FXAA+T
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
152 fps ∼100%
Aorus X7 v7
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7820HK
133.8 fps ∼88% -12%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
99.4 (min: 77) fps ∼65% -35%
For Honor
3840x2160 High Preset AA:T AF:8x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
52.9 fps ∼100%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
30.2 (min: 24.3) fps ∼57% -43%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
26.7 (min: 21) fps ∼50% -50%
1920x1080 Extreme Preset AA:T AF:16x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
122 fps ∼100%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
72.3 (min: 54.3) fps ∼59% -41%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
68.2 (min: 51) fps ∼56% -44%
Ghost Recon Wildlands
3840x2160 Very High Preset AA:T AF:8x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
37.1 fps ∼100%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
25.3 (min: 17.7) fps ∼68% -32%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
21.3 (min: 14) fps ∼57% -43%
1920x1080 Ultra Preset AA:T AF:16x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
55.4 fps ∼100%
Acer Predator Helios 300
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
38.4 (min: 33.5) fps ∼69% -31%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
26.7 (min: 23) fps ∼48% -52%
Prey
3840x2160 High Preset AA:2TX SM AF:8x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
61.6 fps ∼100%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
28.4 (min: 24) fps ∼46% -54%
1920x1080 Very High Preset AA:2TX SM AF:16x
Aorus X7 v7
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7820HK
139 fps ∼100% +5%
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
133 fps ∼96%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
87.2 (min: 60) fps ∼63% -34%
Rocket League
3840x2160 High Quality AA:High FX
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
103 fps ∼100%
1920x1080 High Quality AA:High FX
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
230 fps ∼100%
Aorus X7 v7
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7820HK
219.5 fps ∼95% -5%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
168 (min: 138) fps ∼73% -27%
Dirt 4
3840x2160 Ultra Preset AF:16x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
59 fps ∼100%
1920x1080 Ultra Preset AA:4xMS AF:16x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
91.4 fps ∼100%
Aorus X7 v7
GeForce GTX 1070 (Laptop), 7820HK
82.2 fps ∼90% -10%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
57.7 (min: 50) fps ∼63% -37%
F1 2017
3840x2160 Ultra High Preset AA:T AF:16x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
51 fps ∼100%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
27 (min: 24) fps ∼53% -47%
1920x1080 Ultra High Preset AA:T AF:16x
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
100 fps ∼100%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
63 (min: 55) fps ∼63% -37%
Ark Survival Evolved
3840x2160 Epic Preset (100 % Resolution Scale)
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
15 fps ∼100%
1920x1080 Epic Preset (100 % Resolution Scale)
Razer Blade Pro 2017
GeForce GTX 1080 (Laptop), 7820HK
39.6 fps ∼100%
Asus GL702ZC-GC104T
Radeon RX 580 (Laptop), 1700
20.3 (min: 18) fps ∼51% -49%

In aggiunta, le tabelle del benchmark mostrano che l'edizione UHD difficilmente beneficia di un pannello da 120 Hz. Andare oltre i 60 FPS è raramente possibile in 4K, anche con una GTX 1080. Solo i giochi leggeri come Rocket League superano i 100 FPS con dettagli massimi.

basso medio alto ultra4K
The Witcher 3 (2015) 12864.946.7fps
Resident Evil 7 (2017) 18215252fps
For Honor (2017) 16312252.9fps
Ghost Recon Wildlands (2017) 9555.437.1fps
Prey (2017) 13713361.6fps
Rocket League (2017) 230103fps
Dirt 4 (2017) 15591.459fps
Playerunknown's Battlegrounds (PUBG) (2017) 10784.429.9fps
F1 2017 (2017) 14510051fps
Ark Survival Evolved (2017) 59.839.615fps

Emissioni

Ed ora veniamo alla principale pecca del Blade Pro. La rumorosità elevata che lo rende inadatto agli utenti sensibili. Con 30-33 dB in idle, il dispositivo si sente solo da vicino (le ventole sono discrete), e diversamente da molti altri portatili high-end, il sistema non incrementa in modo rapido la velocità della ventola. Ma sotto carico, la rumorosità arriva a livelli fastidiosi. Si, questo 17" con una media di 43 dB nel 3DMark 06 non è eccessivo, ma la maggioranza dei giochi moderni stressano l'hardware ancora di più come vediamo con i 55 dB quando si usa The Witcher 3.

rumorosità in idle
rumorosità in idle
rumorosità sotto carico
rumorosità sotto carico
rumorosità cassa
rumorosità cassa

Senza cuffie, le ventole diventano irritanti. L'Aorus X7 v7 e l'HP Omen 17, entrambi con una GTX 1070 sono solo di poco più lenti, e restano a livelli di 45-47 dB. Il livello massimo del Blade Pro è abbastanza intenso (58 dB). Non per nulla questo 17" è criticato soprattutto per questo aspetto nella sezione commenti di amazon. Il principale colpevole non è la GPU, ma CPU – come vedremo a breve.

Rumorosità

Idle
30 / 31 / 33 dB(A)
Sotto carico
43 / 58 dB(A)
 
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Audix TM1, Arta (15 cm di distanza)   Rumorosità ambientale: 30 dB(A)
Razer Blade Pro 2017
7820HK, GeForce GTX 1080 (Laptop)
Aorus X7 v7
7820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop)
Medion Erazer X7849 MD 60292
6820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop)
HP Omen 17-an014ng
7700HQ, GeForce GTX 1070 (Laptop)
MSI GS73VR 7RF
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Acer Predator Helios 300
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Asus GL702ZC-GC104T
1700, Radeon RX 580 (Laptop)
Noise
-2%
-3%
-3%
7%
3%
-7%
off / environment *
30
30
-0%
31.2
-4%
30
-0%
28.1
6%
31
-3%
31
-3%
Idle Minimum *
30
33
-10%
31.2
-4%
30
-0%
30.8
-3%
31
-3%
32
-7%
Idle Average *
31
36
-16%
32.6
-5%
37
-19%
30.8
1%
32
-3%
38
-23%
Idle Maximum *
33
41
-24%
34.75
-5%
39
-18%
30.9
6%
33
-0%
40
-21%
Load Average *
43
41
5%
47.8
-11%
44
-2%
42.2
2%
44
-2%
42
2%
Witcher 3 ultra *
55
45
18%
47
15%
44.4
19%
46
16%
54
2%
Load Maximum *
58
52
10%
49.7
14%
55
5%
48.6
16%
50
14%
57
2%

* ... Meglio usare valori piccoli

Temperature

Le temperature del Blade Pro non sono perfette. Diversamente da altri portatili high-end, la maggioranza dei quali restano sotto i 30°C (86°F) in idle, il nostro dispositivo di test si scalda in ogni circostanza. 2 ore in idle portano la temperatura del case fino a 32 - 37°C (~90-99°F). Tuttavia, il calore si sviluppa sotto carico. Con un massimo di 53°C (~127°F) siamo sotto alcuni concorrenti, ma il calore del Razer è distribuito male - anche i poggiapolsi si scaldano oltre i 40°C (104°F). Conseguentemente, le lunghe sessioni di gioco diventano poco piacevoli.

stress test
stress test
carico massimo lato superiore (Optris PI 640)
carico massimo lato superiore (Optris PI 640)
carico massimo lato inferiore (Optris PI 640)
carico massimo lato inferiore (Optris PI 640)

Ma i componenti raggiungono temperature critiche. Il processore addirittura arriva a 98°C (~208°F) nello stress test, anche con il Turbo Boost disattivato. La scheda grafica, che si limita un po', arriva a poco meno di 80°C (176°F) dopo un'ora a carico massimo. Nel complesso, molte cose ci fanno concludere che il sistema ri raffreddamento sia portato al limite. In un computer che usa un Core i7-7820HK ed una GeForce GTX 1080, il sistema di raffreddamento deve essere più potente.

Carico massimo
 51 °C51 °C53 °C 
 51 °C52 °C47 °C 
 48 °C49 °C45 °C 
Massima: 53 °C
Media: 49.7 °C
50 °C53 °C48 °C
45 °C47 °C47 °C
45 °C48 °C46 °C
Massima: 53 °C
Media: 47.7 °C
Alimentazione (max)  61 °C | Temperatura della stanza 20 °C | Voltcraft IR-900
Razer Blade Pro 2017
7820HK, GeForce GTX 1080 (Laptop)
Aorus X7 v7
7820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop)
Medion Erazer X7849 MD 60292
6820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop)
HP Omen 17-an014ng
7700HQ, GeForce GTX 1070 (Laptop)
MSI GS73VR 7RF
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Acer Predator Helios 300
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Asus GL702ZC-GC104T
1700, Radeon RX 580 (Laptop)
Heat
0%
11%
2%
12%
-2%
3%
Maximum Upper Side *
53
51
4%
53.3
-1%
48
9%
50.2
5%
57
-8%
51
4%
Maximum Bottom *
53
64
-21%
50
6%
54
-2%
55.6
-5%
59
-11%
54
-2%
Idle Upper Side *
35
33
6%
30.3
13%
35
-0%
27.8
21%
36
-3%
33
6%
Idle Bottom *
37
33
11%
28
24%
37
-0%
26.8
28%
31
16%
35
5%

* ... Meglio usare valori piccoli

Casse

Razer sostiene che il Blade Pro ha una riproduzione audio e video con certificazione THX. Tuttavia, controllando le casse sui lati del dispositivo si scopre che la THX vale solo per l'uscita audio, es. audio plug. Per un prezzo così alto, molti consumatori vorrebbero un suono migliore di questo.

Come la maggioranza dei portatili, mancano i bassi e il suono non è preciso e bilanciato. Films, musica e giochi sono troppo metallici e poco puri a nostro parere. Sicuramente occorre collegare casse esterne o cuffie. Secondo la nostra analisi audio, il principale concorrente del Blade Pro, l'Aorus X7 v7, ha un suono migliore. Il Software audio Dolby Digital Plus Home Theater, che ha vari profili di suono non è sfortunatamente in grado di migliorare la situazione.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2038.440.52532323128.431.24033.338.15036.638.4632741.28025.848.910030.451.512524.949.516024.957.820024.963.425024.16831522.271.240019.869.950019.472.163019.177.480018.975.5100018.470.6125018.570160018.474.1200018.472.5250018.771.6315019.170.7400019.166.1500019.458.7630019.554.9800019.755.31000020.3591250020.948.11600020.750.9SPL31.583.1N1.656.2median 19.5Razer Blade Pro 2017median 68Delta1.97.639.337.933.73229.22928.82826.426.627.931.526.842.625.754.924.654.223.850.123.657.522.759.322.162.721.266.920.866.819.7661966.618.571.817.974.217.773.417.770.217.771.217.670.317.562.517.564.217.466.417.461.417.55417.557.617.354.530.481.51.450.8median 17.9Aorus X7 v7median 64.22.55.5hearing rangehide median Pink Noise
Razer Blade Pro 2017 audio analysis

(+) | speakers can play relatively loud (83 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 8.8% lower than median
(±) | linearity of bass is average (9% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 4.7% away from median
(+) | mids are linear (5.7% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | reduced highs - on average 7.5% lower than median
(+) | highs are linear (6.4% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (16.2% difference to median)
Compared to same class
» 43% of all tested devices in this class were better, 6% similar, 51% worse
» The best had a delta of 8%, average was 18%, worst was 37%
Compared to all devices tested
» 22% of all tested devices were better, 5% similar, 73% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Aorus X7 v7 audio analysis

(+) | speakers can play relatively loud (82 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 7.8% lower than median
(±) | linearity of bass is average (10.7% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(±) | higher mids - on average 5.2% higher than median
(+) | mids are linear (4.6% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 4.3% away from median
(±) | linearity of highs is average (8% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(+) | overall sound is linear (12.7% difference to median)
Compared to same class
» 20% of all tested devices in this class were better, 5% similar, 75% worse
» The best had a delta of 8%, average was 18%, worst was 37%
Compared to all devices tested
» 9% of all tested devices were better, 2% similar, 88% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Frequency diagram in comparison (checkboxes above selectable/deselectable!)

Gestione energetica

Poiché sul Blade Pro manca lo switching grafico, anche in idle usa molta energia. I portatili gaming che supportano la tecnologia Nvidia Optimus superano facilmente i 31-44 watts del nostro dispositivo. Il Medion Erazer X7849, ad esempio, consuma appena 14-24 watts. In modalità 3D, siamo sullo stesso livello dell'Aorus X7 v7. L'Aorus usa 107-259 watts, ed il Razor 107-258 watts.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.8 / 1.3 Watt
Idledarkmidlight 31 / 36 / 44 Watt
Sotto carico midlight 107 / 258 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Metrahit Energy
Razer Blade Pro 2017
7820HK, GeForce GTX 1080 (Laptop)
Aorus X7 v7
7820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop)
Medion Erazer X7849 MD 60292
6820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop)
HP Omen 17-an014ng
7700HQ, GeForce GTX 1070 (Laptop)
MSI GS73VR 7RF
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Acer Predator Helios 300
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Asus GL702ZC-GC104T
1700, Radeon RX 580 (Laptop)
Power Consumption
7%
33%
22%
38%
50%
-17%
Idle Minimum *
31
27
13%
14
55%
22
29%
14.2
54%
7
77%
43
-39%
Idle Average *
36
33
8%
20
44%
28
22%
23.5
35%
13
64%
50
-39%
Idle Maximum *
44
40
9%
23.8
46%
35
20%
23.8
46%
20
55%
57
-30%
Load Average *
107
107
-0%
103
4%
93
13%
90.9
15%
81
24%
125
-17%
Load Maximum *
258
259
-0%
212
18%
208
19%
171.6
33%
162
37%
240
7%
Witcher 3 ultra *
212
190
10%
157
26%
116
45%
127
40%
180
15%

* ... Meglio usare valori piccoli

Autonomia della batteria

Il fatto che Razer non abbia Optimus riduce l'autonomia. Sebbene il Blade Pro abbia una batteria da 99 Wh (più grande di qualsiasi concorrente), convince poco. Alcuni concorrenti durano anche meno, ma 3:17 ore di navigazione internet tramite WLAN e 3:24 ore di riproduzione HD video sono poche davvero. I giocatori che viaggiano molto devono guardare altrove. I portatili con switching grafico di solito hanno risultati migliori. In teoria, il Blade Pro sarebbe una scelta eccellente per i giocatori che si spostano, visto che le sue prestazioni con la batteria sono su un margine di circa il 30% (test con The Witcher 3). Altri portatili gaming hanno un calo fino al 50% dei frame rates.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
4ore 13minuti
Navigazione WiFi v1.3
3ore 17minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
3ore 24minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 21minuti
Razer Blade Pro 2017
7820HK, GeForce GTX 1080 (Laptop), 99 Wh
Aorus X7 v7
7820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop), 94 Wh
Medion Erazer X7849 MD 60292
6820HK, GeForce GTX 1070 (Laptop), 60 Wh
HP Omen 17-an014ng
7700HQ, GeForce GTX 1070 (Laptop), 86 Wh
MSI GS73VR 7RF
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop), 65 Wh
Acer Predator Helios 300
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop), 48 Wh
Asus GL702ZC-GC104T
1700, Radeon RX 580 (Laptop), 76 Wh
Autonomia della batteria
-10%
-40%
26%
-10%
47%
-51%
Reader / Idle
253
221
-13%
163
-36%
349
38%
301
19%
611
142%
103
-59%
H.264
204
165
-19%
255
25%
281
38%
88
-57%
WiFi v1.3
197
180
-9%
91
-54%
267
36%
163
-17%
279
42%
90
-54%
Load
81
81
0%
57
-30%
84
4%
55
-32%
54
-33%
53
-35%

Pro

+ tastiera meccanica con retroilluminazione RGB
+ overclocking CPU opzionale
+ costruzione pulita
+ copertura del coloro molto buona
+ hardware potente
+ touchpad grande
+ costruzione sottile
+ design attraente
+ alimentatore sottile
+ Thunderbolt 3
+ case di classe
+ 32 GB di RAM
+ SSDs PCIe
+ G-Sync

Contro

- Illuminazione irregolare con livelli di luminosità del display bassi
- i poggiapolsi si scaldano troppo
- GTX 1080 meno potente che in altri portatili
- Razer Synapse fa continue registrazioni
- molto rumoroso in £D
- superficie del display riflettente
- potrebbe essere più leggero
- autonomia limitata
- RAM on-board
- tempi di reazione
- suono mediocre
- molto costoso

Giudizio Complessivo

Razer Blade Pro 2017, dispositivo fornito da Razer Germany.
Razer Blade Pro 2017, dispositivo fornito da Razer Germany.

Se lasciamo stare le emissioni, le casse e l'autonomia per un momento, il Razer Blade Pro è un portatile high-end ben progettato. Case sottile, materiali ottimi e design di classe, dovrebbe attrarre i fanatici del gaming che puntano alla qualità e ad una buona portabilità. Se aggiungete una tastiera meccanica con retroilluminazione RGB, questo 17" è uno dei migliori che abbiamo mai visto.

Grazie ai 32 GB di RAM DDR4, all'SSD RAID, ed alla GeForce GTX 1080, non mancano le performance – ma dobbiamo criticare Razer per la RAM saldata. Il display nella versione UHD non è impeccabile. Ma il pannello IGZO si fa notare per la copertura del colore, per il valore del nero e per il contrasto. D'altro canto la sua bassa luminosità e la superficie riflettente sono fastidiosi - per non parlare dei problemi che abbiamo avuto con la luminosità del nostro modello.

C'è molto spazio per miglioramenti quando parliamo delle casse, e dei consumi energetici (che impattano sull'autonomia). Ma il Blade Pro perde molti punti per le temperature e la rumorosità. Al punto che i giochi sono godibili solo con le cuffie. Sembra che il sistema di raffreddamento sia in grado di gestire una GeForce GTX 1070 o una GTX 1080 Max-Q. Considerato il tutto e il prezzo elevato, la versione 4K avrà vita facile a competere nel mercato dei 17".

Razer Blade Pro 2017 - 09/27/2017 v6
Florian Glaser

Chassis
92 / 98 → 94%
Tastiera
87%
Dispositivo di puntamento
81%
Connettività
64 / 81 → 79%
Peso
53 / 66 → 76%
Batteria
70%
Display
80%
Prestazioni di gioco
97%
Prestazioni Applicazioni
95%
Temperatura
67 / 95 → 71%
Rumorosità
63 / 90 → 70%
Audio
70%
Media
77%
84%
Gaming - Media ponderata

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove de portatili e telefoni cellulari > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Rencesione Completa del portatile Razer Blade Pro 2017 (i7-7820HK, GTX 1080, 4K)
Florian Glaser, 2017-10- 4 (Update: 2017-10- 4)