Notebookcheck

Huawei MatePad 5G ufficiale: specifiche e prezzi

Huawei sembra inarrestabile nonostante la crisi che sta fronteggiando legata alla fornitura di semiconduttori e display da parte di Samsung, LG Display e SK Hynix. L'azienda ha svelato nelle score ore un nuovo tablet 5G caratterizzato da cornici sottili e da un rapporto schermo-scocca elevato, grazie all'integrazione della fotocamera anteriore in un foro.
Luca Rocchi,

Il tablet adotta un ampio display da 10.4" con cornici ridotte, una risoluzione 2000 x 1200 e un rapporto di 16:9. Il pannello scelto da Huawei utilizza la tecnologia IPS con ampi angoli di visione e una densità di 224 ppi. Presente inoltre la M-Pencil, capace di raggiungere 4096 livelli di sensibilità, ricaricabile magneticamente nel proprio alloggiamento.

Sotto la scocca del MatePad 5G pulsa un SoC Kirin 820 abbinato ad un massimo di 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di spazio di archiviazione. A completare la dotazione è presente una capiente batteria da 7250 mAh, con supporto alla ricarica rapida SuperCharge da 22.5W, e una singola fotocamera da 8 MP per lato. Utilizzando la tastiera opzionale e la M-Pen è possibile trasformare Huawei MatePad 5G in un vero e proprio ufficio mobile sfruttando la modalità desktop attivabile con la tastiera. Il software a bordo è il classico EMUI 10 sprovvisto dei servizi di Google e prontamente sostituiti con HMS (Huawei Mobile Services).

Sul fronte della connettività, in aggiunta al 5G, è presente un modulo WiFi 6 a Bluetooth 5.1. Assente invece l'NFC. Huawei MatePad 5G può essere pre-ordinato in Cina al prezzo di circa 400 Euro al cambio attuale, nelle due colorazioni bianco e grigio. Allo stato attuale non ci sono dettagli riguardo il suo lancio su altri mercati.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 09 > Huawei MatePad 5G ufficiale: specifiche e prezzi
Luca Rocchi, 2020-09-17 (Update: 2020-09-17)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.