Notebookcheck

Primi dettagli sul SoC di fascia alta HiSilicon Kirin 820

Iniziano a delinearsi in maniera piuttosto precisa i primi dettagli del Soc HiSilicon Kirin 820, successore dell'ottimo Kirin 810 presentato quasi un anno fa. Le prime indiscrezioni sono ci sono giunte ad inizio mese ma solo ora, uno dei più famosi ed accreditati leaker, ha confermato alcuni dettagli.
Luca Rocchi,

Secondo quanto riportato, HiSilicon Kirin 820 utilizzerà una controparte CPU basata sul processore ad alta potenza ARM Cortex-A76 abbinato ad un componente grafico Mali-G77, sempre di ARM. Il chip grafico potrebbe essere pertanto il medesimo introdotto con la gamma Kirin 990 utilizzata a bordo di numerosi dispositivi di fascia alta come Huawei Mate 30 Pro e Honor V30 Pro. Presente inoltre una componente ISP (Image Signal Processor) e NPU (Neural Processing Unit) più avanzata e di nuova generazione.

  • Processo produttivo: 7nm
  • CPU: 2× Cortex-A76 2.27 GHz + 6× Cortex-A55 1.88 GHz
  • GPU: Mali-G77
  • Memorie: LPDDR4X a 2133 MHz
  • NPU: Ascend D100 Lite
  • Modem: LTE Cat.12/13 UL
  • Dual SIM 
  • Dual VoLTE
  • ISP: Kirin ISP4.0

Il nuovo processore sarebbe realizzato con il processo produttivo a 7 nm, progettato da Samsung, che assicurerebbe un'ottimizzazione di circa il 18% in termini di densità dei componenti rispetto all'attuale Kirin 810. Il nuovo SoC di Huawei integrerà naturalmente un modem 5G compatibile con il supporto alla tecnologia dual-mode 5G.

 

Allo stato attuale, complice il lento decorso del Coronavirus, è difficile immaginare quando vedremo i primi smartphone basati su questo SoC. La fonte cinese suggerisce che la produzione su larga scala inizierà a partire dal secondo trimestre 2020, pertanto possiamo aspettarci un suo impiego all'interno degli smartphone Huawei e Honor previsti per dopo l'estate 2020.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Primi dettagli sul SoC di fascia alta HiSilicon Kirin 820
Luca Rocchi, 2020-03-18 (Update: 2020-03-18)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.