Notebookcheck

iFixit | iPad Pro, poche le differenze rispetto al precedente modello. Grado di riparabilità? 3 su 10

Teaser
Nelle scorse ore iFixit ha pubblicato un video riguardante gli interni dell'ultimo iPad Pro 2020, presentato da Apple all'inizio di questo mese. Secondo lo youtuber le differenze a livello hardware sono molto poche rispetto al precedente modello, l'unica vera novità riguarda la presenza del sistema LiDAR.
Luca Rocchi,

L'ultimo teardown condotto sul nuovo iPad Pro da 12.9" evidenzia come non ci siano particolari differenze rispetto al precedente modello del 2018. Il celebre sito di riparazioni di prodotti di elettronica di consumo conferma che tra i due prodotti ci sia solo una lieve evoluzione in termini di componentistica. Ad esempio il SoC Apple A12Z Bionic adottato da iPad Pro 2020 aggiunge solo un core per GPU rispetto all'attuale Apple A12X (che troviamo sugli iPad Pro del 2018).

Condividendo numerosi aspetti con il precedente modello, i difetti riscontrati nella precedente analisi sono praticamente ereditati. Ad esempio la porta USB-C continua ad essere modulare e sostituibile in casa, tuttavia a causa della enorme quantità di colla utilizzata da Apple qualsiasi tipo di riparazione risulta complicata. Per questi motivi il grado di riparabilità del nuovo tablet di Cupertino ottiene solo 3 punti su 10.

Se siete curiosi di vedere come iPad Pro 2020 si comporta nel circuito di test di EverythingApplePro, vi consigliamo di dare uno sguardo al video pubblicato settimana scorsa sul suo canale o alternativamente leggere la nostra notizia che potete trovare in calce. Nel corso delle prossime giornate sicuramente anche il più noto JerryRigEverything sottoporrà il dispositivo ai classici test e potremo finalmente avere un confronto tra i due esami.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > iPad Pro, poche le differenze rispetto al precedente modello. Grado di riparabilità? 3 su 10
Luca Rocchi, 2020-03-31 (Update: 2020-03-31)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor - 2014 articles published on Notebookcheck since 2020
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.