Notebookcheck

Possibile cambio di strategia per LG, G9 ThinQ potrebbe non arrivare mai sul mercato

LG G9 ThinQ cancellato? (Image Source: OnLeaks)
LG G9 ThinQ cancellato? (Image Source: OnLeaks)
Secondo quanto riportato da alcuni media coreani, la serie G di LG potrebbe essere sostituita in corso d'opera da una nuova linea indirizzata alla fascia media del mercato smartphone. Le motivazioni potrebbero essere molteplici e partire dal costo elevato del SoC scelto dall'azienda ossia il potente Qualcomm Snapdragon 865.
Luca Rocchi,

Alcuni rumor trapelati nei giorni scorsi hanno suggerito che LG (e Google con i dispositivi Pixel) avrebbero scelto di utilizzare lo Snapdragon 765G per i loro prossimi dispositivi. Per questa ragione il produttore sud coreano potrebbe dunque rinunciare alla commercializzazione di G9 ThinQ e introdurre uno smartphone di fascia media della serie 700.

L'accessorio Dual Screen, in grado di raddoppiare la dimensione dello schermo, non dovrebbe mancare sebbene rimanga sconosciuta la dimensione dello schermo principale che potrebbe essere compreso tra una diagonale di 6.7 e 6.9 pollici. Si segnala inoltre la presenza di un modulo fotografico quad-camera (con sensore principale da 48 megapixel) e una capiente batteria da 4000 mAh.

Se il sostituto di LG G9 ThinQ dovesse adottare come suggerito il SoC Snapdragon 765G potrebbe essere il primo smartphone 5G di LG caratterizzato da un prezzo accessibile. Al momento non è chiaro quando questo ipotetico modello verrà presentato: le informazioni riportate sino ad ora sono principalmente indiscrezioni e, in quanto tali, consigliamo di prenderle con le dovute cautele. Non ci rimane che attendere per maggiori (e magari ufficiali) indiscrezioni.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Possibile cambio di strategia per LG, G9 ThinQ potrebbe non arrivare mai sul mercato
Luca Rocchi, 2020-03-31 (Update: 2020-03-31)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.