Notebookcheck

Ryzen 4000 rimandato al prossimo CES 2021 con importanti novità architetturali

Un colpo di scena incredibile!
Un colpo di scena incredibile!
Arrivano notizie davvero interessanti dedicate alla futura generazione di CPU desktop di casa AMD che, contrariamente a quanto ipotizzato, non arriverà sul mercato prima del prossimo anno. Nuove indiscrezioni suggeriscono che AMD presenterà Ryzen 4000 al prossimo CES di gennaio complice l'utilizzo di un processo produttivo a 5nm+, saltando così di netto il nodo EUV da 7nm.
Luca Rocchi,
, , , , , ,
relazione di ricerca.
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
 

Secondo quanto riferito da Digitimes, AMD avrebbe intenzione di abbandonare l'attuale processo produttivo in favore del nodo a 5nm di TSMC per realizzare le future e tanto attese soluzioni Ryzen 4000, con nome in codice Vermeer. Si attendeva da AMD soluzioni Zen 3 su processo produttivo da 7 nm tuttavia sembra che lo sviluppo stia andando meglio del previsto e di conseguenza verrà utilizzato un nuovo processo litografico da 5 nanomentri, capace di fornire un aumento prestazionale più significativo.

I processori Ryzen 4000 dovrebbero essere annunciati verso la fine del 2020 e solo nel corso del 2021 potremmo assistere al lancio ufficiale. Digitimes suggerisce una presentazione nel corso del prossimo CES 2021, del quale però non abbiamo alcuna informazione e non sappiamo se sarà esclusivamente virtuale o consentirà la presenza di una piccola parte di pubblico. Le indiscrezioni ipotizzano un miglioramento dell'IPC intorno al 17% e sino al 50% per le operazioni in virgola mobile. Previsto inoltre una importante riprogettazione del sistema della cache, oltre che ad un aumento delle frequenze di clock.

Il passaggio del tutto inatteso al processo produttivo da 5 nanometri giustificherebbe anche la presentazione di ulteriori proposte Ryzen 3000 "refresh", caratterizzate dal suffisso XT e attese per la prossima settimana. L'adozione di un processo produttivo a 5 nanometri potrebbe infliggere un duro colpo ad Intel che si affida ancora ad oggi al processo da 14 nanometri e, solo durante il prossimo anno, utilizzerà quello a 10 nanometri con la gamma Rocket Lake. Un colpo di scena davvero importante per AMD che potrebbe cambiare radicalmente la scelta di numerosi appassionati del settore. Ricordiamo che i futuri processori Ryzen 4000 saranno compatibili inoltre con le attuali schede madri della serie 500 e 400.

Source(s)

, , , , , ,
relazione di ricerca.
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
 
Luca Rocchi
Luca Rocchi - Tech Writer - 2014 articles published on Notebookcheck since 2020
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 05 > Ryzen 4000 rimandato al prossimo CES 2021 con importanti novità architetturali
Luca Rocchi, 2020-05-29 (Update: 2020-05-29)