Notebookcheck

Crollate del 38% le consegne di smartphone nel mese di febbraio

La recente ricerca di Strategy Analytics registra un netto calo delle vendite di smartphone nel mese di febbraio. Secondo BusinessWire si tratterebbe del più grande calo di sempre nella storia del mercato degli smartphone. Il motivo principale? Lo scoppio della pandemia del Coronavirus.

Le consegne di smartphone hanno registrato un netto calo del 38% nel mese di febbraio, secondo quanto riportato da Strategy Analytics nella più recente analisi di mercato. Si tratta di una importante contrazione di oltre 30 milioni di unità, passando dai 99 milioni di febbraio 2019 agli attuali 61 milioni di febbraio 2020.

Questo risultato è causato principalmente dalla riduzione nella domanda di smartphone registrata nei paesi asiatici nel corso di febbraio, per la diffusione dell'epidemia di Coronavirus. Si prevede uno scenario simile sicuramente anche per il mese di marzo, dove l'emergenza sanitaria ha raggiunto numerose regioni d'Europa limitando di conseguenza gli acquisti di beni non primari. Le vendite nei negozi fisici sono di fatto congelate e quelle online, come ad esempio su Amazon, potrebbero subire numerosi ritardi.

L'unica strada al momento sembra quella di proporre aggressive propomozioni commerciali per ristabilire un buon volume di consegne. Non ci rimane che attendere e sperare in una veloce risoluzione del problema del Coronavirus e attendere nuovi sviluppi.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Crollate del 38% le consegne di smartphone nel mese di febbraio
Luca Rocchi, 2020-03-24 (Update: 2020-03-24)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.