Notebookcheck

Una forte crescita per il settore dei PC: 260 milioni di pezzi nel 2019

In foto il convertibile HP Spectre x360 13 recensito sul nostro portale
In foto il convertibile HP Spectre x360 13 recensito sul nostro portale
Nel corso degli anni passati, il settore dei PC ha visto una continua contrazione in termini di volumi di vendita. Secondo gli analisti di IDC e Gartner, il quarto trimestre del 2019 è il primo che fa segnare un bilancio positivo con una crescita dello 0.6%. L'anno appena concluso è il primo in crescita dal 2011.
Luca Rocchi,

Da alcuni trimestri, il mercato dei PC mostra segnali di lieve crescita in controtendenza al calo registrato negli ultimi anni a questa parte. Nel corso degli ultimi tre mesi del 2019 il rimbalzo è stato del 4.8% superando le stime calcolate dagli analisti.

IDC stima che nel corso degli ultimi tre mesi sono stati venduti circa 71 milioni di PC raggiungendo una crescita del 2.7% rispetto alle vendite del 2018. Lenovo e HP hanno chiuso il periodo con una posizione del 24.8% e 23.9% del totale di mercato. Al terzo posto si posiziona Dell con il 17.4% e al quarto posto è presente Apple, molto lontana, con appena il 6.6%. Come fanalino di coda troviamo Acer con una quota del 6%.

 

Gli analisti di Gartner hanno pubblicato un quadro del tutto simile a quello dei colleghi di IDC. Le uniche differenze riguardano le quote raggiunte dai produttori, dove troviamo Acer e ASUS molto vicine con una quota di circa il 6%. 

Entrambi gli istituti di ricerca hanno registrato pertanto una buona crescita in questi ulimi mesi legata probabilmente anche alla necessità di migrare tutte quelle piattaforme dotate ancora di Windows 7.

Source(s)

IDC - Gartner 

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > Una forte crescita per il settore dei PC: 260 milioni di pezzi nel 2019
Luca Rocchi, 2020-01-14 (Update: 2020-01-14)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.