Notebookcheck

Coronavirus | Sony e Facebook rinunciano al GDC 2020

Teaser
Le preoccupazioni legate all'epidemia del Coronavirus potrebbero mettere a rischio lo svolgimento di ulteriori importanti manifestazioni del settore, come il prossimo Game Developer Conference atteso per i prossimi mesi. Il Mobile World Congress e il Salone di Pechino non sembrano essere pertanto gli unici due eventi ad aver subito importanti ripercussioni.
Luca Rocchi,

Nelle scorse ore sono arrivate le prime disdette relative al Game Developer Conference: le prime aziende a rinunciare alla manifestazione sembrano essere SIE (Sony Interactive Entertainment) e Facebook, due colossi che avrebbero dovuto presentare importanti novità. Entrambe le società si sono dichiarate dispiaciute per la rinuncia alla kermesse, tuttavia la salute dei propri dipendenti prevale su qualsiasi aspetto. 

Lo svolgimento del prossimo GDC potrebbe essere pertanto a rischio e l'organizzazione ha cercato nelle scorse ore di rassicurare i visitatori evidenziando tutte le misure di sicurezza e sanitarie adottate per la manifestazione. Nel comunicato, pubblicato sul sito ufficiale, viene anche ribadita la presenza di un rigido stato di quarantena diposto dal governo americano, il quale dovrebbe prevenire la diffusione del COVID-19 sul suolo statunitense.

Sono numerosi gli appuntamenti previsti per i prossimi mesi come ad esempio l'E3 e il Computex, entrambi in programma per giugno, due manifestazioni dove in genere vengono svelate importanti novità del settore. Vi terremo aggiornati su ulteriori sviluppi. 

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > Sony e Facebook rinunciano al GDC 2020
Luca Rocchi, 2020-02-21 (Update: 2020-02-21)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.