Notebookcheck

Recensione Completa del portatile Gigabyte Aero 14 (7700HQ, GTX 1060)

Sven Kloevekorn (traduzione a cura di G. De Luca), 04/18/2017

Un maratoneta disinvolto. L'Aero 14 è il primo tentativo di Gigabyte di realizzare un portatile mobile gaming. La ricetta sembra semplice. Si parte con hardware high-end, un case in alluminio, e uno schermo WQHD il tutto accompagnato da una sorprendente batteria. Possiamo già dire che si comporta bene su tutti i campi e ma non mancano compromessi.

Per la recensione originale in tedesco, guardate qui.

Il nome dice tutto. L'Aero 14 è il primo portatile gaming mobile di Gigabyte compatto e leggero. Questo segmento di mercato è stato occupato in genere da Schenker, MSI, e Razer, che quindi sono il gruppo di riferimento. Processi di produzione migliorati ed altre ottimizzazioni sono state molto positive sui consumi e sulle emissioni di CPU e GPU, ed hanno realizzato un case compatto e con dotazioni al meglio possibile.

Con un veloce processore quad-core Intel Core i7-7700HQ ed una Nvidia GTX 1060 da 6 GB di RAM Gigabyte non lascia dubbi. In aggiunta, il produttore aggiunge 16 GB di RAM, e un display WQHD IPS, ed un SSD da 256 GB, e Windows 10 Home. La batteria da 95 Wh è sorprendente, e Gigabyte richiede 2000 Euro (~$2118) per questo portatile che pesa 1.9 kg / 4.2 lbs. 

Considerando il tutto non abbiamo testato molti portatili gaming da 14" e quindi ci limitiamo a dimensioni e performance nel nostro gruppo di riferimento, che comprende:

Tutti e tre montano l'Intel i7-7700HQ o predecessori leggermente più lenti, i7-6700HQ, ed una GPU GTX 1060, ad eccezione dello Schenker che monta un chip grafico GTX 1050 Ti. Le risoluzioni del display variano da un Full HD (MSI, Schenker) ed l nostro modello 2560x1440 fino al pannello del Razer Blade QHD+ (del quale abbiamo di recente testato il modello Full HD). Il prezzo parte da $1,500 (MSI) ed arriva a 2.600 Euro (~$2753) per il Razer Blade (che attualmente è disponibile per circa 2.300 Euros, ~$2435).

Gigabyte Aero 14 (Aero 14 Serie)
Processore
Intel Core i7-7700HQ 2.8 GHz
Scheda grafica
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop) - 6144 MB, Core: 1405 MHz, Memoria: 4000 MHz, GDDR5, ForceWare 378.66, Nvidia Optimus
Memoria
16384 MB 
, DDR4, 2400 MHz, Single-Channel, 1 von 2 Speicherbänken frei, max. 32 GB
Schermo
14 pollici 16:9, 2560x1440 pixel 210 PPI, LG Philips LP140QH1-SPF1 (LGD049A), IPS, lucido: no
Scheda madre
Intel HM175
Harddisk
LiteOn CX2-8B256, 256 GB 
, m.2-SSD Typ 2280
Scheda audio
Realtek ALC255 @ High Definition Audio-Controller
Porte di connessione
4 USB 3.0 / 3.1, 1 HDMI, 1 DisplayPort, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: Audio in/out kombiniert, 3,5 mm Klinke, Lettore schede: SD/SDHC/SDXC, Sensore luminosità
Rete
Intel Dual Band Wireless-AC 8260 (a/b/g/n/ac), Bluetooth 4.2
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 20 x 335 x 250
Batteria
94 Wh, 6200 mAh polimeri di litio
Sistema Operativo
Microsoft Windows 10 Home 64 Bit
Camera
Webcam: HD
Altre caratteristiche
Casse: stereo, 2 x 2 Watt, Tastiera: Chiclet, Illuminazione Tastiera: si, 150 Watt Netzteil, USB-Ethernet-Adapter, Recovery-DVD, Adobe Reader XI, CyberLink PowerDVD 12, MS Office Trial, XSplit Gamecaster Trial, diverse Hersteller-Tools, 24 Mesi Garanzia
Peso
1.878 kg, Alimentazione: 466 gr
Prezzo
2000 EUR

 

Case

Il case piatto, non scivoloso e quasi interamente nero matto è disponibile anche in verde ed arancio, e non è molto sensibile alle ditate. Crediamo che non ci saranno problemi nemmeno con gli altri colori. La base e gli ornamenti rossi danno al portatile delle particolari caratteristiche estetiche. Come potete vedere dalle immagini ci sono elle macchie intorno al touchpad che nemmeno col sapone siamo riusciti ad eliminare.

Il sito Gigabyte dichiara vari materiali usati per l'Aero 14. Da un lato, si parla di “originale sensazione metallica", e dall'altro si legge "robusta struttura in alluminio". Dietro nostra richiesta, Gigabyte conferma che si tratta di metallo, ad eccezione della cover che sembra realizzata in plastica. Questa impressione è rafforzata dal fatto che non siamo riusciti a deformare il case anche con molta pressione, e non si sentono scricchiolii. La cover può essere aperta con una mano, resta in posizione ed oscilla un po' per un paio di secondi.

Il Gigabyte Aero 14 con la sua qualità elevata si allinea con il prezzo. Le giunture sono omogenee e non abbiamo trovato alcun difetto. Nonostante tutto il Razer Blade ha un case nel complesso migliore.

Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14
Gigabyte Aero 14

Con appena 18 mm il Razer Blade è il portatile più compatto e sottile. L'Aero 14 è di appena 2 mm più spesso e leggermente più stretto ma un cm più profondo. Sia lo Schenker XMG P407 che l'MSI GS43VR sono leggermente più larghi e spessi, ma non sono profondi come il nostro modello. Con appena 1,9 kg / 4.2 lbs il Gigabyte Aero e l'MSI G43VR sono i più leggeri, con il Razer Blade e lo Schenker che invece pesano circa 2 e 2,1 kg, rispettivamente.

Confronto dimensioni

Connettività

Porte

Nonostante le dimensioni compatte Gigabyte ci sono tutte le porte. In aggiunta a 3 USB 3.0 Type-A ci sono anche una USB 3.1 Type-C, HDMI 2.0, ed una Mini DisplayPort. Questo significa completo supporto per videos 4K a 60 Hz. Sfortunatamente, manca una Thunderbolt 3.0. Lo spazio tra le porte è sufficiente, e le porta sono collocate prevalentemente nella parte centrale a sinistra e posteriore a destra - perfetto per usare un mouse esterno.

Lato Sinistro: Kensington lock, HDMI, USB 3.0, audio in/out, SD card
Lato Sinistro: Kensington lock, HDMI, USB 3.0, audio in/out, SD card
Lato Destro: USB 3.1 Type-C, Mini DisplayPort, 2 x USB 3.0, alimentazione
Lato Destro: USB 3.1 Type-C, Mini DisplayPort, 2 x USB 3.0, alimentazione

SD-Card Reader

Sin da quando abbiamo testato le prestazioni dei primi card reader tutti tendevano a rientrare in uno dei tre gruppi. Il primo gruppo, definito da lenti card readers connessi USB 2.0 che appena arrivano a 30 MB/s, è rappresentato dal portatile MSI. La grande maggioranza rientra nel gruppo medio con velocità equivalenti a quelle dei portatili Gigabyte o Schenker. Questi, almeno, sono collegate via USB 3.0 invece della lenta 2.0. Il terzo gruppo comprende i veloci lettori da 200 MB/s. La nostra scheda di riferimento p una 64 GB Toshiba Exceria Pro SDXC UHS-II SD.

SDCardreader Transfer Speed
average JPG Copy Test (av. of 3 runs)
Schenker XMG P407
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
76 MB/s ∼100% +4%
Gigabyte Aero 14
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
73 MB/s ∼96%
MSI GS43VR 6RE-006US
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
22.6 MB/s ∼30% -69%
maximum AS SSD Seq Read Test (1GB)
Schenker XMG P407
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
87 MB/s ∼100% 0%
Gigabyte Aero 14
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
87 MB/s ∼100%
MSI GS43VR 6RE-006US
(Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II)
25.55 MB/s ∼29% -71%

Comunicazioni

Sebbene manchi una porta Ethernet dedicata è incluso un adattatore USB-Ethernet nella scatola. Gigabyte sceglie il modulo Intel Wireless-AC 8260 (MIMO 2x2), che offre un valore teorico massimo di 867 MBit/s e supporta anche la banda poco usata 5 GHz 802.11 ac/n. Ci sono anche Bluetooth 4.2 e l'Intel Wireless Display.

Il test con il nostro router di riferimento Linksys EA8500 mostra un ottimo valore di 684 MBit/s in ricezione e 503 MBit/s in invio. E va inevitabilmente in testa considerando questi valori elevati. Abbiamo i dati solo di altri due concorrenti che usano la stessa MIMO 2x2, e mentre l'XMG P407 resta nettamente dietro il Razer Blade riesce ad essere più veloce dell'Aero 14 in invio.

Networking
iperf3 Client (receive) TCP 1 m 4M x10
Gigabyte Aero 14
Intel Dual Band Wireless-AC 8260
684 MBit/s ∼100%
Razer Blade (2016)
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
646 MBit/s ∼94% -6%
Schenker XMG P407
Intel Dual Band Wireless-AC 8265
480 MBit/s ∼70% -30%
iperf3 Client (transmit) TCP 1 m 4M x10
Razer Blade (2016)
Killer Wireless-n/a/ac 1535 Wireless Network Adapter
591 MBit/s ∼100% +17%
Gigabyte Aero 14
Intel Dual Band Wireless-AC 8260
503 MBit/s ∼85%
Schenker XMG P407
Intel Dual Band Wireless-AC 8265
439 MBit/s ∼74% -13%

Sicurezza

Considerato che punta sulla mobilità il Gigabyte monta un chip TPM 2.0.

Accessori

In aggiunta al caricatore, c'è un set di recovery DVDs, un manuale, e la garanzia, Gigabyte include anche un adattatore USB-Ethernet. Siamo positivamente sorpresi ma sfortunatamente si tratta di un caso isolato.

Manutenzione

Poiché il portatile non ha cover per la manutenzione, e la batteria è fissa, lo smontaggio della cover di base richiede molto tempo e la rimozione di 13 viti torx. Poiché le viti non sono tutte uguali dovete prendere nota per poter rimontare il tutto. Tutti i componenti sono di facile accesso una volta aperta la cover. Tuttavia, vi dobbiamo avvisare che alcune viti sono sigillate, e la rimozione potrebbe invalidare la garanzia.

Garanzia

A propositi, Gigabyte include una garanzia di 2 anni per l portatile, e un anno per batteria e caricatore. Non siamo stati in grado di trovare possibilità di estensione della garanzia.

Tastiera

La tastiera chiclet-style leggermente ribassata richiede un po' di pratica considerando il layout modificato: ha colonne extra su entrambi i lati_ a sinistra ci sono sei tasti macro addizionali, quello superiore è illuminato e potete usarlo per passare tra le macros programmate per i cinque tasti sottostanti. A destra troviamo i tasti che di solito si trovano in cima a destra della tastiera, come Home o End. Su entrambi i lati è un problema per chi scrive, ad esempio, per chi è abituato a muovere la mano sinistra in alto per il tasto ESC, o semplicemente muovere la mano destra tra i trasti Return e Shift: in entrambi i casi questi tasti non si trovano dove dovrebbero essere.

Le etichette hanno un doppio aspetto. Da un lato il font è carino, dall'altro si legge poco. In aggiunta, le dimensioni del font sono troppo piccole. Non ci sono critiche per la retroilluminazione a due livelli - è luminosa e ben distribuita.

Le dimensioni dei tasti e lo spazio sono ok, ma a volte appaiono un po' costretti. Abbiamo apprezzato i tasti concavi, la battuta breve, il punto di battuta preciso, e la battuta. La tastiera non si flette sotto pressione, ma i tasti grandi fanno un evidente rumore, il che rende il portatile poco adatto ad ambienti silenziosi.

Touchpad

Il grande touchpad senza pulsanti rileva bene le nostre dita sino alle estremità, e la superficie è leggermente ruvida offrendo una buona scorrevolezza. Detto questo, le dita sudate avranno problemi nei movimenti verticali. La precisione e la sensibilità sono al top - i movimenti veloci e i copia e incolla via touch sono rilevati in modo affidabile e funzionano bene.

Avremmo sperato una migliore sensazione al tatto e un miglior feedback acustico ca un ClickPad con una corsa così breve. Possono essere configurate fino a tre dita tramite i settaggi Elan touchpad.

Display

Subpixel grid
Subpixel grid

Sebbene avessimo preferito un pannello Full HD per il suo portatile da 14" Gigabyte sceglie un pannello 2560x1440 QHD. Possiamo discutere se la densità pixel da 221 dpi si noti da una distanza standard. Più importante, il pannello matto IPS nn soffre di PWM ed offre ottimi angoli di visuale. La definizione è buona e pulita, e Gigabyte non offre altri displays.

Con la sua luminosità media di appena 257 nits il Gigabyte Aero 14 resta dietro al suo target di prezzo. Considerati i 2.000-Euro (~$2118) di prezzo ci saremmo aspettati almeno 50 nits in più. Detto questo, dovrebbe andare bene in ambienti chiusi, e i suoi concorrenti Schenker e MSI non sono molto più luminosi. Solo il Razor Blade supera di un buon margine i competitors. La distribuzione della luce è nel migliore dei casi mediocre (79%) ed i neri sono in genere profondi ed omogenei ad eccezione di minimi e insignificanti effetti nuvola in fondo allo schermo.

244
cd/m²
259
cd/m²
263
cd/m²
230
cd/m²
290
cd/m²
258
cd/m²
245
cd/m²
264
cd/m²
260
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 290 cd/m² Media: 257 cd/m² Minimum: 9 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 79 %
Al centro con la batteria: 290 cd/m²
Contrasto: 967:1 (Nero: 0.3 cd/m²)
ΔE Color 4.59 | - Ø
ΔE Greyscale 4.32 | - Ø
92% sRGB (Argyll) 59% AdobeRGB 1998 (Argyll)
Gamma: 2.25
Gigabyte Aero 14
LG Philips LP140QH1-SPF1 (LGD049A), , 2560x1440, 14
MSI GS43VR 6RE-006US
1920x1080, 14
Schenker XMG P407
LG Philips LP140WF3-SPD1 (LGD046D), , 1920x1080, 14
Razer Blade (2016)
Sharp LQ140Z1JW01 (SHP1401), , 3200x1800, 14
Response Times
13%
-12%
-24%
Response Time Grey 50% / Grey 80% *
41
31.6
23%
47
-15%
41
-0%
Response Time Black / White *
25
24.4
2%
27
-8%
37
-48%
PWM Frequency
200
Screen
-2%
3%
28%
Brightness
257
282
10%
282
10%
328
28%
Brightness Distribution
79
83
5%
80
1%
69
-13%
Black Level *
0.3
0.57
-90%
0.27
10%
0.22
27%
Contrast
967
506
-48%
1104
14%
1491
54%
Colorchecker DeltaE2000 *
4.59
2.61
43%
4.42
4%
1.91
58%
Greyscale DeltaE2000 *
4.32
1.18
73%
4.11
5%
1.69
61%
Gamma
2.25 107%
2.24 107%
2.5 96%
2.3 104%
CCT
7320 89%
6506 100%
6329 103%
6418 101%
Color Space (Percent of AdobeRGB 1998)
59
56.4
-4%
54
-8%
63
7%
Color Space (Percent of sRGB)
92
86.4
-6%
82
-11%
97
5%
Media totale (Programma / Settaggio)
6% / 1%
-5% / 0%
2% / 18%

* ... Meglio usare valori piccoli

Per realizzare il test sulla precisione del colore abbiamo settato la modalità colore a "colore nativo" tramite Smart Manager. Il livello del nero di 0.3 è impressionate e ne consegue un valore di contrasto di quasi 1000:1. Sia lo Schenker che il Razer hanno un livello di nero inferiore, ma i loro livelli di contrasto superiori possono essere imputati ai displays più luminosi.

La precisione del colore non è il punto di forza del portatile, e i valori Delta-E rilevati tra 4 e 5 (similmente allo Schenker) sono superiori rispetto all'optimum di meno di 3. Il nostro profilo ICC allevia questo sbalzo nella precisione del colore e la tinta blu-verde. Considerando il tutto, i displays di MSI e Razer sono migliori per foto editing (semi) professionale nonostante la simile e limitata copertura sRGB.

CalMAN: Grayscales
CalMAN: Grayscales
CalMAN: Grayscales (calibrato)
CalMAN: Grayscales (calibrato)
CalMAN: Saturation
CalMAN: Saturation
CalMAN: Saturation (calibrato)
CalMAN: Saturation (calibrato)
CalMAN: ColorChecker
CalMAN: ColorChecker
CalMAN: ColorChecker (calibrato)
CalMAN: ColorChecker (calibrato)
Gigabyte Aero 14 vs. sRGB (92%)
Gigabyte Aero 14 vs. sRGB (92%)
Gigabyte Aero 14 vs. AdobeRGB (59%)
Gigabyte Aero 14 vs. AdobeRGB (59%)

A causa del cielo coperto non siamo riusciti ad effettuare un buon test outdoor sotto la luce diretta del sole. Piegandolo indietro verso il cielo il display resta ancora leggibile (immagine a sinistra), ma la luce diretta dels ole sarebbe un problema nonostante la rifinitura matta. La foto a sinistra è stata scattata con l'ingresso di un edificio dietro di noi e sarebbe stato simile alla luce del sole.

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti poccono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con rempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
25 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 4 ms Incremento
↘ 21 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta relativamente lenti nei nostri tests e potrebbe essere troppo lento per i gamers.
In comparison, all tested devices range from 0.8 (minimum) to 240 (maximum) ms. » 34 % of all devices are better.
This means that the measured response time is similar to the average of all tested devices (27.2 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
41 ms ... rise ↗ and fall ↘ combined↗ 17 ms Incremento
↘ 24 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta lenti nei nostri tests e sarà insoddisfacente per i gamers.
In comparison, all tested devices range from 0.9 (minimum) to 636 (maximum) ms. » 43 % of all devices are better.
This means that the measured response time is similar to the average of all tested devices (44.1 ms).

Screen Flickering / PWM (Pulse-Width Modulation)

To dim the screen, some notebooks will simply cycle the backlight on and off in rapid succession - a method called Pulse Width Modulation (PWM) . This cycling frequency should ideally be undetectable to the human eye. If said frequency is too low, users with sensitive eyes may experience strain or headaches or even notice the flickering altogether.
Screen flickering / PWM not detected

In comparison: 60 % of all tested devices do not use PWM to dim the display. If PWM was detected, an average of 1486 (minimum: 43 - maximum: 30860) Hz was measured.

Rispetto ad altri pannelli IPS testati negli ultimi mesi abbiamo trovato gli angoli di visuale verticali del display LG-Philips superbi anche ad angolazioni estreme. In orizzontale c'è un considerevole calo di luminosità e contrasto a partire da 45°. I colori restano immutati, il che significa che nel complesso dobbiamo considerare gli angoli di visuale sopra la media.

Performance

Grazie ai veloci processori quad-core con Hyper-Threading, la quantità enorme di memoria, la veloce scheda grafica, e gli SSDs, i portatili high-end come il Gigabyte Aero 14 sfruttano senza sforzo anche le applicazioni pesanti. Stando al sito web di Gigabyte sono disponibili vaire CPUs i7 per l'Aero 14, e quindi ci sono modelli con Nvidia GeForce GTX 970M e 965M. Nessuno di questi è al momento disponibile.

Processore

Rispetto ai predecessori 4x 2.6 – 3.5 GHz i7-6700HQ, Intel è riuscita ad incrementare la velocità clock dei Kaby Lake quad-core i7-7700HQ (Hyper-Threading, 45 W TDP) nettamente, che ora sono da 4x 2.8 – 3.8 GHz. Si tratta di un incremento di quasi il 10% di performance. Anche con i portatili precedenti high-end gaming il collo di bottiglia è la scheda grafica, non la CPU. Maggiori info su CPU ed architettura le trovate nel nostro articolo Kaby Lake

Single-core rendering
Single-core rendering
Multicore rendering
Multicore rendering
CPU- & GPU load
CPU- & GPU load
0102030405060708090100110120130140150160170180190200210220230240250260270280290300310320330340350360370380390400410420430440450460470480490500510520530540550560570580590600610620630640650660670680690700710720730740Tooltip
Cinebench R15 CPU Multi 64 Bit

Nel nostro test di gruppo, i processori più nuovi sono più veloci di quelli precedenti. Le prestazioni sono ovviamente alla pari con altri portatili che montano la stessa CPU. Il grafico mostra i risultati di 30 minuti di Cinebench R15, e come potete vedere sono consistenti ed indicano un utilizzo fluido della frequenza turbo boost del processore. Con la batteria, questi risultati sono leggermente inferiori con 661 punti.

Cinebench R15
CPU Single 64Bit
Gigabyte Aero 14
Intel Core i7-7700HQ
159 Points ∼100%
Schenker XMG P407
Intel Core i7-7700HQ
149 Points ∼94% -6%
Razer Blade (2016)
Intel Core i7-6700HQ
146 Points ∼92% -8%
MSI GS43VR 6RE-006US
Intel Core i7-6700HQ
130 Points ∼82% -18%
CPU Multi 64Bit
Schenker XMG P407
Intel Core i7-7700HQ
738 Points ∼100% +1%
Gigabyte Aero 14
Intel Core i7-7700HQ
730 Points ∼99%
MSI GS43VR 6RE-006US
Intel Core i7-6700HQ
675 Points ∼91% -8%
Razer Blade (2016)
Intel Core i7-6700HQ
671 Points ∼91% -8%
Cinebench R15 CPU Single 64Bit
159 Points
Cinebench R15 CPU Multi 64Bit
730 Points
Aiuto

Performance di sistema

Il fatto che il dispositivo sia un po' indietro nel PCMark 8 può essere attribuito alla sua configurazione della memoria single-channel in quanto né CPU né GPU né SSD possono aver causato il calo di prestazioni rispetto ai portatili MSI e Schenker. Il Razer Blade è l'ultimo in questo test, tuttavia la situazione è migliorata da Razer con una fix EC dopo i nostri tests.

Soggettivamente, questo deficit non si nota, e grazie agli avvii istantanei delle applicazioni ai veloci tempi di avvio del portatile il dispositivo risulta sempre scattante. 

PCMark 8
Work Score Accelerated v2
Schenker XMG P407
GeForce GTX 1050 Ti (Notebook), 7700HQ, Samsung SM961 MZVPW256 m.2 PCI-e
5234 Points ∼100% +11%
MSI GS43VR 6RE-006US
GeForce GTX 1060 (Laptop), 6700HQ, SanDisk SD8SN8U1T001122
4796 Points ∼92% +2%
Gigabyte Aero 14
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ, LiteOn CX2-8B256
4702 Points ∼90%
Razer Blade (2016)
GeForce GTX 1060 (Laptop), 6700HQ, Samsung PM951 NVMe MZVLV512
4214 Points ∼81% -10%
Home Score Accelerated v2
Schenker XMG P407
GeForce GTX 1050 Ti (Notebook), 7700HQ, Samsung SM961 MZVPW256 m.2 PCI-e
4069 Points ∼100% +9%
MSI GS43VR 6RE-006US
GeForce GTX 1060 (Laptop), 6700HQ, SanDisk SD8SN8U1T001122
4016 Points ∼99% +8%
Gigabyte Aero 14
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ, LiteOn CX2-8B256
3717 Points ∼91%
Razer Blade (2016)
GeForce GTX 1060 (Laptop), 6700HQ, Samsung PM951 NVMe MZVLV512
3417 Points ∼84% -8%
PCMark 8 Home Score Accelerated v2
3717 punti
PCMark 8 Work Score Accelerated v2
4702 punti
Aiuto

Dispositivi di archiviazione

CrystalDiskMark 3.0
CrystalDiskMark 3.0

Poiché l'SSD AS ancora una volta fallisce abbiamo deciso di puntare su CrystalDiskMark 3.0. Con l'SSD SanDisk dell'MSI GS43VR abbiamo prestazioni che ci avrebbero stupito 5 anni fa l'SSD da 256 GB Liteon NVMe del Gigabyte è al livello di un Samsung SM961 - montato sullo Schenker XMG P407. La velocità di lettura sequenziale è importante per caricare i giochi impegnativi nella memoria. Per avviare le applicazioni ed i tempi di boot in generale la lettura 4K sono ancora più importanti, e l'Aero 14 con i suoi 45 MB/s non è male. Le prestazioni in scrittura - dove il Samsung SM961 brilla – in genere è meno importante.

Gigabyte Aero 14
LiteOn CX2-8B256
MSI GS43VR 6RE-006US
SanDisk SD8SN8U1T001122
Schenker XMG P407
Samsung SM961 MZVPW256 m.2 PCI-e
Razer Blade (2016)
Samsung PM951 NVMe MZVLV512
CrystalDiskMark 3.0
-68%
19%
-12%
Write 4k QD32
441
156.3
-65%
539
22%
480
9%
Read 4k QD32
601.6
247.4
-59%
625.4
4%
573.4
-5%
Write 4k
131.2
35.31
-73%
171
30%
139.6
6%
Read 4k
44.93
17.68
-61%
58.89
31%
42.22
-6%
Write 512
814.2
246.7
-70%
1276
57%
603.5
-26%
Read 512
984.7
223
-77%
320.3
-67%
654.8
-34%
Write Seq
794.6
299
-62%
1502
89%
603.4
-24%
Read Seq
1584
335.3
-79%
1345
-15%
1296
-18%
LiteOn CX2-8B256
Sequential Read: 1584 MB/s
Sequential Write: 794.6 MB/s
512K Read: 984.7 MB/s
512K Write: 814.2 MB/s
4K Read: 44.93 MB/s
4K Write: 131.2 MB/s
4K QD32 Read: 601.6 MB/s
4K QD32 Write: 441 MB/s

Scheda grafica

La GTX 1060 (GP106) è attualmente la GPU Nvidia high-end più lenta, insieme alle più veloci GTX 1070 e GTX 1080 (entrambe GP104). Tuttavia, è anche l'unica GPU Pascal che può essere usata in un portatile da 14" senza trasformarlo in un forno. Le GPUs GP104 più veloci si trovano solo nei più grandi portatili da 15 e 17", come l'Asus GL502VS. I suoi 6 GB di VRAM da 192-bit girano a 8,000 MHz effettivi e dovrebbero essere sufficienti per le esigenze dei giochi moderni. E' molto più facile che si esaurisca la potenza di calcolo che la memoria video. Oltre alle migliori capacità di de-codifica H.265 (PlayReady 3.0) la scheda grafica offre anche moderne porte HDMI 2.0b e DisplayPort 1.4.

Gigabyte fa girare la GPU tra 1.405 e 1.671 MHz con il turbo, e le prestazioni grafiche sono molto buone. Abbiamo solo il 3% in meno rispetto ad altre GPUs GTX 1060 nel benchmark 3DMark 2013 Fire Strike e solo il 5% in meno nel 3DMark 11. Come atteso, il vecchio benchmark Cloud Gate ha ancora una volta problemi e i punteggi sono anche peggiori dello Schenker con la meno potente GTX 1050 Ti. Ma non lo troviamo molto interessante.

3DMark - 1920x1080 Fire Strike Graphics
MSI GS43VR 6RE-006US
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
11776 Points ∼100% +1%
Gigabyte Aero 14
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
11625 Points ∼99%
Razer Blade (2016)
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
10890 Points ∼92% -6%
Schenker XMG P407
NVIDIA GeForce GTX 1050 Ti (Notebook)
8376 Points ∼71% -28%
3DMark 11 - 1280x720 Performance GPU
MSI GS43VR 6RE-006US
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
14977 Points ∼100% +2%
Gigabyte Aero 14
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
14731 Points ∼98%
Razer Blade (2016)
NVIDIA GeForce GTX 1060 (Laptop)
13891 Points ∼93% -6%
Schenker XMG P407
NVIDIA GeForce GTX 1050 Ti (Notebook)
10402 Points ∼69% -29%
3DMark 11 Performance
11868 punti
3DMark Cloud Gate Standard Score
20574 punti
3DMark Fire Strike Score
9778 punti
Aiuto

Prestazioni Gaming

Non molti giochi riescono a portare al limite la GPU GTX 1060 con dettagli Full HD massimi ed algoritmi di miglioramento come anti-aliasing abilitato. Teniamo a mente l'inefficiente Anno 2205 o XCOM 2, ma anche questi girano a ben 30 – 40 frames per secondo. Ovviamente tra qualche tempo i giochi pesanti richiederanno una riduzione dei settaggi. La risoluzione nativa del display WQHD 2560x1440 è già la croce per alcuni giochi, e il pannello Full HD sarebbe stato nettamente migliore. Il 4K è limitato alle superiori GPU GTX 1070 e GTX 1080.

Abbiamo sostituito il nostro stress test irrealistico con il test The Witcher 3 frame-rate, ed abbiamo lasciato girare il gioco per un'ora con settaggi massimi (guardate come testiamo). La fluttuazione è moderata con 3 frames per secondo, e un frame rate medio che non scende mai sotto 1 - 2 frames per secondo.  Pertanto potete giocare anche per lunghi periodi, e The Witcher 3 avrà comunque un buon risultato di 31 frames per secondo e l'81% del suo picco di prestazioni quando usate la sola batteria.

0123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839Tooltip
The Witcher 3 ultra
The Witcher 3 - 1920x1080 Ultra Graphics & Postprocessing (HBAO+)
Gigabyte Aero 14
GeForce GTX 1060 (Laptop), 7700HQ
38.3 fps ∼100%
Razer Blade (2016)
GeForce GTX 1060 (Laptop), 6700HQ
37.3 fps ∼97% -3%
basso medio alto ultra
The Witcher 3 (2015) 38.3fps
Anno 2205 (2015) 77.529fps
The Division (2016) 46.937.8fps
For Honor (2017) 56.342.4fps
Ghost Recon Wildlands (2017) 66.260.135.7fps

Emissioni

Rumorosità

Per quanto riguarda rumorosità, temperature, e consumi abbiamo testato settando la ventola in modalità “Normale” tramite lo Smart Manager.

In idle la ventola dell'Aero gira sempre ma non si sente quando siete seduti di fronte al portatile. Lo stesso lo possiamo dire per la navigazione web tranne qualche picco occasionale con carichi elevati. Lanciando il browser benchmark Kraken 1.1 le ventole ogni tanto accelerano ma restano silenziose. Basta questo per dire che il portatile sarà molto silenzioso con le applicazioni leggere.

I carichi massimi, causati dal lancio simultaneo di Prime95 e Furmark, creano tutta un'altra situazione e le ventole accelerano istantaneamente. Una volta a velocità massima si fanno sentire anche a 5 m / 15 ft di distanza. Si sente il rumore quando giochiamo ma non è irritante. Alcuni utenti potrebbero essere infastiditi ed indotti ad usare le cuffie, cosa che comunque raccomandiamo.

rumorosità in idle
rumorosità in idle
rumorosità sotto carico
rumorosità sotto carico
rumorosità casse
rumorosità casse

Rumorosità

Idle
31 / 32 / 33 dB(A)
Sotto carico
42 / 53 dB(A)
 
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Audix TM1, Arta (15 cm di distanza)   Rumorosità ambientale: 31 dB(A)

Temperature

Le temperature in idle sono appena superiori a quelle ambientali. Il lancio dei giochi scaldano il lato inferiore che arriva fino a 54 °C / 130 F, impedendovi di usare il portatile sulle gambe. I poggiapolsi restano abbastanza freschi e non raggiungono mai la temperatura del corpo. Lo screenshot di seguito mostra la frequenza CPU e le temperature CPU e GPU.

stress test
stress test
carico massimo lato superiore (Optris PI 640)
carico massimo lato superiore (Optris PI 640)
carico massimo lato inferiore (Optris PI 640)
carico massimo lato inferiore (Optris PI 640)
Carico massimo
 58.3 °C51.7 °C57.8 °C 
 42.6 °C45.4 °C38.6 °C 
 31.8 °C34.4 °C34.5 °C 
Massima: 58.3 °C
Media: 43.9 °C
54.2 °C59.8 °C49.3 °C
47.8 °C52.7 °C42 °C
36.8 °C37.6 °C35.4 °C
Massima: 59.8 °C
Media: 46.2 °C
Alimentazione (max)  48 °C | Temperatura della stanza 20 °C | Voltcraft IR-900

Casse

L'Aero Dolby sound system basta per riempire una stanza di dimensioni medie con un suono a volume massimo. Ma il suono è distorto, cosa peraltro non insolita- I toni medi ed alti sono troppo pronunciati quando si riproduce musica e il suono complessivo è un po' metallico, sebbene ci sia una certa dinamica. Le distorsioni anche in questo caso sono evidenti. La musica metal con i toni alti è una sfida per le casse, e gli strumenti si sentono chiaramente. Nel complesso, la qualità del suono è ok per un portatile, ma per una buona esperienza gaming, raccomandiamo l'utilizzo delle cuffie.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2039.444.82537.741.53130.933.2403537.75027.532.56326.929.58027.531.610029.141.512525.84116024.452.620022.862.825022.566.231522.367.240021.266.450021.364.363020.768.580019.772.2100020.267.2125019.664.2160019.67120001968.1250018.865.2315018.967.7400018.862.6500018.660.6630018.660.7800018.462.61000019.364.11250018.662.3160001862.5SPL31.678.9N1.646.8median 19.6Gigabyte Aero 14median 64.2Delta23.236.237.941.143.538.239.93135.730.83525.931.425.633.424.943.323.550.126.55621.359.221.160.123.164.119.765.519.466.918.768.417.672.118.970.717.566.417.767.417.668.717.968.317.963.717.863.71861.41861.91853.818.152.218.145.218.138.730.478.71.444.5median 18.1Razer Blade (2016)median 63.726.936.433.736.43537.133.834.834.134.634.132.532.632.433.13231.230.63129.137.428.745.928.750.527.353.426.955.226.165.425.167.927.265.825.262.724.958.124.459.423.85923.557.523.360.923.564.323.369.523.166.823.169.123.367.123.252.523.437.236.676.72.838.9median 24.9MSI GS43VR 6RE-006USmedian 592.69.438.540.839.236.129.63136.537.327.228.427.827.327.429.927.228.722.928.321.736.422.650.621.754.119.855.918.758.218.161.31867.617.370.916.867.716.963.717.160.217.168.317.167.817.166.217.563.617.461.617.466.517.367.717.363.817.457.41751.529.778.21.342.9median 17.4Schenker XMG P407median 61.61.97.4hearing rangehide median Pink Noise
Gigabyte Aero 14 audio analysis

(±) | speaker loudness is average but good (79 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 10.6% lower than median
(±) | linearity of bass is average (13.7% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 3.6% away from median
(±) | linearity of mids is average (8% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 2.1% away from median
(+) | highs are linear (5.1% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(+) | overall sound is linear (10.8% difference to median)
Compared to same class
» 5% of all tested devices in this class were better, 10% similar, 85% worse
» The best had a delta of 10%, average was 17%, worst was 32%
Compared to all devices tested
» 3% of all tested devices were better, 3% similar, 94% worse
» The best had a delta of 3%, average was 22%, worst was 48%

Razer Blade (2016) audio analysis

(±) | speaker loudness is average but good (79 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 8.4% lower than median
(±) | linearity of bass is average (11.2% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 4.6% away from median
(+) | mids are linear (4.3% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 4.3% away from median
(+) | highs are linear (5.5% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (15.3% difference to median)
Compared to same class
» 36% of all tested devices in this class were better, 7% similar, 58% worse
» The best had a delta of 10%, average was 17%, worst was 32%
Compared to all devices tested
» 16% of all tested devices were better, 4% similar, 80% worse
» The best had a delta of 3%, average was 22%, worst was 48%

MSI GS43VR 6RE-006US audio analysis

(±) | speaker loudness is average but good (76.7 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 17.5% lower than median
(±) | linearity of bass is average (12% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 3.9% away from median
(±) | linearity of mids is average (9.5% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | higher highs - on average 6.4% higher than median
(±) | linearity of highs is average (8.5% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (26.6% difference to median)
Compared to same class
» 90% of all tested devices in this class were better, 3% similar, 7% worse
» The best had a delta of 10%, average was 17%, worst was 32%
Compared to all devices tested
» 73% of all tested devices were better, 6% similar, 21% worse
» The best had a delta of 3%, average was 22%, worst was 48%

Schenker XMG P407 audio analysis

(±) | speaker loudness is average but good (78 dB)
Bass 100 - 315 Hz
(-) | nearly no bass - on average 19.2% lower than median
(±) | linearity of bass is average (11% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(+) | balanced mids - only 4.4% away from median
(±) | linearity of mids is average (9.6% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 3.7% away from median
(+) | highs are linear (5.5% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(±) | linearity of overall sound is average (18.8% difference to median)
Compared to same class
» 59% of all tested devices in this class were better, 3% similar, 37% worse
» The best had a delta of 10%, average was 17%, worst was 32%
Compared to all devices tested
» 33% of all tested devices were better, 6% similar, 61% worse
» The best had a delta of 3%, average was 22%, worst was 48%

Frequency comparison (checkboxes are selectable!)

Gestione energetica

Consumi energetici

Tralasciando i carichi massimi di lavoro il nostro modello è uno dei due portatili gaming che consumano di meno nel gruppo. L'MSI GS43VR era una unità efficiente in tutti gli scenari. L'alimentatore da 150 W è sufficiente per l'Aero 14.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.6 / 1.1 Watt
Idledarkmidlight 8 / 13 / 20 Watt
Sotto carico midlight 78 / 146 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Metrahit Energy
Gigabyte Aero 14
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
MSI GS43VR 6RE-006US
6700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Schenker XMG P407
7700HQ, GeForce GTX 1050 Ti (Notebook)
Razer Blade (2016)
6700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop)
Power Consumption
-28%
-10%
-2%
Idle Minimum *
8
12.1
-51%
10
-25%
9
-13%
Idle Average *
13
19
-46%
15
-15%
14
-8%
Idle Maximum *
20
19.5
2%
24
-20%
22
-10%
Load Average *
78
106.7
-37%
82
-5%
72
8%
Load Maximum *
146
159
-9%
124
15%
124
15%

* ... Meglio usare valori piccoli

Autonomia della batteria

In termini di autonomia l'Aero 14 umilia la concorrenza grazie alla batteria da 95 Wh, rispetto alle batteria da 45 Wh (XMG P407) a 70 Wh (Razer Blade). L'autonomia evidenzia l'efficienza energetica, e consente una ottima autonomia per Wh superiore a tutti i concorrenti. Il nostro test Wi-Fi ha dimostrato che l'Aero 14 riesce a durare tranquillamente un giorno se usato come dispositivo da ufficio, una feature unica per un portatile gaming ed è un punto a favore della versatilità.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
15ore 9minuti
Navigazione WiFi v1.3
8ore 44minuti
Sotto carico (max luminosità)
2ore 9minuti
Gigabyte Aero 14
7700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop), 94 Wh
MSI GS43VR 6RE-006US
6700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop), 61 Wh
Schenker XMG P407
7700HQ, GeForce GTX 1050 Ti (Notebook), 45 Wh
Razer Blade (2016)
6700HQ, GeForce GTX 1060 (Laptop), 70 Wh
Autonomia della batteria
-42%
-45%
-54%
Reader / Idle
909
577
-37%
443
-51%
Load
129
78
-40%
92
-29%
WiFi
WiFi v1.3
524
261
-50%
241
-54%
243
-54%
H.264
213

Giudizio complessivo

Pro

+ leggero e compatto
+ solido case in metallo
+ molte porte
+ buone prestazioni Wi-Fi
+ adattatore USB-Ethernet incluso
+ tasti macro programmabili
+ ottima sensazione della tastiera
+ buon touchpad
+ nessun PWM
+ Nvidia Optimus
+ veloce SSD NVMe
+ silenzioso in idle e con carichi intermittenti
+ ottima autonomia

Contro

- manca la Thunderbolt 3
- batteria fissa
- layout della tastiera insolito
- etichette dei tasti poco leggibili
- display troppo scuro per questo prezzo
- manca il G-Sync
- la ventola è rumorosa
Recensione: Gigabyte Aero 14. Fornito da Gigabyte Germany.
Recensione: Gigabyte Aero 14. Fornito da Gigabyte Germany.

Tutto molto curioso? Beh, quasi. La lista di pro e contro potrebbe non interessare ai classici utenti Aero 14. Tuttavia, la ventola è fastidiosa, e Gigabyte deve risolvere presto questo problema.

Oltre questo, l'Aero 14 lascia una buona impressione complessiva. Nonostante il massiccio case in alluminio è compatto e leggero; a parte il particolare layout della tastiera, i dispositivi di input, ben progettati per i gamers (tasti macro), sono decenti anche come dispositivo da ufficio; e ci sono più porte rispetto alle attese, incluso un adattatore USB-Ethernet. Non possiamo lamentarci delle sue performance. 

La sua enorme batteria e la conseguente autonomia sono una feature unica del Gigabyte Aero 14 rispetto ai concorrenti. Questo tuttavia è messo in ombra dalla rumorosità della ventola, ecco perché non possiamo raccomandare questo portatile.

Gigabyte Aero 14 - 03/26/2017 v6
Sven Kloevekorn

Chassis
86 / 98 → 87%
Tastiera
81%
Dispositivo di puntamento
83%
Connettività
61 / 81 → 75%
Peso
65 / 66 → 97%
Batteria
91%
Display
87%
Prestazioni di gioco
92%
Prestazioni Applicazioni
92%
Temperatura
79 / 95 → 83%
Rumorosità
68 / 90 → 76%
Audio
70%
Fotocamera
63 / 85 → 74%
Media
78%
85%
Gaming - Media ponderata

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove de portatili e telefoni cellulari > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione Completa del portatile Gigabyte Aero 14 (7700HQ, GTX 1060)
Sven Kloevekorn, 2017-04-18 (Update: 2017-04-18)