Notebookcheck

Recensione Completa del Portatile Dell XPS 15 2016 (9550) InfinityEdge

High-end senza prestazioni high-end. Abbiamo recensito il nuovo XPS 15 Dell e dato uno sguardo alla prestazioni del Core i5 da 45-Watt. Riuscirà quest'ultimo a sfruttare tutto il suo potenziale in uno chassis sottile? Il throttling, per fortuna non è la risposta - almeno non quella principale.
J. Simon Leitner / Sebastian Jentsch,
Dell XPS 15 2016 in recensione– ci sono più domande rispetto a prima?
Dell XPS 15 2016 in recensione– ci sono più domande rispetto a prima?

Per la recensione originale in tedesco, guardate qui.

Finalmente è arrivato, l'XPS 15, forse uno dei dispositivi più desiderati dell'anno. Si propone come il fratello maggiore del popolare Infinity Edge XPS 13: stesso look, simile base del display sottile, e stessa qualità di costruzione high-end – tutto in un case estremamente sottile. Il 15£ XPS 15 è ovviamente migliore e più veloce, in quanto invece del SoC da 15-Watt ULV, monta una i5-6300HQ e una GeForce GTX 960M

La prima recensione dei nostri colleghi di Golem.de non è stata gloriosa; il titolo dell'articolo era "una piccola delusione". Loro criticavano il lento hard drive, la limitata autonomia, il throttling delle prestazioni senza alimentazione e le configurazioni costose e abbastanza sbilanciate di Dell. Quindi molti punti di critica sono seri per un portatile tanto desiderato, la cui configurazione entry-level costa 1.600 Euro (~$1741).

Ma innanzitutto copriremo ogni singolo aspetto dell'XPS 15 in dettaglio, non solo le citate pecche, ma anche i possibili vantaggi come l'eccellente display IPS e l'assoluta eccellente qualità di costruzione. Forse troveremo altri problemi, in quanto c'è un evidente flickering quando riducete la luminosità dello schermo, il che si nota anche ad occhio nudo. Sembra che Dell utilizzi PWM o Content Adaptive Backlight Control (CABC), rispettivamente, così come per l'XPS 13.

Dell XPS 15 2016 9550 (XPS 15 Serie)
Processore
Intel Core i5-6300HQ 4 x 2.3 - 3.2 GHz, Skylake
Scheda grafica
NVIDIA GeForce GTX 960M - 2048 MB, Core: 1033 MHz, Memoria: 1253 MHz, GDDR5, ForceWare 359.06, Optimus mit HD Graphics 530
Memoria
8192 MB 
, DDR4-1866 SO-DIMM, 2 slots occupati
Schermo
15.6 pollici 16:9, 1920 x 1080 pixel 141 PPI, Sharp SHP1453 LQ156M1 Dell PN: 1203M, IPS, lucido: no
Scheda madre
Intel HM170 (Skylake PCH-H)
Harddisk
WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB, 1000 GB 
, WD10SPCX-75KHST0 in RAID con LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
Scheda audio
Intel Skylake PCH-H High Definition Audio Controller
Porte di connessione
2 USB 3.0 / 3.1, 1 USB 3.1 Gen 2, 1 Thunderbolt, 1 HDMI, 1 DisplayPort, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: Combo line + mic, Lettore schede: 3-in-1, Sensore luminosità
Rete
Broadcom BCM15700A2 802.11ac (ac = Wi-Fi 5), Bluetooth 4.0
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 17 x 357 x 235
Batteria
56 Wh ioni di litio, 3-celle Dell M7R9659 by Samsung SDI
Sistema Operativo
Microsoft Windows 10 Pro 64 Bit
Camera
Webcam: 720p 1280x720
Fotocamera Principale: 0.9 MPix
Altre caratteristiche
Casse: stereo, Tastiera: chiclet, Illuminazione Tastiera: si, alimentatore, 12 Mesi Garanzia
Peso
1.958 kg, Alimentazione: 435 gr
Prezzo
1579 Euro
Nota: il produttore potrebbe usare componenti di fornitori diversi pannelli dei diplay, drive o banchi di memoria con specifiche simili.

 

Case

Sottile base dello schermo.
Sottile base dello schermo.
Superficie soft-touch con buon grip.
Superficie soft-touch con buon grip.

Carbonio ed alluminio sono i materiali da scegliere se volete un portatile non troppo pesante ma sofisticato al tatto e resistente alle torsioni. Dell ancora una volta decide di usare gli ottimi materiali dell'XPS 13. Ma non si tratta solo del design, anche la combinazione di "solidi", vassoio in alluminio color argento sul lato superiore e su quello inferiore e il top della base nero carbone sono simili all'XPS 13.

La sofisticata sensazione al tatto non potrebbe essere migliore e la robustezza dello chassis non soffre delle ampie dimensioni. La superficie gommata appare vellutata con una griglia che si sente sotto le mani. Le ditate sono quasi invisibili. Lo chassis tuttavia deve essere pulito, le dita sporche o il sudore lasciano facilmente il loro segno. Bisogna pulire con un panno umido; un panno asciutto non aiuta su superficie matte. 

Notiamo una piccola pecca guardando la cover inferiore, che sporge dal lato frontale. Questo crea una estremità appuntita. Probabilmente non urterete con le dita, ma si accumula facilmente lo sporco e non lascia una buona impressione. Abbiamo già visto molti portatili con covers in alluminio, ma il lato inferiore dell'XPS 15 è sorprendentemente spesso e  quindi abbastanza resistente alle torsioni o alle pressioni concentrate. Non sembra mai fare rumore o cedere in alcun punto.

Possiamo solo torcere leggermente la cover; un'angolazione maggiore sarebbe possibile solo con molta forza. Positivo: torcendo la cover, ed anche sollevando il dispositivo da questo punto; non si notano conseguenze sullo schermo. Ulteriore pressione sul retro del pannello non crea deviazioni delle immagini o evidenti cedimenti. Il display è saldamente agganciato all'unità base, le cerniere sono molto rigide ed occorrono entrambe le mani per aprire il pannello fino ad un angolo massimo di 140 gradi.

Dell XPS 15 2016

L'Infinity-Edge non dovrebbe essere preso molto in considerazione per il modello non-touch: il panello non si estende fino all'estremità esterna e la base misura 5 mm. Circonda il pannello, il che significa che è leggermente sollevato. Diversamente da molti altri portatili, non ci sono bordi gommati aggiuntivi. Il pannello leggermente sollevato si trova invece su uno chassis gommato. Non possiamo dire se nel tempo appariranno dei graffi.

Il nostro modello non-touch con hard drive e batteria piccola così come il modello top hanno lo stesso peso. Dell dichiara un peso base di 1,79 kg (modello 56-Wh), quindi l'hard drive era probabilmente escluso.

  • batteria da 56-Wh, SSD e display non-touch: 1,958 grammi (nostra misurazione)
  • batteria da 84-Wh, SSD e display touch: 2,087 grammi (nostra misurazione)
  • alimentatore: 435 grammi – molto leggero per i suoi 130 Watts

L'altezza di appena 11-17 mm (senza piedini in gomma) è impressionante, ma non sono possibili i connettori ampi come l'Ethernet RJ45. Il  MacBook Pro 15 Retina è in cuma con 2.040 grammi (nonostante la batteria da 99.5-Wh!), ha un alimentatore più leggero (320 grammi) ed è alto 18 mm. Le differenze sono molti piccole, ma l'XPS 15 non è il migliore dispositivo in questo settore. L'Asus Zenbook Pro UX501JW è spesso 22 mm ma non è molto pesante con i suoi 1.980 grammi (PSU: 544 grammi).

385 mm 255 mm 22 mm 2 kg372 mm 253 mm 18 mm 2.1 kg358.9 mm 247.1 mm 18 mm 2 kg357 mm 235 mm 17 mm 2 kg304 mm 200 mm 18.5 mm 1.3 kg

Connettività

A causa della forma, Dell ha deciso di usare solo le porte essenziali, sembra che il pulsante di tasto di test della batteria sia stato più importante. Noi pensiamo che questo spazio potrebbe essere usato per una Mini-DisplayPort. Almeno avrete una nuova porta USB Type-C. Non solo la USB 3.1 Gen2 accetta cavi in entrambe le direzioni, ma ha anche un controller Thunderbolt 3 (via Intel Alpine Ridge). Potete usare i vecchi dispositivi USB 2.0/3.0 tramite un adattatore, i nuovi dispositivi USB Type-C si collegano direttamente così come i dispositivi Thunderbolt con cavo Type-C. Dell offre una Mini-Dock con HDMI, VGA, Gigabit-Ethernet e USB 3.0 (type A).

La porta HDMI supporta solo la versione 1.4a, quindi c'è un limite: i displays UHD sono limitati a 30 Hz. 60 Hz e due displays sono possibili con adattatori DisplayPort o collegare i displays tramite USB-C.

Abbiamo testato le performance del card reader con il nostro riferimento SD-card Toshiba Exceria Pro SDXC 64 GB UHS-II. Il valore di trasferimento massimo è fino a 194 MB/s quando copiate files grandi, mentre dovete aspettarvi circa 71 MB/s per le comuni immagini JPG (circa 5 MB ciascuna). E' un lettore SD molto veloce; molti portatili consumer arrivano solo a 15-20 MB/s (piccoli files).

 

 

Card reader, USB 3.0, stato batteria, Kensington lock
Card reader, USB 3.0, stato batteria, Kensington lock
Alimentazione, USB 3.0, HDMI, USB 3.1 Type-C con Thunderbolt 3, jack stereo combo
Alimentazione, USB 3.0, HDMI, USB 3.1 Type-C con Thunderbolt 3, jack stereo combo

Comunicazioni

Le connessioni di rete sono fornite da una scheda Broadcom con Bluetooth 4.1. Il modello BCM15700A2 fortunatamente supporta ac Wi-Fi 3x3, il che è ancora raro. Il segnale è stato stabile fino a 40 metri con il setup dell'autore, ma i tempi di caricamento dei siti web sono molto lunghi in questo caso. A distanza di 15 metri in esterno la qualità del segnale si incrementa di due barre, ed i siti web sono aperti a velocità normale. 

Accessori

L'XPS 15 ha solo un alimentatore da 130-Watt, ma Dell offre alcuni accessori opzionali. Il Power Companion (18,000 mAh) è una batteria esterna per XPS 13/15 e per altri dispositivi che possono essere ricaricati tramite USB 5V. La citata Mini-Dock (HDMI, VGA, RJ45, USB 3.0 type A) è quasi una soluzione di emergenza rispetto alla Dell Thunderbolt Dock TB15. Non solo carica l'XPS 15 via cavo ma riesce a gestire anche fino a tre dsiplays Full HD /due displays 4K ed ovviamente i dispositivi Thunderbolt tramite Thunderbolt 3 (archiviazione esterna, displays Thunderbolt, ecc.).

Garanzia

Come di consueto, il prezzo base include solo 12 mesi di garanzia Dell con servizio di ritiro al primo giorno lavorativo con supporto premium telefonico. Può essere estesa fino a due anni per 119 Euro (~$129) e tre anni per 209 Euro (~$227). E' disponibile un servizio di 4 anni Next Day In-Home per 289 Euro (~$314). 

Webcam

La webcam scatta solo mediocri immagini da 720p con molti disturbi - anche alla luce del sole. La posizione della webcam sotto il display crea una insolita visuale. Non ci sono problemi per le video chats; dovete solo aprire un po' di più la cover. Sia l'apertura focale che la velocità di scatto sono ok. Peccato che una soluzione come questa high-end abbia ancora una webcam mediocre che si usava già sei anni fa.

Webcam 720p sotto il display.
Webcam 720p sotto il display.
Potete catturare rapidamente la tastiera.
Potete catturare rapidamente la tastiera.
Colori sbiaditi, disturbo evidente.
Colori sbiaditi, disturbo evidente.
Riferimento Canon EOS 1100D.
Riferimento Canon EOS 1100D.

Manutenzione: interni

Potete rimuovere la cover inferiore dopo aver allentato dodici viti. All'interno la batteria da 56-Wh oltre all'hard drive ed al piccolo SSD. I due moduli di memoria sono incastrati. Potete montare fino a 32 GB di RAM DDR4 (SO-DIMM), ma l'hard drive da 1 TB è il massimo utilizzabile. Lo slot M.2 può ospitare SSDs fino a 1 TB; Dell almeno offre una configurazione del genere.

No problem - rimuovete la cover inferiore.
No problem - rimuovete la cover inferiore.
Accedete velocemente all'interno.
Accedete velocemente all'interno.
La cover inferiore in alluminio...
La cover inferiore in alluminio...
...è abbastanza robusta.
...è abbastanza robusta.
hard drive da 7-mm.
hard drive da 7-mm.
Non c'è spazio per l'HDD quando usate una batteria da 84-Wh.
Non c'è spazio per l'HDD quando usate una batteria da 84-Wh.
Casse - settate in modo soft.
Casse - settate in modo soft.
DDR4 - due sockets.
DDR4 - due sockets.
La batteria è avvitata.
La batteria è avvitata.
Cover per il cavo del display.
Cover per il cavo del display.
Soluzione di raffreddamento dual-fan.
Soluzione di raffreddamento dual-fan.
Modulo Wi-Fi.
Modulo Wi-Fi.
La ventola può essere pulita.
La ventola può essere pulita.
M.2 SSD con piano di supporto.
M.2 SSD con piano di supporto.
Western Digital 1 TB HDD.
Western Digital 1 TB HDD.

BIOS Settings

BIOS: USB/Thunderbolt
BIOS: USB/Thunderbolt
Intel Turbo Boost
Intel Turbo Boost
Carica batteria
Carica batteria
Wireless Switch
Wireless Switch
Drives (SATA, M.2)
Drives (SATA, M.2)
Illuminazione tastiera
Illuminazione tastiera
Luminosità LCD
Luminosità LCD
Performance C-states
Performance C-states

Dispositivi di Input

Tastiera

La tastiera ci lascia una buona impressione con la battuta salda, decisa ed il punto di pressione buono. La digitazione è abbastanza silenziosa e non ci sono scricchiolii o cedimenti. L'input è completamente simile all'XPS 13, con il tasto Shift destro un po' più grande. Una curvatura conica non c'è, i tasti sono piatti. Avremmo voluto vedere una corsa più lunga su un portatile da 15", e l'esperienza di digitazione è - nonostante le qualità della tastiera - sempre un po' limitata. Tuttavia è una questione di gusti; altri utenti potrebbero apprezzare questa corsa breve e salda.

L'illuminazione bianca può essere regolata su due livelli o spenta completamente. Occorre premere i tasti Fn per le funzioni alternative; in questo caso i tasti funzione F1-F12. Alcuni utenti nei forums hanno riportato di tasti bloccati (Del, barra spaziatrice), ma le nostre due unità recensite non hanno avuto questo problema.

 

 

Touchpad

L'ottimo ClickPad in vetro funziona in modo preciso e forse è uno dei migliori sostituti del mouse che potete trovare su un dispositivo Windows. Difficilmente ci sono settings che potete regolare nel driver standard Windows. La superficie è molto liscia ma non scivolosa. Il pad non fa rumore e la pressione attiva immediatamente il click. Il punto di pressione è chiaramente percepibile e crea un rumore smorzato e che si sente chiaramente.

Tastiera
Tastiera
Illuminazione
Illuminazione
Stage 1
Stage 1
Stage 2
Stage 2
ClickPad
ClickPad

Display

Offuscamento della retroilluminazione che si nota con qualche sforzo.
Offuscamento della retroilluminazione che si nota con qualche sforzo.
Pixel array XPS 15 FHD.
Pixel array XPS 15 FHD.

Il nostro modello con versione matta FHD del pannello IPS. Una risoluzione da 1920x1080 pixels con 141 PPI. Se non siete soddisfatti di questo, potete sempre optare per il display 4K Ultra HD da 3840x2160 pixels (282.4 PPI, a breve la recensione). Mentre il display Full HD ha una superficie matta, il display da 4K ha un rivestimento lucido. Quest'ultimo supporta gli inputs touch, ma non nel caso della versione FHD. La configurazione FHD è disponibile solo unitamente all'i5-6300HQ e 8 GB di RAM (prezzo: 1479 Euro, ~$1608). Questo significa che non potete combinare un pannello matto con Core i7 / 16 GB, il che dà fastidio ad alcuni clienti.

La luminosità fino a 400 cd/m² ed il contrasto superiore a 1.000:1 sono un buon punti di partenza per il display. Possiamo ancora vedere qualche effetto nuvola sulla retroilluminazione, sebbene sia visibile solo su sfondi neri e quando ci fate caso. Abbiamo usato una esposizione lunga per mostrarlo nell'immagine. Queste aree non si vedono in pratica, indipendentemente dal livello di luminosità.

409
cd/m²
420
cd/m²
411
cd/m²
382
cd/m²
399
cd/m²
382
cd/m²
377
cd/m²
392
cd/m²
375
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Sharp SHP1453 LQ156M1 Dell PN: 1203M
X-Rite i1Pro 2 // Gossen Mavo-Monitor
Massima: 420 cd/m² Media: 394.1 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 89 %
Al centro con la batteria: 399 cd/m²
Contrasto: 1663:1 (Nero: 0.24 cd/m²)
ΔE Color 5.95 | 0.6-29.43 Ø5.9
ΔE Greyscale 8.41 | 0.64-98 Ø6.1
98% sRGB (Argyll 3D) 64% AdobeRGB 1998 (Argyll 3D)
Gamma: 2.35
Dell XPS 15 9550
1920x1080 Sharp SHP1453 LQ156M1 IPS
Apple MB Pro Retina 15 2015
2880x1800 APPA02E IPS
Asus Zenbook Pro UX501JW
3840x2160 Samsung SDC434B FL156FL02-101 IPS
XPS 13 2016 i7 QHD
3200x1800 SHP1421 LQ133Y1 IGZO
XPS 15 9530
3840x2160 Sharp SHP1431 LQ156D1 IPS
MSI PE60
1920x1080 SAMSUNG LTN156HL01 IPS True Color
Acer AS V Nitro VN7-792G
1920x1080 AUO B173HAN01 IPS
Response Times
31%
438%
18%
Response Time Grey 50% / Grey 80% *
62 (25, 37)
43.2 (18, 25.2)
30%
40 (10, 30, Schwankungen auf kleinstem Niveau (Akku/Netz ident))
35%
58 (30, 28)
6%
Response Time Black / White *
40 (13, 27)
27.2 (7.6, 19.6)
32%
30 (7, 23)
25%
28 (7, 21)
30%
PWM Frequency
362 (10)
4900 (100)
1254%
Screen
0%
-42%
1%
4%
-0%
-1%
Brightness middle
399
341
-15%
302
-24%
285
-29%
349
-13%
300
-25%
346
-13%
Brightness
394
315
-20%
307
-22%
281
-29%
365
-7%
282
-28%
326
-17%
Brightness Distribution
89
82
-8%
87
-2%
90
1%
87
-2%
90
1%
88
-1%
Black Level *
0.24
0.34
-42%
0.79
-229%
0.18
25%
0.282
-18%
0.35
-46%
0.32
-33%
Contrast
1663
1003
-40%
382
-77%
1583
-5%
1238
-26%
857
-48%
1081
-35%
Colorchecker DeltaE2000 *
5.95
2.07
65%
5.4
9%
4.89
18%
2.65
55%
1.8
70%
4.01
33%
Greyscale DeltaE2000 *
8.41
1.9
77%
5.99
29%
5.16
39%
3.77
55%
2.18
74%
3.58
57%
Gamma
2.35 94%
2.62 84%
2.32 95%
2.15 102%
2.41 91%
2.37 93%
2.23 99%
CCT
7010 93%
6514 100%
6670 97%
7106 91%
6786 96%
6837 95%
6426 101%
Color Space (Percent of AdobeRGB 1998)
64
58
-9%
45
-30%
59
-8%
61.02
-5%
64
0%
Color Space (Percent of sRGB)
98
91
-7%
71
-28%
93
-5%
96.1
-2%
97
-1%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
3.27
Media totale (Programma / Settaggio)
0% / 0%
-6% / -28%
220% / 110%
4% / 4%
0% / -0%
9% / 3%

* ... Meglio usare valori piccoli

Gamma di colore AdobeRGB1998 64%
Gamma di colore AdobeRGB1998 64%
Gamma di colore sRGB 98%
Gamma di colore sRGB 98%
Tendenza al giallo dal lato.
Tendenza al giallo dal lato.

Dell dichiara una copertura del 100% della gamma di colore RGB. Possiamo confermarlo con il 98% sRGB nei nostri rilievi, non vogliamo essere pignoli. D'altro canto AdobeRGB è coperto solo al 64%, quindi i fanatici di video e grafica dovranno aspettare la recensione della versione 4K.

Il panello della nostra unità soffre di una leggera tendenza al giallo quando guardiamo da un lato. Uno dei nostri testers ha riferito che sul nostro modello di notava anche una sfumatura rossa. Tuttavia, è un'impressione ottica (guardate lo screenshot) e non impatta sulla precisione del colore.

Il nostro spettometro rivela un piccolo sbalzo verso il verde/giallo nel CalMAN Saturation Sweeps. Questo potrebbe essere risolto con una calibrazione, ma il citato "colore giallo" si nota ancora ad angolazioni estreme. Il ColorChecker DeltaE era di 6 ex-works ma è sceso ad un eccellente 1.2 dopo la calibrazione. La situazione è migliore per la scala di grigi, dove l'elevato DeltaE di 8.4 ex-works (si nota il colore ciano nel grafico del colore) scende ad appena 0.9 dopo la calibrazione. Si tratta di due eccellenti risultati, sebbene ci saremmo aspettati questi valori di fabbrica da un dispositivo ammiraglia come l'XPS 15. Dell monta il suo XPS 15 FHD senza un profilo di colore di fabbrica, ma gli screenshots CalMAN mostrano che la calibrazione riesce a risolvere bene. I proprietari dell'XPS 15 FHD possono essere utilizzati con il profilo di colore collegato per beneficiare dei miglioramenti, sebbene ovviamente non si ottiene lo stesso risultato della calibrazione individuale.

CalMAN Grayscale
CalMAN Grayscale
CalMAN Grayscale calibrata
CalMAN Grayscale calibrata
CalMAN Saturation Sweeps
CalMAN Saturation Sweeps
CalMAN Saturation Sweeps calibrata
CalMAN Saturation Sweeps calibrata
CalMAN ColorChecker
CalMAN ColorChecker
CalMAN ColorChecker calibrata
CalMAN ColorChecker calibrata

La luminosità fortunatamente è stabile, possiamo avere 400 cd/m² (al centro) sia con la rete che con la batteria senza dover impazzire o disattivare il sensore. L'XPS 15 fortunatamente non ha un sensore di luminosità, e quindi un fastidioso sistema di controllo (vedi l'XPS 13). Le applicazioni da ufficio beneficeranno del display matto FHD rispetto alla versione touch. Non è un problema usare l'XPS 15 all'aperto alla luce del sole, ma questo non vale per la luce del sole diretta.

Outdoors sotto la luce del sole (inverno)
Outdoors sotto la luce del sole (inverno)
Outdoors
Outdoors
Outdoors, sole da dietro
Outdoors, sole da dietro

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti possono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con tempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
40 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 13 ms Incremento
↘ 27 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta lenti nei nostri tests e sarà insoddisfacente per i gamers.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.8 (minimo) a 240 (massimo) ms. » 97 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono peggiori rispetto alla media di tutti i dispositivi testati (24.6 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
62 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 25 ms Incremento
↘ 37 ms Calo
Lo schermo mostra tempi di risposta lenti nei nostri tests e sarà insoddisfacente per i gamers.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.9 (minimo) a 636 (massimo) ms. » 96 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono peggiori rispetto alla media di tutti i dispositivi testati (39.2 ms).

Sfarfallio dello schermo / PWM (Pulse-Width Modulation)

Per ridurre la luminosità dello schermo, alcuni portatili accendono e spengono la retroilluminazione in rapida successione - un metodo chiamato Pulse Width Modulation (PWM). Questa frequenza di ciclo a livello ideale non dovrebbe essere percepibile dall'occhi umano. Se tale frequenza è troppo bassa, gli utenti con occhi sensibili potrebbero stancarsi gli occhi o avere mal di testa o anche notare uno sfarfallio.
flickering dello schermo / PWM rilevato 362 Hz ≤ 10 % settaggio luminosita'

Il display sfarfalla a 362 Hz (Probabilmente a causa dell'uso di PWM) Flickering rilevato ad una luminosita' di 10 % o inferiore. Non dovrebbe verificarsi flickering o PWM sopra questo valore di luminosita'.

La frequenza di 362 Hz è relativamente elevata, quindi la maggioranza degli utenti sensibili al PWM non dovrebbe notare alcun flickering. Tuttavia, è stato segnalato che alcuni utenti sono sensibili al PWM a 500 Hz ed oltre, quindi prestate attenzione.

In confronto: 51 % di tutti i dispositivi testati non utilizza PWM per ridurre la luminosita' del display. Se è rilevato PWM, una media di 18037 (minimo: 5 - massimo: 2500000) Hz è stata rilevata.

Il panello non vince alcun premio riguardo i tempi di risposta. Il valore Gray50-to-Gray80 in particolare è consistente con 62 millisecondi. 

Il PWM di solito non è un problema per i pannelli IPS, o si? Abbiamo notato un flickering della luminosità (con rete e batteria) quando abbiamo usato l'XPS 15 per la prima volta con livello di luminosità minimo (10%). L'XPS non ha un sensore di luminosità ambientale, quindi possiamo escludere un comportamento "turbolente". L'oscilloscopio ha rilevato un flickering PWM tra 225 e 1,000 Hz con livello di luminosità al 10% ed inferiore (penultimo livello). Gli screenshots dell'oscilloscopio mostrano il dettaglio (microsecondi).

Questo chiaramente ci ricorda del Dell Content Adaptive Backlight Control (CABC), che è usato per l'XPS 13 (9350). Tuttavia, il PWM era usato - ed incrementava gradualmente - quando la parte nera dell'immagine aumentava (ingrandendo una immagine nera). Anche la frequenza è molto più elevata con 4,800-5,000 Hz. Questi due punti non valgono per l'XPS 15, quindi non consideriamo il CABC.

In definitiva, vogliamo escludere eventuali problemi: difficilmente gli utenti lavoreranno sempre cin livello di luminosità minimo (1/10); almeno si userà il livello 6 a 125 cd/m². In questo caso non c'è flickering PWM, né visibile né misurabile. 

Alcuni utenti hanno riportato che sarebbe il software di virtualizzazione Hyper-V a causare il flickering dello schermo. L'Hyper-V got ha destato attenzione un mese fa, in quanto causava flickering dello schermo sul Microsoft Surface Pro 4 e sul Surface Book. Cancellando l'Hyper-V abbiamo risolto il problema in quei due casi, ma vale lo stesso questa volta?No, l'Hyper-V non era più attivo sul nostro XPS 15, ed il flickering era ancora lì. Si nota anche nel BIOS (esattamente la stessa linea frastagliata), quindi non dipende da Windows.

Gli angoli di visuale mostrano una evidente tendenza al giallo. E' molto forte quando guardate un'immagine nera dal lato, ma meno problematico di quando guardate un'immagine luminosa. Questa tendenza al giallo non è un grosso problema, e si nota poco in una stanza buia.

Performance

Processore

Carico sostenuto: R15 loop CPU@2.8 GHz costante fino a 68 °C
Carico sostenuto: R15 loop [email protected] GHz costante fino a 68 °C
Carico singolo: CB R11.5 CPU@2.8 GHz costante
Carico singolo: CB R11.5 [email protected] GHz costante
CB R15 alimentazione batteria CPU@1.6 GHz costante
CB R15 alimentazione batteria [email protected] GHz costante

Le performance variano. Il processore gira a 2.8 GHz nel Multi-Test quando il dispositivo si è scaldato, ed il Single-Test è eseguito a 2.9 GHz. 3.0 GHz sono molto rari e possono essere mantenuti solo per qualche secondo, quando l'XPS 15 è ancora freddo. Il sistema quindi può non usare tutte le potenziali prestazioni della CPU i5-6300HQ (Turbo: 3.2 GHz).

Girando con la batteria si ha un throttling ad appena 1.6 GHz. Questo di base dimezza i possibili punteggi; Cinebench R15 crolla a 246/68 punti. Il sistema, sfortunatamente, non riconosce la rete elettrica quando collegate l'alimentatore; quando è settato su 1.6 GHz, non cambia, ed ovviamente riduce le prestazioni. Un'applicazione che sta già girando quindi non andrà più veloce quando collegate l'alimentatore. Dobbiamo mettere il sistema in standby per un breve periodo prima che l'XPS 15 riveda il clock. Per il resto il clock resta a 1.6 GHz per i multiple CPU benchmarks, quindi li abbiamo dovuti ripetere. Questa limitazione è indipendente dal profilo energetico; abbiamo usato anche "High Performance" con la batteria. Speriamo che questo problema sia risolto con un update.

Il grafico include l'XPS 15 del 2014 con il suo quad-core i7-4712HQ. Il nostro i5-6300HQ regge il confronto con questo chip, ma solo nei single-core benchmarks. Prolungati carichi multithread come software parallelizzati non porteranno il sistema al limite, ma i concorrenti Haswell come l'Apple MacBook Pro Retina 15 ha prestazioni nettamente superiori. L'Aspire V Nitro VN7-792G mostra che il 6300HQ è leggermente più veloce in uno chassis più grande con un sistema di raffreddamento più potente. +15% (Single R15) è la differenza maggiore; gli altri risultati sono più o meno alla pari. Le dimensioni ridotte, sembrano influire sulle prestazioni quando si è collegati alla rete elettrica.

L'Asus Zenbook Pro UX501JW – attualmente è un importante rivale a causa della costruzione high-quality e lo spessore ridotto – riesce ad avere un vantaggio dell'11 (Single) e del 30% (Multi). L'XPS 13 con un SoC da appena 15-Watt in confronto resta dietro del 34% (Multi) ma è quasi alla pari con il Single-Test.

 

 

 

 

Cinebench R15
CPU Single 64Bit (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
118 Points ∼53%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
136 Points ∼61% +15%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
144 Points ∼64% +22%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
143 Points ∼64% +21%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
131 Points ∼58% +11%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
139 Points ∼62% +18%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
125 Points ∼56% +6%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
125 Points ∼56% +6%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
117 Points ∼52% -1%
CPU Multi 64Bit (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
461 Points ∼11%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
468 Points ∼11% +2%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
594 Points ∼14% +29%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
589 Points ∼13% +28%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
606 Points ∼14% +31%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
679 Points ∼16% +47%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
565 Points ∼13% +23%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
303 Points ∼7% -34%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
502 Points ∼11% +9%
Cinebench R11.5
CPU Single 64Bit (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
1.47 Points ∼57%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
1.49 Points ∼58% +1%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
1.64 Points ∼64% +12%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
1.58 Points ∼62% +7%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
1.52 Points ∼59% +3%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
1.63 Points ∼64% +11%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
1.44 Points ∼56% -2%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
1.46 Points ∼57% -1%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
1.35 Points ∼53% -8%
CPU Multi 64Bit (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
5.28 Points ∼12%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
5.42 Points ∼12% +3%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
6.3 Points ∼14% +19%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
6.18 Points ∼14% +17%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
6.76 Points ∼15% +28%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
7.43 Points ∼17% +41%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
6.4 Points ∼14% +21%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
3.52 Points ∼8% -33%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
5.44 Points ∼12% +3%
Cinebench R10
Rendering Multiple CPUs 64Bit (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
21034 Points ∼24%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
20584 Points ∼24% -2%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
23488 Points ∼27% +12%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
26243 Points ∼30% +25%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
22609 Points ∼26% +7%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
17829 Points ∼21% -15%
Rendering Single CPUs 64Bit (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
6180 Points ∼57%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
6616 Points ∼61% +7%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
7044 Points ∼65% +14%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
6618 Points ∼62% +7%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
6205 Points ∼58% 0%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
5185 Points ∼48% -16%
Cinebench R10 Shading 32Bit
6311
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
16161
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
4759
Cinebench R10 Shading 64Bit
6387 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
21034 Points
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
6180 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
25.66 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
5.28 Points
Cinebench R11.5 CPU Single 64Bit
1.47 Points
Cinebench R15 Ref. Match 64Bit
99.6 %
Cinebench R15 OpenGL 64Bit
46.3 fps
Cinebench R15 CPU Multi 64Bit
461 Points
Cinebench R15 CPU Single 64Bit
118 Points
Aiuto

Prestazioni di sitema

Il nostro modello regge abbastanza bene il confronto, nonostante la soluzione di archiviazione ibrida. In particolare impressiona il PCMark 7 in quanto beneficia degli SSDs. Anche il vecchio XPS 15 con Lite-ON LMT è a un buon livello. L'ultimo Dell XPS 15 è tra i dispositivi più veloci in tutti i sottopunteggi del PCMark 7, ma i potenti chips Haswell come il 4870HQ o il 4720HQ ancora una volta sono più veloci.

La situazione è simile nel PCMark 8, ma l'unità recensita attualmente fa anche meglio. Sia nel punteggio Home che in quello Work lancia l'XPS 15 nelle vicinanze dell'Apple MacBook Pro Retina 15 (4870HQ) e dell'Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G (6700HQ). Il fratello minore XPS 13 segue a distanza di circa il 20%. E' possibile che il PCMarks benefici dell'hard drive ibrido, maggiori informazioni nella prossima sezione.

 

 

PCMark 7
System Storage (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
4526 Points ∼63%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
6006 Points ∼84% +33%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
5256 Points ∼74% +16%
Asus N551JW-CN094H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, Kingston SMSM151S3128GD
4582 Points ∼64% +1%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
3359 Points ∼47% -26%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
5392 Points ∼76% +19%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
4414 Points ∼62% -2%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
3311 Points ∼46% -27%
HP Omen Pro 15 M2T37AA-ABD
Quadro K1100M, 4870HQ, Samsung SSD XP941 MZHPU512HCGL
5589 Points ∼78% +23%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
5221 Points ∼73% +15%
Computation (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
15873 Points ∼56%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
7500 Points ∼26% -53%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
18995 Points ∼67% +20%
Asus N551JW-CN094H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, Kingston SMSM151S3128GD
15364 Points ∼54% -3%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
17552 Points ∼62% +11%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
17929 Points ∼63% +13%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
16178 Points ∼57% +2%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
16001 Points ∼56% +1%
HP Omen Pro 15 M2T37AA-ABD
Quadro K1100M, 4870HQ, Samsung SSD XP941 MZHPU512HCGL
20392 Points ∼72% +28%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
12465 Points ∼44% -21%
Creativity (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
8143 Points ∼56%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
8702 Points ∼60% +7%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
10017 Points ∼69% +23%
Asus N551JW-CN094H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, Kingston SMSM151S3128GD
8188 Points ∼57% +1%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
7981 Points ∼55% -2%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
10028 Points ∼70% +23%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
8955 Points ∼62% +10%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
7737 Points ∼54% -5%
HP Omen Pro 15 M2T37AA-ABD
Quadro K1100M, 4870HQ, Samsung SSD XP941 MZHPU512HCGL
11186 Points ∼78% +37%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
8324 Points ∼58% +2%
Productivity (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
4389 Points ∼40%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
6028 Points ∼55% +37%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
4975 Points ∼46% +13%
Asus N551JW-CN094H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, Kingston SMSM151S3128GD
4540 Points ∼42% +3%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
3663 Points ∼34% -17%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
2782 Points ∼26% -37%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
2294 Points ∼21% -48%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
3342 Points ∼31% -24%
HP Omen Pro 15 M2T37AA-ABD
Quadro K1100M, 4870HQ, Samsung SSD XP941 MZHPU512HCGL
3352 Points ∼31% -24%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
4280 Points ∼39% -2%
Score (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
5128 Points ∼56%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
5480 Points ∼60% +7%
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
5616 Points ∼61% +10%
Asus N551JW-CN094H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, Kingston SMSM151S3128GD
4939 Points ∼54% -4%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
4671 Points ∼51% -9%
Dell XPS 15 (9530-0538)
GeForce GT 750M, 4712HQ, Lite-On LMT-512L9M
5549 Points ∼61% +8%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
4977 Points ∼54% -3%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
4633 Points ∼51% -10%
HP Omen Pro 15 M2T37AA-ABD
Quadro K1100M, 4870HQ, Samsung SSD XP941 MZHPU512HCGL
6427 Points ∼70% +25%
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
4622 Points ∼51% -10%
PCMark 8
Work Score Accelerated v2 (ordina per valore)
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
4638 Points ∼70%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
4660 Points ∼71%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
3735 Points ∼57%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
4483 Points ∼68%
HP Omen Pro 15 M2T37AA-ABD
Quadro K1100M, 4870HQ, Samsung SSD XP941 MZHPU512HCGL
4582 Points ∼69%
Home Score Accelerated v2 (ordina per valore)
Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
3575 Points ∼59%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
3821 Points ∼63% +7%
Acer Aspire V Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Toshiba MQ02ABD100H
3751 Points ∼62% +5%
Dell XPS 13 2016 i7 256GB QHD
HD Graphics 520, 6500U, Samsung PM951 NVMe MZ-VLV256D
2822 Points ∼46% -21%
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
GeForce 945M, 6300HQ, Toshiba MQ02ABD100H
3524 Points ∼58% -1%
HP Omen Pro 15 M2T37AA-ABD
Quadro K1100M, 4870HQ, Samsung SSD XP941 MZHPU512HCGL
3815 Points ∼63% +7%
PCMark 7 Score
5128 punti
PCMark 8 Home Score Accelerated v2
3575 punti
PCMark 8 Creative Score Accelerated v2
4257 punti
Aiuto
PCMark 8 Creative
PCMark 8 Creative
PCMark 8 Work
PCMark 8 Work
PCMark 8 Home
PCMark 8 Home

Dispositivi di archiviazione

WD Blue WD10SPCX-75KHST0 7 mm
WD Blue WD10SPCX-75KHST0 7 mm

Il WD Blue (WD10SPCX) è una Western Digital slim edition con uno spessore di appena 7 mm. E' un hard drive SATA 6 GB/s che gira piuttosto lentamente a 5400 rpm. Sappiamo che Dell usa anche altri hard drives dalla recensione Golem, dove il dispositivo montava un Toshiba MQ02ABF100 (Ultra Thin 7,5 mm). Questa è la massima capacità che potete avere attualmente; al momento non è possibile andare oltre 1 TB per un drive da 7-mm. Ad ogni modo, il modello WD costa quasi 100 Euro (~$108) in Germania.

Il WD Blue tuttavia non è solo, è accompagnato da un SSD SATA da 32 GB in uno slot M.2, che è usato come una cache. Il chip Lite-On utilizza due pacchetti flash Hynix, 256 MB DDR3-1333 (DRAM cache) ed un controller Silicon Motions SM2246EN. Il BIOS elenca un array RAID, più precisamente un RAID 0: Striping – accelerazione senza ridondanza. L'utente può usare un singolo drive e non "vede" il drive da 32 GB in Windows. Attualmente non ci sono opzioni BIOS per disattivare la cache partner, quindi possiamo chiamarlo sistema ibrido. 

 

 

Hard drive lento?

Non del tutto, almeno CrystalDiskMark e AS SDD rilevano elevati valori di lettura sequenziale e 4K / QD 32. 238 MB/s (lettura seq.) non è ottenuto da nessun altro hard drive convenzionale nel nostro database. La lettura 4K / QD32 può competere anche con un vero SSD. Il drive ibrido arriva a 31 MB/s, mentre l'HDD del ProBook 470 si ferma a 0.29 MB/s. Tuttavia abbiamo notato evidenti fluttuazioni quando abbiamo ripetuto i tests. Lettura 4K: 31 – 27 – 1.9 – 26 – 1.5 – 1.3 – 26 ecc. Abbiamo l'impressione che i dati sono proporzionalmente scritti su SSD e HDD, quindi alcuni accessi in lettura sono più veloci ed altri più lenti. I risultati dei benchmarks HDD quindi sono variabili (leggete i risultati).

Tutti i tests di scrittura mostrano il classico quadro HDD. Il vantaggio di questo array è limitato alle prestazioni in lettura. Quindi cosa accade se aprite solo files nuovi? Potete beneficiare di questo array o sarete infastiditi dal lento hard drive?

Non è questo il caso, in quanto AS SDD e CrystalDiskMark non danno all'algoritmo molto tempo per imparare. Tuttavia, i benchmarks HDD ed il PCMarks mostrano velocità in lettura e punteggi di archiviazione, rispettivamente, che possono competere con i concorrenti che montano SSD. La soluzione ibrida Dell riesce a superare la lentezza degli hard drives convenzionali fornendo elevate prestazioni in lettura per le applicazioni. Avrete anche molto spazio di archiviazione, quindi la soluzione è un buon compromesso tra performance e capacità di archiviazione.

 

 

SSD cache disattivata?

Può il drive da 32 GB essere usato separatamente quando disattiviamo l'array? Siamo passati da una configurazione SATA ad una AHCI tramite BIOS, ma il sistema operativo non si avviava più. Quindi non è così facile. Ci sarebbe piaciuto lanciare i benchmarks per Lite-ON CS1-SP32-11 separatamente. Una domanda che sorge riguarda l'affidabilità; un problema al chip Lite-On disabilita tutto il drive WD? Gli utenti faranno bene a creare dei backups, ma questo vale anche per i sistemi che usano un solo hard drive.

I due controllers SATA (SATA-0, SATA-1) e l'SSD (M.2 PCIe SSD-0) possono essere attivati individualmente nel BIOS – Dell offre anche la configurazione single-SSD – quindi è possibile anche disattivare l'array RAID con una installazione pulita dell'OS. Windows potrebbe, ad esempio, girare su un SSD M.2 più grande, mentre l'HDD è usato per i dati.

 

 

Dell XPS 15 2016 9550
GeForce GTX 960M, 6300HQ, WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X, 4870HQ, Apple SSD SM0512G
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GeForce GTX 960M, 4720HQ, SanDisk SD7SN3Q128G1002
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GeForce GTX 960M, 4710HQ, Samsung SSD PM851 256 GB MZ7TE256HMHP
HP ProBook 470 G2 G6W52EA
Radeon R5 M255, 4210U, Hitachi Travelstar Z5K500 HTS545050A7E680
MSI PE70 2QE
GeForce GTX 960M, 4720HQ, HGST Travelstar 7K1000 HTS721010A9E630
CrystalDiskMark 3.0
725%
151%
126%
-54%
-38%
Read 4k QD32
199.5
403.1
102%
331.8
66%
341.2
71%
0.743
-100%
0.899
-100%
Read 4k
31.36
19.27
-39%
31.19
-1%
32.29
3%
0.288
-99%
0.478
-98%
Write Seq
64.04
1558
2333%
347
442%
264.8
313%
92.34
44%
124.3
94%
Read Seq
238.6
1442
504%
471.9
98%
518.2
117%
93.07
-61%
129.3
-46%
AS SSD
2971%
1868%
1657%
-36%
-6%
Copy Game MB/s
66.45
1014.29
1426%
375
464%
316.52
376%
Copy Program MB/s
42.24
607.77
1339%
249.78
491%
200.58
375%
Copy ISO MB/s
15.75
1395.08
8758%
374.32
2277%
329.13
1990%
Score Write
10
517
5070%
294
2840%
185
1750%
8
-20%
14
40%
Score Read
24
793
3204%
388
1517%
420
1650%
10
-58%
14
-42%
4K Write
0.98
29
2859%
67.58
6796%
64.51
6483%
0.7
-29%
0.72
-27%
4K Read
1.53
19.3
1161%
29.14
1805%
28.36
1754%
0.48
-69%
0.45
-71%
Seq Write
77.55
1441.23
1758%
325.63
320%
249.38
222%
69.85
-10%
121.78
57%
Seq Read
122.2
1549.65
1168%
485.87
298%
500.88
310%
89.05
-27%
128.93
6%
Media totale (Programma / Settaggio)
1848% / 2280%
1010% / 1339%
892% / 1186%
-45% / -43%
-22% / -19%
WDC WD10SPCX-75KHST0 + LiteON CS1-SP32-11 M.2 2242 32GB
Valore Minimo di trasferimento: 17.7 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 113.5 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 77.7 MB/s
Tempi di accesso: 20.9 ms
Burst Rate: 108.1 MB/s
Utilizzo CPU: 4.6 %

Prestazioni GPU

Mentre la HD Graphics 530M integrata non gestisce solo l'output grafico ma anche i calcoli di semplici applicazioni, la GeForce GTX 960M con 2 GB di GDDR5-VRAM si attiva quando giocare o eseguite applicazioni con accelerazione hardware come Adobe Premiere Pro. Il chip si basa sul chip GM107 (Maxwell) con oltre 640 shaders ed una interfaccia di memoria a 128-bit. La GeForce riesce a girare fino a 1,201 MHz se collegata alla rete elettrica e manitene questo livello anche con carico sostenuto (screenshot: FurMark GPU stress test). L'esatto clock sembra dipendere dai requisiti; il test Cinebench R15 OpenGL parte a 1,097 MHz, ma finisce a 836 MHz nella seconda metà. Il clock è limitato a 836 MHz con la batteria. Sembra che ci sia una limitazione temporanea del Turbo non appena si verifica throttling con la batteria. Questo ovviamente si nota nei risultati del calo di performance; il test R15 OpenGL determina solo 29 invece di 46 fps.

3DMark 11 mostra un pareggio con gli altri sistemi GTX 960M, come il Nitro Black Edition VN7-792G-74Q4, in termini di prestazioni GPU. I punteggi Physics sono, tuttavia, nettamente dominati dagli i7 quad-cores, il che è anche il risultato del limitato utilizzo del Turbo da parte del processore.

3DMark (2013) ancora una volta mostra che i punteggi Physics sono limitati, ma quelli combinati o grafici sono alla pari con i concorrenti GTX 960M. Sembra che il throttling della GPU non sia un problema per i punteggi teorici. Daremo uno sguardo ai giochi reali nella prossima sezione. 

L'HD Graphics 520, che gestisce la grafica dell'XPS 13 2016 (-60%), ovviamente non regge il confronto. Lo stesso vale per la Radeon R9 M370X del MacBook 15 Pro, sebbene il chip mainstream resta dietro solo del 13% in media. La Radeon non è mai battuta nei sotto punteggi però, e il MacBook Pro Retina 15 si aggiudica tutti i sottopunteggi Physics grazie al più potente processore. Quelli faranno dimenticare lo svantaggio della Radeon R9 (-30 -  40%) nel Fire Strike Standard Graphics (-43%), ad esempio.

 

 

3DMark 11
1280x720 Performance Combined (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
5335 Points ∼24%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
3674 Points ∼16% -31%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
5221 Points ∼23% -2%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
1438 Points ∼6% -73%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
2459 Points ∼11% -54%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
5418 Points ∼24% +2%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
5404 Points ∼24% +1%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
4190 Points ∼19% -21%
1280x720 Performance Physics (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
6086 Points ∼27%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
8487 Points ∼38% +39%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
7092 Points ∼32% +17%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
4258 Points ∼19% -30%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
7538 Points ∼34% +24%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
8425 Points ∼38% +38%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
6510 Points ∼29% +7%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
4010 Points ∼18% -34%
1280x720 Performance GPU (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
5258 Points ∼10%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
3593 Points ∼7% -32%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
5135 Points ∼10% -2%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
1395 Points ∼3% -73%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
2718 Points ∼5% -48%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
5400 Points ∼11% +3%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
5277 Points ∼10% 0%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
5405 Points ∼11% +3%
1280x720 Performance (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
5375 Points ∼14%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
3942 Points ∼10% -27%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
5365 Points ∼14% 0%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
1556 Points ∼4% -71%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
2971 Points ∼8% -45%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
5709 Points ∼15% +6%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
5444 Points ∼14% +1%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
4999 Points ∼13% -7%
3DMark
1920x1080 Fire Strike Combined (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
1680 Points ∼11%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
924 Points ∼6% -45%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
1693 Points ∼11% +1%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
311 Points ∼2% -81%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
837 Points ∼5% -50%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
1676 Points ∼11% 0%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
1705 Points ∼11% +1%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
1649 Points ∼11% -2%
1920x1080 Fire Strike Physics (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
6127 Points ∼19%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
8666 Points ∼27% +41%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
7260 Points ∼22% +18%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
4896 Points ∼15% -20%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
8315 Points ∼26% +36%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
9796 Points ∼30% +60%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
6850 Points ∼21% +12%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
4713 Points ∼15% -23%
1920x1080 Fire Strike Score (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
3907 Points ∼13%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
2350 Points ∼8% -40%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
3869 Points ∼13% -1%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
847 Points ∼3% -78%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
2049 Points ∼7% -48%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
4061 Points ∼14% +4%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
3913 Points ∼13% 0%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
3778 Points ∼13% -3%
1280x720 Cloud Gate Standard Graphics (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
30296 Points ∼16%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
15500 Points ∼8% -49%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
21686 Points ∼11% -28%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
7367 Points ∼4% -76%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
13691 Points ∼7% -55%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
30899 Points ∼16% +2%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
31158 Points ∼16% +3%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
28308 Points ∼14% -7%
1280x720 Cloud Gate Standard Score (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
12993 Points ∼19%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
11048 Points ∼17% -15%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
12155 Points ∼18% -6%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
5896 Points ∼9% -55%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
10521 Points ∼16% -19%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
17598 Points ∼26% +35%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
13928 Points ∼21% +7%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
10596 Points ∼16% -18%
1280x720 Ice Storm Standard Physics (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
43549 Points ∼28%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
43477 Points ∼28% 0%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
33055 Points ∼21% -24%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
39464 Points ∼25% -9%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
39375 Points ∼25% -10%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
43109 Points ∼28% -1%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
32021 Points ∼21% -26%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
34109 Points ∼22% -22%
1280x720 Ice Storm Standard Score (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
80910 Points ∼7%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
92723 Points ∼8% +15%
Asus Zenbook Pro UX501JW
GTX 960M 4720HQ
29251 Points ∼3% -64%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
52990 Points ∼5% -35%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
70949 Points ∼6% -12%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
84659 Points ∼8% +5%
Ideapad Y50-70
GTX 960M 4710HQ
73922 Points ∼7% -9%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
51289 Points ∼5% -37%
3DMark 11 Performance
5375 punti
3DMark Ice Storm Standard Score
80910 punti
3DMark Cloud Gate Standard Score
12993 punti
3DMark Fire Strike Score
3907 punti
Aiuto

Gaming Performance

La GTX dell'XPS 15 sembra fare bene a primo impatto; i risultati di Thief or Dirt Rally sono nei livelli attesi per questa GPU.

La Radeon R9 del MacBook Pro Retina resta nettamente dietro, e non regge il confronto con le prestazioni Nvidia anche con un processore leggermente più veloce (-38 e 47%). Se volete giocare con un portatile sottile, non c'è modo con la GTX 960M, il che è supportato dalla tabella verde/gialla con i test games. Il numero di fps a volte è poco fluido in Full HD, il che indica che la GTX 960M non è abbastanza potente per il gaming in 4K. Abbiamo già la recensione del modello e la pubblicheremo presto.

Dirt Rally - 1920x1080 Ultra Preset AA:4x MS (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
33.4 fps ∼20%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
21.2 fps ∼13% -37%
Schenker XMG A706
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Samsung SSD 850 EVO M.2 250 GB
33.9 fps ∼20% +1%
Schenker XMG A505
GeForce GTX 960M, 4720HQ
32.9 (min: 25) fps ∼20% -1%
BioShock Infinite - 1920x1080 Ultra Preset, DX11 (DDOF) (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
40.8 fps ∼15%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
25.7 fps ∼10% -37%
XPS 13 2016 i7 QHD
HD 520 6500U
7.4 fps ∼3% -82%
XPS 15 9530
GT 750M 4712HQ
22.04 fps ∼8% -46%
Thief - 1920x1080 Very High Preset AA:FXAA & High SS AF:8x (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
27.8 fps ∼20%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
17.2 fps ∼12% -38%
Acer AS V Nitro VN7-792G
GTX 960M 6700HQ
28.7 fps ∼20% +3%
Schenker XMG A706
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Samsung SSD 850 EVO M.2 250 GB
27.9 fps ∼20% 0%
Alien: Isolation - 1920x1080 Ultra, On, Shadow Map 2048, HDAO AA:2x SM AF:16x (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
52.4 fps ∼22%
Apple MB Pro Retina 15 2015
Radeon R9 M370X 4870HQ
28 fps ∼12% -47%
MSI PE60
GTX 960M 4210H
46.5 fps ∼20% -11%
Metal Gear Solid V - 1920x1080 Extra High / On (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
35.6 fps ∼59%
Schenker XMG A706
GeForce GTX 960M, 6700HQ, Samsung SSD 850 EVO M.2 250 GB
37.6 fps ∼63% +6%
Schenker XMG A505
GeForce GTX 960M, 4720HQ
36.4 (min: 34) fps ∼61% +2%
FIFA 16 - 1920x1080 High Preset AA:4x MS (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
95.7 fps ∼31%
Schenker XMG A505
GeForce GTX 960M, 4720HQ
108.1 (min: 95) fps ∼35% +13%
Star Wars Battlefront - 1920x1080 Ultra Preset AA:FX (ordina per valore)
Dell XPS 15 9550
GTX 960M 6300HQ
32.3 fps ∼16%
Schenker XMG A505
GeForce GTX 960M, 4720HQ
34.4 (min: 28) fps ∼18% +7%
basso medio alto ultra
BioShock Infinite (2013) 108 40.8 fps
Battlefield 4 (2013) 80.8 33.8 fps
Thief (2014) 52.5 27.8 fps
Middle-earth: Shadow of Mordor (2014) 41.2 25.9 fps
Alien: Isolation (2014) 58.6 52.4 fps
Evolve (2015) 36.8 32.2 fps
Battlefield Hardline (2015) 50.8 32.2 fps
Dirt Rally (2015) 33.4 fps
Metal Gear Solid V (2015) 55.3 35.6 fps
FIFA 16 (2015) 95.7 fps
Star Wars Battlefront (2015) 37.9 32.3 fps

Emissioni

Rumorosità di sistema

Rumorosità ARTA
Rumorosità ARTA

Un dissipatore doppio per processore e scheda grafica trasporta il calore alle due ventole. Non riusciamo a capire se queste due ventole funzionano individualmente, la rumorosità è sempre simile. Ci sono due componenti che creano rumore in idle: le ventole e l'hard drive. La curva più bassa nel grafico in ciano mostra l'hard drive, la curva verde è Idle Max, dove le ventole sono attive. I due componenti sono ad un livello acustico, né l'hard drive fa una impressione negativa. Quest'ultimo è molto silenzioso quando legge e scrive; i movimenti della testina non sono più rumorosi della rotazione.

Come va sotto carico (giallo = 3DMark06)? Le ventole iniziano a girare fino ad arrivare a 37 dB(A), il che comporta un leggero mormorio, ma non fastidioso. La ventola non pulsa, e non cambia con carico massimo durante lo stress test (rosso = carico Max.). La curva rossa è identica a quella viola (solo carico GPU). Le ventole raggiungeranno la velocità massima quando giocherete con elevato carico GPU o nello  stress test (CPU + GPU). Abbiamo avuto questa impressione durante i gaming benchmarks: difficilmente ci sono differenze di rumorosità, il sistema di raffreddamento lavora bene a massimo livello e raggiunte 47.5 dB(A) con i titoli molto pesanti. I titoli meno complessi si fermano a 37 dB(A), proprio come il nostro test 3DMark06.

Per assicurare che le due ventole prendano abbastanza aria fresca dalle aperture della cover inferiore, non dovreste tenere l'XPS 15 su una coperta, tappeto o cose simili. L'aria calda è dissipata tramite le ventole sotto la cover del display.

In breve, la situazione è simile al passato: componenti potenti che richiedono soluzioni di raffreddamento altrettanto potenti e questi componenti in genere fanno più rumore in uno chassis sottile. Il MacBook Pro Retina 15IdeaPad Y50-70 e l'MSI PE60 sono tra i concorrenti più rumorosi. Lo Zenbook Pro UX501JW sembra essere un po' meno rumoroso, ma raggiunge 42 dB(A) già in idle (median).

 

 

Dell XPS 15 2016 9550
GTX 960M 6300HQ RAID HDD-SSD
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
945M 6300HQ HDD
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X 4870HQ SSD
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GTX 960M 4720HQ SSD
Dell XPS 15 (9530-0538)
GT 750M 4712HQ SSD
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GTX 960M 4710HQ SSD
MSI PE60-2QEi581
GTX 960M 4210H HDD
Noise
11%
4%
2%
1%
2%
-4%
off /ambiente *
Idle Minimum *
32.6
30.1
8%
28.9
11%
32.2
1%
29.6
9%
29.6
9%
32.8
-1%
Idle Average *
33.6
30.1
10%
28.9
14%
32.3
4%
31.6
6%
30.7
9%
32.8
2%
Idle Maximum *
33.6
30.9
8%
28.9
14%
32.3
4%
31.6
6%
31.3
7%
35.4
-5%
Load Average *
37.1
33.6
9%
46
-24%
41.7
-12%
45.4
-22%
43.1
-16%
42.3
-14%
Load Maximum *
47.5
38.6
19%
46
3%
42
12%
45.4
4%
47.6
-0%
47.4
-0%

* ... Meglio usare valori piccoli

Rumorosità

Idle
32.6 / 33.6 / 33.6 dB(A)
HDD
32.6 dB(A)
Sotto carico
37.1 / 47.5 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Audix TM1 Arta (15 cm di distanza)

Temperature

Stress test Prime95+FurMark start@2.8 GHz
Stress test Prime95+FurMark [email protected] GHz
Stress test GTX 960M fino a 90 °C
Stress test GTX 960M fino a 90 °C
FurMark solo GPU@1200 MHz, 73 °C, 86 Watts
FurMark solo [email protected] MHz, 73 °C, 86 Watts

Questa soluzione dual-fan riesce a reggere le temperature sotto controllo sotto carico? Questa è sicuramente la domanda più interessante considerando il processore da 45-Watt e la GTX 960M (TDP circa 60 Watts). L'alimentatore da 130-Watt è abbastanza potente per entrambi i componenti, ma cosa succede con il calore?

Diamo uno sguardo prima alla situazione in idle, dove le temperature sono sorprendentemente basse. Il valore medio sul lato superiore è di appena 32 °C e 34 °C su quello inferiore, indipendentemente dal profilo energetico. I concorrenti riescono a fare lo stesso, il sottile chassis in alluminio dello Zenbook Pro UX501JW attualmente resta più fresco, sebbene si basi su un processore Haswell. Anche il MacBook Pro Retina 15 ha temperature più basse.

Gli scenari sotto carico sono una vera sfida per l'XPS 15, il sistema di raffreddamento difficilmente riesce a gestire il calore durante lo stress test, nonostante l'evidente throttling. Uno sguardo alle temperature mostra la situazione. Possiamo misurare fino a 62 °C sul lato superiore e 55 °C su quello inferiore. Un valore ancora ragionevole considerando i potenti componenti; difficilmente gli utenti stresseranno il portatile per molto tempo mentre lo tengono sulle ginocchia. 

Possiamo vedere un ricorrente ciclo di processore e scheda grafica durante lo stress test: l'i5-6300HQ scende velocemente dai 2.8 GHz (@Cinebench tests) in vari steps a 1.8, poi 1.4 ed infine ad 800 MHz. La temperatura del 6300HQ scende da 95 °C (limite del throttling) a 70 °C allo stesso tempo, per ritornare a 90 °C non appena la CPU continua a girare a 1.8 GHz. Questo ciclo (800 MHz – 1.8 GHz) si ripete ogni due minuti e possiamo vedere una corrispondente fluttuazione dei consumi tra 66 e 129 Watts.

Anche la GPU risente di queste temperature. Potrebbe essere che il collegamento del calore CPU e GPU con il doppio dissipatore non sia stata una buona idea dopo tutto. Un processore caldo riscalda anche al scheda grafica. La GTX 960M quindi riduce il suo clock. Notiamo 650 MHz nello stress test con fluttuazioni a 1,200 MHz, ma gira a 650 MHz per la maggior parte del tempo. La temperatura della GPU non fluttua quanto quella della CPU: può raggiungere i 90 °C, quando parte il throttling poi la temperatura della GPU si attesta intorno ai 70 °C circa.

Throttling ovunque allora? No, come detto nella sezione "Performance," l'i5-6300HQ riesce a reggerei i 2.8 GHz, ma solo se non stressate anche la GTX 960M. Siamo il 15% sotto il potenziale massimo di questa CPU (single-thread). Solo stressando la GPU (screenshot solo FurMark) non sembra essere un problema e la scheda riesce a girare a 1,200 MHz. Vedremo se le prestazioni gaming mostrano throttling a causa del doppio carico con una recensione gaming approfondita.

Dell XPS 15 2016 9550
GTX 960M 6300HQ RAID HDD-SSD
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
945M 6300HQ HDD
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X 4870HQ SSD
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GTX 960M 4720HQ SSD
Dell XPS 15 (9530-0538)
GT 750M 4712HQ SSD
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GTX 960M 4710HQ SSD
MSI PE60-2QEi581
GTX 960M 4210H HDD
Heat
18%
22%
11%
-10%
19%
12%
Maximum Upper Side *
62.5
42.1
33%
43.2
31%
46.2
26%
51.8
17%
52.5
16%
45.5
27%
Maximum Bottom *
54.4
42
23%
39
28%
52.5
3%
64.6
-19%
47
14%
37.5
31%
Idle Upper Side *
33.5
31.2
7%
30
10%
32
4%
38.4
-15%
27.1
19%
35.8
-7%
Idle Bottom *
36.7
34
7%
29.3
20%
32.7
11%
44.4
-21%
27
26%
38.7
-5%

* ... Meglio usare valori piccoli

Carico massimo
 53 °C62.5 °C53 °C 
 46.6 °C59.8 °C46.2 °C 
 30.1 °C33.4 °C39 °C 
Massima: 62.5 °C
Media: 47.1 °C
49.2 °C54.4 °C41 °C
42.2 °C49.4 °C40.1 °C
39.7 °C40.3 °C38.5 °C
Massima: 54.4 °C
Media: 43.9 °C
Alimentazione (max)  49.1 °C | Temperatura della stanza 23.6 °C | FIRT 550-Pocket
(-) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 47.1 °C / 117 F, rispetto alla media di 31 °C / 88 F per i dispositivi di questa classe Multimedia.
(-) La temperatura massima sul lato superiore è di 62.5 °C / 145 F, rispetto alla media di 36.6 °C / 98 F, che varia da 21.1 a 71 °C per questa classe Multimedia.
(-) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 54.4 °C / 130 F, rispetto alla media di 38.9 °C / 102 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 31.7 °C / 89 F, rispetto alla media deld ispositivo di 31 °C / 88 F.
(±) I poggiapolsi e il touchpad possono diventare molto caldi al tatto con un massimo di 39 °C / 102.2 F.
(-) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 29 °C / 84.2 F (-10 °C / -18 F).

Casse

Le casse producono un buon suono.
Le casse producono un buon suono.

Le casse sono frontali sotto i punti di appoggio dei polsi. Potete vedere i piccoli moduli, che sono collegati ad un sound box allungato, nelle immagini degli interni. Non ci sono fruscii o cose simili, le casse sono ben assemblate. Gli strumenti musicali sono adeguatamente differenziati, e potete anche notare i bassi. Non possiamo negare che il suono abbia una certa consistenza nella riproduzione della musica classica. A causa della mancanza di un subwoofer o per le limitate frequenze, i piccoli drivers fanno una buona impressione, ma non ottima come sarebbe per un dispositivo multimedia. Il risultato sarà sufficiente per giochi o riproduzione della musica e in molti altri casi, ma una alta fedeltà sarà possibile solo tramite casse esterne. Queste si collegano tramite jack da 3.5 mm o Bluetooth.

Il Dell Audio consente varie regolazioni: Bassi, alti, deep tones, capping ed un equalizzatore. Questo è un tool utile per utenti di musica e registrazioni.   

Abbiamo mantenuto i settaggi di default per un miglior confronto e provato un microfono DeKey, DeEsser e MaxxNR. La registrazione del microfono è stata, sfortunatamente, non perfetta quanto con l'XPS 13 (senza rumori, stesso volume nonostante diversa location). Si sentivano rumori di background sempre, ad esempio la rotazione dell'hard drive. L'ottimizzazione non consente di creare un volume costante quando cambiate location. Abbiamo testato tutti i profili microfono. L'XPS 13 ha fatto una figura migliore in questa area, la posizione del microfono dual-array frontale e la rotazione dell'HDD direttamente dietro ha impattato sulle prestazioni (ronzio dell'HDD registrato).

Gestione energetica

Consumi energetici

Alimentatore da 130-Watt
Alimentatore da 130-Watt

Il consumo energetico fluttua tra 10 e 17 Watts in idle, in base al profilo energetico, i moduli wireless, la luminosità e i processi in background. L'XPS 15 pertanto è più frugale rispetto ad un modello simile con Haswell (Zenbook Pro UX501JW). Che Haswell non consumi automaticamente di più è dimostrato dal Lenovo IdeaPad Y50-70 con 4 - 11 Watts in idle. Anche il nostro modello consuma più energia in idle rispetto all'Acer V Nitro VN7-792G (945M), nonostante la stessa piattaforma Skylake, e quest'ultimo è un 17".

Con carichi di lavoro normali simulati da 3DMark06 (senza ricaricare la batteria) ha assorbito 70 Watts dalla rete elettrica, il che è relativamente poco. Un indicatore delle prestazioni ridotte della GPU? Lo vedremo. 

Lo stress test provoca sempre throttling fino a 800 MHz, il che fa fluttuare in consumi in circolo: 129 Watts – 99 – 66 – 129 – 99 e così via. Abbiamo notato la media di 98 Watts. La ragione della fluttuazione descritta nella sezione "Emissioni/Stress Test." I notebooks senza throttling ed hardware simile consumano tra 112 up e 120 Watts (IdeaPad Y50-70MSI PE60) con carico massimo di lavoro. L'XPS 15 è simile allo Zenbook Pro UX501JW (73 Watts), che subisce throttling nello stress test.

 

 

Tempi di caricamento / Opzioni energia

In termini di tempi di ricarica, non possiamo confermare la recensione dei nostri colleghi di Golem. Il compatto alimentatore da 130-Watt non riesce a caricare completamente l'XPS in 1,5 ore. La previsione di ricarica indica due ore, ma il dispositivo arriva al 100% dopo 2:47 ore. Il 95% è raggiunto dopo circa due ore, l'ultimo 5% impiega più tempo. Potete regolare la ricarica tramite il BIOS, anche in relazione a giorno della settimana o orario.

Ma ci sono anche altre interessanti possibilità, come il Peak Shift. L'utente può settare il tempo (da...a...) del picco di carico del suo consumo energetico. L'XPS 15 non utilizzerà alcuna risorsa dalla rete elettrica, fino a quando la capacità della batteria non scende sotto il 15%. Potete decidere se ricaricare o no il dispositivo durante i peak times.

Il settaggio standard nella Configurazione Primary Battery Charge è "Adaptive". I nostri colleghi di Golem forse hanno usato la "Express Charge", con cui la batteria è ricaricata al 90 % in 1,5 ore e completamente ricaricata in un'altra ora.

I dettagli sono sofisticati; il connettore di alimentazione si illumina ed è facile da trovare nel buio. Il pulsante della batteria sul lato destro del case mostra lo stato di ricarica tramite quattro LEDs. Anche sul lato frontale dell'XPS c'è un ampio LED che indica uno stato critico della batteria. Si colora di arancio e bianco quando si collega l'alimentatore.

 

 

Dell XPS 15 2016 9550
GTX 960M 6300HQ RAID HDD-SSD
Acer Aspire V Nitro VN7-792G-55SF
945M 6300HQ HDD
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2015-05
Radeon R9 M370X 4870HQ SSD
Asus Zenbook Pro UX501JW-FI218H
GTX 960M 4720HQ SSD
Dell XPS 15 (9530-0538)
GT 750M 4712HQ SSD
Lenovo IdeaPad Y50-70-59441229
GTX 960M 4710HQ SSD
MSI PE60-2QEi581
GTX 960M 4210H HDD
Power Consumption
19%
12%
-24%
-25%
18%
-63%
Idle Minimum *
9.9
6.4
35%
6
39%
15.6
-58%
14.6
-47%
4.3
57%
21.8
-120%
Idle Average *
12.6
10.9
13%
12.8
-2%
20.5
-63%
19.6
-56%
7.8
38%
26.1
-107%
Idle Maximum *
16.8
14.1
16%
13.3
21%
21.2
-26%
19.8
-18%
10.6
37%
26.6
-58%
Load Average *
70
67.1
4%
82.4
-18%
75.8
-8%
92
-31%
99.7
-42%
88.5
-26%
Load Maximum *
114
84.9
26%
91.8
19%
72.9
36%
85.8
25%
112.3
1%
119.7
-5%

* ... Meglio usare valori piccoli

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.3 / 0.7 Watt
Idledarkmidlight 9.9 / 12.6 / 16.8 Watt
Sotto carico midlight 70 / 114 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Metrahit Energy

Autonomia della batteria

Dettagli batteria
Dettagli batteria

Dell monta sul suo potente portatile una batteria da 56-Wh, solo le versioni più costose con Core i7 e display 4K touch e SSD da 512 GB montano la batteria da 84-Wh. Il vantaggio della maggiore capacità è compensato dai consumi elevati del pannello 4K (più LEDs), come si nota con la autonomia aggiuntiva del modello da 84-Wh: l'autonomia in idle è leggermente più breve, le autonomie Wi-Fi e video ancora di più (-7 / -12%).

No HDD = batteria da 84-Wh. Questa equazione funziona, in quanto la batteria più grande occupa proprio lo spazio dell'hard drive da 7-mm hard drive Western Digital WD10SPCX.

Come di consueto, abbiamo rilevato l'autonomia Wi-Fi e video (Big Buck Bunny H.264 1080p) con luminosità ridotta. Non abbiamo potuto regolare il pannello allo standard di 150 cd/m², quindi abbiamo deciso in favore dell'XPS 15 e ci siamo fermati un po' prima a 123 cd/m² (centro, ridotto di 6 punti). Il test Wi-Fi usa il profilo energetico “Balanced”, mentre la modalità energy-saving è attiva per il test di riproduzione video. Il processore Intel C-states era attivo nel BIOS.

Le due autonomie sono vicine tra loro, il video 1080p gira mezz'ora in più, forse in quanto è attiva la modalità aereo. Questo significa che potete attendervi 6 ore in pratica al massimo, il che significa senza gaming, editing immagini o riproduzione video. Un valore buono ma un po' limitato, l'Apple MacBook Pro Retina 15 2015 dura il 30% in più con lo stesso test. Ha anche una batteria da 99.5-Wh in cambio. Questo significa cge l'XPS 15 sfrutta al massimo la sua batteria ed è più efficiente. Ma comunque abbiamo paragonato Skylake ed Haswell.

Il grafico mostra: i portatili con performance simili hanno difficoltà a raggiungere ampie autonomie - ma i produttori non aiutano con l'inserimento di batterie piccole.

Le autonomie sono molto più brevi con carico sostenuto, anche se la CPU subisce throttling fino al 1.6 GHz. 140 minuti non è male in confronto, ma è anche il risultato del throttling, il che non accade peri gli altri rivali della tabella. Abbiamo anche lanciato in loop Cinebench R15 (Multi-Core) dopo Battery Eater Classic. Il risultato è stato di 2:38 ore (158 minuti).

Abbiamo rilevato l'autonomia in idle con luminosità minima. Il portatile beneficia del PWM (sotto il 10% di luminosità). Questo valore tuttavia non è pratico e può essere usato solo quando l'XPS 15 esegue applicazioni senza inputs necessari. L'Apple MacBook Pro Retina 15 2015 fa quasi il doppio con la sua grande batteria. Gli altri dispositivi con lo stesso formato restano indietro. E' interessanche che il grande dispositivo da 17" Aspire Nitro Black Edition VN7-792G (945M) dura il 13% in più in idle.

Potete ordinare separatamente la batteria da 84-Wh a partire dal 2016 secondo Dell. Questo potrebbe aiutarvi con l'autonomia, ma gli utenti dovranno rimuovere l'hdd SATA ed eliminare l'array RAID con una nuova installazione del sistema operativo. Dovremmo riuscire a testarlo con il nuovo modello 84-Wh i7 a breve.

 

 

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
9ore 04minuti
NBC WiFi Websurfing Battery Test 1.3
5ore 32minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
6ore 01minuti
Sotto carico (max luminosità)
2ore 20minuti
XPS 15 9550 i5
6300HQ, GeForce GTX 960M, 56 Wh
XPS 15 9550 i7 SSD
6700HQ, GeForce GTX 960M, 84 Wh
XPS 15 9530
4712HQ, GeForce GT 750M, 88 Wh
XPS 13 2016 i7 QHD
6500U, HD Graphics 520, 56 Wh
Apple MB Pro Retina 15 2015
4870HQ, Radeon R9 M370X, 100 Wh
Asus Zenbook Pro UX501JW
4720HQ, GeForce GTX 960M, 60 Wh
Acer AS V Nitro VN7-792G
6300HQ, GeForce 945M, 52 Wh
V Nitro Black Edition VN7-792G
6700HQ, GeForce GTX 960M, 53 Wh
MSI PE60
4210H, GeForce GTX 960M, 42 Wh
Autonomia della batteria
-8%
-5%
16%
28%
-52%
-15%
-20%
-42%
Reader / Idle
544
528
-3%
784
44%
1039
91%
614
13%
410
-25%
345
-37%
H.264
361
318
-12%
413
14%
236
-35%
355
-2%
WiFi v1.3
332
309
-7%
314
-5%
432
30%
432
30%
159
-52%
273
-18%
254
-23%
168
-49%
Load
140
125
-11%
103
-26%
105
-25%
113
-19%
96
-31%
85
-39%

Pro

+ high-quality, chassis robusto
+ dimensioni compatte considerate le dimensioni dello schermo
+ manutenzione semplice grazie alla cover inferiore
+ eccellente precisione del colore dopo la calibrazione
+ luminosità elevata e costante senza sensore
+ contrasto ed angoli di visuale
+ stabile controllo della ventola
+ buono il suono delle casse
+ prestazioni elevate con le applicazioni
+ HDD ibrido con valori di trasferimento elevati
+ elevate prestazioni gaming
+ molto spazio di archiviazione
+ Thunderbolt 3

Contro

- flickering del display con luminosità minima
- mediocre precisione del colore senza calibrazione
- prestazioni CPU non utilizzate completamente
- CPU throttling con la batteria
- molto throttling con stress di CPU e GPU
- con la batteria controllo ventola non preciso
- tendenza al giallo guardando dai lati
- autonomia sotto le attese
- microfono con rumori di fondo
- qualità della webcam

Giudizio complessivo

Recensione: Dell XPS 15. Modello di test fornito da edustore.
Recensione: Dell XPS 15. Modello di test fornito da edustore.

Potreste restare delusi se vi aspettate prestazioni elevate dall'XPS 15 in ogni circostanza. L'XPS 15 non solo riduce il clock della CPU a 1.6 GHz quando si usa la batteria, ma rallenta in modo evidente e questo sicuramente non piacerà a chi cerca potenza. E' fastidioso il fatto che il sistema non riconosca che avete collegato l'alimentatore, questo succede su vari benchmarks CPU quando dovrebbe girare a 2.8 GHz, in quanto si perde tempo. Questo è anche uno dei motivi per cui abbiamo decurtato un punto dal punteggio complessivo. Sfortunatamente, l'i5-6300HQ non utilizza tutte le sue prestazioni nemmeno quando si è collegati alla rete elettrica, almeno negli scenari single-thread.

Il pannello matto Full-HD della nostra configurazione ottiene buoni risultati per quanto concerne luminosità e contrasto. Anche una copertura sRGB di quasi il 100% è un aspetto positivo. Non abbiamo apprezzato molto (per i professionisti) l'imprecisione del colore con i valori di fabbrica. Questo è un peccato in quanto la calibrazione risulta molto utile. Il PWM si avvia solo con un livello di luminosità minimo e quindi non dovrebbe rappresentare un problema.

Abbiamo citato anche l'autonomia della batteria in precedenza. Una durata di nove ore - ma solo in idle e con luminosità minima - non è molto buona. Il portatile arriva a 5,5 ore con la navigazione web, il che non è ottimo, ma dovrebbe essere sufficiente per molte situazioni. In confronto l'Apple MacBook Pro 15 Retina dura circa 2 ore in più (Mac OS) nello stesso scenario.

Se volete una autonomia maggiore, dovrete comprare un modello più costoso con SSD con 84 Wh o o un modulo separato da 84-Wh nel 2016 ed eliminare l'HDD. Una "economica" versione non-HDD (i.e. FHD + i5 + 128 GB SSD (M.2)) sfortunatamente non è prevista da Dell; l'elevata capacità è collegata con il touch 4K ed il Core i7.

Le emissioni non sono un punto di forza, in quanto l'XPS 15 limita GPU e CPU in modo abbastanza evidente per gestire il calore durante lo stress test, ma lo chassis si scalda comunque. Il nostro stress test è più che uno scenario estremo e non rappresenta condizioni realistiche, ma una cosa è chiara per chi cerca prestazioni elevate: carichi di lavoro paralleli per CPU e GPU comportano throttling di entrambi i componenti, e non parliamo di quando si utilizza la batteria. Il problema non è un alimentatore insufficiente, ma il limite termico di 95 °C. Possiamo rassicurare i gamers, tuttavia: le performance della GTX 960M non differiscono da altri portatili con stessa GPU durante i tests gaming.

Si, il Dell XPS 15 (9550) è un sofisticato portatile multimedia. Tuttavia, uno sguardo ravvicinato mostra molti dettagli tecnici che intaccano l'impressione complessiva dell'XPS.

Abbiamo apprezzato le casse abbastanza bilanciate, ma il microfono non risponde alle attese. Le registrazioni sono affette da rumori di sottofondo.

L'HDD ibrido è un compromesso di successo per prestazioni e capacità di archiviazione. Il valori di lettura non reggono il confronto con un vero SSD, ma sono nettamente superiori a quelli dei lenti hdd convenzionali. Il "Raid array" Dell convince nei nostri benchmarks con le applicazioni, quindi i relativi risultati sono quasi alla pari con veri sistemi SSD-based. I drives ibridi con cache integrata non arrivano a tanto.

Dell XPS 15 2016 9550 - 02/24/2016 v5(old)
J. Simon Leitner / Sebastian Jentsch

Chassis
95 / 98 → 97%
Tastiera
88%
Dispositivo di puntamento
94%
Connettività
67 / 81 → 83%
Peso
64 / 20-67 → 94%
Batteria
86%
Display
89%
Prestazioni di gioco
80 / 85 → 94%
Prestazioni Applicazioni
76 / 92 → 82%
Temperatura
78%
Rumorosità
79 / 95 → 83%
Audio
63%
Fotocamera
56 / 85 → 66%
Punti aggiuntivi
-1%
Media
72%
86%
Multimedia - Media ponderata

Pricecompare

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione Completa del Portatile Dell XPS 15 2016 (9550) InfinityEdge
J. Simon Leitner / Sebastian Jentsch, 2016-01-12 (Update: 2018-05-15)
Andreas Osthoff
Editor of the original article: Andreas Osthoff - Managing Editor Business Notebooks