Notebookcheck

Plextor presenta i primi SSD M.2 NVMe con memorie BiCS4

Plextor ha annunciato una nuova serie di SSD, denominata M9P Plus, equipaggiata con le memorie Kioxia (ex Toshiba) 3D TLC NAND "BiCS4". La gamma principale prevede due modelli che si differenziano dalla presenza di un solido dissipatore in alluminio. Presente inoltre una variante basata su formato HHHL.

Secondo il produttore, le unità flash 3D TLC NAND "BiCS4" offrono elevate prestazioni, una migliore affidabilità rispetto alle generazioni passate e una perfetta integrazione con le nuove tecnologie di pre-caricamento. La serie M9P Plus adotta un controller Marvell 88SS1092 abbinato all'esclusiva tecnologia PlexNitro che consente di raggiungere elevate velocità sequenziali nell'ordine di 3400 e 2200 MB/s, rispettivamente in lettura e scrittura.

Come per i modelli rilasciati in precedenza, Plextor adotta un sistema di raffreddamento passivo disponibile solo sui modelli M9PY Plus e M9PG Plus, al fine di garantire una elevata dissipazione. Il modello M9PGN Plus è sprovvisto del dissipatore e pertanto si configura come il perfetto acquisto per chi possiede già una schede madre magari dotata degli ormai comuni sistemi di raffreddamento per SSD M.2.

La serie M9P Plus è disponibile in tre versione e con diverse capacità di archiviazione: 256 GB, 512 GB e 1 TB, tutte dotate di memoria cache di tipo LPDDR3L. Il valore di MTBF (Mean Time Between Failures) è garantito fino a 1.5 milioni di ore di utilizzo, presente inoltre una garanzia di 5 anni.

Source(s)

Plextor

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > Plextor presenta i primi SSD M.2 NVMe con memorie BiCS4
Luca Rocchi, 2020-02-20 (Update: 2020-02-20)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.