Notebookcheck

Nuovi dettagli sulle schede video Intel Xe

Un recente report pubblicato da DigitalTrends, ha svelato alcuni interessanti dettagli relativi alle schede video Intel Xe rinominate in "Arctic Sound". I dettagli della presentazione risalgono a diversi mesi fa, pertanto è probabile che alcune specifiche delle schede video siano state modificate in corso d'opera.

A giudicare dalle slide trapelate sembra che Intel sia al lavoro su diversi fronti: nel corso dei prossimi mesi possiamo aspettarci di vedere soluzioni Arctic Sound dedicate all'elaborazione multimediale, grafica remota (e gaming), analisi, AR/VR, machine learning e HPC. Le ultime indiscrezioni confermano quanto suggerito lo scorso CES, Intel utilizzerà un design MCM (multi-chip-module) da 4 moduli con un TDP di ben 500W, un valore mai raggiunto finora.

A differenza di altri modelli, Intel utilizza un design a "tile" con tecnologia Foveros. I modelli entry-level beneficeranno di un singolo tile e, solo in secondo momento, arriveranno proposte multi-tile fino ad un massimo di quattro. Queste soluzioni saranno inoltre compatibili con il nuovo standard PCI-Express 4.0 ed utilizzeranno le memorie HBM2e. Non è chiaro quante EU (Execution Unit) saranno racchiuse all'interno del singolo tile, le ultime indiscrezioni suggeriscono 128 EU per tile.

Pertanto possiamo attendere tre schede con rispettivamente 1, 2 e 4 tile (128, 256 e 512 EU), con un TDP compreso tra 75 e 500 Watt. Le soluzioni caratterizzate da un TDP più contenuto saranno probabilmente quelle indicate per il mercato consumer, mentre le proposte con un TDP più elevato potrebbero essere dedicate esclusivamente al settore dei datacenter e server. Pertanto le proposte da 1 e 2 tile potrebbero coprire l'attuale fascia media ed alta del mercato, offrendo soluzioni con un TDP compreso tra 75-150 e 300 Watt.

Allo stato attuale nessuna scheda video da gioco raggiunge un TDP da 300 Watt: la proposta di fascia alta di NVIDIA, la GeForce RTX 2080 Ti, non supera i 250 Watt di consumo. Si presume pertanto che una eventuale scheda da 300 Watt di Intel possa misurarsi con la RTX Titan di NVIDIA caratterizzata da un TDP di 280 Watt. L'ultima categoria, caratterizzata da un design con 4 tile, richiede un voltaggio in ingresso di 48 V che dovrebbe essere dedicato al settore dei server, gli unici sistemi in grado di alimentare queste schede. 

Al momento si tratta esclusivamente di indiscrezioni e solo nei prossimi mesi avremo maggiori dettagli a riguardo.

Gli ambiti di lavoro di Intel
Gli ambiti di lavoro di Intel
Breve descrizione di Arctic Sound
Breve descrizione di Arctic Sound
I modelli RVP sono quelli che arriveranno sul mercato. La serie SDV è invece dedicata agli sviluppatori.
I modelli RVP sono quelli che arriveranno sul mercato. La serie SDV è invece dedicata agli sviluppatori.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > Nuovi dettagli sulle schede video Intel Xe
Luca Rocchi, 2020-02-11 (Update: 2020-02-11)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.