Notebookcheck

GeForce NOW perde i titoli sviluppati da Activision Blizzard

Teaser
A poco più di una settimana dal lancio di GeForce NOW, Activision Blizzard ha scelto di non supportare il servizio di cloud gaming targato NVIDIA, richiedendo la rimozione di tutti i suoi giochi. Tra i titoli più importanti rimossi dal catalogo non possiamo che menzionare Call of Duty: Modern Warfare, WoW e Overwatch.
Luca Rocchi,
, , , , , ,
relazione di ricerca.
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
 

La scorsa settimana abbiamo presentato GeForce NOW, la piattaforma di cloud gaming di NVIDIA che avrebbe già conquistato migliaia di giocatori grazie alla sua versatilità e alle ottime prestazioni. Il servizio proposto da NVIDIA è compatibile con ambienti Windows, Mac, NVIDIA Shield e sistemi Android. Le prestazioni sono assicurate da un inedito processore Intel da 8 core abbinato ad una GeForce RTX T10-8, capace di offrire risultati simili ad una GeForce GTX 1070.

Per iniziare a giocare è necessario avviare il software dedicato e scegliere uno dei titoli provenienti dalla propria libreria. Nelle scorse ore sono stati rimossi tutti i titoli appartenenti al colosso Activision Blizzard pertanto non avrete più accesso al più recente Call of Duty o a Overwatch. 

Ricordiamo che NVIDIA prevede due piani per poter accedere al servizio: Free e Founders. Il piano Free consente di accedere gratis al servizio con un accesso standard (una breve attesa) e sessioni di gioco da massimo un'ora. Il profilo Founders, invece, prevede una quota di iscrizione di 5.49 Euro/mese, con un accesso più rapido ai server e sessioni di gioco limitate alle 6 ore. Il piano Founders, inoltre, offre l'accesso ai titoli RTX. 

Ecco il comunicato ufficiale rilasciato da NVIDIA:

"Su loro richiesta, vi segnaliamo che i giochi Activision Blizzard verranno rimossi dal servizio. Nonostante l'inconveniente, speriamo di collaborare con Activision per riattivare questi giochi e molti altri in futuro. Oltre alle centinaia di giochi attualmente supportati, abbiamo più di 1,500 titoli che gli sviluppatori hanno chiesto di integrare nel nostro servizio".

Source(s)

NVIDIA

, , , , , ,
relazione di ricerca.
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
 
Luca Rocchi
Luca Rocchi - Tech Writer - 2014 articles published on Notebookcheck since 2020
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > GeForce NOW perde i titoli sviluppati da Activision Blizzard
Luca Rocchi, 2020-02-13 (Update: 2020-02-13)