Notebookcheck

DisplayMate assegna ancora una volta il titolo di "Best Smartphone Display": questa volta al Samsung Galaxy S20 Ultra

Il Galaxy S20 Ultra di Samsung continua a collezionare importanti premi, nelle scorse ore l'autorevole sito DisplayMate ha assegnato al dispositivo coreano non meno di 12 premi dichiarando il display dello smartphone come "non lontano dalla perfezione".
Luca Rocchi,

Non è la prima volta che Samsung riceve elogi di questo tipo, già in passato l'azienda aveva collezionato diversi premi con la serie Galaxy S10 e S9. Galaxy S20 Ultra continua pertanto la tradizione di Samsung, ottenendo il massimo dei punti in numerosi test. Il dispositivo è equipaggiato con un display da 6.9 pollici Dynamic AMOLED, con risoluzione di 3200 x 1400 pixel e tecnologia 2x Infinity O 120 Hz. 

Samsung Galaxy S20 Ultra ha collezionato i seguenti premi:

  • Elevata riproduzione dei colori
  • Elevato contrasto e precisione
  • Elevata lunosità
  • Picco di luminanza indipendente dal contenuto dell'immagine sullo schermo
  • Precisione dei colori indipendenti dal contenuto dell'immagine sullo schermo
  • Riproduzione naturale DCI-P3
  • Riproduzione naturale sRGB

Dai risultati è emerso che S20 Ultra adotta un display con la massima precisione di colore assoluta di appena 0,5 JNCD (Just Noticeable Color Difference) ossia il sistema di misura utilizzato per analizzare la fedeltà cromatica dello schermo rispetto all'occhio umano. Secondo DisplayMate, gli schermi OLED continueranno a dominare il mercato anche nei prossimi anni grazie ai consumi ridotti, ai rapidi tempi di risposta e alla fedeltà dei colori.

In calce potete trovare il link a tutti i test eseguiti da DisplayMate.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > DisplayMate assegna ancora una volta il titolo di "Best Smartphone Display": questa volta al Samsung Galaxy S20 Ultra
Luca Rocchi, 2020-02-19 (Update: 2020-02-19)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.