Notebookcheck

Creato un quad NAS alimentato da Raspberry Pi con di Radxa SATA HAT

(Image source: Radxa)
Radxa ha introdotto nuovi accessori per il Raspberry Pi e il Rock Pi. Progettato per coloro che desiderano assemblare un NAS con un budget limitato, Radxa SAT HAT consente di collegare contemporaneamente fino a quattro unità da 3,5 pollici a un Raspberry Pi.

Hai necessità di creare un NAS con un Raspberry Pi ma non vuoi seguire lunghi e noiosi progetti? Bene, Radxa ha la soluzione per te. Con SATA HAT, l'azienda offre un accessorio che consente l'installazione di quattro unità da 3,5 pollici a bordo di un Raspberry Pi o Rock Pi. Per i più esigenti si segnala la presenza anche della versione con cinque dischi compatibile esclusivamente con Rock Pi e la connettività PCIe M.2.

SATA HAT utilizza il bus della connessione USB 3.0 di Raspberry Pi 4 e supporta unità da 3,5 pollici o 2,5 pollici. Presente inoltre una porta USB Type-C utile qualora si scegliesse di collegare dischi esterni di ultima generazione, come il Samsung T5.

Non ci sono indiscrezioni riguardanti prezzo e disponibilità. Nel bundle sarà presente un pacchetto Debian necessario per la configurazione della scheda e un piccolo case in metallo per consentire la realizzazione di un sistema il più ordinato possibile.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Creato un quad NAS alimentato da Raspberry Pi con di Radxa SATA HAT
Luca Rocchi, 2020-03-28 (Update: 2020-03-28)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.