Notebookcheck

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G messo a nudo da JerryRigEverything

Jerry alle prese con il comparto fotografico (Image Source: tuttoandroid)
Jerry alle prese con il comparto fotografico (Image Source: tuttoandroid)
Lo smartphone Galaxy S20 Ultra 5G rappresenta per Samsung la punta di diamante nell'attuale offerta di dispositivi di fascia alta, ma cosa si cela all'interno dalla brillante cover in vetro posizionata nella zona retrostante? Se siete curiosi, JerryRigEverything lo ha mostrato nel suo ultimo video.
Luca Rocchi,

Il video, di una durata di circa 12 minuti, mostra come JerryRigEverything sia riuscito ad aprire e smontare l'ultimo modello di fascia alta di Samsung. Il filmato inizia scollando la parte posteriore in vetro che protegge tutta la componentistica di fasci premium a bordo del S20 Ultra 5G. Successivamente lo youtuber rimuove il sistema di ricarica wireless, le numerose coperture plastiche per giungere finalmente alla zona più interessante: scheda madre e comparto grafico.

Ecco quindi il sensore ultra-grandangolare, il sensore grandangolare, il teleobiettivo e il sensore ToF. Qui JerryRigEverything mostra dettagliamente l'ingegnoso sistema utilizzato da Samsung per ospitare tutti i sensori al suo interno. Ogni singola fotocamera è collegata direttamente sul retro della scheda madre, dove troviamo anche un sofisticato sistema di raffreddamento realizzato da un heatpipe in rame. La batteria conferma il recente trend adottato dall'azienda sudcoreana e come da tradizione risulta super-incollata con un quantitativo tale "da poterci incollare un elefante al soffitto".

Di seguito vi riportiamo il video di JerryRigEverything:

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Samsung Galaxy S20 Ultra 5G messo a nudo da JerryRigEverything
Luca Rocchi, 2020-03-13 (Update: 2020-03-13)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.