Notebookcheck

Qualcomm affida l'intera produzione dello Snapdragon 875 direttamente a Samsung

La divisione semiconduttori di Samsung, secondo una recente indiscrezione di mercato, dovrebbe aver ricevuto da parte di Qualcomm una ingente richiesta di produzione relativa ai prossimi processori Snapdragon 875 destinati agli smartphone di fascia alta del 2021. L'accordo tra Samsung Foundry e la società di San Diego ammonterebbe a circa 844 milioni di dollari.
Luca Rocchi,

La scelta di Qualcomm sarebbe ricaduta su Samsung complice un prezzo inferiore rispetto a quello proposto da TSMC, pertanto non dovrebbe esserci all'orizzonte alcun problema di produzione come recentemente si era ipotizzato. La produzione di massa degli Snapdragon 875 dovrebbe essere avviata presso la fonderia di Hwaseong, una città nella provincia di Gyeonggi in Corea del Sud.

Atteso per la fine dell'anno e l'inizio del 2021, Snapdragon 875 utilizzerà il processo produttivo EUV a 5 nanometri ed integrare un nuovo modem-RF Snapdragon X60 5G con supporto alle reti mmWave e sub-6GHz. Si tratta di una soluzione già adottata da Qualcomm con l'attuale SoC di fascia media Snapdragon 765 utilizzato ultimamente a bordo di numerosi dispositivi. Il processore atteso a bordo dovrebbe essere il Kyro 685 (octa-core) abbinato alla GPU Adreno 660 e VPU Adreno 665. A completare la dotazione si prevede l'adozione di un chip Spectra 580 per l'elaborazione delle immagini e di un controller di memoria LPDDR5 di tipo quad-channel.

Il prossimo processore di punta di Qualcomm verrà presumibilmente integrato in alcune versioni di Samsung Galaxy S21 mentre gli utenti europei riceveranno come da tradizione la variante dotata di SoC proprietario Exynos, noto per essere meno prestazionale e più dispendioso in termini di batteria. Nell'ultimo periodo Samsung sembra aver siglato importanti accordi commerciarli che potrebbero consentirgli di avvicinarsi a TSMC che attualmente domina il mercato con un notevole vantaggio. Il colosso sud coreano ha recentemente ricevuto ordini da IBM, Intel e NVIDIA. Per Qualcomm dovrebbe produrre i chip compatibili alle reti di quinta generazione della serie Snapdragon 875G, Snapdragon 735G e Snapdragon 400. 

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 09 > Qualcomm affida l'intera produzione dello Snapdragon 875 direttamente a Samsung
Luca Rocchi, 2020-09-14 (Update: 2020-09-14)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.