Notebookcheck

LG Wing è finalmente ufficiale: torna lo smartphone con schermo rotante

LG Wing nelle due colorazioni disponibili, Aurora Grey e Illusion Sky (Source: LG)
LG Wing nelle due colorazioni disponibili, Aurora Grey e Illusion Sky (Source: LG)
Ve li ricordate i cellulari di qualche anno fa basati su sistema operativo Symbian e rinominati come "TVfonino"? Ai nostri lettori più nostalgici sicuramente verranno in mente e quest'oggi LG sembra ritornare su quella strada, proponendo uno smartphone tanto chiaccherato nell'ultimo periodo e conosciuto come Wing. Simile nel concetto a LG U960, Wing vanta due display di cui uno capace di ruotare fino a posizionarsi in orizzontale.
Luca Rocchi,

Definito come il perfetto smartphone per il multitasking senza dover rinunciare alla portabilità, LG Wing è un dispositivo caratterizzato dalla presenza di due ampi display, di cui il maggiore capace di ruotare fino a posizionarsi in orizzontale. Un progetto decisamente interessante ed audace che consente di estendere notevolmente la superficie di utilizzo senza dover necessariamente ricorrere in alcuna cerniera o particolare meccanismo. 

A questo proposito, LG specifica che alcune applicazioni possono essere utilizzate su entrambi i display, così da massimizzare l'esperienza e naturalmente il multitasking. In alternativa, alcune applicazioni, possono dedicare dei comandi separati da posizionare nel pannello inferiore, quello di dimensioni inferiori. Un chiaro esempio è rappresentato dall'applicazione di YouTube che può posizionare i comandi multimediali nel display da 3.9". 

Sotto la scocca di LG Wing è attesa una piattaforma Qualcomm Snapdragon 765, compatibile con le reti 5G, abbinata a 8 GB di memoria RAM e 128 GB di spazio di archiviazione espandibile sino a 2 TB. Per quanto riguarda i display, quello principale integrato nella scocca misura 3.9" di diagonale con una risoluzione di 1240x1080 mentre, quello secondario rotante vanta una diagonale da 6.8" con risoluzione FullHD+. Il comparto fotografico, caratterizzato dalla presenza del Gimbal Motion Camera, invece presenta una quadrupla fotocamera posteriore con sensore principale da 64 MP, abbinata ad una anteriore a scomparsa da 32 MP. A completare il quadro, è presente una batteria da 4000 mAh compatibile con la ricarica rapida a 25 Watt.

Il produttore riporta infine la presenza parziale della certificazione MIL-STD-810G, tuttavia non viene indicato quali test abbia superato lo smartphone lasciando quindi un alone di mistero su una sua eventuale impermeabilità. Ricordiamo che lo standard MIL-STD-810G rappresenta uno dei gradi di cerficiazione più avanzati. Come tutte le novità più interessanti, anche con LG Wing è necessario sottostare ad alcune caratteristiche che potrebbero non piacere a tutti. Ad esempio, complice la presenza del secondo display, lo smartphone appare (almeno su carta) piuttosto impegnativo da maneggiare con un peso complessivo di 262 grammi e uno spessore di quasi 11 millimetri. 

Disponibile nelle colorazioni Aurora Grey e Illusion Sky, sarà disponibile in Europa a partire da novembre ad un prezzo di 1099 Euro. Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il sito ufficiale riportato in calce. Di seguito alcune immagini e il video di presentazione:

(Source: LG)
(Source: LG)
(Source: LG)
(Source: LG)
(Source: LG)
(Source: LG)
(Source: LG)
(Source: LG)

Source(s)

LG

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 09 > LG Wing è finalmente ufficiale: torna lo smartphone con schermo rotante
Luca Rocchi, 2020-09-14 (Update: 2020-09-14)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.