Notebookcheck

AMD pronta ad aggiornare le schede Navi e si prepara al lancio con le proposte RDNA2

Lisa Su, CEO di AMD, ha confermato nelle scorse ore i piani di sviluppo per le schede Radeon nel 2020: nel corso dell'anno potremmo assistere ad un refresh della serie Navi e all'arrivo di una nuova generazione basata sull'architettura RDNA2.
Luca Rocchi,

Nei prossimi mesi potremmo assistere al debutto delle prime schede video della famiglia Radeon basate sulla architettura RDNA2 di AMD. Nella giornata di ieri, in concomitanza di una conferenza riguardante l'andamento dei risultati trimestrali dell'azienda, Lisa Su ha confermato le sue intenzioni. Inoltre, potremmo attenderci un refresh dell'attuale serie Radeon RX 5000 presentata nel Luglio 2019.

Secondo le ultime indiscrezioni sappiamo che nel corso del 2020, AMD presenterà anche una proposta di fascia alta indicata in più occasioni con il nome di "Big Navi". Al momento ci sono solo indiscrezioni non confermate dal produttore, la scheda potrebbe utilizzare l'architettura RDNA2 con processo produttivo a 7nm+.

Cosa possiamo aspettarci dalle prossime schede AMD? Sicuramente un supporto hardware alla tecnologia Ray Tracing, un aspetto esclusivo (al momento) delle schede video NVIDIA GeForce RTX. Non è chiaro se AMD intenderà implementare questa funzione anche sulle schede attuali o esclusivamente sulla nuova generazione. 

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 01 > AMD pronta ad aggiornare le schede Navi e si prepara al lancio con le proposte RDNA2
Luca Rocchi, 2020-01-29 (Update: 2020-01-29)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.