Notebookcheck

Xiaomi: in arrivo l'aggiornamento software della GPU Adreno 650

GPU Driver Updater (Image Source: GSMArena)
GPU Driver Updater (Image Source: GSMArena)
In occasione dello scorso Snapdragon Tech Summit 2019, Qualcomm aveva confermato ai produttori di smartphone la possibilità di aggiornare i driver grafici dei propri dispositivi tramite le applicazioni relative disponibili negli store. La prima azienda a introdurre la novità è Xiaomi con l'app GPU Driver Update.
Luca Rocchi,

L'obiettivo dell'applicazione è quello di aggiornare il driver grafico Adreno 650, utilizzato in abbinamento allo Snapdragon 865, dei dispositivi Xiaomi come Mi 10 e Redmi K30 Pro. In aggiunta all'aggiornamento per le librerie OpenGL ES e Vulkan, il nuovo pacchetto offre ottimizzazioni ad importati titoli videoludici come PUGB Mobile e Fortnite. Allo stato attuale l'aggiornamento sarà limitato al territorio cinese, dove Xiaomi adotta uno store alternativo a quello di Google.

La speranza è quella di vedere presto gli aggiornamenti rilasciati con le stesse modalità anche in altri mercati, come quello europeo, utilizzando il Play Store di Google. Gli aggiornamenti verranno rilasciati periodicamente da Qualcomm solo per i SoC più recenti come Snapdragon 865 e Snapdragon 765. La gestione degli aggiornamenti è attualmente in mano a Google e rientra nelle installazione mensili che il produttore rilascia con cadenza regolare. Una nuova e più accurata gestione da parte dei produttori potrebbe aumentarne la frequenza e rendere l'esperienza di gioco e intrattenimento sempre più aggiornata, consentendo agli appassionati del gaming mobile di utilizzare al massimo delle prestazioni i titoli più recenti pubblicati sugli store.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 05 > Xiaomi: in arrivo l'aggiornamento software della GPU Adreno 650
Luca Rocchi, 2020-05- 1 (Update: 2020-05- 1)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.