Notebookcheck

Scoperta una falla nei DSP dei SoC Snapdragon: i dispositivi Android potrebbero spiare gli utenti

In un report intitolato "Acgille: DSP-Gate" presentato durante la conferenza DEF CON 2020, i ricercatori hanno evidenziato la presenza di oltre 400 vulnerabilità all'interno dei SoC Qualcomm, le quali potrebbero permettere ad utenti malintenzionati di controllare dispositivi Android per spiare, renderli inaccessibili e nascondere attività malevoli.
Luca Rocchi,

Secondo quanto riportato, le falle sarebbero localizzate all'interno dei DSP Hexagon dei processori Snapdragon, utilizzati in oltre il 40% dei dispositivi in tutto il mondo. Il DSP è sostanzialmente un processore di segnale digitale ottimizzato per eseguire funzioni matematiche e presente all'interno di cuffie, smartphone, altoparlanti intelligenti, attrezzatura audio da studio, sistemi di intrattenimento per veicoli e molto altro ancora. All'interno di uno smartphone, ad esempio, il processore DSP svolge le più disparate funzioni; dalla riproduzione di contenuti audio sino al riconoscimento della voce per l'attivazione dell'assistente vocale.

Nonostante Qualcomm abbia sviluppato delle patch di sicurezza atte a risolvere e mitigare i problemi rilevati dai ricercatori, i produttori non le avrebbero ancora implementate, rendendo la minaccia ancora attuabile. I ricercatori di Check Point Software Technologies ipotizzano che quasi tutti i telefoni Android con processori Snapdragon potrebbero essere esposti a potenziali attacchi. Sebbene i modelli Galaxy S di Samsung rientrino nella lista degli smartphone affetti, ricordiamo che in Europa tutti gli smartphone Galaxy S sono distribuiti con processori proprietari Samsung Exynos esenti da tali problematiche.

Check Point Research ha deciso di non pubblicare tutti i dettagli tecnici di queste vulnerabilità fino ad una completa risoluzione da parte dei produttori, al fine di evitare i possibili rischi descritti. La decisione di annunciare pubblicamente questa scoperta sarebbe stata presa per sensibilizzare l'opinione pubblica su questo genere di tematiche. Allo stato attuale non è chiaro quali processori Qualcomm Snapdragon siano vulnerabili e, nel corso dei prossimi mesi, potremmo assistere ad una pubblicazione di massa di patch da parte dei produttori.

(Source: checkpoint.com)
(Source: checkpoint.com)
(Source: checkpoint.com)
(Source: checkpoint.com)
(Source: checkpoint.com)
(Source: checkpoint.com)
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 08 > Scoperta una falla nei DSP dei SoC Snapdragon: i dispositivi Android potrebbero spiare gli utenti
Luca Rocchi, 2020-08-10 (Update: 2020-08-10)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.