Notebookcheck

Samsung Galaxy Z Fold 2, prime ipotesi sulla data di commercializzazione e pubblicate le immagini delle cover ufficiali

Quando arriverà in Italia?
Quando arriverà in Italia?
Ad inizio agosto, Samsung ha ufficializzato il nuovo dispositivo pieghevole Galaxy Z Fold 2 evidenziando le caratteristiche del dispositivo in relazione alla precedente variante distribuita nel corso del 2019. Nonostante Samsung abbia rivelato quasi ogni minimo dettaglio del nuovo smartphone di fascia alta, rimane ancora avvolta in un alone di mistero la data di commercializzazione ipotizzata ora, da un leaker, per l'inizio di settembre.
Luca Rocchi,

Il colosso sudcoreano ha presentato Galaxy Z Fold 2 da diverse settimane e, sebbene rimanga un dispositivo difficilmente accessibile a causa di un prezzo piuttosto elevato (oltre 2000 Euro in Italia), rimane ugualmente un prodotto capace di catalizzare l'attenzione del pubblico. Di Fold 2 ormai sappiamo quasi tutto e lo abbiamo potuto ammirare in più occasioni nelle immagini ufficiali rilasciate dal produttore e in diversi video. 

Come sappiamo, Galaxy Z Fold 2 5G (SM-F9160) è alimentato da una piattaforma SoC Qualcomm Snapdragon 865 abbinata a 12 GB di memoria RAM e 256 GB di spazio di archiviazione; si tratta di un processore di fascia alta compatibile con la connettività di ultima generazione anche in modalità 5G Dual Mode. Le novità non si limitano però al SoC ma si estendono anche al display, ora di dimensioni maggiori e quindi più sfruttabile per la produttività in mobilità. Galaxy Z Fold 2 beneficia di un display esteso da 7.6" con profili ultra sottili, risoluzione di 2208 x 1768 pixel e frequenza di aggiornamento di 120 Hz, seguito da un display secondario con una diagonale di poco superiore ai 6 pollici e una risoluzione di 2208 x 816 pixel. 

Per quanto concerne il reparto fotografico, Samsung segue la strada di Sony ed Apple posizionando pertanto sensori a bassa densità di Megapixel al fine di garantire elevate prestazioni in condizioni di scarsa luminosità. A questo proposito su Galaxy Z Fold 2 troviamo una tripla-fotocamera posteriore da 12 MP abbinata ad una doppia anteriore da 10 MP. All'appello manca solo un piccolo dettaglio, la data di lancio effettiva.

Il noto leaker Evan Blass suggerisce che i primi pre-ordini potrebbero partire il 2 settembre e solo il 18 settembre potrebbe esserci la disponibilità in volumi. Naturalmente al momento non ci sono conferme ufficiali, e non sappiamo neppure se Blass faccia riferimento a date valide solo per il mercato americano o anche per altre regioni. Nel frattempo, sulla pagina ufficiale bulgara di Samsung, sono apparse le prime cover realizzate in pelle e in aramide studiate per proteggere Galaxy Z Fold 2 da urti e graffi. 

Di seguito vi riportiamo alcune immagini nell'attesa di conoscere le date effettive di presentazione e il bundle che possiamo attendere all'interno del dispositivo che, condiserato il prezzo di vendita, sarà facilmente piuttosto ricco.

Cover in pelle (Image Source: Samsung)
Cover in pelle (Image Source: Samsung)
Cover in pelle (Image Source: Samsung)
Cover in pelle (Image Source: Samsung)
Cover in pelle (Image Source: Samsung)
Cover in pelle (Image Source: Samsung)
Cover in aramide con stand per scrivania (Image Source: Samsung)
Cover in aramide con stand per scrivania (Image Source: Samsung)
Cover in aramide con stand per scrivania (Image Source: Samsung)
Cover in aramide con stand per scrivania (Image Source: Samsung)
 

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 08 > Samsung Galaxy Z Fold 2, prime ipotesi sulla data di commercializzazione e pubblicate le immagini delle cover ufficiali
Luca Rocchi, 2020-08-21 (Update: 2020-08-21)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.