Notebookcheck

Rencesione del Monitor 4K Philips Brilliance 328P6VJEB 32"

Klaus Hinum, 👁 Klaus Hinum, Katja Steyrleuthner (traduzione a cura di G. De Luca), 08/23/2017

VA, UHD, 4K, MultiView Con molte sigle, il display da 32" Philips prova a conquistare clienti, ed affrontare il nostro test. Con la sua ampia superficie, risoluzione UHD, e prezzo basso, ha molti pro. In questo articolo vedremo come si comporta in termini di qualità dell'immagine, consumi energetici, e temperature.

Per la recensione originale in Tedesco, guardate qui.

Il Philips 328P6VJEB è un monitor desktop da 31,5" con risoluzione UHD/4K (3840x2160 pixels) e diagonale da 80,1 cm (~31,5"). Il display e la base sganciabile sono confezionati bene. E' facile unire i due componenti. Inoltre, c'è un cavo compatibile per ogni porta nella confezione (HDMI, DisplayPort, Audio, USB, and VGA).

Qualità di costruzione e Case

Il Brilliance 328P ha un design sobrio. La base curva argentata è quella che colpisce di più. Tuttavia, il design è sobrio e piacevole a guardarlo da vicino. In dettaglio al tatto sembra essere piuttosto nella media. I bordi sono relativamente spigolosi e utilizzano plastica economica dura. Tuttavia, i materiali sono abbastanza adeguati al suo prezzo. Le varie possibilità di regolazione, inclusa la funzione pivot sono dei vantaggi. A causa delle dimensioni del display, c'è abbastanza peso che carica sulla cerniera centrale. Di conseguenza, tende ad oscillare quando si digita su tavoli non molto stabili (es. il nostro tavolo in vetro Ikea). Abbiamo apprezzato il fatto che sia silenzioso indipendentemente dal livello di luminosità. Non abbiamo rilevato rumori di transistor o altri rumori.

Menu On-Screen / MultiView

Il menu del Brilliance 328P è progettato bene, ma mancano molte funzioni. In particolare abbiamo sentito la mancanza di una rapida regolazione della luminosità tramite scorciatoia o pulsanti dedicati. L'assenza di un sensore di luminosità rende la situazione anche peggiore. Dopo averlo assemblato, è raccomandabile usare immediatamente il menù per cambiare la modalità immagine da Adobe RGB ad sRGB e settare la versione usata di DisplayPort o HDMI. Per il resto, mancano i 60 Hz in 4K ed una buona riproduzione del colore.

MultiView è un menu separato. Consente l'uso di due segnali simultaneamente o per il picture-in-picture. Funzione è che non avuto problemi nel nostro test con due sorgenti 4K tramite HDMI (1.4) e DisplayPort. Tuttavia, sfortunatamente, l'HDMI 2.0 non ha funzionato (né in modalità immagine singola, né in MultiView). Ad esempio, abbiamo testato con l'Asus ROG Zephyrus GX501VIK e l'Acer Aspire E5-553G.

Luminosità e Contrasto

Rivestimento matto del display RGB pixels
Rivestimento matto del display RGB pixels
Distribuzione della luminosità con una esposizione maggiore
Distribuzione della luminosità con una esposizione maggiore

Con una luminosità massima di 230 cd/m² in media, il monitor Philips 4K Desktop ha valori normali. L'Asus PB287Q non ha fatto di meglio nel nostro test con 220 cd/m2. I displays di buoni portatili sono nettamente più luminosi andando oltre i 500 cd/m² in quanto devono essere usati anche in ambienti aperti.

Grazie al basso livello del nero di 0.09 cd/m², il display Philips ha un eccellente contrasto di 2822:1 al centro. A questo riguardo, riesce a superare il PB287Q e i displays dei portatili migliori con 1000:1 - 1500:1. Il contrasto è elevato con 1050:1 (30 - 0.029 cd/m²) anche con luminosità minima.

Nonostante l'ampia superficie del display, la distribuzione della luminosità è relativamente omogenea. Con una esposizione maggiore (guardate la foto), potete tuttavia notare una maggiore luminosità negli angoli.

214
cd/m²
228
cd/m²
220
cd/m²
234
cd/m²
254
cd/m²
220
cd/m²
215
cd/m²
242
cd/m²
232
cd/m²
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 254 cd/m² Media: 228.8 cd/m² Minimum: 29.9 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 84 %
Contrasto: 2822:1 (Nero: 0.09 cd/m²)
ΔE Color 2.6 | 0.6-29.43 Ø6
ΔE Greyscale 3.6 | 0.64-98 Ø6.2
99.9% sRGB (Argyll 3D) 62.7% AdobeRGB 1998 (Argyll 3D)
Gamma: 2.21
Philips 328P6VJEB
3840x2160, 32
Asus PB287Q
3840x2160, 28
Apple iPad Pro 12.9 2017
2732x2048, 12.9
Lenovo ThinkPad P51 20HH0016GE
LEN40BD, B156ZAN02.1, 3840x2160, 15.6
Apple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555)
APPA031, 2880x1800, 15.4
Response Times
50%
-76%
-89%
-133%
Response Time Grey 50% / Grey 80% *
15.7 (6.1, 9.6)

6.7 (2.2, 4.5)

17 (9.5, 7.5)
-8%

5.2 (3, 2.2)
67%

41.6 (20.4, 21.2)
-165%
40.8 (20.8, 20)
-160%
48 (23.6, 24.4)
-206%
Response Time Black / White *
21.3 (14.5, 6.8)
7.7 (5.8, 1.9)
64%

4.9 (2.4, 2.5)
77%

18.4 (6, 12.4)
14%
25.2 (14, 11.2)
-18%
33.8 (19.6, 14.2)
-59%
PWM Frequency
119000 (80, 210)
Screen
-39%
14%
-22%
-10%
Brightness middle
254
243
-4%
650
156%
317
25%
545
115%
Brightness
229
218
-5%
614
168%
309
35%
523
128%
Brightness Distribution
84
83
-1%
90
7%
89
6%
86
2%
Black Level *
0.09
0.28
-211%
0.42
-367%
0.36
-300%
0.44
-389%
Contrast
2822
868
-69%
1548
-45%
881
-69%
1239
-56%
Colorchecker DeltaE2000 *
2.6
3.49
-34%
1
62%
2.7
-4%
1.6
38%
Colorchecker DeltaE2000 max. *
6.2
1.9
69%
4.1
34%
3.8
39%
Greyscale DeltaE2000 *
3.6
2.95
18%
1.5
58%
3
17%
1.9
47%
Gamma
2.21 100%
2.2 100%
2.25 98%
2.27 97%
2.26 97%
CCT
6556 99%
6811 95%
6734 97%
6077 107%
6834 95%
Color Space (Percent of AdobeRGB 1998)
62.7
60
-4%
87.6
40%
Color Space (Percent of sRGB)
99.9
99.5
0%
Media totale (Programma / Settaggio)
6% / -9%
-31% / -4%
-56% / -33%
-72% / -34%

* ... Meglio usare valori piccoli

Angoli di visuale

Philips loda gli ampi angoli di visuale del Brilliance 328P. Questo è vero quando lo si guarda dai lati e i colori restano stabili a lungo. Non si notano nemmeno grosse variazioni di colore quando lo si guarda dall'alto o dal basso. Tuttavia, una perdita di luminosità si nota con ampi movimenti della testa. Se vi sedete vicino al display, l'immagine appare leggermente meno "vibrante" nella estremità inferiore del display. I pannelli IPS hanno prestazioni nettamente migliori rispetto ai pannelli VA a questo riguardo. Tuttavia, mostra i suoi vantaggi se paragonato con i pannelli TN come quello dell'Asus PB287Q.

PWM / Display Flickering

Indipendentemente dal livello di luminosità, non abbiamo rilevato sfarfallio della retroilluminazione. Apparentemente, Philips non usa il PWM per il controllo della luminosità. Pertanto, il display non dovrebbe stancare gli occhi o portare mal di testa anche se usato per molto tempo. Tuttavia, è importante che la luminosità sia regolata in base all'ambiente. Sfortunatamente, la regolazione della luminosità è limitata dal fatto che può essere effettuata solo dal menu.

Sfarfallio dello schermo / PWM (Pulse-Width Modulation)

Per ridurre la luminosità dello schermo, alcuni portatili accendono e spengono la retroilluminazione in rapida successione - un metodo chiamato Pulse Width Modulation (PWM). Questa frequenza di ciclo a livello ideale non dovrebbe essere percepibile dall'occhi umano. Se tale frequenza è troppo bassa, gli utenti con occhi sensibili potrebbero stancarsi gli occhi o avere mal di testa o anche notare uno sfarfallio.
flickering dello schermo / PWM non rilevato

In confronto: 51 % di tutti i dispositivi testati non utilizza PWM per ridurre la luminosita' del display. Se è rilevato PWM, una media di 13621 (minimo: 43 - massimo: 2500000) Hz è stata rilevata.

Refresh Rates dell'immagine

Grigio - grigio con il settaggio overdrive massimo.
Grigio - grigio con il settaggio overdrive massimo.

L'overdrive (chiamato SmartResponse) non è abilitato di default. Di conseguenza i tempi di risposta grigio-grigio e nero-bianco sono piuttosto medi (per display desktop). Tuttavia, il pannello MVA è superiore se confrontato con i display dei portatili, che di solito sono più lenti. Se settate la SmartResponse su "fastest", i tempi di risposta grigio-grigio scendono nettamente a 2.2 e 4.5 ms (6.7 ms vs 15.7 ms con i settaggi di default).

Tempi di risposta del Display

I tempi di risposta del display mostrano quanto sia veloce lo schermo a cambaire da un colore all'altro. Tempi di risposta lenti possono creare sovrapposizioni negloi oggetti in movimento. Specialmente i giocatori patiti del 3D dovrebbero usare uno schermo con tempi di risposta bassi.
       Tempi di risposta dal Nero al Bianco
21.3 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 14.5 ms Incremento
↘ 6.8 ms Calo
Lo schermo mostra buoni tempi di risposta durante i nostri tests, ma potrebbe essere troppo lento per i gamers competitivi.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.8 (minimo) a 240 (massimo) ms. » 26 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (24.9 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
15.7 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 6.1 ms Incremento
↘ 9.6 ms Calo
Lo schermo mostra buoni tempi di risposta durante i nostri tests, ma potrebbe essere troppo lento per i gamers competitivi.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.9 (minimo) a 636 (massimo) ms. » 10 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (39.6 ms).
       Tempo di risposta dal 50% Grigio all'80% Grigio
6.7 ms ... aumenta ↗ e diminuisce ↘ combinato↗ 2.2 ms Incremento
↘ 4.5 ms Calo
Lo schermo ha mostrato valori di risposta molto veloci nei nostri tests ed è molto adatto per i gaming veloce.
In confronto, tutti i dispositivi di test variano da 0.9 (minimo) a 636 (massimo) ms. » 5 % di tutti i dispositivi è migliore.
Questo significa che i tempi di risposta rilevati sono migliori rispettto alla media di tutti i dispositivi testati (39.6 ms).

Rirproduzione del colore

Misuriamo la fedeltà del colore con il software CalMAN ed il nostro fotospettrometro X-Rite i1Pro 2. Il test ColorChecker riporta un valore buono, ma non molto buono DeltaE 2000 di 3,4 con i settaggi di default. Se scegliete l'sRGB nel menu, i risultati migliorano nettamente a 2,6. Dopo la calibrazione con il software X-Rite-i1Match, il risultato migliora ad appena 2,5. I displays migliori hanno un valore di 1 (es. l'Apple iPad Pro 12, 9/2017) nel nostro test.

Le scale di grigi sono leggermente peggiori nel nostro modello di test ed arrivano ad un valore DeltaE 2000 di appena 3,6. Tuttavia, i valori della scala di grigi sono leggermente superiori alla media ColorChecker in quasi tutti i dispositivi di test. L'Asus PB287Q fa leggermente meglio con 2,95.

Con il 99.9% di copertura sRGB, il display si fa notare a questo riguardo.

Consumi energetici

Grazie alla retroilluminazione LED, i consumi del grande display da 32" restano in limiti ragionevoli. Abbiamo rilevato tra 47 e 48 watts nel modello 4K via DisplayPort ed OS X con luminosità massima. I 55 watts dichiarati quindi non sono veritieri, il nostro modello di test riesce a fare di meglio. Con la luminosità al 50%, i consumi scendono a 32,9 watts. Con luminosità minima (0% dal menu), il consumo è di appena 22,1 watts. Abbiamo rilevato appena 0,1 watts in stand-by. Di conseguenza, non è assolutamente necessario spegnere il display con il pulsante fisico. Come ci aspettavamo, il consumo è di 0 quando il display è spento completamente.

Temperature

Il Philips 328P anche qui resta in limiti ragionevoli. Abbiamo rilevato un massimo di 32,9° (~91 °F) dopo utilizzo prolungato a temperatura ambientale di 20,7° (~69 °F) e luminosità massima (39 °C/~102 °F hotspot nell'immagine della nostra fotocamera termica). Al centro raggiunge i  29°C (~84 °F).

Casse

Le casse integrate sono sufficientemente potenti, ma non molto lineari. Le casse integrate nell'attuale MacBook Pro producono un suono migliore.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2039.837.439253734.834.63136.734.634.84035.734.636.85034.334.134633633.831.48038.133.53110045.338.729.412558.652.929.716062.256.230.520071.964.729.625076.170.727.331575.869.62640075.368.326.250073.667.224.563082.67623.980082.676.222.7100080.774.122.7125077.470.721.9160073.465.921.6200064.75821.7250065.859.921.3315066.36021.2400066.56021.1500064.758.221.263006457.621.1800065.458.721.41000060.954.321.41250058.752.121.31600057.951.521.3SPL87.480.834.48134.5N69.6472.347.12.3median 66.3median 60median 21.9Delta7.16.32.740.638.132.233.332.633.833.739.534.339.629.448.828.652.227.35927.968.126.458.925.46723.967.922.666.123.374.922.875.721.573.42069.620.174.719.476.618.779.81873.318.173.217.874.717.871.817.874.318.17718.37018.272.318.268.318.572.131.5871.676.6median 19.4median 72.32.83.3hearing rangehide median Pink NoisePhilips 328P6VJEBApple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555)
Philips 328P6VJEB analisi audio

(+) | gli altoparlanti sono relativamente potenti (87 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(±) | bassi ridotti - in media 9.6% inferiori alla media
(±) | la linearità dei bassi è media (14.4% delta rispetto alla precedente frequenza)
Medi 400 - 2000 Hz
(±) | medi elevati - circa 10.4% superiore alla media
(±) | linearità dei medi adeguata (8.2% delta rispetto alla precedente frequenza)
Alti 2 - 16 kHz
(+) | Alti bilanciati - appena 1.5% dalla media
(+) | alti lineari (3.2% delta rispetto alla precedente frequenza)
Nel complesso 100 - 16.000 Hz
(±) | la linearità complessiva del suono è media (16.5% di differenza rispetto alla media
Rispetto alla stessa classe
» 21% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 6% simile, 73% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 3%, medio di 21%, peggiore di 53%
Rispetto a tutti i dispositivi testati
» 21% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 6% similare, 73% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 3%, medio di 21%, peggiore di 53%

Apple MacBook Pro 15 2017 (2.8 GHz, 555) analisi audio

(+) | gli altoparlanti sono relativamente potenti (87 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(±) | bassi ridotti - in media 7.8% inferiori alla media
(±) | la linearità dei bassi è media (11.3% delta rispetto alla precedente frequenza)
Medi 400 - 2000 Hz
(+) | medi bilanciati - solo only 3.1% rispetto alla media
(±) | linearità dei medi adeguata (7.7% delta rispetto alla precedente frequenza)
Alti 2 - 16 kHz
(+) | Alti bilanciati - appena 1.8% dalla media
(+) | alti lineari (5.1% delta rispetto alla precedente frequenza)
Nel complesso 100 - 16.000 Hz
(+) | suono nel complesso lineare (7.3% differenza dalla media)
Rispetto alla stessa classe
» 3% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 1% simile, 96% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 3%, medio di 19%, peggiore di 41%
Rispetto a tutti i dispositivi testati
» 0% di tutti i dispositivi testati in questa classe è stato migliore, 0% similare, 99% peggiore
» Il migliore ha avuto un delta di 3%, medio di 21%, peggiore di 53%

Pro

+ works silenty
+ many adjustment possiblities
+ manual power switch
+ high contrast

Contro

- no USB-C / Thunderbolt port
- no brightness sensor and brightness can not be adjusted directly via shortcuts
- slightly wobbly stand
- modest viewing angles
- HDMI 2.0 did not work with all devices tested (only 1.4 with 4K / 30Hz)

Giudizio Complessivo

Il Philips Brilliance 328P6VJEB è un display 4K grande e relativamente economico (Amazon: circa 676 Euro/~$794). Abbiamo apprezzato la riproduzione del colore, il contrasto, l'ergonomia, la copertura del colore, l'efficienza energetica, e l'assenza di sfarfallio della retroilluminazione. Gli angoli di visuale orizzontali parzialmente limitati e la calibrazione non perfetta dei colori lo rendono un po' meno adatto all'utilizzo professionale da parte di fotografi. Il ritardo di input segnalato da Prad.de potrebbe essere limitato al gaming. Tuttavia, il Brilliance 328P è perfettamente adatto ad applicazioni da ufficio e riproduzione media.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Rencesione del Monitor 4K Philips Brilliance 328P6VJEB 32"
Klaus Hinum, 2017-08-23 (Update: 2017-08-23)