Notebookcheck

MIUI 12, presentazione ufficiale attesa il 27 aprile

Teaser
In seguito alle numerose indiscrezioni trapelate nelle precedenti giornate, era ormai prevedibile un imminente presentazione della nuova interfaccia grafica di Xiaomi. Il produttore cinese ha confermato che MIUI 12 verrà annunciata il 27 aprile in Cina, in occasione dell'evento di lancio di Mi 10 Youth Edition (la versione cinese di Mi 10 Lite).
Luca Rocchi,

Sebbene Xiaomi non abbia rilasciato alcun dettaglio riguardante le novità che verranno introdotte, MIUI 12 dovrebbe essere una naturale evoluzione dell'attuale MIUI 11 con diversi miglioramenti sia dal punto di visto grafico sia per quanto riguarda le funzionalità supportate. Secondo quanto riportato sino ad ora, gli sviluppatori sarebbero all'opera per offrire una maggiore uniformità grafica tra icone e schermate, adottando uno stile più minimale. 

Previsto un aggiornamento per l'applicazione Temi con la nuova sezione dedicata all'Always-On-Display, dove l'utente potrà selezionare le immagini e le animazioni preferite in sostituzione a quelle predefinite. La modalità scura potrebbe ricevere ulteriori migliorie e abbracciare maggiori applicazioni che al momento non la supportano completamente. Inoltre, tra le altre novità, ci sarebbe un nuovo sistema di notifiche.

I dispositivi che dovrebbero ricevere la nuova interfaccia grafica sono numerosi: si parte con tutta la serie Mi 8/9/10 di Xiaomi sino ad arrivare ai dispositivi Redmi Note 7/8/9 e 5/6/7/8. Inoltre anche i modelli POCO F1 e X2 dovrebbero beneficiare dell'aggiornamento. Per il momento non ci sono ulteriori dettagli e solo tra qualche giorno sapremo tutte le novità della MIUI 12.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 04 > MIUI 12, presentazione ufficiale attesa il 27 aprile
Luca Rocchi, 2020-04-22 (Update: 2020-04-22)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor - 2014 articles published on Notebookcheck since 2020
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.