Notebookcheck

Corsair vuole entrare in borsa: l'offerta pubblica iniziale quotata a 100 milioni di Dollari

IPO da 100 M di Dollari (Image Source: Forbes)
IPO da 100 M di Dollari (Image Source: Forbes)
Corsair Gaming, il noto produttore di componentistica e periferiche dedicate agli appassionati di videogiochi, ha presentato alla SEC (l'ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori) i primi documenti per una IPO, con una offerta iniziale di 100 milioni di Dollari con l'obiettivo di quotarsi sul mercato.
Luca Rocchi,

A riportare la notizia nella giornata di ieri è stato il quotidiano economico Forbes e secondo quanto condiviso dalla società, Corsair avrebbe venduto 190 milioni di prodotti per gaming e streaming dal 1998 a oggi e di questi oltre 85 milioni sono stati venduti negli ultimi cinque anni. Inoltre ricordiamo che Corsair vende anche direttamente sul proprio sito, limitando alcuni fattori di rischio collegati alla dipendenza dalle vendite su Amazon che solo quest'anno han pesato per oltre il 25% del fatturato. 

Fondata nel 1994, Corsair ha ampliato anno dopo anno il proprio portfolio di prodotti arrivando ad offrire quasi tutto il necessario per costruire il proprio sistema da gioco. Nei primissimi anni la società era principalmente focalizzata sulle memorie server e, solo successivamente, si è dedicata al settore consumer con moduli dedicati anche agli overclocker. In seguito la società ha lavorato per introdurre periferiche da gioco, alimentatore, sistemi di raffreddamento sino ad arrivare agli accessori necessari agli streamer. 

Una quota di maggioranza è ora nelle mani di EagleTree Capital e quest'anno Corsair ha raggiunto un utile netto di 31.3 milioni a dispetto di una perdita di 26.7 milioni, registrata nello stesso periodo dell'anno scorso. Allo stato attuale non è chiaro quale sarà la data di collocamento.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 08 > Corsair vuole entrare in borsa: l'offerta pubblica iniziale quotata a 100 milioni di Dollari
Luca Rocchi, 2020-08-25 (Update: 2020-08-25)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.